Come iniziano le tradizioni – parte 1

368Report
Come iniziano le tradizioni – parte 1

Come iniziano le tradizioni – parte 1

Una storia originale di Starrynight.

Godere.

È stata l'ennesima conclusione di una lunga giornata di duro lavoro presso la fattoria della famiglia Fletcher. Finirono di divorare l'abbondante pasto preparato da Liz e, dopo essersi seduti insieme in soggiorno a leggere, guardare la TV e ascoltare musica, i bambini gradualmente andarono a letto.

I Fletcher avevano 5 bellissimi figli: i gemelli Zach e Molly che avevano quasi diciotto anni, Presley che ne aveva sedici, Jack che ne aveva tredici e Lisa che ne aveva dieci. Tutti e cinque i bambini sono stati istruiti a casa dai loro amorevoli genitori che si sono assicurati di dare ai loro figli la migliore istruzione possibile, oltre a lavorare e aiutare in casa e nella fattoria.

Dopo che tutti i bambini si ritirarono nelle loro stanze, Liz diede a Tom, che si era addormentato, una spinta affettuosa e lo trascinò nella loro camera da letto. Entrambi si prepararono per andare a letto e si infilarono sotto le coperte.

"Tesoro," disse Liz poco dopo essere andati a letto "c'è qualcosa di cui volevo parlarti da un po'." Tom era troppo stanco per notare l'ansia nella voce di sua moglie.

"Cosa c'è, tesoro?" Le chiese mentre la guardava, la lampada sul comodino diffondeva un bagliore inquietante sul suo bel viso e sui lunghi capelli biondi e sporchi.

"Volevo parlarti di Molly e Zach." disse Liz a suo marito con voce gentile.

"Oh," disse Tom sorpreso "e loro?"

"Beh, il loro compleanno si avvicina e tanto per cominciare compiono diciotto anni," disse Liz "e non abbiamo nemmeno iniziato a prepararli per il prossimo anno."

"Ma Liz," disse Tom con un sospiro, "ne abbiamo già parlato. Dovrebbero ricevere le lettere di accettazione da un giorno all'altro. L'anno prossimo andranno al college e, per quanto sia difficile per noi, abbiamo bisogno di accettarlo."

"Lo so," disse Liz un po' frustrata "non è di questo che sto parlando. Voglio assicurarmi che inizino il college preparati in ogni modo possibile."

"Tesoro," disse amorevolmente Tom a sua moglie, "sia Zach che Molly sono incredibilmente intelligenti. Abbiamo visto i loro punteggi nei test. Si sono classificati più in alto del novantacinque per cento dei bambini della loro età. Abbiamo insegnato loro come meglio potevamo, e Non penso che dobbiamo preoccuparci di questo."

"E le cose che non possono imparare da un libro?" Liz chiese "Questo è ciò che mi preoccupa. Non hanno mai avuto amici della loro età se non tra di loro. So che sono entrambi amichevoli, brillanti e simpatici. Ma tutti i ragazzi che incontreranno l'anno prossimo sono cresciuti completamente diversi da loro. Crescendo avevano gruppi di amici, fidanzati e fidanzate. I nostri figli non hanno mai avuto nemmeno il loro primo bacio, per non parlare del sesso."

"Quindi è questo che ti preoccupa." Tom disse comprensivo "Ho capito, hai ragione. Dobbiamo parlare un'altra volta con loro prima che se ne vadano. Spiega loro più in dettaglio sul sesso e come assicurarsi che stiano al sicuro."

"Tom" disse Liz al marito guardandolo profondamente negli occhi castani "Non credo che basterà."

"Va bene, allora cosa suggerisci?" chiese Tom a sua moglie.

"Penso che dobbiamo adottare un approccio più pratico."

"Cosa dovrebbe significare?" chiese Tom sorpreso e si svegliò immediatamente. Guardò intensamente sua moglie.

"Significa che penso che dovrebbero effettivamente vedere cos'è il sesso e come viene fatto." disse Liz, temendo leggermente la risposta di suo marito.

"Sei serio?" chiese Tom quasi saltando giù dal letto "E allora, vorresti semplicemente chiamarli qui una notte e dire 'Ciao ragazzi, accomodatevi. Vogliamo che guardiate mamma e papà mentre scopano così sarete pronti per il college' ?"

"Questa è un'opzione." disse Liz cercando di mantenere la calma ma sentiva il suo viso diventare rosso.

"Un'opzione?" Tom disse incredulo "Qual è l'altro?" chiese quasi spaventato dalla risposta.

"Tesoro, so che è difficile per te ascoltarmi, e credimi, è difficile per me parlarne. Ma per favore ascoltami fino in fondo." disse Liz cercando di calmare Tom "Un'altra opzione, che penso sarebbe meglio per loro, è che facciano davvero esperienza del sesso. Solo così sapranno com'è e come si fa."

"E con chi faranno sesso esattamente?" chiese Tom cercando di sembrare calmo come aveva chiesto sua moglie. In risposta Liz gli diede semplicemente un'alzata di spalle che lo spaventò più di qualsiasi cosa avrebbe potuto dire, o almeno così pensava. "Vuoi che facciano sesso tra loro?" chiese Tom disgustato.

"Ci ho pensato," ammise Liz "ma penso che potrebbe essere un po' troppo traumatico per la loro prima volta." Liz fece una pausa e fece un respiro profondo prima di continuare. "In realtà stavo pensando a noi." disse Liz e aspettò la dura risposta di suo marito.

"Noi?" Tom disse disgustato e scioccato. "Tesoro, ti amo più di ogni altra cosa," disse Tom in tono tenero e tenne in braccio Liz, "ma non puoi essere seria su questa cosa. Stai parlando di fare sesso con i nostri figli!"

"Tom," disse Liz con voce comprensiva "So che sembra contorto e sbagliato e forse anche disgustoso, ma voglio che tu pensi a cosa potrebbe accadere se non facciamo nulla. Immagina che vadano al college. Immagina il primo incontro sessuale di Molly con un ragazzo. Probabilmente inizierà ad uscire con il primo ragazzo della confraternita che ci prova con lei e sappiamo entrambi che non sarà un ragazzo carino e rispettoso che va in chiesa. Alla prima occasione che avrà, le toglierà le mutandine e loro lo faranno fare sesso.

"Molly non avrà la minima idea di quello che sta facendo, e puoi scommettere che il ragazzo ne approfitterà. Farà quello che vuole con lei, stappando la ciliegina della nostra bambina senza pensarci due volte. Potrebbe anche parlarle senza usare il preservativo, cosa che ci riuscirà, perché lei non conosce davvero la differenza tra fare sesso con o senza preservativo. Poi sappiamo che la nostra bellissima figlioletta è incinta e i suoi prossimi vent'anni sono rovinati.

Mentre Tom ascoltava sua moglie, cominciava a capire di cosa stava parlando. L'immagine vivida che aveva dipinto non era affatto inverosimile e non c'era alcuna intenzione di lasciare che accadesse qualcosa del genere a nessuno dei suoi figli.

"Diciamo per un secondo che sono d'accordo con te." Tom disse a sua moglie mentre rifletteva per un po' sulle sue parole in silenzio "Cosa suggerisci di fare?"

"Non ci ho pensato fino in fondo," disse al marito "Ma fondamentalmente, pensavo che quando compiranno diciotto anni, prenderemo Zach e Molly da parte di notte, ne parleremo con loro e poi lo faremo con loro." ." Liz finì di dire e osservò suo marito mentre rifletteva sulla cosa in silenzio.

"Penso che se lo facciamo davvero, dobbiamo farlo separatamente." Tom disse a Liz. Non poteva credere che ci stesse davvero pensando seriamente. "Tu e Zach in una stanza e io e Molly in un'altra. Penso che vederci fare sesso per la prima volta sia troppo. È già abbastanza difficile fare sesso per la prima volta con i tuoi genitori, non c'è bisogno di aggiungere altro ."

"Hai ragione tesoro, è una buona osservazione." Liz disse felice a suo marito "Allora sei d'accordo con me?"

"Liz," disse Tom lanciandole uno sguardo serio "pensi davvero che potresti convincerti a fare sesso con il nostro ragazzo?"

"Non sarà molto facile," ha detto Liz, "Ma quello che ho cercato di fare nell'ultima settimana, è stato guardarlo non come nostro figlio, ma come un uomo. È stato allora che ho iniziato a notare quanto fosse diventato grande e bello. " Liz ripensò al figlio maggiore, ai suoi corti capelli castano chiaro, alle spalle larghe, alle braccia forti e al bel viso. "Ti suggerisco di provare a fare lo stesso con Molly. Prova a vederla come una donna e non come una bambina. Inizierai a notare quanto è diventata grande e bella."

"Va bene allora," disse Tom dopo aver ascoltato sua moglie "Sono disposto a fare un tentativo."

Nelle due settimane successive al compleanno dei gemelli, Tom e Liz continuarono a discutere dell'argomento ogni sera prima di andare a letto. Hanno pianificato come procedere e si sono dati reciprocamente consigli su cosa fare una volta rimasti soli con i propri figli.

Tom ascoltò il consiglio di sua moglie e ogni volta che guardava sua figlia cercava di guardarla come una donna. Osservò Molly in giro per casa, osservando il suo bel viso e i corti capelli biondo sporco. Guardò il suo giovane corpo atletico, il culetto stretto e le piccole tette sode che erano molto più piccole di quelle grandi e rotonde di Liz. Dopo alcuni giorni, Tom notò che funzionava. Ogni volta che guardava Molly, vedeva un'attraente giovane donna mentre solo la settimana scorsa aveva visto una bambina.

La settimana prima del compleanno dei gemelli, la famiglia si svegliò in un caldo sabato mattina soleggiato. Faceva sorprendentemente caldo per essere metà marzo e i bambini, entusiasti del tempo, corsero tutti allo stagno che la famiglia aveva nella loro grande proprietà.

Quando Liz e Tom raggiunsero i loro figli, avevano finito di sistemare le sedie a sdraio che avevano portato con sé e iniziarono a spogliarsi e a indossare i costumi da bagno. Si sedettero vicino ai bambini e li guardarono mentre saltavano nell'acqua fredda urlando di gioia.

Liz guardò Zach mentre entrava nell'acqua fredda indossando solo il costume da bagno. Ormai era alto quanto suo padre, era alto circa un metro e ottanta e aveva gran parte del fisico di suo padre. Era un bel giovane con spalle larghe, braccia forti, petto muscoloso e gambe grosse. Lavorando nella fattoria per tutta la sua vita lo ha mantenuto in ottima forma.

Accanto a Liz, Tom era seduto e guardava attentamente Molly mentre si spogliava e restava in bikini ed entrava in acqua. Tom non la vedeva così dall'estate ed era stupito di quanto fosse cresciuta. Guardò la sua pelle chiara e liscia e le sottili curve femminili. La osservò mentre entrava lentamente nell'acqua, studiando il suo culo stretto vestito in bikini e quando si voltò, guardò le sue adorabili tette da adolescente. Guardando sua figlia, Tom si ritrovò a immaginare di togliere i vestiti a Molly e poi di leccarle ogni parte del corpo nudo. Scosse velocemente la testa, cercando di scacciare dalla mente quei pensieri inquietanti.

"Vado a raggiungere i bambini in acqua," disse Liz a Tom "vieni?" lei chiese.

"Tra un po'" rispose Tom, e Liz annuì. Notò che guardava Molly e sapeva esattamente cosa stava pensando. Era la stessa cosa che stava pensando guardando Zach.

Liz si alzò e lentamente si tolse la maglietta e la gonna prima di entrare in acqua. Tom guardò sua moglie e ammirò la sua bellezza. All'età di 41 anni era ancora in ottima forma e aveva un corpo fantastico. Osservò il suo delizioso culo mentre ondeggiava da un lato all'altro.

"Papà, papà, vieni?" chiamò una voce accanto a lui facendolo distogliere lo sguardo. Era Presley e lei uscì dall'acqua per convincerlo a unirsi a loro.

"Sì, arrivo tesoro." Disse guardando la sua sedicenne in piedi davanti a lui, tutta bagnata, in bikini. Presley sembrava molto diversa da sua sorella maggiore. Era più bassa di lei di qualche centimetro, e mentre Molly aveva ereditato i capelli biondi da sua madre, Presley aveva lunghi capelli castano chiaro che aveva ricevuto da lui. Presley aveva anche una figura molto più sana di sua sorella, con un sedere rotondo e succoso e tette grandi e pesanti che, anche se aveva solo sedici anni, corrispondevano già in dimensioni a quelle di sua madre.

Tom osservò il giovane corpo di sua figlia, notando che il suo bikini era almeno 2 taglie più piccolo per lei. Sottolineava quanto si era sviluppata negli ultimi mesi e Tom non poteva fare a meno di guardare i suoi seni mentre fuoriuscivano dal top del bikini. Copriva poco più dei suoi capezzoli.

"Papà?" chiese Presley quando vide suo padre fissarla e pensò che stesse sognando ad occhi aperti.

"Scusa tesoro" disse suo padre e scosse la testa. Poi si alzò velocemente in piedi, si tolse la maglietta, corse nello stagno e si immerse subito nell'acqua fredda.

La notte prima del grande giorno, Liz e Tom erano entrambi incredibilmente nervosi quando andarono a letto insieme. Parlarono per più di un'ora del loro programma per il giorno successivo. Entrambi si sentivano un po' in colpa per questo ed erano chiaramente a disagio per quello che avrebbero fatto. Ad un certo punto, Tom ha persino detto di rinunciare, ma dopo aver parlato di nuovo con sua moglie, assicurandogli che era per il bene dei loro figli, hanno mantenuto intatto il loro piano e sono riusciti a dormire un po'.

Finalmente arrivò il compleanno dei gemelli e tutta la casa era in fermento per l'eccitazione. I compleanni erano sempre un'occasione speciale in casa, e doppia, ancor di più. Era consuetudine che il festeggiato o la festeggiata si prendessero un giorno libero e il resto della famiglia si occupasse delle loro faccende quotidiane.

La giornata è iniziata con una grande colazione in famiglia preparata da Liz. Dopo aver mangiato, ciascuno dei membri della famiglia è andato a studiare o a lavorare nella fattoria mentre Molly e Zach si rilassavano. Zach giocava al computer mentre Molly leggeva leggermente e faceva schizzi. A mezzogiorno si prepararono un piccolo cestino da picnic e andarono allo stagno dove mangiarono, nuotarono e si rilassarono finché non fece freddo.

Quando venne la sera, l'intera famiglia tornò a casa e si lavò per la deliziosa cena di compleanno che Liz, con l'aiuto di Jack e Lisa, preparò. Tutta la famiglia si è vestita bene prima di sedersi attorno al tavolo.

Chiacchiere gioiose e risate riempivano la sala da pranzo mentre la famiglia cenava. Mangiarono il cibo delizioso, chiacchierarono tra loro e aprirono una bottiglia di vino, versandone anche un bicchiere per ciascuno dei gemelli. Dopo cena si ritirarono in soggiorno per il dessert e i regali.

Molly, che amava dipingere, ha ricevuto un kit da disegno dall'aspetto professionale mentre Zach, che amava pescare, ha ricevuto una nuova attrezzatura. La serata andò avanti finché non cominciò a farsi tardi e Presley, Jack e Lisa andarono a letto, lasciando Zach e Molly soli con i loro genitori.

Nessuno dei bambini notò l'ansia dei genitori mentre Tom e Liz bevevano il loro terzo bicchiere di vino. Continuavano a sedersi attorno al tavolo del soggiorno a parlare, Liz e Tom cercavano di trovare il coraggio per sollevare l'argomento delicato.

"Ragazzi," iniziò a dire Liz dopo aver ricevuto un cenno da suo marito "c'è un'altra cosa che abbiamo pianificato per voi." Entrambi i bambini guardarono i genitori con curioso piacere.

"È qualcosa che abbiamo concordato entrambi che è molto importante che tu possa sperimentare", ha continuato Tom "e vogliamo assicurarci che tu abbia la migliore esperienza possibile." Tom disse, chiaramente molto nervoso.

"Grazie mamma, grazie papà." Molly disse: "Ragazzi, non dovevate fare nient'altro".

"Sì," concordò Zach con la sorella "Ma di cosa si tratta?" chiese alle risate nervose dei suoi genitori.

"Zach tesoro, perché non vieni con me e te lo faccio vedere." disse Liz alzandosi. Indossava un maglione color crema e jeans chiari e attillati.

"E Molly," disse Tom a sua figlia mentre osservava il suo corpo "tu vieni con me."

"Ok" dissero con espressione confusa mentre si alzavano e seguivano i genitori. Zach seguì sua madre, camminando dietro di lei ed entrando nella camera degli ospiti, proprio come Molly seguì suo padre nella camera dei suoi genitori ed entrò dietro di lui. Queste erano le uniche due camere da letto al piano inferiore e, poiché ogni bambino seguiva un genitore, Tom e Liz chiudevano ciascuna porta dietro di sé e si assicuravano di chiuderla a chiave.

"Mamma, cosa facciamo qui?" Zach chiese a sua madre se, con sua sorpresa, lei avesse chiuso la porta dietro di lui. Erano solo loro due, soli nella camera degli ospiti.

"Non preoccuparti Zach" disse Liz a suo figlio con un sorriso rassicurante. Si sedette sul bordo del letto matrimoniale e Liz si sedette accanto a lui. Guardò suo figlio, seduto lì con una maglietta bianca a maniche corte e lunghi jeans neri. Cercò di concentrarsi sul suo corpo muscoloso e di guardarlo come un uomo, ma non funzionava così bene come nelle settimane precedenti.

"Mamma?" Disse Zach mentre continuava a guardare sua madre con aria interrogativa.

"Sì, scusa tesoro," disse scuotendo brevemente la testa "Probabilmente ti starai chiedendo perché siamo qui. Beh, tuo padre ed io abbiamo parlato del prossimo anno e di come saranno le cose per te e tua sorella. Tu Siamo entrambi ragazzi molto brillanti e talentuosi e siamo sicuri che starai bene," si assicurò di affermare Liz, "ma c'è qualcosa che tuo padre e io crediamo dobbiamo affrontare con te."

"Cos'è quella mamma?" chiese e guardò sua madre fare un respiro profondo e chiudere gli occhi prima di continuare a parlare.

"Sesso." Liz sbottò contro suo figlio un po' più forte di quanto intendesse: "Voglio insegnarti come fare sesso prima che tu vada al college". disse Liz a suo figlio e sentì il cuore battere forte e il viso arrossarsi mentre lo diceva.

"Cosa intendi con insegnami come?" chiese Zach a sua madre e sentì il suo cuore iniziare a battere forte quando notò l'espressione sul suo viso. "Vuoi dire io e te?" chiese Zach e si sentì la gola secca. Era sicuro di aver frainteso sua madre.

"Sì Zach, voglio che io e te facciamo sesso." Disse all'incredulità di suo figlio. "Questo è l'unico modo in cui posso assicurarmi che sarai pronto per il prossimo anno e saprai cosa fare quando sarà il momento."

"Sei sicura mamma?" chiese Zach dopo una lunga pausa e diventò rosso. Ancora non aveva compreso appieno le parole di sua madre, eppure poteva sentire il sangue che gli scorreva giù verso il pene e glielo rendeva duro nei pantaloni.

"Sono." Liz disse al suo ragazzo "E tu, ti va bene che lo facciamo?" lei chiese.

"Se pensi che mi aiuterà, allora immagino di sì" rispose timidamente, senza guardare sua madre negli occhi.

Rimasero seduti in silenzio per un momento prima che Liz si alzasse. Si tolse le scarpe, si mise davanti a suo figlio e iniziò a spogliarsi in silenzio. Ha cominciato togliendosi il maglione, non aveva la maglietta sotto e dopo averlo tolto, lo ha gettato sul letto. Liz rivolse a suo figlio un piccolo sorriso, poi si tolse i pantaloni, rilasciando il bottone superiore e aprendo la cerniera prima di tirarli giù lungo le sue lunghe gambe toniche e gettarli sopra il maglione.

Zach guardò con stupore il corpo di sua madre mentre lei stava a solo un metro di distanza, indossando solo un reggiseno di pizzo rosso e mutandine rosse abbinate. Liz rivolse a Zach un altro sorriso confortante e notò un rigonfiamento crescente nei suoi pantaloni mentre osservava la sua ampia scollatura, la pancia piatta e le gambe lisce.

"Vuoi che continui?" chiese Liz a suo figlio dopo avergli dato qualche secondo per capirlo. Si sentiva un po' a disagio a stare lì in reggiseno e mutandine di fronte a suo figlio.

"Uh huh" disse Zach annuendo e tenendo gli occhi incollati su sua madre mentre lei continuava a spogliarsi per lui. Liz fece un respiro profondo e ignorò il disagio che provò mentre apriva il reggiseno e lo toglieva lentamente, rivelando le sue tette pesanti a suo figlio.

Gli occhi di Zach si spalancarono alla vista del petto nudo di sua madre. Aveva grandi seni rotondi con piccole areole rosa e piccoli capezzoli duri. Erano il primo paio di seni che Zach avesse mai visto di persona e pensava che fossero più belli di qualsiasi paio avesse visto online. Continuava a guardare le tette di sua madre con fascino, guardandole rimbalzare leggermente mentre lei piegava il reggiseno e lo appoggiava ordinatamente sul comodino prima di rimettersi di fronte a lui.

Liz era molto consapevole del fatto che suo figlio controllasse il suo corpo. Lui sembrava ipnotizzato dalle sue tette e lei poteva dire dal grande rigonfiamento nei suoi pantaloni che era duro. Liz cercò di concentrarsi su di esso, spostando lo sguardo dai suoi pantaloni ai suoi grossi bicipiti e alle spalle larghe. Poi ha messo entrambi i pollici nella cintura e li ha usati per sfilarsi sensualmente le mutandine.

Lo sguardo di Zach si spostò immediatamente mentre sua madre le toglieva le mutandine. Abbassò lo sguardo e fu accolto dall'immagine della vagina completamente rasata di sua madre. Ci è voluta tutta l'autocontrollo di Zach per non tirare fuori il suo pene e iniziare ad accarezzarlo verso sua madre nuda. È stata di gran lunga la cosa più calda che abbia mai visto.

"Bene, cosa ne pensi?" chiese Liz a suo figlio mentre si spogliava davanti a lui. Si è rasata la figa appositamente per lui e, mentre la guardava, Zach aveva un'espressione affamata sul viso che la eccitava e allo stesso tempo spaventava.

"Wow mamma, sei bellissima" disse Zach mentre osservava il suo corpo nudo. Liz arrossì alle parole di suo figlio poi si voltò lentamente, assicurandosi che lui vedesse ogni parte del suo corpo nudo prima di sedersi accanto a lui.

"È il tuo turno" disse Liz con nonchalance e guardò suo figlio. Zach si alzò e rimase goffamente davanti a sua madre. Diventò rosso vivo e guardò la sua nudità per un minuto intero prima di iniziare a spogliarsi. Iniziò togliendosi la maglietta e gettandola sul letto, mostrando a sua madre la parte superiore del suo corpo in forma, poi seguì rapidamente togliendosi i pantaloni e restando lì con solo i suoi boxer neri, la sua erezione che premeva visibilmente contro il tessuto stretto.

Liz poteva sentirsi bagnata mentre guardava Zach spogliarsi. Esaminò il suo petto muscoloso e gli addominali mentre si toglieva la maglietta, le sue gambe forti mentre abbassava e alzava i pantaloni mentre spingeva contro i suoi boxer prima di girarsi. Liz fu un po' sorpresa che suo figlio si voltasse prima di togliersi i boxer ma non disse nulla. Sorrise tra sé e sé per la timidezza di suo figlio, girandosi per togliergli i boxer anche se lei stessa era seduta lì completamente nuda. La rese ancora più sicura della sua decisione di farlo con lui. Guardò le sue natiche sode mentre finiva di togliersi i boxer e li gettava sul pavimento.

Zach rimase lì per qualche secondo dando le spalle a Liz. Stava trovando il coraggio di girarsi per qualche secondo prima di farlo finalmente e guardare sua madre. Il suo pene eretto era più duro di quanto lo ricordasse e guardò la reazione di sua madre mentre studiava la sua virilità.

"Cosa ne pensi?" chiese Zach nervosamente a sua madre mentre lei continuava a studiare il suo corpo nudo.

"Sei molto bello" gli disse Liz, sentendo la sua presenza nuda raggiungerla.

"E il mio...? È...?" Zach iniziò a borbottare e diventò rosso.

"Hai un pene molto carino" disse sinceramente Liz a suo figlio ed arrossì mentre lo diceva. Il pene di suo figlio era lungo circa 6 pollici, molto simile a quello di suo padre ma più sottile, e aveva spessi peli pubici scuri attorno alla base. Liz fissò il serpente di suo figlio ancora per qualche secondo prima di toccare il letto accanto a lei, facendo cenno a Zach di unirsi a lei.

"Che ne dici di iniziare con questo..." disse Liz dopo che lui si sedette e si avvicinò a suo figlio. Lei colmò lo spazio tra loro finché la pelle nuda delle loro cosce non si toccò. Poi gli mise una mano attorno al collo e si spostò dentro di lui, dandogli un lungo bacio sulle labbra.

Zach fu colto di sorpresa dal bacio di sua madre, ma si adeguò rapidamente e la baciò di rimando. Le labbra morbide e calde di Liz erano fantastiche e lui la baciò appassionatamente. Si baciarono per qualche secondo quando Zach improvvisamente sentì la lingua di sua madre scivolare nella sua bocca e muoversi astutamente finché lei non trovò la sua e lo fece gemere di piacere nella sua bocca.

Liz e Zach continuarono a baciarsi per qualche minuto, le loro lingue e labbra premute insieme ferocemente finché Liz non interruppe. Erano entrambi senza fiato e si guardavano negli occhi.

"Ti piacciono?" ha chiesto Liz a suo figlio dopo averlo sorpreso a guardarle le tette per la quinta volta.

"Che cosa?" chiese Zach alzando velocemente lo sguardo dal seno di sua madre e arrossendo.

"Le mie tette," disse Liz sorridendo tra sé e sé, "ti piacciono?" chiese di nuovo a Zach e cominciò a giocare con loro in modo provocatorio. Si strofinò sensualmente le mani su tutto il suo grande reggiseno, poi iniziò a pizzicarle delicatamente i capezzoli mentre suo figlio la guardava stupito.

"Sì" riuscì a dire debolmente e non poté fare a meno di dare un rapido tocco al suo cazzo duro.

"Puoi andare avanti e toccarli" disse Liz a suo figlio. Tese il petto in fuori perché lui potesse afferrarlo, ma quando notò la riluttanza sul suo viso gli afferrò la mano destra e se la mise sul seno sinistro. Tenne la mano sopra quella di suo figlio e iniziò a muoverla per alcuni secondi prima di allontanarla.

Zach portò lentamente l'altra mano sulla tetta di sua madre e iniziò a impastare i suoi bellissimi meloni. Non poteva credere che stava toccando le tette di sua madre. Li aveva fantasticati così tante volte, ma non avrebbe mai pensato che li avrebbe visti davvero, per non parlare di toccarli. La sensazione del seno di sua madre era incredibile, e lui giocò con loro per un minuto circa, stringendoli e accarezzandoli finché non poté trattenersi. Senza dire una parola, Zach chiuse la bocca attorno al capezzolo sinistro e iniziò a succhiarlo come un bambino avido.

Liz gemette mentre suo figlio agganciava la bocca al suo capezzolo e iniziava a succhiarlo avidamente. Sono passati secoli dall'ultima volta che le ha succhiato i capezzoli, ma è stato molto diverso dall'ultima volta. Guardò suo figlio mentre continuava ad andare, ruotando tra i suoi seni mentre ogni volta usava una mano per strofinare e giocare con quello che non stava succhiando.

Zach era completamente perso nelle brocche di sua madre e avrebbe continuato per un'altra ora se lei non gli avesse fatto segno di fermarsi e non lo avesse tirato via dolcemente. Il suo cazzo era ancora duro come la roccia, e non appena si staccò dal petto di sua madre, lei gli chiuse la mano attorno al cazzo e lo afferrò saldamente.

"Oh mamma" disse Zach con un sussulto mentre sua madre gli afferrava il cazzo. Poi si è inginocchiata davanti a lui e ha iniziato ad accarezzare lentamente il cazzo duro di suo figlio. Zach guardò la madre nuda e gemette dolcemente mentre lei muoveva la mano calda e morbida lungo la sua asta. Continuò ad accarezzarlo per circa un minuto, facendolo gemere di piacere prima di abbassare la testa e prendere il cazzo di suo figlio in bocca.

"Oh fanculo mamma," gridò Zach mentre Liz inghiottiva la sua virilità "è così bello." Disse con un gemito e guardò stupito sua madre mentre lei gli succhiava il cazzo con entusiasmo. Ha iniziato con la punta, leccandola e succhiandola mentre suo figlio gemeva, e poi ha continuato a prendere sempre più asta di suo figlio in bocca. Lei ha mosso la testa su e giù emettendo forti suoni di aspirazione mentre gli faceva il suo primo pompino.

Liz è rimasta sorpresa da quanto le sia piaciuto succhiare il cazzo di suo figlio. Ne amava il sapore e quanto fosse morbido e liscio mentre avvolgeva le labbra e vi faceva scivolare sopra la lingua. Adorava quanto fosse lungo e sottile rispetto a quello di suo marito, scivolando facilmente nella sua bocca. Ma ciò che amava più di tutto era il piacere che procurava a suo figlio mentre continuava a succhiarlo.

Suo figlio non impiegò molto a finire. Liz lo succhiò per meno di due minuti, accarezzandogli la base del pene e facendo scorrere la bocca lungo gran parte della sua lunghezza quando sentì i suoi gemiti diventare più forti e il suo respiro più affannoso.

"Oh Dio, sì, oh cazzo, mamma. Oh cazzo!" gridò e cominciò a spruzzare il suo sperma nella bocca di sua madre. Zach sentì un'ondata di piacere impossessarsi del suo corpo e tremò leggermente mentre il suo sperma caldo usciva dal suo cazzo mentre era ancora nella bocca di sua madre.

Liz tenne la bocca chiusa attorno al cazzo di Zach e continuò a succhiarlo mentre la sua bocca si riempiva della sua materia appiccicosa. All'inizio rimase un po' sorpresa dalla velocità con cui eiaculava e un po' irritata dal fatto che non l'avesse avvertita prima. Non aveva intenzione di lasciare che suo figlio le venisse in bocca, ma una volta iniziato non voleva rovinarglielo. Lei aspettò che finisse, poi aprì la bocca e lasciò che il suo sperma scorresse sul suo cazzo e sui peli pubici. Inghiottì il pezzetto che le era rimasto in bocca poi si alzò in piedi.

"È stato fantastico, mamma," le disse Zach ansimando.

"Sono felice" disse Liz facendo a Zach un piccolo sorriso. Tirò fuori un asciugamano dall'armadio, si asciugò il viso e lo gettò a Zach. "Zach tesoro," disse in tono materno "quando una ragazza ti sta facendo un pompino devi dirglielo prima di finire. Alla maggior parte delle ragazze, o almeno ad alcune ragazze, non piace quando eiaculi nella loro bocca. "

"Oh, scusa mamma" disse Zach un po' imbarazzato.

"Va bene tesoro, è per questo che lo stiamo facendo, così imparerai." disse Liz a suo figlio e lo guardò mentre si puliva il cazzo inerte. L'immagine del cazzo coperto di sperma di suo figlio la eccitò davvero e lo guardò attentamente finché non finì. "Ora Zach, voglio che tu ti inginocchi", disse Liz a suo figlio dopo che si fu ripulito e si sedette di nuovo sul bordo del letto.

"Ok mamma" disse Zach obbediente e si inginocchiò davanti a sua madre proprio come aveva fatto lei pochi minuti fa.

"Buon tesoro," disse Liz a suo figlio e allargò le gambe per lui "puoi avvicinarti" gli disse mentre lui guardava con ammirazione la sua figa rosa bagnata. "Ecco come appare la vagina di una donna", disse a suo figlio e si strofinò la fessura con il pollice. Ha poi mostrato e spiegato le diverse parti della vagina. Nel farlo, allargò le labbra per lui e gli mostrò dov'era il suo clitoride. "Puoi andare avanti e toccarlo" disse Liz a suo figlio quando ebbe finito di spiegare.

Zach portò il palmo della mano destra sulle pieghe di sua madre e la toccò delicatamente. Le passò lentamente il pollice sulla fessura e sul clitoride e Liz chiuse gli occhi mentre lo faceva. Emise un piccolo gemito mentre suo figlio le accarezzava teneramente la regione intima.

"Va bene?" chiese Zach a sua madre mentre si massaggiava la sua bellissima vagina.

"Sì tesoro, è fantastico." disse al figlio soffocando un gemito. Diventava sempre più calda e umida di secondo in secondo mentre suo figlio continuava a toccarla. "Ora tesoro, voglio che inizi a leccarmi la vagina", disse Liz a suo figlio e lo osservò.

"Certo mamma" disse con una punta di soddisfazione nella voce. Tolse la mano dalla figa di sua madre e si chinò. Liz poteva sentire il respiro caldo di suo figlio sulla sua vulva mentre lui si fermava per inalare il suo aroma inebriante, poi appoggiava la lingua sulla sua figa e le dava una lunga leccata bagnata.

"Tesoro, aspetta un attimo" disse Liz al figlio dopo che lui le diede altre due leccate inesperte e poco piacevoli.

"Cosa c'è che non va, mamma?" chiese Zach e si fermò, guardando sua madre.

"Quando lecchi la vagina di una donna devi essere più gentile. Non stai leccando un lecca-lecca." disse Liz al figlio che arrossì leggermente. "Va bene, ti spiego esattamente come fare," aggiunse "Voglio che tu inizi soffiandoci sopra delicatamente e poi fai esattamente quello che ti dico, ok?"

"Sì, va bene mamma" disse Zach imbarazzato e cominciò a soffiare dolcemente aria sulla figa di sua madre.

"Sì, proprio così." disse Liz incoraggiante a suo figlio. "Ora, voglio iniziare a baciarmi laggiù, baci teneri e delicati dappertutto," disse Liz e osservò suo figlio mentre faceva quello che gli aveva detto. La baciò lungo la fessura, lungo le pieghe esterne, intorno e sul clitoride e baciò persino il suo monticello pubico rasato. "Stai andando alla grande, tesoro," disse Liz tra un gemito e l'altro, "ora voglio che inizi a leccarmi ma usa solo la punta della lingua. Voglio che la tracci lungo la mia fessura e attorno alle mie labbra."

Zach ascoltò sua madre e seguì le sue istruzioni mentre iniziava a leccarla. Cominciò dal basso e tracciò la punta della lingua lungo la fessura, sfiorandola su e giù prima di muovere la lingua e tracciarla intorno alle labbra e poi di nuovo alla fessura. Notò che la sua fessura diventava più liscia mentre continuava e sentì un sapore leggermente aspro mentre i succhi di sua madre luccicavano sulle sue labbra umide.

"Oh sì, stai andando alla grande," disse Liz a suo figlio mentre faceva esattamente quello che gli era stato detto "Ora voglio che tu usi la lingua per fare un giro attorno al mio clitoride e ogni pochi secondi dargli una piccola leccata provocante" lei disse a suo figlio e osservò la sua lingua mentre faceva esattamente questo, leccandole e stuzzicandole il clitoride. "Cazzo, tesoro, sì, proprio così," gridò con un gemito mentre suo figlio la faceva impazzire con la lingua. "Ora infila la tua lingua nella mia figa più in profondità che puoi e piegati verso l'alto."

Zach guardò soddisfatto la mamma che si lamentava. Vide il piacere sul suo viso mentre continuava a leccarle la figa e sentiva il sangue tornare al suo cazzo. Gli piaceva davvero insultare sua madre e faceva esattamente quello che lei gli diceva. Leccò per un po' la sua piccola punta sensibile poi, su richiesta di sua madre, infilò la lingua più in profondità che poteva dentro di lei. Assaporò il sapore travolgente della sua femminilità e ne amò ogni piccola parte.

"Grande Zach!" Disse Liz mentre suo figlio spingeva la lingua dentro di lei. Aveva difficoltà a parlare tra i suoi gemiti e gemiti in crescita, la tensione all'interno del suo edificio dalle azioni di suo figlio. "Adesso piccola", disse con un sussulto "Voglio che tu ... oh Dio ... Voglio che tu ... chiuda la bocca attorno al mio clitoride ... e succhialo il più forte che puoi" Liz riuscì a malapena a dire. Guardò Zach mentre gli estraeva la lingua dalla figa, chiudeva la bocca attorno al clitoride e sentì un'incredibile sensazione mentre gli succhiava il clitoride palpitante fino a un orgasmo.

"Sì sì sì!" Liz urlò e gettò la testa indietro, chiudendo gli occhi mentre esplodeva. Sentì un'incredibile ondata di estasi sessuale attraversare il suo corpo mentre urlava di piacere, controllando i fianchi in suo figlio e rabbrividendo leggermente mentre teneva la bocca bloccata sul clitoride e succhiava tutto attraverso il suo orgasmo. Quando l'ultima ondata di piacere passò, Liz cadde sulla schiena. Solo allora Zach ha rilasciato il clitoride e si è alzato in piedi.

"Stava bene mamma?" Zach le chiese dopo essersi alzato in piedi.

"Sweetie, eri incredibile. Non mi aspettavo che mi portassi all'orgasmo, ma l'hai fatto." Disse orgogliosamente a suo figlio mentre respirava ancora pesantemente.

"Grazie mamma" disse Zach in miscela di orgoglio e imbarazzo mentre guardava la sua nuda madre con lussuria. Liz ha guardato indietro suo giovane figlio caldo, ancora un po 'sorpreso dal fatto che la facesse venire la prima volta, anche con la sua guida.

"Dammi alcuni momenti per riprendere fiato," disse Liz a suo figlio mentre notava che il suo cazzo era di nuovo duro "Quindi possiamo prenderci cura di quello." Ha detto indicando la sua erezione "Penso che sia tempo per la cosa reale". Disse Liz e vide il suo pene contrarsi per l'eccitazione.

Le parole di sua madre echeggiavano nella sua testa mentre Zach stava lì a torreggiare sul suo corpo nudo. Da quando Zach ha iniziato a sviluppare un interesse per le donne, ha trovato sua madre attraente. La fissò nelle estati quando avrebbe camminato per la casa in abiti corti, e lei le aveva dato un'occhiata quando andavano a nuotare, guardando il suo corpo sexy coperto solo da un piccolo bikini, ma mai nei suoi sogni più selvaggi Pensava che le avrebbe perso la verginità. Il suo cazzo pulsava di anticipazione mentre guardava il suo splendido corpo appoggiato sul letto e aspettava che le facesse un uomo di lui.

Dopo un minuto che sembrava a Zach come un'eternità, Liz alla fine si sedette sul lato del letto. Aprì un cassetto sul comodino e tirò fuori un po 'di plastica.

"Vieni a sedermi accanto a me", disse Liz a Zach che lo fece rapidamente "Sai cos'è un preservativo, giusto?" chiese, e suo figlio annuì. "Bene." Disse a suo figlio e strappò l'involucro. "Ora non ne hai bisogno con me perché ho il controllo delle nascite, ma dovrai indossarne uno con le ragazze con cui fai sesso, quindi voglio mostrarti come metterlo." Liz spiegò a suo figlio mentre tirava fuori la gomma. Afferrò il pene eretto di suo figlio, dandogli un solo colpo, poi gli mostrò come mettere il preservativo sulla punta del suo cazzo e lo srotola lentamente lungo l'albero.

"Penso di averlo preso mamma" disse Zach mentre finiva di coprire il suo cazzo. Ha tenuto il suo cazzo coperto di mano attorno a esso per alcuni secondi, poi lo staccò lentamente.

"Siete pronti?" Liz chiese a suo figlio dopo aver rimosso il preservativo. Voleva che suo figlio fosse il più piacevole possibile. Inoltre, il pensiero del cazzo nudo di suo figlio che scivolava in lei era così caldo.

"Uh eh" disse Zach e diede un cazzo alcuni colpi.

"Okay" disse Liz a suo figlio mentre si arrampicava sul letto e muoveva i vestiti. Prese un grande cuscino e lo mise sotto la parte bassa della schiena. "Voglio che tu inizi in cima." Disse Liz a suo figlio mentre metteva anche un grande cuscino sotto la testa e dopo essersi alzata sulla schiena, allargò le gambe. "Dopo un po 'possiamo cambiare, e io sarò in cima" disse a suo figlio mentre non ero sicuro che durerà abbastanza a lungo per loro da cambiare.

Zach non riuscì a nascondere la sua soddisfazione mentre sua madre si sentiva a suo agio sul letto, offrendosi a lui in un modo che le madri non avrebbero dovuto. Tuttavia, a Zach non importava, tutto ciò che vide era una bella donna nuda, disposta a lasciarlo dentro e trasformarlo in un uomo. Zach si arrampicò sul letto e si fece strada tra le gambe sparse di Liz. Lo guardò invitante e posizionò il suo cazzo infuriato al suo ingresso.

Liz guardò suo figlio ambivalentemente. Vide la lussuria primordiale sul suo viso mentre si preparava per la perdita della sua innocenza. La stessa Liz, nonostante fosse la sua idea, non era completamente a suo agio con ciò che lei e suo figlio stavano per fare. La madre in lei non ha potuto fare a meno di sentire che era sbagliato, ma la donna ha desiderato. Liz ignorò la rabbia nello stomaco e rimase in silenzio mentre Zach posizionava il suo cazzo. Un brivido passò attraverso il suo corpo mentre la punta della virilità di Zach incontrava le sue pieghe intime e un secondo dopo, il piacere animale crudo la prese in giro mentre suo figlio penetrava nel suo buco sacro.

"Oh mamma" Zach urlò e emise un grugnito primitivo mentre violava la vagina di sua madre con incestuosa passione. Non riusciva a credere a quanto fosse bello mentre il suo albero scivolava facilmente fino in fondo nella figa di sua madre. Emise un altro gemito e guardò come sua madre accettasse tutta la sua lunghezza nella sua calda fica. Zach gemette alla sensazione indescrivibile di piacere mentre l'ultimo centimetro del suo cazzo scomparve all'interno di sua madre. Poteva sentire le sue pareti spingersi contro il suo intruso e tirò fuori il cazzo per la mancia prima di scivolare di nuovo dentro.

"Oh si baby!" Liz gemette mentre suo figlio si spingeva nella sua figa per la seconda volta. Guardò il giovane corpo forte di suo figlio e lo studiava mentre le teneva le cosce diffuse e iniziava a spingersi dentro di lei con lunghi movimenti lenti. Anche se il cazzo di Zach non era denso come quello di suo padre, il semplice pensiero che questo fosse suo figlio che la scopava le stava causando un immenso piacere.

Zach continuava ad andare dai gemiti in crescita di sua madre. Iniziò molto lentamente, preoccupato che sarebbe finito troppo velocemente, ma dopo alcuni minuti di scendere, si rese conto che non era affatto vicino all'eiacularsi e accelerando il suo ritmo, spingendosi nello strappo della mamma con spinte rapide.

"Oh sì tesoro!" Liz chiamò lussuriosamente mentre Zach iniziò a pompare la sua figa bagnata con un rapido ritmo. Liz fu sorpreso che suo figlio stesse ancora andando e iniziò a gemere più forte mentre il suo ragazzo ora le batteva forte la figa. "Sì piccola, proprio così, continua!" Liz urlò e emise un altro forte gemito mentre il suono degli schiaffeggi dei testicoli di Zach che le colpiva il culo raggiunse le sue orecchie ad ogni spinta dei suoi fianchi forti.

"Oh mio Dio mamma, questo sembra così fottutamente buono" disse Zach mentre continuava a speronare il suo cazzo nella fica di sua madre con Gusto. Ascoltò i suoi gemiti e le chiamate di piacere e guardò affascinato mentre le impressionanti tette di sua madre rimbalzavano tutt'intorno, muovendosi in ogni direzione mentre si spingeva dentro di lei con forza.

"Tesoro, vuoi cambiare posizione?" Liz chiese a suo figlio quando notò che si stava stancando e iniziò a rallentare le sue spinte. Sperava che non rallentasse perché stava per venire. Liz era ansiosa di metterlo sopra di lui e cavalcare il suo piccolo stallone in un orgasmo.

"Sì" disse Zach e tirò fuori da sua madre. Respirava pesantemente e la guardò mentre si sedeva e muoveva il cuscino che era seduta da parte.

"Sdraiata" disse Liz a suo figlio e si metteva rapidamente in atto invece di lei. Liz si chinò, afferrando il cazzo di suo figlio e dandogli una rapida leccata. Le piaceva il gusto dei suoi succhi su di lui ed era divertita dallo sguardo sul suo viso. Liz quindi si arrampicò in cima a suo figlio e si sedette in vita. Afferrò il suo cazzo, premendolo contro la sua vulva mentre guardava suo figlio, poi sollevò un po 'la vita. Usò la mano per guidare il pene di Zach alla sua apertura e mentre guardava dritto negli occhi, si impalava su di lui con lacci reciproci che sfuggono le labbra.

"Oh mio Dio mamma!" Zach piagnucolò mentre sua madre si impalava in cima alla sua virilità. Alzò lo sguardo sull'immagine incredibilmente calda di sua madre sul suo cazzo duro e gemette profondamente mentre iniziava a cavalcarlo. "Cazzo che è fantastico", chiamò Zach in Ecstasy "per favore non fermare la mamma" gli implorò e le afferrò la vita. Zach abbassò lo sguardo sul suo cazzo, guardandolo scomparire all'interno del cappello stretto di sua madre, poi guardò il suo seno grande e il modo allettante che saltarono mentre lo cavalcava, e alla fine le guardò il viso, chiudendo gli occhi con lei e guardandola con cui gemono piacere.

"Prova a tenerlo il più possibile" chiese Liz a suo figlio e iniziò a cavalcare il suo cazzo più forte. Era colpita dal fatto che fosse durato così a lungo, ma sapeva che non sarebbe durato molto più a lungo. Le sue tette rimbalzavano dappertutto e guardò il viso di suo figlio mentre sbatteva la figa sul suo cazzo il più forte e veloce possibile.

"Mamma, non riesco ad andare molto più a lungo." Disse Zach di fretta mentre sua madre lo scopava più forte di quanto avesse mai pensato possibile. Chiuse gli occhi in modo che non la vedesse e provava a pensare a nulla tranne sua madre nuda che cavalcava il suo cazzo, tutto questo in un inutile tentativo di ritardare il suo climax. "Mamma, mi cum" disse Zach con voce nervosa qualche secondo dopo e iniziò a gemere selvaggiamente.

"Vai avanti tesoro, cum per la mamma!" Disse Liz a suo figlio sporco e continuò a cavalcarlo appassionatamente. Rifletté sulla frase che le usciva dalla bocca e guardò l'orgasmo di suo figlio prendersi la presa.

"Oh mio Dio, oh sì, cazzo!" Zach chiamò e iniziò a venire. Liz riuscì a sentire suo figlio che stringeva il suo sperma dentro di lei e lo guardò in faccia a un piacere. "Sì mamma, sì!" Zach urlò mentre iniziava a piangere.

Liz guardò con stupore di suo figlio mentre iniziava a piangere mentre sparava un carico dopo un carico di sperma incestuoso nel profondo della sua figa gocciolante. Sentì da qualche parte che alcuni ragazzi piangevano quando eiaculano, ma non era sicura che fosse reale fino a quando non vedeva suo figlio singhiozzando mentre riempiva la figa fino all'orlo. Continuava a cavalcarlo per tutto il suo climax, osservando lacrime di intenso piacere sessuale che scorreva lungo le guance fino a quando il suo orgasmo si placò e il suo cazzo iniziò a diventare inerte. Era così vicina al suo orgasmo che senza pensarci, Liz iniziò a strofinare selvaggiamente il clitoride fino a quando non esplose.

"Dio mio!" Strillò in euforia mentre iniziava a venire. Le sue gambe tremavano in modo incontrollabile, seguite dalla vita e dalle mani mentre il suo corpo si avvicinava di piacere. Si sentiva come se fosse stata fulminata, ma invece del dolore c'era un piacere lancinante. Liz sentì gemiti animalesi lasciare la bocca e fece del suo meglio per continuare a strofinare il clitoride. Era uno degli orgasmi più lunghi e potenti che abbia mai sperimentato. Sembrava che durasse un'ora prima che finalmente lo sentiva finire e perdere completamente il controllo del suo corpo.

Zach sembrava stupito da sua madre mentre raggiungeva un orgasmo mentre era ancora su di lui. Era imbarazzato dal fatto che ha iniziato a piangere come un bambino quando eiaculò dentro di lei. Era la prima volta che gli accadeva e non sapeva cosa lo causasse, ma se ne dimenticava tutto quando sua madre iniziò a spasmo su di lui. Zach ha visto alcuni video di donne che raggiungevano un orgasmo online, ma nessuno di loro era estremo come quello che sua madre ha appena attraversato. Sembrava che stesse attraversando un esorcismo mentre tremava e gemeva. Una volta che ha finito, Zach ha catturato sua madre con entrambe le mani e l'ha abbassata sul petto, alcuni ultimi brividi che scorrevano attraverso il suo corpo mentre si basava su di lui.

Liz sentì il cazzo inerte di suo figlio scoppirle mentre la tirava giù su di lui e poi sentì i loro succhi combinati scorrere da lei e sulle lenzuola. Liz era così esausta dal suo intenso orgasmo, giaceva lì tra le braccia di suo figlio, la testa appoggiata sul suo petto mentre i suoi seni pesanti si posavano sul suo stomaco inferiore.

"Zach, stai bene?" Liz chiese a suo figlio dopo essersi sdraiato lì immobile per oltre mezz'ora, elaborando ciò che avevano appena fatto.

"Sì, mamma, sto bene." Zach ha detto con voce stanca "E tu?" chiese.

"Sto bene dolcezza" disse Liz a suo figlio e sollevò la testa per guardarlo. "Come ti senti per quello che abbiamo appena fatto?" Liz chiese a suo figlio mentre lo guardava ancora.

"Non ne sono sicuro", disse Zach a sua madre mentre ci pensava "Sicuramente non me ne pento", disse al sollievo di sua madre "È stata una delle cose più incredibili più calde che abbia mai fatto, e Sicuramente mi ha preparato per fare sesso, quindi immagino che ci sto bene. " Zach disse a sua madre. Quello che non voleva dire era come pensava che avrebbe reso le cose strane tra loro. Sapeva che per i prossimi mesi non sarebbe stato in grado di smettere di pensare al sesso che avevano appena avuto.

"Sono contento" disse Liz e baciò il petto di suo figlio prima di sedersi. Si avvicinò all'armadio, afferrò un altro asciugamano e lo usò per pulire la sua vagina, asciugando gli ultimi globi dello sperma di suo figlio prima di consegnargli l'asciugamano. Lo guardò asciugarsi il pene mentre rimetteva il reggiseno e le mutandine, seguite dai pantaloni e dal maglione. Mentre Zach si vesteva, apriva una finestra e lasciava scorrere l'aria fresca nella stanza, trasmettendo il pesante muschio del sesso.

"Pronto?" Liz chiese a suo figlio dopo aver finito di vestirsi e gli offrì la mano.

"Pronto" disse Zach con sicurezza e prese la mano. Lo tirò alla porta e lo aprì piano.

"Ora vediamo com'era per tua sorella e tuo padre." Disse Liz a suo figlio, aprendo la porta e uscendo con Zach dietro di lei.

Fine della parte 1

Spero che ti sia piaciuto.

Per favore commenta se desideri che pubblichi la parte 2.

Storie simili

Lower Greenville Avenue

Kim 28 è una donna attraente alta 5 piedi e 7 pollici con lunghi capelli biondi e un bel sorriso. Se non fosse contro le regole avrebbe indossato i tappi per le orecchie tutta la notte. A volte Kim si preoccupava per il suo udito, mentre la musica martellante si riversava dagli altoparlanti tutt'intorno alla discoteca. Tuttavia, era un ottimo lavoro, con buoni consigli, e ne aveva bisogno se doveva tornare al college in autunno. Era qui solo da un paio di settimane, ma era già abile nel farsi strada nell'affollata pista da ballo e tavoli ancora più affollati nella semioscurità...

627 I più visti

Likes 0

Lezioni da Allison parte 1

Mia sorella Alison ha sei anni più di me ed è una volpe totale. Ogni estate ricordo che i ragazzi di tutto il nostro quartiere si riunivano a bordo piscina per adulare il suo splendido corpo in bikini. So che molte persone pensano che sia strano pensare alla loro sorella in quel modo, ma non me ne sono mai vergognato. Per quanto mi riguardava, era proprio come qualsiasi altra ragazza, anche se molto più sexy della maggior parte delle altre. Ancora oggi ricordo il sogno più grande che abbia mai fatto come se fosse la scorsa notte. Avevo circa undici anni...

542 I più visti

Likes 1

Divertimento pigiama party parte 1 - la sera prima_(0)

Nota dell'autore: per favore vacci piano con me; questa è la prima volta che scrivo una storia di sesso di qualsiasi tipo. Sto scrivendo della prima volta che il mio fidanzato (che allora era solo il mio ragazzo) ed io abbiamo scopato. Sarà separato in 2 parti, questa è la prima parte Nome: Kate (io) Età: 14 Colore dei capelli e degli occhi: colore artificiale, capelli rossi lunghi fino alle spalle e occhi castani color miele Altezza: 51 Descrizione del corpo: basso per la mia età, leggermente paffuto intorno alla metà, petto di dimensioni medie (36B) Nome: Seth (il mio ragazzo)...

550 I più visti

Likes 0

Il giorno più grande

Questa mattina è iniziata alla grande. Meglio allora che avrei mai potuto immaginarlo. Avevo fatto un patto con mia moglie. Se avesse voluto che usassi i soldi che avevo vinto alla partita di poker di questa settimana per andare a Columbus e vedere la nuova discoteca che avevano costruito, avrebbe dovuto darmi un'intera giornata di piacere sessuale ogni volta che ne avesse avuto la possibilità. Questa mattina è iniziata svegliandomi con la sua figa scintillante che si librava a pochi centimetri dal mio viso. Lei sa quanto mi piace mangiare la sua figa. Deve essersi svegliata molto prima perché la sua...

2.3K I più visti

Likes 1

Io i miei cani e adolescenti rapiti

Il cuore batteva forte, più per l'eccitazione che per la paura di essere scoperto. Ero al sicuro! Nessuno avrebbe potuto vederla salire sul mio furgone. Non potevo credere che la mia fortuna fosse ancora in piedi ed è stato così fottutamente facile! stato facile ma lei era stupida, deliziosa ma stupida. Il lampo del nodo di Bruno seppellì nella figa infiammata di Chandre il suo seme mescolandosi con il mio all'interno di quella fica non più vergine. Mi fece sanguinare il sangue e il mio cazzo si contrasse. Come Chandre aveva supplicato e supplicato. Quando si fermò dopo 2 settimane e...

3.4K I più visti

Likes 0

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

2K I più visti

Likes 0

Busto in bocca

Storia di Fbailey numero 168 Busto in bocca Quando ero un bambino mia zia Betty mi dava sempre grandi abbracci e mi stringeva forte dentro di lei e mi stringeva per molto tempo finché non mi dimenavo per scappare. Aveva delle tette davvero grandi e io ero troppo giovane per godermela. La zia Betty aveva o ha quindici anni più di me, quindi quando ho compiuto dieci anni aveva venticinque anni ed io ero abbastanza alta da far entrare la mia testa nella sua enorme scollatura. Anche a lei piaceva. Dopo ogni possibilità che zia Betty aveva, mi premeva la testa...

2.8K I più visti

Likes 0

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta per sfuggire ai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve le afferrò le braccia e vide sul viso un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane, avevo solo 23 anni, ancora un bambino da parte degli Elfstander, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stata risparmiata a causa della mia bellezza naturale e venduta come schiava anni dopo sono finita nei terreni di mezzo dove un ricco uomo della tribù...

746 I più visti

Likes 0

Il mio capo donna

Ciao, mi chiamo Gina, ho 26 anni, capelli neri, ho tette coppa B e sono alta 1,70. A volte ti senti in un certo modo nei confronti dei tuoi superiori. Di solito le ami o le odi, ma credo che il mio capo donna fosse qualcosa di speciale. Era gentile, ma non troppo carina. Lei è 5'9 con capelli e occhi castani. Anche lei aveva un corpo molto carino, con delle belle tette a coppa C, quindi è molto sexy per avere 37 anni. L'ho avuta come capo per circa 3 anni e mi sono masturbato pensando a noi che facevamo...

301 I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.