Un tuffo veloce

2.8KReport
Un tuffo veloce

Non era solo caldo per ottobre, faceva caldo, punto. Il mio primo semestre al Community College era andato bene. Avevo l'abitudine di andare in biblioteca per studiare tra una lezione e l'altra; a volte uscivo al bar con alcuni amici. Questa mattina, però, ero a disagio. La settimana prima era stata una normale frescura di ottobre e immagino che qualche genio della manutenzione avesse deciso di spegnere il sistema di aria condizionata. Mi sono quasi addormentato due volte in Economia. La mia sudata camicetta bianca dava a tutti una buona visuale del mio reggiseno rosa. Fortunatamente ho avuto una pausa di due ore tra Economia e Storia americana. Non ce l'avrei mai fatta a superare la lezione ronzante del signor Broughton se non avessi fatto qualcosa per svegliarmi. Un veloce tuffo in piscina sembrava la cosa perfetta.

Sapevo che mia madre non aveva ancora chiuso la nostra piscina. Ormai era al lavoro. Ho pensato di avere appena il tempo di prendere l'autobus per tornare a casa, fare un tuffo veloce, cambiarmi i vestiti e riportare il mio culetto sudato al campus per alcune parole stuzzicanti sul Trattato di Parigi. Guardando indietro, mi sbagliavo su diversi punti.

L'autobus si è fermato a diversi isolati da casa nostra. Con il caldo e l'umidità, mi sembrava di aver camminato per diverse miglia prima di arrivare al nostro vialetto. Quando ho visto il furgone del ragazzo della piscina parcheggiato davanti e l'auto di mia madre nel vialetto ho imprecato. Di tutti i giorni per chiudere la piscina per l'inverno! Mi sono calmato un po' quando ho capito che probabilmente aveva preso questo appuntamento settimane fa. Era stata piuttosto impegnata negli ultimi anni cercando di crescere me e mio fratello e fare il suo lavoro nel settore immobiliare. Mio padre, immagino, è riuscito comunque a mandarle dei soldi, ma non è stato facile per lei da quando si è trasferito. Era ancora piuttosto carina, i suoi capelli rossi erano naturali e si teneva in buona forma. Avevo ereditato i suoi capelli rossi e la sua corporatura slanciata, ma stavo iniziando a rinunciare alla speranza di eguagliare le sue meravigliose 36 C.

Quindi, OK, un tuffo veloce probabilmente era fuori. Ho deciso di accontentarmi di una doccia fredda e di un cambio di vestiti. A volte devi accontentarti. A volte sei turbato. Non mi rendevo conto di quanto stavo per essere turbato.

Entrai in casa e mi diressi verso la mia camera da letto senza dire una parola. Pensavo che la mamma fosse probabilmente dietro con l'addetto alla piscina. La finestra della mia camera si affacciava sulla piscina. Sbirciai rapidamente attraverso le tende e mi bloccai.

Mi aspettavo di vedere mia madre sul retro con il ragazzo della piscina. Quello che non mi aspettavo era di vederli nudi. Pablo aveva solo pochi anni più di me. Il suo corpo scuro latino era increspato di muscoli mentre stava dietro a mia madre nuda e le strofinava il collo. Stava dimenando il suo sedere nudo contro il suo inguine. I suoi seni grandi e sodi tremavano un po' con il suo movimento. Sembrava che i suoi capezzoli rosa fossero alti. Sebbene le sue gambe fossero unite, una macchia di peli pubici rossi faceva capolino sotto l'ombelico. Mi sono allontanato un po' dalla finestra.

A quell'ora del giorno, sapevo che la mia finestra rifletteva la piscina illuminata dal sole. Ero invisibile finché non ero premuto contro il vetro. Personalmente, non credo che nessuno di loro fosse così interessato alla mia finestra. Le mani di Pablo ora stavano abbracciando i seni di mia madre, il suo corpo si inarcava in avanti e ora potevo vedere il cespuglio rosso che le circondava la fica. Guardando i muscoli del sedere di Pablo contrarsi mentre si inarcava in avanti contro la pelle pallida del sedere rotondo di mia madre, mi sono reso conto che aveva un'abbronzatura completa. Potevi vedere le rughe dell'abbronzatura dal bikini della mamma, ma sembrava che non ne avesse. Ho cominciato a chiedermi se il suo cazzo fosse abbronzato. Anche se non riuscivo ancora a vederlo, ho immaginato che probabilmente fosse difficile. Cominciai a sentire un calore familiare tra le gambe.

Quando si è girata per baciare il muscoloso latino, ho dato la mia prima occhiata al cazzo di Pablo. Avevo ragione su entrambi i fronti. La sua erezione abbronzata era alta, orgogliosa e un po' più grande di quanto pensassi. La mia mano è scivolata sui miei jeans e ha iniziato ad accarezzarmi pigramente l'inguine mentre guardavo gli amanti passare le mani l'uno sui corpi nudi dell'altro. La mamma scivolò lungo il corpo di Pablo ed era faccia a faccia con la sua grande erezione marrone. Le sue labbra si avvolsero attorno alla sua bacchetta e io sbottonai i miei jeans. Mentre gli succhiava il cazzo, gli afferrò il sedere stretto e affondò le dita nei muscoli forti. Ho aperto la cerniera dei miei jeans e ho fatto scivolare una mano nelle mutandine. Il corpo di Pablo tremava, mentre la suzione diventava più intensa. Dopo qualche minuto, ha tirato su la mamma e l'ha baciata profondamente. I loro inguini si digrignavano mentre si baciavano. Ho scavato più a fondo nelle mie mutandine, facendo scorrere un dito lungo la mia fessura bagnata.

Stavano sussurrando qualcosa insieme e poi la mamma mise le mani sull'alta staccionata di legno che circondava il nostro cortile. Si chinò in avanti, i suoi lunghi capelli rossi le coprirono il viso e allargò le gambe. Pablo ha raggiunto tra le sue gambe e le ha accarezzato la figa per alcuni istanti. Il suo cazzo duro è stato premuto contro la fessura del suo culo. Poi ha preso il suo cazzo in mano e lo ha guidato nella sua figa con le frange rosse in attesa. I miei jeans e le mie mutandine scivolarono a terra. Ho fatto scivolare le dita nella mia figa bagnata più o meno nello stesso angolo con cui Pablo era entrato nella mamma. Noi tre abbiamo cominciato a scopare.

Il cazzo duro e marrone scivolò lentamente dentro e fuori dalla figa bagnata, il sedere dalla carne pallida dondolava contro le spinte gentili. Le mie dita corrispondevano al ritmo, immergendosi più a fondo quando Pablo si spingeva in profondità, scivolando lentamente, deliziosamente fuori dalla mia figa quando si ritirò e poi tuffandosi di nuovo in profondità. Il loro ritmo e il mio ritmo accelerarono. Il mio cervello vorticava, lo sperma si stava accumulando dentro di me. Ho immaginato di essere stato scopato da Pablo, ho immaginato di scopare Pablo e ho persino avuto lampi di essere Pablo che scopa la mamma. Tutto turbinava insieme nella mia corsa verso l'orgasmo. I capelli della mamma stavano spazzando il ponte, il suo favoloso culo alto nell'aria mentre i fianchi di Pablo si spingevano contro di lei ancora e ancora, sempre più velocemente fino a quando ho sentito le mie ginocchia iniziare a tremare e un potente orgasmo ha scosso il mio intero corpo facendomi cadere letto senza fiato. Per alcuni istanti rimasi lì, i miei jeans e le mie mutandine intorno alle caviglie, completamente esausta.

Quando mi sono alzata per guardare di nuovo fuori dalla finestra, il corpo abbronzato di Pablo giaceva sopra la forma più pallida della mamma. Le stava baciando leggermente il collo.

Mentre mi dirigevo verso la doccia, mi chiedevo se l'orgasmo della mamma fosse stato potente quanto lo era stato il mio. Lo speravo. Ha lavorato sodo. Meritava un po' di sollievo dalla tensione. Se un tuffo veloce con Pablo ha funzionato, per me andava bene.

Storie simili

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

9 I più visti

Likes 0

Mentore di Brandon Capitolo 6

MENTORING BRANDON Di Bob Capitolo 6: Il grande gioco, parte 2 Questa era la pratica che poneva fine a tutte le pratiche, o almeno così ci è stato detto. Gli allenatori si sarebbero assicurati che fossimo tutti pronti per la partita con Oskie. Coach Kistner, l'allenatore della linea difensiva/linebacker, lavorava nel gruppo universitario, mentre Coach Marsh era con Jerry e Brandon, insegnando loro le loro responsabilità nel nuovo sistema. Dopo 45 minuti abbiamo fatto la nostra prima pausa. Brandon si avvicinò e ci inginocchiammo tutti cercando di riprendere fiato. Abbiamo iniziato a parlare con Tom e Jerry delle chiamate difensive che...

315 I più visti

Likes 1

Osa in una relazione pt.3

Era sabato mattina e il sole splendeva nella nostra stanza. Ho guardato di lato e ho potuto vedere la mia bellissima ragazza che dormiva accanto a me, e i ricordi della scorsa notte hanno iniziato a riaffiorare, il che mi ha fatto arrapare. Questo mi ha fatto venire in mente un'idea, iniziare la giornata con una delle cose che voleva provare. Ho preso le lenzuola da sopra di lei e ho iniziato a baciarle i piedi. Hmm baby, bel modo di svegliarsi... mi sorrise con gli occhi semiaperti Pensavo di iniziare la tua giornata adorando i tuoi piedi come volevi, cosa...

1.1K I più visti

Likes 0

Tre volte parte 2 (Anche da Julius ovviamente & Copyright anche aprile 2008) Si sedettero e mangiarono il loro pranzo. Gli occhi di Paul si staccavano raramente i suoi seni e Marsha li mostravano deliberatamente lui. Si sedette con loro appoggiandosi sul tavolo con loro capezzoli molto in vista. Quando è andata a prenderli altro caffè, è stata premiata con una vista del suo cazzo, completamente eretto e sporgente dall'inguine. È stato pronto di nuovo e Marsha si meravigliò della resilienza di gioventù. Mentre gli versava il caffè, disse: “Penso che sia mio girati per essere soddisfatto; stai rimanendo indietro con...

706 I più visti

Likes 0

La richiesta di Sabrina_(1)

Le estati sono sempre state una seccatura per me. Non fraintendetemi, ho fatto delle cose divertenti con la mia famiglia crescendo, ma non sono mai uscito con i miei amici, la maggior parte delle volte o ero troppo occupato o loro erano occupati, quindi non mi sono allenato. Ora ho diciannove anni e ho finito il mio primo anno di college e un'altra estate si sta trascinando. Sono solo a casa mia a rilassarmi mentre la mia famiglia è fuori a fare le proprie cose. Guardando un episodio in replica di CSI avevo visto una cinquantina di volte che il mio...

772 I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

2.3K I più visti

Likes 0

Un sabato di piacere da cheerleader Ch. 08

La luce del sole si riversava dalle mie finestre e nella mia camera da letto mentre mi svegliavo in un tipico sabato mattina. Ho tolto la coperta dal mio corpo nudo e ho tolto i pantaloni blu di Becca dall'inguine mentre mi alzavo dal letto. Gli slip erano ancora ricoperti dal mio sperma della notte precedente. Gettai da parte le mutandine umide e mi avvicinai alla mia scrivania. Mi sono seduto sulla sedia, ho preso il mio laptop e ho acceso il computer. Ho aperto la mia e-mail e ho guardato la nuova posta che era arrivata. Avevo solo una nuova...

2.2K I più visti

Likes 0

Il giorno più grande

Questa mattina è iniziata alla grande. Meglio allora che avrei mai potuto immaginarlo. Avevo fatto un patto con mia moglie. Se avesse voluto che usassi i soldi che avevo vinto alla partita di poker di questa settimana per andare a Columbus e vedere la nuova discoteca che avevano costruito, avrebbe dovuto darmi un'intera giornata di piacere sessuale ogni volta che ne avesse avuto la possibilità. Questa mattina è iniziata svegliandomi con la sua figa scintillante che si librava a pochi centimetri dal mio viso. Lei sa quanto mi piace mangiare la sua figa. Deve essersi svegliata molto prima perché la sua...

2.3K I più visti

Likes 1

Jason capitolo finale

CAPITOLO VENTUNESIMO L'e-mail di Betty diceva: Sono appena uscita dall'ospedale dieci giorni fa e dovevo dire a qualcuno cosa mi è successo. Dal momento che sei sempre stato un buon ascoltatore e non hai mai dato giudizi. Ricordi che ti ho detto che io e mio marito abbiamo allevato alani puri? Bene, ora abbiamo una sessantina dei migliori danesi del mondo. Comunque circa tre settimane fa mio marito mi ha svegliato verso le sei del mattino scopandomi nel culo (amava scoparmi lì e lo faceva abbastanza spesso). Non facevamo sesso da circa cinque giorni e quando è venuto si è davvero...

2.3K I più visti

Likes 0

Le feste della porta accanto

Storia di Fbailey numero 777 Le feste della porta accanto Crescendo, la mia famiglia viveva proprio accanto a una taverna selvaggia. La mamma ha cercato di classificarlo chiamandolo bar, ma il cartello diceva Taverna. La nostra vecchia recinzione stava cadendo a pezzi, quindi una primavera ho aiutato papà a installarne una nuova. Il miglior prezzo per la recinzione della privacy era per sezioni alte un metro e mezzo. Non sarebbe servito a mio padre, ma finanziariamente ha ceduto. Quello che ha deciso è stato di alzarlo a diciotto pollici da terra. In questo modo solo persone alte sette piedi potevano guardarci...

2.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.