Lavoro in uno studio medico III

888Report
Lavoro in uno studio medico III

Se hai seguito le mie storie precedenti, saprai che sono un'assistente medica giovane e attraente che lavora per un urologo. È raro che le donne lavorino nel campo dell'urologia, ma l'ho scelto perché sono affascinata dal pene. Sfortunatamente, la maggior parte dei nostri pazienti è più anziana, ma arrivano abbastanza giovani per tenermi interessato. E anche alcuni dei ragazzi più grandi sono una delizia. Grazie alle mie capacità, il mio medico è diventato sempre più fiducioso di poter gestire un gran numero di esami e procedure che di solito fa lui stesso. Ad esempio, eseguo quasi tutti gli esami della prostata che comportano l'inserimento del dito guantato e lubrificato nell'ano del paziente e la palpazione della sua ghiandola prostatica per vedere se è di dimensioni e consistenza normali o se è ingrandita. Una delle cose che mi piace dell'esecuzione di questo esame è che molto spesso il paziente raggiunge un'erezione e mi piace molto vedere un bel cazzo duro.

Dopo che il resto del personale è tornato a casa per la giornata, il dottore mi ha chiesto di incontrarlo in una delle sale d'esame. Mi ha detto che il giorno dopo è arrivato un nuovo paziente che si lamentava del fatto che stava perdendo la sensibilità del pene. Il dottore voleva che facessi l'esame perché aveva un programma pieno e la procedura dell'esame di sensibilità di solito richiede un bel po' di tempo. Dato che non avevo mai fatto uno di questi esami prima ed era stato accennato solo brevemente durante la scuola, il dottore mi avrebbe dato un corso di aggiornamento.

Dopo avermelo detto, si tolse rapidamente tutti i vestiti e si sdraiò sul lettino. Ora il mio dottore ha circa 50 anni ma è molto in forma con un corpo tonico e un cazzo davvero impressionante. Quando si è tolto i vestiti e si è sdraiato sul tavolo, il suo pene era già mezzo duro. Mi ha detto di scusare per favore la sua erezione, ma era necessario per questo tipo di esame. Ha continuato a guidarmi attraverso tutte le fasi della procedura in modo molto professionale, mantenendo uno stretto rapporto medico/dipendente per tutto il periodo mentre manipolavo il suo membro ora completamente gonfio. Dopo aver passato 20 minuti buoni a superare tutti i passaggi dell'esame, il suo cazzo stava per scoppiare. Sapevo che era proprio sul punto di eiaculare. Mi ha detto di interrompere la procedura poiché mi aveva mostrato tutto ciò che era necessario.

"Ma dottore," dissi, "non posso lasciarti smettere ora. Sicuramente avrai un grave caso di ipertensione dell'epididimo. Sarà molto doloroso." (Sono palle blu per i disinformati dal punto di vista medico.) "Lasciami andare avanti e finire le cose per te", ho offerto.

"Beh, penso che sia un po' poco professionale da parte mia permetterti di masturbarmi fino in fondo, ma date le circostanze è probabilmente meglio che tu lo faccia."

Una volta che mi ha dato l'ok, ho proceduto a fargli una delle mie migliori seghe. In men che non si dica un'enorme quantità di sperma è sgorgata dal suo cazzo. Si inarcò in aria e ricadde schizzando sul suo stomaco. Ho continuato a mungere il suo cazzo per spremere fino all'ultima goccia di sperma. Mentre giaceva lì, completamente spazzato via, ho ripulito tutto e poi ho lasciato la stanza in modo che potesse vestirsi. Quando è uscito dall'aula d'esame mi ha detto che sentiva che ero adeguatamente esperto su come gestire il paziente e per il resto si è comportato come se nulla fosse successo.

Il giorno seguente arrivò il mio paziente e mi stava aspettando in una sala d'esame. Quando sono entrato è stato molto ovviamente sorpreso di vedere una donna giovane e molto attraente nella stanza con lui. Mi sono presentato a lui come assistente medico del dottore e l'ho informato che avrei eseguito l'esame di oggi. Potevo vedere un'espressione di dubbio e panico sul suo viso. Il paziente era giovane. Più o meno la mia età che adesso era sui venticinque anni. Era anche un ragazzo molto carino. L'esame è stato preceduto da un colloquio, che mi avrebbe aiutato a determinare la causa del suo problema.

"Ho bisogno di ottenere alcuni dati di base da te. So che questo può essere in qualche modo imbarazzante, ma è importante che tu sia totalmente onesto con me perché non possiamo risolvere il tuo problema se non abbiamo tutti i fatti. Sei con me su Questo?"

"Sì", rispose. "Fai le tue domande."

"Iniziamo dicendomi esattamente quale sembra essere il tuo problema?"

"Beh, mi ci vuole sempre più tempo per raggiungere un orgasmo. Quando mi strofino il cazzo, ci vuole un po' prima che cominci a provare sensazioni reali. Quando ero più giovane, i primissimi due colpi erano davvero meravigliosi. non sento niente quando inizio a masturbarmi."

"Ti masturbi regolarmente e se sì, quanto spesso? E qual è il maggior numero di volte che l'hai fatto in un giorno?"

"Mi masturbo ogni giorno. Di solito tre o quattro volte se riesco a trovare il tempo e la privacy. Penso che il massimo sarebbe stato sei o sette volte. Probabilmente ho una di quelle sessioni di maratona circa una volta al mese."

"Attualmente hai una ragazza e, in tal caso, fai sesso regolarmente?"

"Nessuna ragazza al momento. È stato un periodo di siccità. Non ho una ragazza normale da un paio d'anni."

"Dici 'ragazza normale". Significa che sei stato insieme in quel periodo?"

"Sì, esco qua e là ma niente di serio. Probabilmente sono troppo esigente con chi voglio passare il mio tempo e nessuna delle ragazze con cui sono uscito mi ha attratto così tanto."

"Quindi presumo che anche tu non abbia fatto sesso con nessuna di queste donne?"

"VERO."

"Quindi l'unico sesso che hai fatto negli ultimi due anni è stato masturbandoti da solo?"

"Corretto."

"Ok, ora faremo un esame fisico per cercare di determinare il livello di sensibilità del tuo pene. Condurrò una serie di test. Per ovvie ragioni dovrai essere eretto durante questi test. Inoltre, in Affinché si verifichi la giusta quantità di sensazioni tattili, non indosserò guanti. Ad ogni test ti chiederò di valutare la sensibilità su una scala da 1 a 5, dove 1 è il meno sensibile e 5 è di più. Se in qualsiasi momento durante questi test, se senti di essere vicino ad avere un orgasmo, devi dirmi di fermarmi. Penso che sia meglio se ti spogli completamente. Ti sentirai a tuo agio o ne vorresti uno dei camici medici che usiamo? Normalmente sono aperti nella parte posteriore, ma per questo test li indosserai al rovescio. OK?"

"Immagino di poter fare a meno dell'abito."

"Ok, allora per favore togliti i vestiti. Puoi appenderli alle grucce sul retro della porta."

Sapevo che l'esame era una perdita di tempo perché la sua sensibilità decrescente era dovuta alle troppe seghe con la sua stessa mano. Troppa stimolazione ripetitiva del suo pene nel tempo comporterà una perdita di sensibilità. Ciò di cui questo ragazzo aveva davvero bisogno era una ragazza. Ma non mi sarei lasciato sfuggire l'opportunità di maneggiare il suo cazzo. Avevo già deciso che mi piaceva questo ragazzo e non vedevo l'ora di vedere il suo cazzo eretto e dargli un bel allenamento.

"Ora che sei svestito, per favore sdraiati sul lettino", gli dissi. Ero già contento di aver scelto di continuare l'esame dato che aveva un cazzo molto attraente. Era flaccido di ben cinque pollici e aveva un grande glande con una cresta coronale prominente.

"Questo è molto imbarazzante", ha detto.

"Non preoccuparti affatto di questo. Non appena inizierà l'esame vero e proprio, ti sentirai molto più a tuo agio." Mi sono avvicinato al tavolo e ho afferrato il suo pene circonciso. Ho tenuto la testa con il pollice e l'indice di una mano mentre ho preso il pollice e due dita dell'altra mano e ho accarezzato su e giù per la lunghezza del suo pene. Ho pizzicato la testa abbastanza forte ma non abbastanza da farmi male. Sono rimasto un po' sorpreso, ma contento, che il suo pene abbia iniziato a indurirsi quasi immediatamente. "OK, su una scala da 1 a 5, come ci si sente?"

"Un preciso 5," ansimò. "È meraviglioso."

"Non siamo così imbarazzati ora, vero? OK, lascia che ti spieghi la procedura. Prima testerò la sensibilità del glande e poi farò una breve pausa. Durante la pausa ti masturberò leggermente il pene per mantenere l'erezione. Poi lo faremo testare l'asta del pene con un paio di procedure. Ad ogni test voglio che tu mi dica il tuo livello di sensibilità. OK?"

Il suo pene era rivolto verso il suo viso e si sollevò leggermente dallo stomaco. Ho afferrato l'albero e ho tentato di tirarlo verso l'alto, ma la sua erezione era così potente che potevo sollevarlo solo leggermente. Doveva avere l'erezione più dura che avessi mai visto. Ho stimato che fosse cresciuto fino a circa 8 pollici e il glande era gonfio e rosso. La pelle del glande era talmente tesa da avere una bella lucentezza. Era un cazzo estremamente attraente e non vedevo l'ora che arrivassero i test.

Ho tenuto l'asta con una mano e ho iniziato a massaggiare il glande con la punta di tutte e cinque le dita dell'altra mano. Feci roteare la punta delle dita intorno alla cresta coronale. Il mio medico aveva suggerito di farlo solo per meno di un minuto, ma gli ho dato tre o quattro minuti interi di stimolazione. Alla fine ho chiesto al paziente una valutazione della sensibilità. Ha soffocato "Un cinque di sicuro". A quel punto ho avuto paura che potesse essere vicino all'eiaculazione, quindi ho lasciato andare il suo pene per circa 30 secondi. Poi ho iniziato a masturbarlo leggermente per mantenere l'erezione anche se in realtà dubito se sarebbe andato giù affatto.

Ora era il momento di passare alla sensibilità del suo pene. Ciò è avvenuto in due fasi. Con la prima fase ho permesso al suo pene di riposare sullo stomaco. Ho messo una mano con il palmo del palmo sulle sue palle e ho afferrato la base del suo membro con due dita di quella mano per tenere fermo il suo pene. Con l'indice dell'altra mano ho iniziato a strofinare lentamente il suo frenulo, che è l'area super sensibile nella parte inferiore del pene appena sotto il glande. C'è una leggera cresta di pelle in rilievo lì che ho massaggiato. Ho aumentato lentamente la velocità dello sfregamento finché non ha iniziato a dimenarsi e alla fine ha gridato che stava per venire. Mi sono fermato e gli ho chiesto una valutazione.

"Oh, era sicuramente un cinque", ansimò.

Poi ho iniziato a dargli un lavoro manuale piuttosto convenzionale avvolgendo la mia mano attorno alla sua asta e formando un pugno e sollevando il suo cazzo su e giù. Ho notato che un sottile flusso di pre-cum stava sbavando dal suo pene. Ho guardato il paziente. Aveva gli occhi chiusi così ho preso un dito e ho assorbito un po' di pre-cum e poi mi sono leccato il dito. Aveva un ottimo sapore. Dopo circa tre minuti di masturbazione del suo pene duro come la roccia, mi ha afferrato il braccio e ha balbettato "Dottore, sto per... venire". Quindi ho smesso. Dopo un minuto o due l'ho masturbato di nuovo leggermente, quel tanto che bastava per mantenerlo duro. "Come valuteresti la sensibilità dell'albero?" chiesi.

"Difficile da dire. È stato davvero meraviglioso, ma forse non così sensibile come quello che stavi facendo alla testa e a quell'area proprio sotto la testa. Quindi forse un 4,5."

"Va bene," risposi. "Questo completa l'esame della sensibilità manuale. Il dottore ti ha parlato dell'esame della sensibilità orale?" Me lo stavo inventando perché per quanto ne sapevo non esisteva una cosa del genere ma ormai volevo una scusa per prendere quel magnifico cazzo in bocca. "Se vuoi farlo, ci sarà un costo aggiuntivo di $ 300, ma non è coperto dall'assicurazione."

"Vuoi dire che mi farai un pompino in modo che io possa dirti come ci si sente?"

"Beh, noi non chiamiamo le procedure mediche 'pompini'. Ma sì, sarebbe simile a quello che tu chiami pompino".

"Ok, iscrivimi," sbottò.

Ho poi spiegato che analogamente alla procedura manuale c'erano due fasi rispetto a quella orale. Prima succhiavo solo il glande e poi gli succhiavo tutto il cazzo. Ho inoltre spiegato che durante la seconda procedura avrei preso il suo intero pene in bocca e giù per la gola. La punta del suo pene mi spingerebbe dritta in gola e fornirebbe un tipo di stimolazione completamente diverso rispetto a quando lo stavo succhiando. Non gliel'ho detto, ma ho fatto molta pratica nel farlo. Non solo con un paio di fidanzati ben dotati ma anche su alcuni pazienti. Ero arrivato a dove potevo prendere anche i cazzi più grandi e succhiarli fino alle palle.

Per tutto il tempo che parlavamo ho continuato a masturbarlo leggermente. Il suo cazzo aveva mantenuto la sua incredibile durezza per tutto il tempo che eravamo stati nella sala d'esame, che ora era stata vicina ai 30 minuti. Sono 30 minuti di stimolazione quasi continua del pene del paziente.

Presi in bocca la punta del suo cazzo e cominciai a succhiarlo da esperto. Ho applicato la massima aspirazione mentre muovevo la testa su e giù proprio sul glande. Ho continuato così finché ho pensato che potesse sopportarlo, il che in realtà non è stato così lungo. Anche prima di prendere il suo cazzo in bocca ho visto che era rosso vivo e pulsante. Sapevo che era quasi pronto a soffiare. Alla fine l'ho lasciato scivolare dalla mia bocca e ho chiesto la sua valutazione della sensibilità. "Se ci fosse un 10, quella sarebbe la mia valutazione." Così ho scritto 5. L'ho lasciato riposare un po' prima di passare al trattamento completo per la gola profonda.

Poi ho preso tutti i suoi 8 pollici in bocca e giù per la gola. Potevo sentire la grossa testa del suo pene farsi strada nella mia gola. Stavo quasi soffocando e penso che fosse la testa di cazzo più grande che avessi mai spinto così lontano. Ma nonostante il quasi soffocamento, ho adorato il modo in cui si sentiva. Ho continuato così per diversi minuti.

"Dottore, dottore... devi smetterla. Sto per venire," sbottò la sua voce strozzata. Questo mi ha fatto succhiare più forte e più velocemente e dopo circa altri quattro colpi su e giù sul suo pene, ho sentito il suo seme esplodere nella mia gola. Ho continuato le mie cure con un vigore quasi maniacale. Ho succhiato e succhiato e munto fino all'ultima goccia di sperma dal suo magnifico pene. Alla fine, quando mi resi conto che non c'era più seme da avere, lasciai che il suo cazzo ancora duro mi scivolasse fuori dalla bocca.

Il paziente aveva un'espressione di meraviglia mista a completa soddisfazione. Probabilmente è stato il miglior orgasmo che abbia mai avuto o che probabilmente avrebbe mai avuto in futuro. Sapevo anche che era un po' preoccupato per quello che era appena successo.

Sapevo di dover tranquillizzare la sua mente. "Non preoccuparti di eiaculare in gola. A scuola di medicina ci viene insegnato che in determinate circostanze è nostra responsabilità fornire una liberazione ai nostri pazienti." Questa era tutta una stronzata totale, ovviamente. "Non sarebbe appropriato dal punto di vista medico per me mandarti a casa dopo oltre 30 minuti di stimolazione concentrata al tuo pene senza fornire un rilascio. Altrimenti quando torni a casa, i tuoi testicoli sarebbero estremamente dolorosi e anche la masturbazione a quel punto sarebbe non alleviare il dolore. Il rilascio deve avvenire subito dopo la stimolazione."

"OK, posso capirlo", ha risposto. "Spero di non essere troppo schietto, ma devo dirti che è stato il miglior orgasmo che abbia mai avuto in vita mia. La sensazione è stata assolutamente incredibile quando ho iniziato a venire. Non volevo che finisse mai. E io Apprezzo molto che tu mi abbia permesso di venirti in gola."

"Alcune procedure mediche possono essere abbastanza divertenti e sono contento che tu abbia trovato questi test un'esperienza positiva", dissi con la faccia seria. "Questo fa emergere il motivo principale per cui sei qui. Ovviamente il tuo pene non ha perso sensibilità. Ogni lettura era un cinque o quasi. Ci sono diversi motivi per cui pensavi di perdere sensibilità. Primo, ti stai masturbando troppo spesso. Il tuo pene in realtà impara dalla tua mano e nel tempo ha bisogno di più di quello che la tua mano può fornire. Quindi più ti masturbi meno sensibile diventa il tuo pene. Il motivo per cui tutto ciò che abbiamo fatto oggi è stato così bello ed è stato molto sensibile è stato perché il tuo pene ha avuto modo di sperimentare sensazioni da una nuova fonte. Da diversa dalla tua stessa mano. Anche se mi rendo conto che quello che sto per dire promuove il sesso occasionale, una cosa che aiuterebbe è se tu avessi rapporti sessuali con alcune di queste varie ragazze con cui esci. Quello non significa che devi trasformare qualcuna di quelle sessioni in una relazione a lungo termine, ma la tua vita sessuale sarebbe molto più soddisfacente se potessi farti una sega o un pompino, o anche di più, da alcune di queste donne".

"L'altro problema che dovrai affrontare se continui sul tuo percorso attuale è che, come affermato in precedenza, stai addestrando il tuo pene a reagire alla stimolazione manuale della tua mano. Mettere il tuo pene nella vagina di una ragazza potrebbe non fornire un contatto tattile sufficiente rispetto a ciò che la tua mano ti offre per raggiungere l'orgasmo. Il tuo pene deve sperimentare il contatto tattile con una serie di fonti diverse in modo che sia in grado di eiaculare da una varietà di stimoli. La mano, la bocca o la vagina di una donna.

"Grazie dottore, questa è un'informazione preziosa. Apprezzo molto la tua sincera valutazione del mio problema."

Ho lasciato che mi chiamasse "dottore" anche se non lo sono ancora. Adesso era seduto sul lettino ma era ancora nudo. Il suo cazzo era ancora duro e sporgeva tra le sue gambe. Ci è voluta tutta la forza di volontà per evitare di chinarmi e scivolarci sopra con la bocca. Gli ho fatto notare che era ancora duro.

"Sì, nonostante quell'orgasmo formidabile ho una gran voglia di un altro. Pensi che potresti farmi una sega?"

"Sfortunatamente, sarebbe molto poco professionale da parte mia. Tutto ciò che abbiamo fatto oggi erano procedure mediche standard, ma se dovessi masturbarti fino all'orgasmo, per quanto mi piacerebbe, sarebbe fuori limite. Ma posso farlo per Voi." E con quello ho preso una salvietta calda e l'ho ripulito anche se c'era pochissimo sperma sul suo pene dato che ne avevo succhiato la maggior parte da lui. Solo un po' era gocciolato dopo che avevo finito di succhiarlo. Mi sono preso il mio tempo per riordinarlo e sono riuscito a dare qualche carezza e strizzatina prima di finire. Ma era ancora molto duro. Ho visto un'espressione di tristezza sul suo viso e mi è dispiaciuto per lui. "Ovviamente, hai bisogno di un'ulteriore liberazione", dissi. “Perché non ti masturbi e ti sbarazzi di quell'erezione. Esco dalla stanza e ti lascio in pace.

“Potresti per favore restare a guardare? Mi aiuterà a scendere.

“Va bene, se insisti. Da un punto di vista medico è istruttivo osservare varie pratiche”. Non pensavo davvero che avrebbe avuto bisogno di aiuto per "scendere". Non nel modo in cui pulsava il suo cazzo.

Iniziò rapidamente a fare fisting al suo organo eretto e in un batter d'occhio una quantità sorprendentemente grande di sperma schizzò dal suo pene e schizzò sul pavimento di piastrelle. Mi è piaciuto guardarlo masturbarsi.

«Scusa per il disordine», disse. "Lo pulirò." Ha asciugato lo sperma con alcuni tovaglioli di carta. Si asciugò il suo organo ormai sgonfio e mi sorrise felice. "Questo è stato il giorno più bello della mia vita", ha detto, continuando a mungere il suo cazzo.

Poi si è vestito, mi ha ringraziato abbondantemente e se n'è andato.

Successivamente ho riferito al medico che avevo eseguito una "procedura speciale" che avevo detto al paziente sarebbe costata $ 300 e non era coperta da assicurazione. Ha appena sorriso.

Storie simili

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta per sfuggire ai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve le afferrò le braccia e vide sul viso un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane, avevo solo 23 anni, ancora un bambino da parte degli Elfstander, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stata risparmiata a causa della mia bellezza naturale e venduta come schiava anni dopo sono finita nei terreni di mezzo dove un ricco uomo della tribù...

879 I più visti

Likes 0

La vendetta di Daniel, parte 2

La vendetta di Daniel, parte 2 Karen era immobile mentre si riprendeva dall'orgasmo. La voce che la prendeva in giro sulla vulnerabilità del suo corpo alla stimolazione e sul fatto che avrebbe avuto più orgasmi. Che la disprezzava a non finire. Questo mostro!! Approfittando di lei in quel modo! Sapeva che era naturale che il suo corpo reagisse in quel modo al vibratore. Sapeva di essere stata violentata. Ma come può essere che questo demone possa desiderare che sia piacevole per lei. Vigliacco! pensò tra sé. Ancora una volta sentì dei movimenti alle sue spalle. Cosa potrebbe succedere dopo? Daniel tornò...

1.4K I più visti

Likes 0

Foto di Laura

Vedevo Laura di tanto in tanto da un paio d'anni, nel migliore dei casi eravamo amici del cazzo, e nel peggiore dei casi passavamo settimane senza parlarci. Eravamo di nuovo insieme da un po' quando Laura chiamò e si autoinvitò quella sera. Laura era eccezionalmente calda, lunghi capelli biondi, occhi azzurri, corpo sodo, abbronzatura tutto l'anno, bel seno coppa B e una figa rasata che adoravo mangiare. Di solito quando Laura veniva dopo il lavoro portava con sé un vestito sexy e si vestiva per me, occasionalmente le facevamo delle foto in vari stati di vestizione e svestizione che salvavamo e...

667 I più visti

Likes 0

Paolo il Vecchio

Di Gail Holmes Paul era il maggiore della famiglia, aveva un fratello e una sorella minore, anche se, prossimo ai venticinque anni, non aveva mai perso la verginità. David, non potresti incontrare un ragazzo più arrapato; bastava guardare una ragazza e lei si bagnava al pensiero. Ma Kerrie ora c'era una ragazza che sapeva come accontentare. Il problema di Paul era che era timido, okay, comprava tutte le riviste per ragazze, e aveva anche portato dei film da vedere, il problema era che sarebbe stato nervoso ogni volta che li guardava nel caso in cui qualcuno della famiglia tornasse a casa...

421 I più visti

Likes 0

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

387 I più visti

Likes 0

Le feste della porta accanto

Storia di Fbailey numero 777 Le feste della porta accanto Crescendo, la mia famiglia viveva proprio accanto a una taverna selvaggia. La mamma ha cercato di classificarlo chiamandolo bar, ma il cartello diceva Taverna. La nostra vecchia recinzione stava cadendo a pezzi, quindi una primavera ho aiutato papà a installarne una nuova. Il miglior prezzo per la recinzione della privacy era per sezioni alte un metro e mezzo. Non sarebbe servito a mio padre, ma finanziariamente ha ceduto. Quello che ha deciso è stato di alzarlo a diciotto pollici da terra. In questo modo solo persone alte sette piedi potevano guardarci...

2.8K I più visti

Likes 0

Voyeur Madre

Mio fratello Josh ed io eravamo sul pavimento a giocare a Scarabeo con Luis e Isabella Gomez a casa loro. La signora Gomez era strana. A volte si sedeva sul divano e ci guardava con un bicchiere di succo d'arancia, in cui tutti sentivamo l'odore della vodka. I suoi vestiti erano sempre notevoli. A volte indossava pantaloni attillati e una camicetta fluttuante, a volte indossava un vestito con una gonna a ruota - del tutto inappropriato per bussare alla casa. E i suoi capelli, che avrebbero dovuto essere neri, erano biondi ma più tendenti all'arancione. Portava sempre un rossetto sgargiante. Izzy...

1K I più visti

Likes 0

Innamorarsi di Kyle - Capitolo 6

Va bene, ecco la parte successiva. Evvai perché non ci vorranno mille anni! Sono piuttosto orgoglioso di questo capitolo, soprattutto considerando lo stato d'animo da scoreggia cerebrale in cui sono stato... Grazie a tutti coloro che mi hanno dato qualche idea. Sto ancora decidendo come continuare questa storia. Molto probabilmente lo farò, ma probabilmente ci saranno solo un capitolo o due in più. Ma sarete tutti felici di sapere che inizierò un'altra storia non appena questa sarà finita. Sono davvero entusiasta di pubblicarlo; Penso davvero che vi piacerà. Ho ricevuto un'infinità di stesse domande dai PM, quindi ne risponderò ad alcune...

596 I più visti

Likes 0

Gli assassini senza mira, capitolo 1

Il barista era un uomo pesante. Aveva un viso rotondo e carnoso con occhi piccoli e un naso grosso. In quel momento era continuamente infastidito da una mosca, che evidentemente era molto affezionata al suo naso. Apparentemente il bar era vuoto con alcuni ballerini che dondolavano in giro aspettando l'inizio della serata. Alcuni avevano già clienti ed erano impegnati a soddisfare le loro esigenze. La mia testa ha smesso di girare quando ho visto una ballerina in un angolo. Indossava un reggiseno di seta blu scuro con pantaloncini abbinati. La sua pelle d'avorio brillava alla luce delle luci. Aveva un'espressione nervosa...

488 I più visti

Likes 0

Un'avventura inaspettata con Robin e Olivia - Capitolo 6

Capitolo sei: La luce rossa La colazione era proprio quello di cui avevo bisogno. Toast, pancetta e uova. Tutto fatto con i giusti condimenti. La pancetta croccante e con un pizzico di zucchero di canna è deliziosa. È facile da rivestire e mettere in forno per un gusto ricco. Il toast è stato realizzato utilizzando un pane francese tagliato di sbieco. È stato tostato leggermente su entrambi i lati e poi il burro è stato spalmato su un lato e sciolto. Le uova devono essere cotte lentamente e soffici. E con un pizzico di formaggio aggiunge un bel sapore. Certo, potrei...

2.2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.