Domare il culo di michelle

667Report
Domare il culo di michelle

“Oh Danny, ho aspettato così tanto questo momento – finalmente sei qui – non posso credere che tu sia qui – stasera – voglio donarmi a te. Voglio che tu mi prenda e mi renda tutto tuo – baciami e fammi sapere che questo è reale.

Guardandola profondamente negli occhi dissi: "Sei stata rinchiusa nei miei sogni per così tanti mesi ormai - ho aspettato così tanto anche questo momento - per poter finalmente abbracciarti, guardarti negli occhi, baciarti e fare ti voglio bene – Michelle voglio farti mia e solo mia!!!.”

“Baciami, voglio assaggiare le tue labbra sulle mie” Mi chinai e baciai le sue labbra sottili mentre le mie mani andavano sul suo viso e iniziavo ad accarezzarla. Michelle mi avvolse le braccia intorno alle spalle e mi tirò più vicino a sé e poi scivolò sul divano così che ora ero sopra di lei a baciarla. Il mio cazzo è saltato su senza alcun incoraggiamento che anticipasse quello che sarebbe successo dopo.

Michelle allungò una mano tra i nostri corpi che si contorcevano e fece scivolare la sua mano sui miei pantaloni e avvolse le sue mani calde e amorevoli attorno all'asta e iniziò a muovere delicatamente la mano su e giù su di me. Volendo ricambiare ho spostato le mie mani dal suo viso al suo seno piccolo ma molto vivace. Con la mia mano che le stringeva delicatamente il seno sopra la camicia, cominciai a baciarle l'orecchio e le sussurrai molto dolcemente. “Voglio portarti proprio qui – voglio farti mia – voglio riempire ogni centimetro di te – voglio fare un amore lento e appassionato con te” –

Michelle mi ha sussurrato all'orecchio con una voce dolce e sensuale: "Sì, sì Danny, sono tutto tuo, prendimi, prendimi adesso,

“Mi scusi signore – mi scusi signore – dai si deve svegliare adesso! Per favore, metti il ​​tuo posto in posizione completamente eretta e metti da parte il tuo tavolino per me. Grazie."

"Quanto manca all'arrivo della signorina?"

"Circa quindici minuti o giù di lì."

Non è sempre così? Ogni volta che stai per avere un po' di fica nei tuoi sogni suona la sveglia o l'allarme della macchina o anche quello temuto di quando eri un adolescente e uno dei tuoi genitori ti svegliava per andare a scuola . Seduto al mio posto vicino al finestrino mentre mi dirigevo verso Raleigh, fui preso da un'improvvisa ondata di nervosismo. Non ero mai stato così nervoso all'idea di incontrare una donna prima.

Lascia che ti spieghi come è successo e rispondo ad alcune domande per alcune delle persone là fuori che hanno chiesto alcune risposte.

È stato solo poco più di un anno fa che stavo facendo uno splendido trio con un vivace giovane pezzo di culo che era la figlia del mio capo. Il mio cazzo la stava pompando nel profondo del suo stretto buco del culo quando la sua matrigna è entrata da noi. Mi stava dietro da tre anni circa e due poi sono diventati tre. Mentre facevo a turno a scopare ciascuna delle loro fighe e stronzi, sono stato colpito alla nuca con una mazza e sono scivolato in coma. Sono scivolato dentro e fuori da uno stato comatoso per tre settimane.

La mia ragazza Faith è rimasta con me durante il mio recupero e la mia riabilitazione mentre ho lottato un po' con il mio equilibrio subito dopo aver lasciato l'ospedale. Vedendo come Faith è rimasta con me, volevo che stesse con me per sempre, quindi ho fatto il grande passo, ho comprato un anello e le ho chiesto di sposarmi. Bene, la mia proposta non è andata come previsto quando ha detto di no. Ha continuato dicendomi che: “Avere una relazione è una cosa (abbiamo avuto una relazione molto aperta) ma avere una relazione con Cindy, moglie del tuo capo e mia nemica mortale, era troppo. Per non parlare del fatto che stavi scopando la loro figlia – non separatamente ma insieme, è semplicemente dannatamente malato”. Detto ciò Faith fece le valigie il giorno dopo e se ne andò.

Dato che tutti quelli che conoscevo in California si stavano separando da me, ho lasciato che accadesse e ho deciso di ricominciare da capo. Mio cugino dell'Est mi ha chiamato e mi ha offerto un lavoro che mi ha fatto viaggiare nella parte occidentale dell'America ed è qui che è iniziata la relazione più strana della mia vita. Michelle era la receptionist dell'azienda e viveva a Raleigh, NC mentre ero a San Diego. Dovevo chiamare ogni mattina e ricevere aggiornamenti sul mio programma e avrei dovuto parlare con lei ogni giorno.

Dopo alcuni mesi di duro lavoro erano passati; Stavo passando una brutta giornata e immagino che Michelle se ne sia accorta e abbiamo iniziato a parlare ogni sera al telefono. Non importa dove fossi, Michelle chiamava e parlavamo per circa 20 minuti circa. Alla fine siamo diventati molto intimi al telefono e abbiamo iniziato a condividere dettagli molto intimi delle nostre vite. Ciò ha portato anche a molto e intendo molto sesso telefonico, dato che eravamo entrambi single e soli. Immagino sia stato molto facile aprirsi e comportarsi come un mostro al telefono quando sai che probabilmente non incontrerai mai l'altra persona dall'altra parte.

Bene, tutto è finito un giorno quando è uscito un promemoria a livello aziendale che annunciava un incontro che avrebbe riportato tutti i rappresentanti esterni a casa per un incontro di una settimana. Questo ovviamente ha messo entrambi nel panico - voglio dire, avresti incontrato qualcuno con cui hai condiviso i tuoi segreti più profondi e oscuri e ora finalmente avresti dovuto vederli faccia a faccia. Con diverse settimane prima del mio arrivo in ufficio, entrambi, con mia sorpresa, abbiamo gestito le cose abbastanza bene. Michelle mi ha offerto di alloggiare nel suo appartamento durante la settimana dell'incontro. Dopo aver scoperto dove la nostra azienda ci stava ospitando e dove viveva Michelle, sarei stato in viaggio per la maggior parte del tempo.

Entrambi concordammo che sarebbe stato più semplice incontrarci al nastro trasportatore dei bagagli. Quando finalmente il mio aereo è atterrato a Raleigh, i miei palmi erano sudati - la mia fronte era imperlata di sudore - questo era un livello completamente nuovo di essere nervoso per me. Quando sono uscito dal jet walk non stavo ancora cercando Michelle, ma una volta nel terminal ho sentito: “Danny!!!! Quaggiù... Quaggiù. Poi con la coda dell'occhio c'era questa visione che mi fece salire il cuore in gola. Eccola lì dopo aver parlato al telefono per più di un anno la mia fantasia stava per avverarsi.


Michelle indossava una mezza maglietta attillata senza reggiseno. I suoi seni erano molto vivaci sull'attenti, i capezzoli che esplodevano e creavano un occhio pieno per chiunque guardasse. Quando iniziò a correre verso di me, i miei occhi seguirono su e giù i seni ei capezzoli che rimbalzavano. I suoi pantaloncini erano tagliati per accentuare i suoi attributi speciali. Quando è saltata tra le mie braccia, i suoi pantaloncini si sono insinuati nella fessura del suo culo. Non ho potuto trattenermi mentre i miei palmi sudati andavano alle sue guance nude. Ho pensato che diavolo se si vestisse così per incontrarmi all'aeroporto, allora le dispiacerebbe un leggero schiaffo sul culo. Un piccolo sorriso poi un sorriso le attraversò il viso con "OH YEAH". Le sue braccia e le sue gambe si avvolsero intorno a me e mi inondò di baci.

Ora sai come alcune persone sono semplicemente più belle di persona che nelle loro foto? Beh, Michelle era molto più giovane e magra di persona che nelle sue foto e nelle mie fantasie. Dopo la fine della sua raffica di baci, ho iniziato a ridacchiare e ridere e con tono scherzoso ho detto: “Ciao, sono Dan, piacere di conoscerti finalmente. Perché non andiamo a prendere le mie valigie e torniamo a casa tua così possiamo riprendere da dove eri rimasto.»

Siamo tornati a casa sua e Michelle ci ha versato un paio di bicchieri di vino e ci siamo seduti sul divano insieme alla TV in sottofondo mentre ci baciavamo. Sembrava che il sogno che stavo facendo sull'aereo fosse un preludio a quello che stava accadendo. L'anticipazione sfrenata di entrambi che volevamo stare l'uno con l'altro iniziò a prendere il sopravvento tra di noi.

Tutte quelle molte ore al telefono a dirci cosa ci saremmo fatti l'un l'altro se fossimo mai stati insieme - e non importa quanto intenso sia diventato al telefono, impallidivano rispetto a quello che stava realmente accadendo in quel momento. Poi sono arrivate molte e intendo molte carezze quando ho capito che ore erano, alla fine ho suggerito di fare una doccia, avevo un odore orribile, non so come facesse a sopportarlo. Poi alla fine ho detto: "Michelle, sono un po' stanco e voglio farmi una doccia e rinfrescarmi un po', ok?"

"Certo nessun problema, inoltre voglio metterci delle lenzuola pulite." Michelle mi ha mostrato in camera da letto e poi in bagno. Mentre ero sotto la doccia mi sono reso conto di aver dimenticato il mio rasoio e per qualche motivo istintivo ho semplicemente sbottato: "Ehi, piccola, puoi portarmi il mio rasoio, è nel mio bagaglio a mano".

Con il sapone che mi copriva la faccia ho sentito la tenda della doccia scivolare indietro e poi una puntura acuta sul mio culo mentre lo schiaffeggiava. Immagino di essermelo meritato dopo averle schiaffeggiato il culo in aeroporto e lei ha detto: "Ecco qua e questo è per l'aeroporto". Poi si allungò e molto delicatamente avvolse le dita attorno all'asta del mio cazzo. "Niiice pacco, spero che tu non sia troppo stanco per fare una consegna stasera." Ha iniziato a ridacchiare e ha rilasciato il mio cazzo e si è portata la mano alla bocca e ha allontanato il sapone dai miei occhi e quando li ho aperti ci siamo baciati di nuovo. "Sbrigati, voglio rinfrescarmi anch'io." Il mio sogno sull'aereo sembrava realizzarsi.

Ho finito di fare la doccia e mentre mi stavo asciugando ho sentito Michelle parlare con qualcuno in camera da letto. Ho pensato che Michelle fosse al telefono a parlare di me con una delle sue tante amiche. Camminando verso la camera da letto l'ho sentita parlare, ho pensato al telefono, ma stava sussurrando tra sé con le dita sulla gonna e sulle mutandine, anche il suo top rosa era tirato su. I suoi seni piccoli e vivaci sembravano gloriosi al chiaro di luna in piedi sull'attenti mentre giocava con la sua figa. Le sue gambe erano divaricate, i suoi occhi erano chiusi e un sorriso sul suo viso mentre le sue mani iniziarono ad accarezzarle tutto il corpo. Le sue mani andarono dalla figa ai seni e le dita bagnate della figa poi andarono alla sua bocca, poi di nuovo giù alla sua figa.

Guardandola per qualche istante il mio cazzo si è indurito sotto il mio asciugamano. Non riuscendo più a sopportarlo, soprattutto dopo che non ho avuto una figa per molto tempo, sono andato sotto il mio asciugamano e ho iniziato a giocare con me stesso mentre la guardavo darsi piacere. Dopo diversi minuti non ce la facevo più e la mia lussuria per lei mi ha sopraffatto. Ho tossito e lei ha aperto gli occhi rapidamente tirando fuori la mano dalla sua figa. Mi ha guardato e per qualche motivo non ero imbarazzato dal fatto che avevo la mano sul mio cazzo accarezzandolo guardandola mentre si scopava la figa con le dita.

Ho detto: “Sei bellissima piccola, non fermarti. È proprio come quando sono in viaggio e sento la tua voce dolce al telefono e mi accarezzo. Ho sempre sperato che anche tu stessi giocando con te stesso per davvero. Michelle, voglio vedere la tua figa, non hai problemi a fissare il mio cazzo duro nella mia mano - ora voglio vedere la tua figa.

Alzò il culo e si tirò la gonna fino alla pancia, poi fece scivolare le mutandine fino alle ginocchia. “Dai piccola, voglio una buona visuale del tuo buco speciale. Michelle mise i gomiti dentro le ginocchia e tirò indietro le gambe appoggiandole sulle spalle. Michelle ha provato a togliersi le mutandine ma hanno iniziato ad arrotolarsi molto sottili e strette sulle sue gambe. Ha provato a toglierseli ma sembravano essere stretti intorno alle sue gambe. Ha detto: "Aah fanculo" Poi le sue gambe si sono alzate in aria e la sua mano tra le sue gambe mentre spostava il culo per affrontarmi esponendomi la sua figa.

Ci siamo fissati l'un l'altro mentre giocavamo con le parti cattive l'uno dell'altro. Era come se fossimo dei veri ragazzini che sostanzialmente dicevano che se mi mostri il tuo ti mostrerò il mio. Sorridendosi a vicenda, Michelle si voltò e disse: "Oh piccola, ho bisogno di quel cazzo, ci ho fantasticato per così tanto tempo".

"Fate?"

Alla fine, dopo aver mosso le gambe avanti e indietro, è stata in grado di calciare le mutandine per metà della stanza. Michelle era ora in grado di allargare le gambe e mettersi a proprio agio mentre si sdraiava sul bordo del letto, aveva un piede sul pavimento mentre si toccava.

"Sì lo faccio!!! Guarda la mia figa, riesci a vedere i miei succhi che escono dal fondo? Che cosa mi stai facendo?"

Accarezzandomi il cazzo ho detto: "Ti sto prendendo in giro proprio come faccio ogni sera quando siamo al telefono insieme piccola".

"Quindi ti piace farlo apposta?" Si sedette con un gomito sul letto guardando ora più intensamente mentre mi accarezzava il cazzo. Le sue mani andarono ai suoi seni sodi “Hmm che mi dici di queste tette eh? Oh sì, sono carini vero?

“Sì, sono fantastici piccola, mi piaceva giocare con loro sul divano ma è molto più eccitante guardarti giocare con loro prendendomi in giro – facendomi pulsare il cazzo nella mia mano Michelle – sei una piccola cosa cattiva, vero? "

Le mani di Michelle sono arrivate in cima e se l'è tolta. Prese un seno in ciascuna delle sue mani e ci giocò, portandoseli alla bocca e leccandosi i capezzoli. Guardandomi indietro “Il tuo cazzo sembra così bello piccola. Mi stai bagnando così tanto la figa, riesci a vedere quanto sono bagnata piccola? Ho bisogno di avere il tuo cazzo dentro di me baby – ne ho davvero bisogno.”

"Te lo darò bello e duro."

"Hai promesso?"

"Sì, ti sbatterò la figa così forte piccola, sarai dolorante per giorni."

“Il tuo cazzo sembra così bello – posso solo immaginare come si sentirà quando riempirà ogni centimetro della mia figa stretta. Ohh yeah baby – accarezza il tuo cazzo per me. Meglio ancora venire qui e riempirmene la bocca prima.

Mi avvicinai al letto accarezzandomi il cazzo in attesa della sua bocca bagnata; la punta del mio cazzo pulsava come il battito del mio cuore. Si sedette e la sua bocca incontrò il mio cazzo e scivolò dentro. La sua bocca era bella e calda mentre la mia asta scivolava dentro e fuori la sua bocca era così bagnata dalla sua saliva. Una volta che la sua bocca si è riempita del suo sputo, la testa del mio cazzo è andata immediatamente in fondo alla sua bocca. La mia mano andò dietro la sua testa spingendola verso di me. Michelle istintivamente allargò le gambe per me e io mi bagnai bene le dita e infilai due dita tra la sua minuscola fessura. “Hmmm hmmm - cazzo sì piccola, dai piccola mangia il mio cazzo. Apri la bocca e mangiami”.

Ha aperto la bocca e tutto quello che hai sentito è stato "Auck, Auck, Auck" mentre la testa del mio cazzo le stava colpendo l'apertura della gola. Il mio cazzo le è uscito dalla bocca e lei ha detto: "Sì piccola, te l'avevo detto che era bagnato, vero? Vedi cosa mi hai fatto? Tieni le tue dita dentro di me Voglio inzuppare le tue dita con i miei succhi di figa. L'ho toccata per un altro paio di minuti mentre mi succhiava il cazzo. Ha lasciato che il mio cazzo le scivolasse fuori dalla bocca e con gli occhi pieni di lacrime mi ha guardato e ha detto: “Metti il ​​tuo cazzo dentro la mia figa – voglio che il tuo cazzo assaggi i succhi della mia figa. Vuoi che il tuo cazzo lo assaggi?"

"Sì, voglio che il mio cazzo assaggi i tuoi succhi, ma prima voglio scoparti la faccia." Ho rimesso il mio cazzo nella sua bocca, "Il mio cazzo si sente così dannatamente bene nella tua bocca, piccola, non farmelo tirare fuori." Afferrando la parte posteriore della sua testa con entrambe le mani ho pompato il mio cazzo nella sua bocca facendo in modo che la testa del mio cazzo colpisse la parte superiore della sua gola facendo vomitare Michelle. Ancora una volta era Auck Auck Auck Auck ancora e ancora e Michelle mi ha guardato mentre iniziavo a tirarle i capelli mentre il mio cazzo le martellava il viso. Il mio cazzo le riempì la bocca mentre il suo sputo le scendeva dal mento sulle sue adorabili tette e pancia.

Non mi sono dimenticato della sua figa perché la mia mano sembrava essere una macchia sfocata sopra la sua clitoride e le mie dita penetravano nella sua figa bagnata. Michelle ha spinto il mio cazzo fuori dalla sua bocca e stava ansimando per l'aria, “Oh mio fottuto Dio, le tue dita si sentono così bene dentro di me. Voglio venire sul tuo cazzo così tanto. Voglio che il tuo cazzo mi assaggi. Per favore."

Guardando il mio cazzo che brillava al chiaro di luna coperto dal suo sputo, ho detto: “Voglio la tua figa – voglio il tuo succo di figa sul mio cazzo.

Me lo vuoi dare? Lo voglio adesso."

Ho detto: "Lo vuoi adesso?"

Guardandomi con la mano che mi accarezzava il cazzo e le mie dita dentro di lei disse: “Per favore, sono stata una brava ragazza, vero? Per favore, me lo dia. Per quanto fossi pronto a scoparla, Michelle ha stretto la sua figa intorno alle mie dita ei suoi fianchi si muovevano in tutte le direzioni. Chiuse gli occhi e una mano mi afferrò il culo molto forte e stretto mentre le sue unghie affondavano nel mio culo, l'altra mano afferrò il cuscino. Il suo respiro si è fatto davvero pesante e ha iniziato a gridare: “VUOI FARMI VENIRE? VUOI CHE TI VIENI SULLE DITA? VUOI SENTIRLO? PRONTO?"

Le mie dita erano più profonde che potevano e, non volendo che mi sentissi escluso, mi rimise il cazzo in bocca. È durato due pompate, "OH DIO, SÌ PROPRIO QUI -
OH, OH DIO PROPRIO LÌ - OOOH MYYYY BENE. Michelle mi è venuta sulle dita.

Michelle ha incrociato le gambe tenendo le mie dita dentro di lei, mi ha afferrato la parte posteriore della testa e mi ha tirato giù, mi ha baciato mentre mi accarezzava il cazzo. "Non ho ancora finito di venire, sento ancora più succhi pronti ad esplodere, metti il ​​tuo cazzo dentro di me e smettila di prendermi in giro".

Michelle ha lasciato andare il mio cazzo, ha allargato le gambe e ha spinto le mie dita fuori dalla sua figa. Si è spostata di nuovo sul letto, lasciandomi spazio per montare la sua figa in stile missionario.
Mi sono mosso tra le sue gambe inginocchiandomi sopra di lei e lei mi ha sorriso "Adesso lo farai, dai, fottimi, questa volta voglio venire di nuovo su di te".

Con il mio cazzo in mano ho spinto la testa tra le labbra sottili della sua figa e l'ho accarezzata su e giù permettendo al suo succo di figa di bagnarla bene. Michelle ha messo le mani sulla sua figa e l'ha allargata per me, dandomi un accesso più facile al suo tunnel dell'amore. Ho provato a spingere il mio cazzo dentro di lei ma era molto più stretta di quanto mi aspettassi, ma dopo un paio di spinte forti sono riuscito a penetrarla fino alle palle. Lasciando andare la figa, afferrò la parte posteriore delle ginocchia e se le tirò di nuovo sulle spalle. Questo ha solo reso la sua figa più stretta, più si è tirata indietro su di loro più stretta è diventata la sua figa. Era come se mi fottessi una vergine.

"Hai una piccola figa stretta, piccola."

“Oh mio Dio, hai un grosso cazzo – Oh mio Dio – Mi fotterai a morte? Posso dirti che lo sei.

"Oh sì, sto per battere la tua fessura rosa."

Michelle ha alzato il culo per incontrare il mio cazzo mentre la penetrava bene e in profondità. La sua mano scese sul suo clitoride e iniziò a giocare con se stessa mentre il mio cazzo scivolava dentro di lei come un bel pistone ben oliato in un motore.

Guardandomi, strinse i denti e disse: “Oh Dio, hai il cazzo più grosso che abbia mai avuto. Scopami bene e forte. Oh mio Dio, vuoi farmi impazzire, eh? Vuoi farmi venire sul tuo cazzo?"

"SÌ"

"Ti piace il mio buchetto?"

"Sì, lo voglio - ti piace il mio lungo cazzo caldo che scivola dentro di te?"

Mi sorrise: “Mmmm hmmmm è lungo e caldo che mi riempie tutta la figa. È così grande che sta andando in un posto che non si è mai visto. Dai, voglio che tu mi scopi da dietro, adesso.

Mi sono tirato fuori da lei e Michelle si è girata e si è alzata a quattro zampe. La sua gonna mi bloccava la visuale del suo culetto così come un quarterback le ho tirato su la gonna sulla schiena esponendo il suo culo a me. Guardarlo mi ha fatto eccitare ancora di più perché il suo buco del culo era così piccolo che sembrava che nessuno fosse mai stato dentro di lei. Le labbra della sua figa erano così piccole che non è stato fino a quando non ha allungato due mani all'indietro che ho visto la sua figa rosa.

Il mio cazzo era bello e duro e molto lentamente e deliberatamente mi spinsi indietro nella sua figa calda e bagnata finché non si sfregò contro il suo clitoride gonfio. Finalmente sono riuscito a penetrare nei recessi più profondi della sua figa. Afferrandole i fianchi iniziammo a sbatterci l'un l'altro. Le tirai indietro i fianchi più forte che potevo mentre spingevo il mio cazzo più forte che potevo dentro di lei. Martellando la sua figa da dietro il sangue dalla mia testa scorreva verso il mio cazzo facendolo gonfiare sempre di più nella sua fessura stretta.

Michelle mi stava guardando mentre il suo culo stava schiaffeggiando contro di me. “Oh merda, fottimi – Oh mio Dio SCOPA LA MIA FIGA – Mmmm hmmm SBATTI LA MIA FIGA BABY SCOPAMI LA MERDA DA ME – OH CAZZO STO CUMMANDO – STO CUMMANDO TUTTO IL TUO CAZZO – FORZA FIGLIO DI PUTTANA SBATTI IL MIO PICCOLO BUCO , CAZZO FAMI CUM SULLA TUA CANNA BABY - OH DIO ADORO IL TUO CAZZO BABY -
OOOOOH, OOOOOOH ECCO CUMMMMMMMS.

Come l'acqua che bolle in una pentola, arrivò un enorme afflusso dei succhi della sua figa lungo la testa del mio cazzo fino al fondo del mio albero che gorgogliò fuori dalla sua figa e giù per le sue gambe. Mentre estraevo i suoi succhi continuavano a fluire dal fondo della fessura sulle cosce e sul clitoride. Non volendo perdere l'occasione di sborrare, l'ho afferrata di nuovo per i fianchi e sono scivolata di nuovo dentro di lei.

Michelle mi guardò e sorrise: "Oh cazzo, ti è piaciuto eh?" Il mio cazzo è tornato al lavoro scivolando dentro e fuori dalla sua figa ancora una volta.

“Sì, adoro la tua figa piccola. È valsa la pena aspettare tutti questi lunghi mesi sulla strada. Per sbattere finalmente la merda fuori dal tuo piccolo buco stretto. Non ne ho mai abbastanza, ho bisogno di scoparti ancora un po'. Il mio cazzo si sentiva così bene dentro il suo buco bagnato e Michelle poi strinse le pareti della sua figa attorno all'asta del mio cazzo e mi guardò e sorrise.
"Sì Michelle, è così, voglio sentire la tua figa come se fossi vergine."

“Ti piace eh? Ti piace fottere quel culo da adolescente eh? –”

Il cuore mi salì in gola mentre pensieri di ogni genere mi attraversavano la testa. “Doveva avere almeno 21 anni visto che aveva alcol in casa, giusto? Ora, ero preoccupato per quanti anni avesse.

–Sai quanti anni ha quella figa che stai scopando? Quanti anni ho?" Lei mi guardò. "Fermare!!!" Si tirò in avanti mentre il mio cazzo cadeva dalla sua figa. "Quanti anni ho?"

Spaventato a morte e non sapendo cosa dire, ho pensato che doveva essere abbastanza grande per firmare un contratto di locazione, quindi ho detto: "21 giusto?"

"Assolutamente no baby 19 !!!!!"

"Porca miseria, sì piccola, hai 19 anni?"

"Sì piccola 19 anni, ti piace scopare questa figa di 19 anni, vero?"

Sapendo che non sarei andato in prigione, ho detto: "Uh-huh, cazzo sì".

Mi ha sorriso mentre era a quattro zampe ora mentre i suoi fianchi spingevano indietro sul mio cazzo per farmi sbattere la sua figa bene e forte e ha detto: "Questa diciannovenne ama farsi scopare, specialmente con un grosso - grosso cazzo come questo. Oh Dio, sì, lo adoro - Oh merda, il tuo grosso cazzo si sente così bene. Riesci a sentire quanto è bagnata la mia figa?

"Sì piccola bella bagnata e stretta." Mi spinsi profondamente dentro di lei e la spinsi giù sulla sua pancia mantenendo il mio cazzo dentro di lei. Sdraiato sopra la sua schiena e il mio cazzo dentro di lei, potevo sentire tutto il suo bambino che faceva scivolare i succhi dalla sua figa attorno all'asta del mio cazzo. Siamo rimasti sdraiati lì per un paio di minuti mentre i nostri cuori battevano forte nel nostro petto e respiravamo davvero pesantemente.

Michelle mi ha guardato e ha detto: "Ti piace scopare questa figa, eh"

"Sì, lo faccio, è così bello e stretto, adoro il modo in cui avvolge il mio grosso cazzo, piccola."

“Lo capisco dal modo in cui mi pesti a morte. Mmmmm adoro il modo in cui si sente così profondamente dentro di me. Ti piace il modo in cui sono venuto su tutto il tuo fottuto cazzo.

“Sì piccola, ci si sente così dannatamente bene. Sento persino l'odore del tuo sperma fin quassù.

"Il tuo cazzo si sente così fottutamente bene - la mia figa si sente così fottutamente viva con il tuo cazzo così in profondità nella mia figa adolescente - la mia figa bagnata piena di sperma."

Ho tirato fuori dalla sua figa e mi sono girato sulla schiena e Michelle si è girata sopra di me. Siamo rimasti sdraiati lì a pomiciare l'uno con l'altro, tenendoci l'un l'altro quando lei ha detto: "Ho bisogno di un po' di tempo per recuperare un po' di forza, mi hai fatto venire così fottutamente forte che ho bisogno di un po' di tempo per scoparti ancora un po'.

Siamo rimasti sdraiati lì per circa mezz'ora quando il mio cazzo per qualche motivo è tornato in vita e ho guardato Michelle e ho detto: "Dai, fottimi adesso, fammi vedere cosa hai".

"Okay, penso di poter gestire il tuo cazzo ancora per un po'." Michelle è scivolata lungo la mia pancia e quando la sua bocca ha incontrato il mio cazzo mi ha riportato dentro la sua bocca. Stava succhiando il mio cazzo che aveva i suoi succhi secchi di figa dappertutto. "Oh Dio piccola, non vedo l'ora di riavere il tuo cazzo dentro di me." Mi ha succhiato per circa un minuto e una volta che sono tornato a tutto lo staff si è arrampicata sul mio cazzo mentre il suo culo scivolava lentamente lungo la mia asta.

L'ho guardata di nuovo e le ho chiesto: "Hai davvero 19 anni?"

Sorridendomi, ha detto: "Beh, tecnicamente avrò 20 anni in due mesi, ma sì, ne ho 19. Ti va bene, non sembra che ti dispiaccia quando siamo al telefono o quando mi stavi scopando prima di te." scoperto.'

"No, no, pensavo solo che fossi un po' più grande, voglio dire, hai il tuo posto e il tuo vino nell'appartamento."

"Mio padre paga l'appartamento e il vino è stato un regalo di inaugurazione della casa della mia matrigna."

La sua fica si sentiva così dannatamente bene mentre scivolava su e giù sulla mia asta e sapere che era una figa giovane e incontaminata rendeva tutto molto meglio. Con quello dietro di noi ho iniziato a spingere il mio cazzo nel suo piccolo buco bagnato mentre le sue tette rimbalzavano dappertutto. Ho cominciato a schiaffeggiarle il culo. "Sei una bambina cattiva, cattiva, vero?"

“Oh mio Dio, hai ragione, sono una cattiva ragazza. Mmmmm oh Dio, dammi da mangiare il tuo cazzo piccola. Hai un bel cazzo grosso. È così fottutamente grande - adoro il tuo grosso cazzo nella mia figa da adolescente.

"Ti piace quel cazzo lungo e caldo, vero?"

“Sì piccola – mi fotti così dannatamente bene. Vuoi che impazzisca di nuovo sul tuo cazzo, vero? Ancora e ancora su tutto il tuo grosso cazzo - ti piace il tuo cazzo in questa piccola figa calda e bagnata?

"È così fottutamente bello nella tua figa adolescente."

“Dai, fottimi forte la mia figa, più forte, fottimi più forte, martellami la fica. Voglio assaggiare il mio sperma sul tuo cazzo. Michelle è saltata fuori da me ed è scesa e ha iniziato a succhiarmi il cazzo.

"Oh sì, come ti piace il sapore?"

“Hmm mmmm. Ho assaggiato il mio sperma dalle mie dita ma non dal cazzo di un ragazzo prima d'ora. Michelle non ha perso più tempo ed è tornata su di me. Mi ha succhiato il cazzo per un po' e io mi sono bagnata di nuovo le dita e questa volta le ho messo una nella figa e l'altra nel buco del culo. Ho aspettato una sorta di rifiuto sul buco del culo, ma lei ha continuato a succhiarmelo.

Michelle alla fine è uscita dal mio cazzo e stavo aspettando che mi dicesse di smetterla di fotterle il culo con le dita, ma con mia sorpresa ha detto: “Dai, piccola, dimmi come vuoi che ti faccia scendere? Vuoi che ti succhi il cazzo fino a farmi impazzire addosso, lo masturbi e pomici con te o vuoi più culo? Farò tutto quello che vuoi, ma per farti sapere, la mia figa è davvero dolorante. Non scopavo da mesi.

Ho detto: “Beh, sai che ti ho confessato che sono un drogato del culo, vero? Beh, mi piacerebbe fotterti il ​​buco del culo ma sembra che nessuno ti abbia mai fottuto lì"

Michelle si sedette e pensò per un momento e sorrise e disse: “Beh, hai ragione, non ho mai lasciato che un ragazzo mi fottesse il culo prima, ma voglio provarci. Senti, se ti lascio fottermi il culo e ti dico di smetterla devi promettermelo, ok? Voglio dire, ho provato a infilarmi il vibratore nel culo e non mi è piaciuto, quindi non posso prometterti nulla. Va bene?"

"Certo piccola, dammi solo una possibilità, ti prometto che ti insegnerò come fare del buon sesso anale e avere gli orgasmi più intensi della tua vita, lo prometto."

Non volendo che cambiasse idea, l'ho buttata sul letto e le ho aperto le gambe e le ho spinto di nuovo sulla testa. Mentre il suo culo si alzava, le bloccai le ginocchia sul viso con un braccio mentre con l'altra mano le aprivo il buco del culo e seppellivo la mia lingua dentro il suo buco del culo di 19 anni, lanciavo la sua insalata al punto che era intrisa di il mio sputo.

Poi le ho lasciato andare le gambe e le ho messo un cuscino sotto il culo e ho allineato il mio cazzo con il suo buco del culo. Spinsi lentamente la testa dentro guardando la mia bellissima adolescente cercando di leggere dal suo viso se le stavo facendo del male o no. Con mia grande sorpresa il mio cazzo le è scivolato lentamente dentro. Anche se si stava mordendo il labbro e c'erano piccole lacrime sui bordi esterni dei suoi occhi, era disposta a lasciarmi scopare il suo sporco buco di merda per la prima volta. Non sono riuscito a prendere la sua figa vergine, ma stavo sicuramente prendendo il suo buco del culo vergine.

Abbassai lo sguardo dopo circa cinque minuti di spinte molto lente e brevi all'interno del suo buco del culo. Il suo muscolo dello sfintere alla fine si è rilassato e si è aperto e ha preso l'intera circonferenza del mio cazzo mentre finalmente sono stato in grado di infilare il mio cazzo nel suo buco del culo fino alle mie palle.

L'ho guardata e ho detto: “Hai un culetto stretto. Probabilmente la tua figa era così stretta una volta. Ti piace che ora possa fotterti entrambi i buchi, eh?

"YEAH FUCK MY ASS - JESUS ​​CHRIST FA MALE COSÌ TANTO MA SI SENTE DAVVERO BENE!!!!!" Con il mio pollice ora dentro la sua figa e il mio cazzo che scivolava dentro il suo buco del culo, lei mi guardò e continuò ad essere aggressiva con me. "ADORO ESSERE SCOPATA NEL MIO CULO, SCOPAMI IL CULO."

“Vedi te l'ho detto, ti piacerebbe nel culo piccola. Ti piace quello?"

“Sì, non fermarti – non troppo duro, bello e forte, ma lento. Amo il tuo grosso cazzo nel mio piccolo culetto”

“Adoro avere il mio pollice nella tua figa bagnata piena di sperma e poter sentire il mio cazzo scivolare dentro e fuori dal tuo piccolo buco del culo stretto. Sei una puttana adolescente, vero? Sei in tutto e per tutto il piccolo mostro che pensavo fossi dal modo in cui mi hai parlato al telefono negli ultimi mesi. Lo adoro. Andiamo piccola, rilassati e lascia che ti fotta a morte. Lasciami fottere il tuo buco di merda e farti sborrare su tutta la tua fottuta bella faccia da adolescente. Ti farò ingoiare tutto il mio sperma piccola. Ora rilassa il tuo fottuto buco del culo perché inizierò a martellare il tuo culetto stretto, piccola.

Ha detto: "Oh sì, dimmi come mi sento?"

"Oh, quello è un culetto stretto, sì."

"Quanti anni ha quel fottuto culetto stretto?"

“Sì, è un culetto stretto di 19 anni. È un culetto stretto.

Inginocchiato sul letto ei miei fianchi che si muovevano avanti e indietro, la mia grossa asta le stava allargando bene il buco del culo. Michelle mi ha afferrato la mano e l'ha allontanata dal suo clitoride e ha ripreso a giocare con la sua figa mentre il mio cazzo continuava a lavorare nel suo buco del culo. Mentre la sua mano lavorava sul suo clitoride, ho rimesso il pollice nella sua figa e l'ho lavorato sopra la testa del mio cazzo mentre era ancora dentro il suo buco del culo.

La testa di Michelle è andata oltre il bordo del letto e il suo respiro è diventato davvero pesante e veloce.
Ha detto: "Oh, oh sì, oh sì, oh sì, amo il tuo cazzo dentro il mio fottuto culo piccola - oh mio dio, oh mio fottuto dio hai un bel cazzo - dai, fottimi - fanculo il mio diciannovenne stronzo – oh cazzo, voglio assaggiarlo.

Mi sono tirato fuori da lei e mi sono sdraiato sulla schiena e mentre il mio cazzo oscillava avanti e indietro come un pendolo “Oh mio Dio guarda tutto quel succo di culo sul tuo cazzo – ho bisogno di assaggiarlo.

"Oh sì, assaggia il tuo culo sul mio cazzo di cagna."

Michelle ha iniziato a leccare la mia asta come un lecca-lecca su e giù e poi a infilarmi la testa dentro e fuori dalla sua bocca. “Ha un sapore così fottutamente buono – Mmm adoro il sapore del mio culo sul tuo cazzo, piccola. Riesci a sentire l'odore del mio sperma sul tuo cazzo?

"Sì, succhiamelo tutto, piccola, pulisci tutto." Ha preso il mio cazzo in bocca e l'ha bagnato di nuovo fradicio e ha leccato tutti i succhi del suo culo.

“Dai, voglio salire sopra e fotterti. Voglio davvero farti venire mentre il tuo cazzo è nel mio buco del culo. Michelle si arrampicò su di me voltandosi lontano da me. Le sue mani stavano premendo sul mio petto e io mi girai e le rimisi il cazzo dentro il buco del culo. My head penetrated her asshole and she slowly took me a little at time until she completely sucked my cock all the way up inside of her asshole. I moved my hand up onto her clit and began playing with her.

I moved my cock up and down inside of her asshole and with her legs spread apart once again she squeezed her ass cheeks as tight as she could making it as hard as she could for me to push my cock up in her asshole. “Yeah baby I love it wrap your ass walls around the shaft – come one make me force it up inside of you.”

“Yeah, Oh yeah I love that cock.” I began thrusting up inside of her faster and faster. Michelle’s head was shaking back and forth and she opened her mouth and she tried to scream but nothing could come out. “Oh baby it hurts so much this way we have to take it out.”

She slid off of my and got down on all fours and I said, “Come on suck it again.” I grabbed her hair and forced her head over top of my cock and began fucking her mouth. “Come on get it nice and wet because I want get off while I fuck your asshole.”

“Oh yeah, you want to put it back in then I can’t be on top okay?”

I pushed her to the side of the bed and her head slid down to the floor and her ass was up by the edge of the bed with her legs spread open. I now had the choice of pussy or asshole put in front of me. As I wasn’t really sure which hole to choose I saw that I had really gaped her asshole open nice and wide. With that beautiful gaped ass staring at me the choice became really simple.

I pushed my cock back inside of her asshole and Michelle’s hand went back to playing with her pussy. Once my cock went balls deep Michelle began screaming at me again. She said, “OH MY GOD THAT IS ONE BIG DICK – COME ON PLAY WITH MY FUCKING PUSSY TOO – COME ON JUST LIKE YOU WERE A COUPLE OF MINUTES AGO.”

“Oh yeah – you’re a nasty little teenaged bitch with a nice tight asshole.”

“Come on fuck me harder – come on harder.”

“Mmmm hmmmm – uh huh fuckin A that ass is so tight.” My thumb with was inside of her pussy and it was playing with the head of my cock, as it was still deep in her asshole.

“I know you fucking love it – how old is that tight fucking teenage asshole?”

“It’s fucking 19.”

“Never thought you would be pounding and 19 year old asshole this week did ya?”

“No, I thought I was going to be pounding an older ass this week.”

“Come on take your thumb out and use your finger baby. I love being fucked in the ass –
Yeah it’s so fucking tight – you like the way my asshole is wrapped around your fucking thick dick in my asshole? IT FEELS SO FUCKING GOOD.”

I pulled her up a little giving me a better angle and pounded her asshole a lot better. ”Oh God that’s a lot of fucking dick in my fucking little ass, huh?”

“It sure is a tight fucking little ass.”

“Come on play with my pussy my hand is tired. Keep fucking that ass then I want to taste your cum – you want me to taste your cum?”

“Yeah I want you to taste everything my cum and your ass that’s all over my cock.”

”No problem stud – I want your cum all over my mouth, face and drip it all over my tongue.”

She was talking so nasty that I couldn’t take it anymore and I pulled out of her asshole. “Come on get over here on your knees and open your mouth and beg for my cum.”

Michelle rolled over and as I was standing there took my ass stained cock back into her mouth. With just the head of my cock in her mouth I began to jerk off as the head of my cock was hitting every side of mouth. Then I felt the cum bubbling up in my balls and I said, “Get ready – HERE I FUCKING CUM OPEN UP AND TAKE MY SPUNK.”

I jerked my shaft off and load after load ended up landing on her tongue inside of her mouth. After I squirted my fifth load in her mouth she grabbed my cock and began sucking all the sperm that was left in my shaft.

“Dan oh my fucking God I’m so glad you got here early.” She wrapped her arms around my neck and leaned in and pushed her ass stained and salty cum laden tongue inside of my mouth. I got to taste it all.

When she finished kissing me I said, “Let’s take a shower and get cleaned up because I am really tired now.” Michelle grabbed my hand and off we went and took a shower together and barely made it back to bed as soon as our heads hit the pillows we were both out like a light until the alarm went off the nest morning.

Here ends part 1 of, the taming Michelle.
[B]

Storie simili

Foto di Laura

Vedevo Laura di tanto in tanto da un paio d'anni, nel migliore dei casi eravamo amici del cazzo, e nel peggiore dei casi passavamo settimane senza parlarci. Eravamo di nuovo insieme da un po' quando Laura chiamò e si autoinvitò quella sera. Laura era eccezionalmente calda, lunghi capelli biondi, occhi azzurri, corpo sodo, abbronzatura tutto l'anno, bel seno coppa B e una figa rasata che adoravo mangiare. Di solito quando Laura veniva dopo il lavoro portava con sé un vestito sexy e si vestiva per me, occasionalmente le facevamo delle foto in vari stati di vestizione e svestizione che salvavamo e...

613 I più visti

Likes 0

Otto - Parte 2

Ormai non sentivamo assolutamente alcuna inibizione tra di noi e avevamo provato quasi tutto quello che c'era da provare. Rene e Jane adoravano esibirsi di fronte a noi e segretamente scommettevano tra loro su quanto tempo ci sarebbe voluto prima che George e io non ne potessimo più e ci unissimo. Per qualche ragione c'era una cosa che non avevamo ancora fatto: né George né io ci eravamo penetrati l'un l'altro. Non c'era un motivo particolare in quanto non trovavamo insolito toccarci e spesso guidavamo i nostri rispettivi cazzi nei passaggi anteriori o posteriori delle ragazze come ci sentivamo in forma...

575 I più visti

Likes 0

Il mio pugno pompino

Quando abbiamo iniziato a guardare la T.V, Dave ha notato che i miei pantaloni nella zona del cavallo avevano iniziato a sollevarsi. Stavo iniziando ad avere un'erezione. Mi chiede se mi dispiacerebbe mostrarglielo. Non ero mai stato veramente con un'altra ragazza o con nessuno ed ero fatto, quindi ho pensato perché no. Ho 16 anni e ho un bel cazzo grosso di circa 8 pollici e dannatamente grosso. Quando è stato completamente finito, l'ha appena guardato e ha detto dannazione amico, è enorme, io rispondo davvero? lui dice sì. Lui che senza chiedere mi mette le dita intorno al cazzo. ahhh...

582 I più visti

Likes 0

Innamorarsi di Kyle - Capitolo 6

Va bene, ecco la parte successiva. Evvai perché non ci vorranno mille anni! Sono piuttosto orgoglioso di questo capitolo, soprattutto considerando lo stato d'animo da scoreggia cerebrale in cui sono stato... Grazie a tutti coloro che mi hanno dato qualche idea. Sto ancora decidendo come continuare questa storia. Molto probabilmente lo farò, ma probabilmente ci saranno solo un capitolo o due in più. Ma sarete tutti felici di sapere che inizierò un'altra storia non appena questa sarà finita. Sono davvero entusiasta di pubblicarlo; Penso davvero che vi piacerà. Ho ricevuto un'infinità di stesse domande dai PM, quindi ne risponderò ad alcune...

528 I più visti

Likes 0

Un ragazzo e il suo genio - Capitolo 06

Su suggerimento di Sophie, Matt tornò a casa quella sera. Non volevano rischiare che qualcuno sospettasse che avesse un genio, quindi decisero che probabilmente avrebbe dovuto tenersi lontano da lei in pubblico per un po'. Matt acconsentì, anche se avrebbe preferito non doverlo fare. Matt si sdraiò sul letto, nudo, pensando a tutto quello che era successo di recente. Molte volte nella sua vita aveva immaginato come sarebbe stata la sua vita se avesse trovato un genio. Naturalmente, una volta raggiunta la pubertà, i suoi pensieri erano rivolti a tutto il sesso che avrebbe fatto. In una certa misura, ciò si...

599 I più visti

Likes 0

La locanda del piacere

Che lunga giornata! Sembrava che stessi camminando da sempre, sicuramente per miglia raggiungere una certa locanda appartata per incontrarti. Sono arrivato accaldato, stanco e polveroso, solo per scoprire che eri in ritardo, ma avevi prenotato una stanza noi. Ero felice di essere portato nel nostro rifugio, pensando che avrei potuto avere un bella doccia calda prima del tuo arrivo. Parliamo di silenzio! La nostra camera si apriva su un lussureggiante balcone, quasi totalmente nascosto dal mondo esterno da una foresta di piante e alberi ad alto fusto. Ho ringraziato il fattorino, e mi sono strappato i vestiti mentre correvo in bagno...

190 I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

2.4K I più visti

Likes 0

Impegnando Alpha Kappa Betta Sorority

Finalmente ho finito di trasferirmi nella mia stanza del dormitorio! Sono così entusiasta di ricominciare finalmente da capo e di lasciarmi alle spalle il liceo e tutte le persone che mi hanno maltrattato. Il mio migliore amico Casey è uno dei miei coinquilini, siamo stati accoppiati con altre due persone a caso. Spero che non siano cretini. Comunque, io e Casey siamo migliori amici da quando ho memoria. Ha già finito di fare le valigie e stiamo per andare a esplorare l'università una volta uscito dalla doccia. Sono così eccitato, non vedo l'ora! Lo sento finalmente finire in bagno e ne...

2.3K I più visti

Likes 0

Maturo per la raccolta - Parte 4

Maturo per la raccolta - Parte 4 Di Kevin Moore Bryan mi ha legato al letto in un tempo doppio, e poi ha recuperato una fotocamera Pentax Spotmatic dall'armadio - in seguito ho scoperto che quell'uomo era un fotografo professionista e che i bum-boy e la pornografia erano le sue due principali passioni nella vita. Mentre armeggiava con la telecamera, un uomo di colore nudo è entrato nella stanza. «Piacere da parte tua a presentarti finalmente, Lloyd», disse Bryan. Kevin avrebbe potuto essere sdraiato qui per ore, in attesa di un vero furto reale da parte del mamba nero. «Culo con...

2.3K I più visti

Likes 0

Allenatore Kristen

Mia nipote gioca a softball in una piccola lega sponsorizzata dalla città in cui viviamo. Il suo allenatore, Kristen (non è il suo vero nome), è davvero l'unica cosa divertente delle partite. Kristen è sul lato grosso. Ha una specie di viso grosso su cui si trucca e labbra imbronciate dello stesso colore rosso scuro dei suoi lunghi capelli ricci. Non è quella che definirei una bellezza classica, ma è decisamente fattibile. E se dovessi indovinare, direi che probabilmente aveva tra i primi e i 30 anni. Kristen emana anche l'atmosfera che quando è fuori dal campo, è selvaggia come un...

2.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.