Mia nipote ed io - Parte 7

2.6KReport
Mia nipote ed io - Parte 7

Questo è un po' lungo, ma spero che ne valga la pena. Sono successe molte cose in un breve lasso di tempo. Sono stato anche via per lavoro a intermittenza per la maggior parte di sei mesi, ma quei dettagli arriveranno più tardi.

Grazie per i commenti e suggerimenti. questa è una storia vera che si svolge mentre procediamo, quindi è successo tutto quando scrivo questo. anche il prossimo episodio è un po' lungo, ma spero che tu possa sopportarmi.




Abbiamo dormito tutti bene o almeno così pensavo, ma quando mi sono svegliato nessuno dei due era nel letto. Mi sono orientato e ho sentito la doccia andare nell'altro bagno. Mi sono alzato e mi sono avvicinato ai suoni quando ho trovato Renee rannicchiata sul divano con un caffè.

“Buongiorno bellissimo, stai bene??” Ho chiesto.

"Sì, solo pensando a cosa è successo e cosa potrebbe accadere in futuro", ha risposto. "Mi preoccupa un po'".

"Vuoi parlare di questo? Ash ed io abbiamo parlato della nostra relazione per un po' di tempo ormai".

"Non so da dove iniziare. Voglio dire, amo davvero te e Ashleigh, ma penso di aver peggiorato le cose raccontandole i miei sentimenti per lei.

"Renee, penso di conoscervi abbastanza bene da capire che condividete un legame speciale come sorelle, quindi parlatene con lei e stabilite alcune regole" ho risposto. Potrei dire che questo la stava davvero mangiando.

“Ma come le dico che voglio dormire con lei ogni notte e sentire il suo corpo contro il mio. Voglio fare l'amore con lei…” Smise di parlare e io mi voltai e vidi Ash in piedi in una vestaglia che ascoltava con le lacrime agli occhi.

"Penso che tu l'abbia appena fatto, ma dimmelo di nuovo, Renee", rispose Ash mentre attraversava la stanza e le dava un abbraccio e un bacio.

"Cenere,…. Ti amo e voglio dormire con te e fare l'amore con te ogni notte. Voglio imparare e condividere cose con te e…” Renee stava quasi sussurrando quando Ash la baciò dolcemente.

"Renee, mi hai sorpreso quando mi hai detto che potevi essere bisessuale, perché pensavo di conoscerti abbastanza bene, ma questo non cambia come mi sento perché sei mia sorella."

“È così difficile Ash, faccio fatica a controllare i miei sentimenti tutto il tempo, che sia con te, Beth o Robbie. L'ho sempre fatto, e non è facile".

"Renee siamo ragazze grandi e io sarò sempre tua sorella, e imparerò ad essere la tua amante e non ti ferirò mai", ha risposto Ashleigh.

Renee piangeva di gioia mentre continuavano a parlare di cosa e come sarebbero stati sempre lì l'uno per l'altro e avrebbero mantenuto questo loro segreto speciale, ma non per tenere nascosto nient'altro l'uno all'altro. Sono stato felice per loro perché ho potuto vedere che questo era ciò che doveva accadere e ho ricordato alcuni dei colloqui che Ash ed io abbiamo avuto mentre continuiamo a lavorare attraverso la nostra relazione.

"Vado a fare una doccia voi due, questo è il vostro momento speciale per parlarne" ho interrotto, prima di dirigermi verso la mia stanza. Pulii i vestiti e rifatto il letto, poi andai in bagno.
Mi sono fatta la barba e mi sono tuffata in una doccia calda, lasciando che l'acqua mi cadesse addosso, lavando via lo stress. Non ho sentito la porta del bagno aprirsi, ma ho sentito il "clic" della porta della doccia. Era Renée.

"Anch'io ho bisogno di una pulizia, mi aiuti a lavarmi", squittì, mentre mi abbracciava e mi baciava.

"Mi piacerebbe lavarti, ma dov'è Ash?"

"Sono andato a prendere qualcosa di speciale per colazione, quindi siamo solo noi per un po'."

Ho preso il gel doccia e ho proceduto a insaponare il corpo di Renee mentre la massaggiavo prestando particolare attenzione al seno e ai capezzoli. Il suo corpo premette contro di me e io mi accovacciai leggermente lasciando che il mio cazzo indurito scivolasse tra le sue gambe. Lei rimase senza fiato mentre facevo scivolare il mio cazzo fino alla sua figa bagnata fradicia. Ha spostato una mano tra le gambe e massaggiato delicatamente l'estremità del mio cazzo, facendo scorrere il mio prepuzio avanti e indietro. È stata una bella sensazione e ci siamo spostati sott'acqua lasciandoci sciacquare il sapone. Con il sapone finito, Renee ha spinto indietro il mio cazzo e lo ha lasciato depositare all'ingresso del suo corpo. Si alzò in punta di piedi e lasciò che lentamente entrasse in lei. Non è stato di fretta, perché abbiamo avuto un sacco di tempo. Renee affondò lentamente sul mio cazzo e gemette mentre scivolava per la maggior parte nella sua figa.

“Ohhhhhh cazzo, mi riempi così tanto zio Will. ti amooooouuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu.

Abbiamo continuato per qualche altro minuto prima che si allontanasse, poi si girasse e alzasse la gamba contro le piastrelle, aprendo le labbra della figa.

“Fottimi, fammi venire. Ho bisogno di sborrare,” gridò, afferrando il mio cazzo e puntandolo verso il suo tunnel aperto.

Mi sono avvicinato e sono affondato completamente in un movimento, quindi ho iniziato un ritmo lento e profondo. L'ho tenuta su lasciandola lavorare sul clitoride con la mano libera. Era ancora lento e appassionato, ma la velocità aumentava. Il suo respiro era rapido quanto il mio e le nostre lingue si dibattevano mentre ci avvicinavamo rapidamente all'orgasmo.

Abbiamo raggiunto l'orgasmo insieme, la sua figa si è fissata sul mio cazzo pulsante mentre l'ho inondata di marinai. Siamo crollati contro il muro, riprendendo fiato, prima di accorgerci che l'acqua si era raffreddata. Mi sono ritirato da lei con uno schiocco sciatto, lasciando che il nostro sperma misto gocciolasse sul pavimento e giù per lo scarico. Ci siamo baciati di nuovo prima di uscire e avvolgerci nelle nostre vesti.

"Zio Will, mi raderai la figa come Ashleigh, per favore."

L'ho presa in braccio e proprio come con Ash, l'ho fatta sedere sul lavabo, prima di riempire d'acqua il lavabo e prendere il mio rasoio e il gel.

Le ho insaponato i peli pubici e le ho rasato delicatamente la figa, lasciando solo una sottile linea verticale che portava alla parte superiore del suo clitoride. L'ho risciacquata con un panno, poi ho preso la crema idratante e mi sono assicurato che fosse morbida e liscia. Le presi la mano e la posai delicatamente sul suo tumulo, facendole sentire l'incredibile sensazione di una pelle liscia.

“Wow, è davvero così bello. Ash ed io saremo in grado di raderci l'un l'altro a casa,” sorrise. "Grazie per essere te e amarmi così tanto."

Ci vestimmo e iniziammo a prepararci per la colazione. Ash tornò con una manciata di cose assortite e ci sedemmo nel giardino sul tetto a goderci la mattinata. La pace è stata interrotta dallo squillo del mio cellulare e del mio cercapersone. Mi scusai ed entrai per rispondere alla chiamata.

Insomma è andata così.

“Will, sono Dave (il mio capo), mi dispiace se interrompo nel tuo fine settimana. Abbiamo un grosso problema a Pechino. Ho bisogno che tu sia a capo di una squadra per aiutarli in questo.

"Che è successo?" Ho risposto senza suonare come se non volessi davvero andare.

“Il sito di produzione che gestiamo insieme ha avuto più vittime la scorsa notte. Hanno confermato tre morti e 10 o 12 feriti”. Dave rispose con voce stressata.

“Gli Stati Uniti ci hanno detto di condurre le indagini. Chi altro vuoi nella tua squadra?"

Ho dovuto pensare un minuto. Avrei bisogno di un bravo addetto alla sicurezza oltre che di addetti alla produzione e alla meccanica. “Paul per la sicurezza, Jim per la produzione e Wally per la meccanica” ho risposto.

"E l'elettricità?" chiese Dave.

Merda me li ero dimenticati. "Non so chi sia un bravo Dave, scegli e poi fammi sapere."

“OK Will, li farò sapere e organizzerò il viaggio e il resto della merda. Devi partire oggi e tornare a casa per poterci andare di nuovo. Ti chiamerò più tardi per i dettagli". E Dave ha riattaccato.

'Cazzo, cazzo', ho pensato. Ottimo modo per rovinare il fine settimana. Tornai al piano di sopra e trovai le ragazze sdraiate sulle poltrone, nude.

Entrambi alzarono lo sguardo sorridendo, ma si resero subito conto che qualcosa non andava. Ho spiegato loro cosa stava succedendo e che dovevamo tornare a casa più tardi nel corso della giornata. Entrambi capirono, ma chiesero se potevamo partire più tardi nel pomeriggio. Ho accettato e ho chiamato le compagnie aeree per controllare i voli.

Dopo 20 minuti al telefono, avevo i posti per un volo delle 13:00, il che significava che avevamo solo poche ore prima di partire. Ash e Renee non erano contenti che il loro tempo per prendere il sole sarebbe stato ridotto così breve e avevano promesso che sarebbero stati pronti per le 11:30. Sono entrato e ho pulito l'appartamento, ho fatto le valigie e poi li ho chiamati per darsi una mossa. Entrambi sono apparsi dalla terrazza al momento giusto e hanno proceduto a organizzarsi ancora nudi, dimenandosi e tremando di fronte a me. Era uno spettacolo bellissimo, ma stavo già pensando a cosa mi aspettava a Pechino.

Il taxi è arrivato e ci siamo tutti ammucchiati per il breve tragitto fino al terminal nazionale. La compagnia aerea ci ha offerto un upgrade e pass per la lounge per le ragazze e in pochissimo tempo stavamo volando a casa. L'aereo non era affatto pieno e quindi la business class era composta da noi e altri tre; una coppia più anziana sulla sessantina e una giovane donna sulla trentina, che sembrava distogliere lo sguardo da Ash, Renee e me mentre parlavamo. Dopo il pasto, Ash si alza e va in bagno, seguito da Renee qualche minuto dopo. Erano andati via per più di dieci minuti e quando sono tornati entrambi sembravano un po' arrossati in faccia ma sfoggiavano grandi sorrisi.

Renee si è seduta sulle mie ginocchia e mi ha sussurrato all'orecchio: "Mi sono appena iscritta al mile high club con Ash". Stava quasi ridendo mentre parlava. "Vuoi partecipare anche tu?"

"No grazie, sono già un membro a vita" risposi rapidamente, proprio mentre la giovane donna passava mentre si dirigeva verso la cambusa. Ci sorrise, facendo arrossire ancora di più Renee.

"Quando, dimmelo ora" disse.

“Non ti dirò tutto, ma io e Nat ci siamo uniti quando ci siamo sposati e siamo rimasti membri per la maggior parte dei nostri viaggi. Ci siamo quasi fatti beccare una volta!!” Ho riso ricordando la prima volta che abbiamo fatto sesso in aereo.

“Era buio e la maggior parte delle persone dormiva. Sui voli a lungo raggio, i piloti ottengono una specie di cuccetta per riposare, quindi ho pagato l'assistente di volo della business class per darci un po' di tempo e puoi immaginare cosa è successo dopo.

“Wow che lusso, abbiamo dovuto fare a turno seduti sul sedile del water, ma è stato divertente.” Renee ha risposto. Si contorceva un po' sulle mie ginocchia, facendo muovere un po' il mio cazzo. "Qualcuno si sente felice" e ha dimenato un po' di più il culo solo per essere sicura. La giovane passeggera è tornata indietro oltre di noi e si è diretta verso il bagno. Anche se non la stavo cronometrando, è rimasta lì per molto tempo e quando finalmente è tornata al suo posto. Ci guardò e sorrise ampiamente, il viso troppo arrossato.

Renee riprese il suo aspetto e saltò giù dalle mie ginocchia, con un sorriso malizioso stampato in faccia. Indossava un vestito da sole e ho potuto vedere che si era tolta il reggiseno, mentre i suoi capezzoli mostravano attraverso il tessuto sottile. Alzò con cura l'orlo fino alla vita, mostrandomi che anche lei non si era presa la briga di mettersi le mutandine. Le sue labbra della figa erano gonfie, molto umide e quasi luccicanti mentre faceva scivolare lentamente un dito dalla parte superiore della sua fessura prima di affondarlo completamente nella sua scatola calda.

"Penso che le piacciamo, quindi le parlerò". Disse mentre il suo dito scivolava fuori e lasciò cadere di nuovo l'orlo del vestito nascondendo ciò che c'era sotto.
Sono stato più che un po' sorpreso dalla sua franchezza e dalla sua sfrenata brama per questo sconosciuto, ma mi sono seduto indietro e ho guardato mentre camminava lungo il corridoio e si sedeva accanto a lei. Anche Ash stava osservando attentamente Renee che iniziava una conversazione prima di spostarsi sul sedile e appoggiarsi allo schienale della fusoliera dell'aereo. La giovane donna si girò verso di lei e da dove eravamo abbiamo visto un sorriso spuntare sul suo viso. Poco dopo, la sua testa scomparve sotto il poggiatesta e poi la testa di Renee cadde all'indietro contro la finestra con gli occhi chiusi ermeticamente e la bocca leggermente aperta. La foto diceva tutto. Dopo circa cinque minuti, Renee si alzò e si diresse di nuovo in bagno, questa volta con la giovane donna al seguito.

Ash ed io stavamo ridendo così tanto per questa catena di eventi che la vecchia coppia si è svegliata per vedere cosa stava succedendo e un inserviente è passato a controllare i nostri bisogni. Si fermò accanto a noi e ci offrì da bere e spuntini. Ne abbiamo preso un po' per noi e le abbiamo chiesto di lasciare degli extra per Renee e il suo nuovo giocattolo. L'addetto ha chiesto dove fossero e Ashleigh ha semplicemente indicato la parte anteriore dell'aereo dove si trovavano i bagni. Si attenne rapidamente allo stato delle cose, sorrise e tornò in cucina, chiudendo le tende e isolandoci dal resto dei passeggeri, tranne la vecchia coppia, che sembrava solo confusa su ciò che stava accadendo.

La giovane donna e Renee tornarono ai loro posti, con un ampio sorriso e un po' arruffati. Il resto del volo è stato tranquillo fino all'atterraggio. Mentre lasciavamo l'aereo, la giovane donna si è avvicinata a noi e mi ha afferrato il braccio.
"Grazie" sorrise, "è stato il volo migliore che abbia mai avuto". Mi porse qualcosa mentre ci avviavamo verso la sala bagagli. Era la sua biancheria intima ed era così umida che quasi gocciolava.
"La tua 'amica' ha molto talento" e passò oltre per prendere un taxi.

Abbiamo preso le nostre valigie e ci siamo diretti verso l'uscita. Mario e Nora erano lì a prenderci, una piccola sorpresa per me. Ash aveva scritto loro che saremmo tornati a casa presto. Abbiamo chiacchierato in macchina per tornare a casa mia e siamo entrati. Ho spiegato il motivo del mio ritorno anticipato e ho spiegato che ora sarei andato in Cina per almeno un paio di mesi. Ash ha chiesto se poteva ancora stare a casa mia, cosa che ho accettato, ma Renee doveva tornare a casa. Ho effettuato l'accesso per lavorare e ho scaricato tutti i dettagli; il mio volo doveva partire alle 8:00 diretto a Pechino. I biglietti e i documenti del governo sarebbero stati in aeroporto per me e per gli altri della mia squadra. Ancora nessun nome per il ruolo elettrico però.

Se ne sono andati tutti poco dopo, con Ash che mi ha detto che sarebbe tornata domani. Ho fatto il bucato, ho preparato dei vestiti puliti e poi sono uscito per una cena veloce. Risi tra me e me durante il pasto, pensando ad Ash, Renee e alla giovane donna sull'aereo, rendendomi conto che non ne avevamo nemmeno parlato con Renee. Bisognerebbe aspettare. Sono tornato a casa perché si stava appena facendo buio. Le luci erano accese all'interno e l'auto di Ash all'esterno.

Entrambi mi stavano aspettando a letto ed ero quasi nudo prima che la porta d'ingresso si chiudesse.

Storie simili

The Switch (modificato e ripubblicato)

INTRODUZIONE: Mi scuso per tutti gli errori. In realtà non avevo intenzione di pubblicarlo quando l'ho fatto. Stavo ancora modificando quando l'ho postato per sbaglio. Ho avuto alcune difficoltà con il computer. Ringrazio quasi tutti per i loro commenti (l'eccezione sono le persone che usano le storie per pubblicare commenti in cerca di ragazze? Davvero! Funziona anche così??) Ho quasi finito con il capitolo 2 (che ha dei bei colpi di scena che spero tu mi piacerà) ma mi sono fermato a ripulire un po' il capitolo 1 e a ripubblicarlo. Spero che questo sia più facile da leggere. Grazie ancora...

91 I più visti

Likes 0

La vendetta di Daniel, parte 2

La vendetta di Daniel, parte 2 Karen era immobile mentre si riprendeva dall'orgasmo. La voce che la prendeva in giro sulla vulnerabilità del suo corpo alla stimolazione e sul fatto che avrebbe avuto più orgasmi. Che la disprezzava a non finire. Questo mostro!! Approfittando di lei in quel modo! Sapeva che era naturale che il suo corpo reagisse in quel modo al vibratore. Sapeva di essere stata violentata. Ma come può essere che questo demone possa desiderare che sia piacevole per lei. Vigliacco! pensò tra sé. Ancora una volta sentì dei movimenti alle sue spalle. Cosa potrebbe succedere dopo? Daniel tornò...

240 I più visti

Likes 0

Rigorosamente di testa

QUESTA E' FANTASIA QUESTO NON E' SUCCESSO DAVVERO. QUESTA E' LA MIA PRIMA STORIA!!! era una calda giornata estiva, stavo appena uscendo dal lavoro e vedo un vecchio amico. era in piedi vicino alla sua macchina. il suo nome è volontà. ora sarà molto facile per gli occhi. è alto circa 6 piedi 2, molto muscoloso, di carnagione scura e carino. ha un sorriso molto caloroso e dà abbracci incredibili. sono alto circa 5 piedi e 5, un po' spesse, tette di taglia 38f, pelle bianca e cremosa molto pallida e ho una personalità straordinaria. Corro da Will e gli do...

1.2K I più visti

Likes 0

La mia dolce sorella Sasha IV

Hnh...Hnh...rimettimelo dentro!! implorò, e io obbedii, scivolando facilmente nella sua vagina ben lubrificata. Sono arrivato in meno di un minuto con le pareti della sua figa che tremavano e si contraevano, facendomi sparare il mio carico dentro di lei. Sasha strillò e mi avvolse le braccia intorno al collo, mettendo quasi tutto il suo peso su di me. Oh mio dio Damie, è fantastico!! gemette, sgroppando sui miei fianchi come un bronco impazzito. Beh, penso che per ora basti... disse dopo essere uscita dall'orgasmo. Abbiamo riso insieme, e poi Sasha ha avuto l'idea del tutto RANDOM di fare una doccia. Fu...

260 I più visti

Likes 0

Il controllo mentale di Marie - 3

La mia relazione con Marie si stava evolvendo rapidamente. Ho avuto uno strano, qualcuno potrebbe dire perverso, calcio fuori dal manipolare mia moglie per fare sesso con altri uomini e ora era incinta del figlio di suo fratello. Non mi ero reso conto che mi sarebbe piaciuta così tanto l'esperienza del cornuto fino a quando non è successo. In questi giorni, potevo fare sesso con Marie ogni volta che volevo, quindi ho scoperto che convincerla a fare sesso con altri ragazzi ha aggiunto un po' di entusiasmo alla nostra relazione. L'unico problema era che volevo di più e come per tante...

184 I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

1.2K I più visti

Likes 0

Jefferson High-ch.3: ambra e jeanine

Oh merda. Mettiti i vestiti adesso!! disse. Mi sono tirato su i pantaloni mentre lei si metteva la camicetta. Ecco prendi questo. mi ha passato il reggiseno. Resta qui e mettiti in piedi sul gabinetto. Stai zitto. Ho fatto come mi è stato detto. Ha lasciato la stalla. La porta si aprì e udii la loro conversazione. Perché hai chiuso a chiave la porta? chiese la voce maschile. Mi dispiace, è solo una mia abitudine. Danielle ha risposto. Solo non farlo di nuovo, va bene. Abbastanza giusto. Ho sentito una bancarella aprirsi e chiudersi accanto a me. Rimasi lì sul water...

1.2K I più visti

Likes 0

Lo spogliatoio (incompleto)

Era quello che sembrava essere un giorno normale al liceo per Jacob, aveva frequentato tutte le sue lezioni ed era andato in palestra, è rimasto dopo per allenarsi con i suoi tiri liberi per il basket. mise via la palla e andò negli spogliatoi pensò che la maggior parte se ne sarebbe andata per potersi cambiare i vestiti all'aperto, non vedeva l'ora di tornare a casa stava morendo dalla voglia di una doccia perché la sua maglietta era coperta di sudore, i suoi boxer sotto i pantaloncini gli stavano attaccati alle cosce ed era così caldo che le sue palle cadevano...

113 I più visti

Likes 0

Cugina Jenna

Era il fine settimana del Memorial Day e mia nonna, zia, zio, cugino Jenna, mio ​​padre e io siamo andati al nord per lavorare. Metti dentro le barche, pulisci la casa per l'estate, falcia il prato, ecc. Negli ultimi sette anni sono cresciuto sessualmente attratto da mio cugino. Forse è perché non sono mai uscito, non ho ancora fatto sesso. Jenna ha 22 anni e io quasi 22, quindi volevo vederla nuda e scoparla da quando avevo quasi 15 anni. Qualunque sia il caso, voglio scoparmela. Ovviamente ci sono anche altre ragazze che voglio scopare, ma qualcosa in Jenna mi spinge...

113 I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

1.5K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.