Predator Series: Chapter Seven: Lust Machine

891Report
Predator Series: Chapter Seven: Lust Machine

Sono entrato in cucina dalla porta del seminterrato per prepararmi qualcosa da mangiare. Ho pensato di prepararmi un paio di panini e guardare il telegiornale per vedere se è stato detto qualcosa su questa situazione. Mentre preparavo il mio cibo e iniziavo a mettere su quello che avevo ottenuto. Ho pensato che avrei rimandato a prepararle il cibo fino a quando non avessi mangiato e guardato un po' di televisione. È un po' impegnata con la sua situazione.

Afferrando il cibo e una bevanda dal frigorifero, mi sono avvicinato al ragazzo pigro e mi sono sistemato. Ho lasciato un po' intorno alla sedia per il dannato telecomando. Sono famoso per aver perso il telecomando. Dopo alcuni minuti di scavo, l'ho trovato sulla sedia, ho premuto il pulsante Notizie sul mio telecomando Harmony e ho guardato con soggezione mentre faceva la sua magia. Prima si è acceso il decoder, poi si è acceso il televisore e dopo circa trenta secondi il telecomando ha inviato il segnale al decoder per cambiare canale sulla stazione corretta. Devi davvero amare Logitech per i loro telecomandi intelligenti.

Mi sono seduto e ho guardato le notizie locali. Non c'è ancora nessuno che sia scomparso, ma dovrò tenerlo d'occhio. Dopo aver sfogliato la televisione e non aver trovato niente di interessante da guardare, mi alzo per andare in bagno. Dovevo pisciare ma volevo controllare il morso e assicurarmi che fosse tutto a posto.

Dopo aver guardato la mia mano e aver usato il bagno, mi sono lavato le mani e sono andato in cucina. Le ho preparato un panino, l'ho messo su un piatto di carta e sono tornato al piano di sotto.

Sono stato accolto da un sito meraviglioso quando sono arrivato in fondo alle scale. Era settimanalmente in ginocchio e respirava profondamente mentre mi avvicinavo a lei. Deve ancora riconoscere che ero entrato nella stanza. Sembrava stanca e sfinita mentre era quasi rimasta lì, ma incapace di riposare dalle sue restrizioni.
Avvicinandomi al mio giocattolo le ho dato uno schiaffo sul sedere e lei ha emesso un lieve gemito. Lentamente mi avvicino a lei notando che era inerte e sbavava dal bavaglio. Le ho preso la mano sotto il mento e le ho alzato la testa. Non ha nemmeno aperto gli occhi.

Mi piego in avanti e prendo un capezzolo in bocca e tra i denti. Ho applicato lentamente una pressione al suo capezzolo e lei ha appena emesso un leggero gemito. Rimettendomi in piedi, allungai una mano all'indietro e le schiaffeggiai il viso. Non abbastanza duro da fare danni, quanto basta per pungere. Saltò dallo schiaffo con gli occhi spalancati e fissi su di me come per fissarmi dall'alto in basso.

"Siamo già svegli?" l'ho presa in giro,

Si limitò a socchiudere gli occhi in segno di sfida. Sfidandomi a schiaffeggiarla di nuovo. Come se avesse intenzione di fare qualsiasi cosa nella sua posizione.

“Ricorda il tuo ruolo qui signorina. Sono io a comandare, non tu. Quindi puoi rimuovere quello sguardo dal tuo viso. le ho sputato in senso figurato,

Prendendo le mie mani e schiaffeggiandole un paio di volte il seno ha cambiato l'espressione sul suo viso un paio di volte. Dal dolore al piacere, dal piacere alla lussuria.

Ho allungato la mano tra le sue gambe e ho afferrato la corda. Tirando indietro la corda il preservativo scivolò fuori con facilità.

“Mezzo fuso. Non male." ho detto scherzando,

Tirai fuori il preservativo, lo strappai dalla corda e lo gettai da parte. Ho fatto un giro e il suo tappo di ghiaccio ha seguito il primo a terra. Tornando indietro intorno a lei ho preso le mie unghie che non erano affatto lunghe e le ho spostate dalla sua guancia destra, intorno al suo fianco, fino al suo stomaco che poi le ho strofinato delicatamente sullo stomaco e mi sono avvicinato.

“Sai, mi divertirò a pompare il mio sperma dentro di te. Ti riempirò la pancia ogni singolo giorno. Scoperò quel tuo culetto stretto, poi scoperò quella tua figa stretta e infine userò la tua bocca per pulirmi il cazzo. Ci divertiremo molto insieme”. le sussurrai dolcemente all'orecchio,

Si è semplicemente bloccata al pensiero, eppure il cazzo è saltato al pensiero. Una cosa a cui dovrò stare attento è metterla incinta. Sono arrapato, non stupido. Se la metto incinta non c'è modo che io possa far nascere un bambino. Inoltre tutto il pianto e il prendersene cura. No, se voglio riempirle la pancia dovrò prima pomparle il culo. Meglio essere al sicuro che scusarsi.

Ho camminato dietro di lei e ho raggiunto la corda per scioglierla un po'. Volevo lasciarla riposare un po' mentre giocavo ancora con lei.

Proprio in quel momento la sua gamba è volata indietro per darmi un calcio, ma prima che potesse raggiungere il suo obiettivo si è spostata dalla mancanza di equilibrio e ha piantato il piede nella mia coscia.

“Ahi. Figlio di puttana." Ho lasciato fuori mentre sussultavo dal dolore,

"Cosa veramente. Stavi per prendermi a calci nelle palle? Sei una donna stupida, vero? Sei trattenuto per le punte dei piedi con una corda e ti aspetti che resti stabile e mi colpisca in pieno? Per quanto siano stanche le tue gambe, credo di no. Allora cosa? Un'audace fuga? le ho urlato mentre mi strofinavo la gamba,

Tornando in piedi mi muovo dietro di lei un guadagno. Le metto entrambi i piedi tra le gambe e le allargo un po' le gambe finché non si alza a malapena in piedi.

“Ora non provare niente di stupido. So che ti sta chiedendo molto, ma faresti meglio ad accettare la sconfitta e affrontare la tua situazione. Ti semplificherà le cose”. dissi mentre continuavo con la corda.

Quando ho finito di dire, la sua testa è volata indietro e mi ha colpito proprio sul naso. Facendo qualche passo indietro e afferrando il mio naso sanguinante mi sono assicurato che non fosse rotto. Non l'ha rotto, ma è andata dannatamente vicino a romperlo.

Ora incazzato mi avvicino alla panchina, afferro uno straccio pulito e mi asciugo il naso. Sanguinava come nessun altro. Nel giro di pochi minuti lo straccio già rosso si era inzuppato nel mio sangue e ora ha una sfumatura di rosso intenso. Ho raggiunto i Cat-o-nines e mi sono avvicinato al suo corpo ancora sospeso.

Stando a pochi passi da lei, l'ho appena guardata. Sembra così bella solo porgendo loro. Faceva freddo nella stanza, eppure il suo corpo luccicava di sudore per aver cercato di stare in punta di piedi. La corda che correva tra il suo inguine è diventata di qualche sfumatura più scura del resto della corda. O per il sudore o fradicia per la sua umidità. Così bello come un angelo catturato all'inferno.

TOCCA! Sono sceso sul suo corpo con i nove e ho lasciato alcuni segni. TOCCA! Poi di nuovo, THWACK! E ancora THWACK, THWACK, THWACK. Sono sceso sul suo corpo diverse volte e ogni volta ha emesso un urlo soffocato. Questa volta non sono stato gentile. Doveva imparare qual era il suo posto e io le avrei insegnato quel posto.

Dopo pochi minuti erano passati e il suo corpo ora pullulava di segni rossi da dove si erano posati i nove. Ora respira più pesantemente e suda di più.

Soddisfatto, posai giù i Cat-o-nines e mi avvicinai a lei e sciolsi il nodo che la teneva in piedi senza alcuna difficoltà da parte sua. Poi ho lasciato che i suoi piedi toccassero il pavimento e poi ho piegato il suo corpo in vita e ancora, nessuno sforzo per reagire ancora. Ho quindi riportato la corda alla catena e l'ho rilegata assicurandomi di mantenere la corda il più stretta possibile. Poi ho preso il resto della corda e gliel'ho fatto scivolare intorno al collo e l'ho legato senza stringere. Non voglio strangolarla, ma solo impedirle di piegarsi in avanti più di quanto non sia già.

Tornando in panchina ho iniziato a pensare a un modo per impedirle di calciare di nuovo. Afferrando alcuni golfari un po 'di pelle in più e una vecchia scopa che avevo in giro sono riuscito a ricavarne una bella barra per le gambe. Niente di eccezionale ma comunque utilizzabile.

Tornando indietro ho rapidamente legato i suoi piedi al nuovo sistema di ritenuta senza problemi.

“Ecco, va meglio. Oh aspetta, un'ultima cosa" dissi scherzosamente,

Mi sono avvicinato e ho slegato il suo bavaglio per farle riposare le mascelle. Lanciandolo sulla panchina mi sono ricordato che avevo dell'olio per bambini e volevo divertirmi un po'. Afferrando uno dei sacchetti che avevo acquistato in precedenza, ho tirato fuori l'olio per bambini e l'ho messo da parte. Poi mi sono spogliato nudo per assicurarmi che i miei vestiti non diventassero sporchi. Tornando al mio giocattolo, ho preso l'olio per bambini, l'ho aperto e poi le ho versato un po' sulle chiappe. Sobbalzò un po' per il freddo, ma quella fu la sua unica risposta.

Le ho dato un bel cappotto prima di posare la bottiglia e poi ho strofinato l'olio. Ho iniziato dalla parte superiore del suo culo e ho strofinato l'olio. Facendo scorrere le mie mani sulle sue morbide guance ho fatto scivolare le mie dita tra le sue guance. Mezzo imprecando contro la corda che mi bloccava da ogni vero accesso, ma nonostante ciò continuavo a strofinarmi via. Feci scorrere le mani tra le sue cosce e tornai su di nuovo. Sfiorai le sue labbra mentre strofinavo delicatamente il suo tumulo e poi feci scivolare le mani di nuovo verso il basso.

A questo punto la maggior parte dell'olio in eccesso le è sceso lungo le gambe, che è quello che ho usato per continuare il mio sfregamento. Le ho fatto scorrere le mani lungo le gambe fino al punto in cui si trovava il sistema di ritenuta per le gambe e poi sono tornato su fino al suo culo e l'ho massaggiato per un po'. Una cosa di cui ero sicuro era che ero un asino, e il suo culo era perfetto. Con la corda che le correva tra le cosce lo rendeva più sexy. Un dolore al mio culo e sono sicuro un dolore al suo culo.

Proprio in quel momento mi venne un'idea. Tornai di corsa al tavolo e presi un asciugamano per pulirmi le mani. Ho afferrato il trapano leggermente cambiato e sono tornato indietro.

Ho quindi ripulito parte del telo e ho praticato un piccolo foro nel pavimento. Sono corso indietro e ho afferrato un cacciavite e un golfare e ho puzzato il golfare.

"Perfetto. Ora per fermarlo e finirlo. dissi un po' eccitato,

Le ho sciolto il collo e ho sciolto il nodo del bullone superiore. Fece scorrere la corda giù e attraverso il bullone inferiore e la legò. Poi ho afferrato una seconda corda che avevo. Questo era un po 'più ruvido e sfilacciato, ma non importa che funzioni allo stesso modo. Le ho legato la corda attorno al collo e poi l'ho legata al bullone superiore. Per tutto il tempo non ha lottato.

Sono tornato dietro di lei e ho continuato a strofinarle il culo di nuovo, ma questa volta avendo tutto esposto a me da lei chinata e la mancanza di corda mi ha permesso di infilarle il pollice nel culo un paio di volte. Ogni volta che l'ho fatto, ha ribadito solo poche volte prima di rilassarsi. Sembra che potrebbe averlo fatto un paio di volte.

Fermandomi un attimo, mi avvicinai, afferrai la bottiglia di olio e ne spruzzai un po' sul mio cazzo. Tornai indietro con la bottiglia in mano e mi lasciai cadere ancora un po' nella fessura del suo sedere. Ho usato il mio cazzo per strofinare l'olio mentre guardavo il mio cazzo indurirsi che stava già diventando duro ma non era ancora completamente duro.

Ho fatto scorrere il mio cazzo dall'osso della coda alla sua figa ottenendo tutto bello e oliato. Sembrava che non le importasse cosa fosse successo subito dopo aver ricevuto l'ultima fustigazione. Ho continuato a strofinare il mio cazzo su e giù e di tanto in tanto a versare olio lungo la sua fessura. Stava diventando gentile e oliata.

Il mio cazzo ora è completamente duro e non sono pieno di lussuria, ho messo l'olio a terra e ho afferrato il mio cazzo ora infuriato e l'ho messo proprio all'ingresso del suo culo. Ho preso la mia mano libera e l'ho afferrata per il fianco e ho spinto dentro il mio cazzo mentre tiravo lentamente i suoi fianchi. Lei ancora non ha protestato mentre la punta del mio cazzo si infila nel suo culo. Mi riposo lì per non farle troppo male. Si è rilassata in pochi istanti, il che è stato sorprendente per me, ma ho pensato che avesse solo esperienza in questo settore. Comincio a spingere ulteriormente in avanti nel suo culo centimetro dopo centimetro. Entro a metà strada e sento un leggero gemito da parte sua. Comincio a scivolare più in profondità e un po' più velocemente ora perché c'è poca resistenza.

Sono scivolato dentro finché i miei fianchi non hanno incontrato i suoi fianchi. Guardandole il culo ed entrambe le mie mani ora allargano le sue chiappe per darmi un ulteriore accesso al suo culo, vedo dove inizia il mio cazzo ed entra nel suo culo. La vista è così eccitante che il mio cazzo si contrae. Mi siedo lì un minuto, godendomi il calore del suo culo.

“Dannazione, è così bello. È passato troppo tempo. dissi, inclinando la testa all'indietro e chiudendo gli occhi,

Guardando indietro, ho guardato con lussuria mentre facevo scivolare lentamente il mio cazzo fuori dal suo culo finché solo la testa del mio cazzo ora riposa dentro di lei. Mi sono seduto lì un secondo solo per scivolare di nuovo nel suo culo finché il suo culo non ha colpito i miei fianchi. Mi sono tirato indietro e questa volta non ho aspettato. Sono scivolato un po 'più velocemente ora e poi sono scivolato indietro un paio di volte.

Iniziando a prendere un ritmo lento e godendomi la sensazione di ogni colpo ho sentito Lorie iniziare a gemere mentre le fottevo il culo. Il che mi ha eccitato a non finire e ho preso ritmo e ho iniziato a scoparla.

Continuando a scoparla, le ho tolto una mano dal fianco e l'ho abbassata su una delle sue chiappe che le ha fatto uscire un gemito più forte. Questa volta sono scesa sull'altra guancia del culo e lei ha gemuto più forte. Ho continuato a schiaffeggiarle il culo e scoparlo mentre il suo corpo e la sua mente tradivano la sua volontà.

I suoni in quel seminterrato erano di sesso e lussuria. L'unica cosa che chiunque poteva sentire lì era il mio grugnito, i gemiti di Lorie e gli schiaffi del suo culo.

Erano passati alcuni istanti e ora il suo culo è rosso acceso. Ho iniziato ad aumentare il ritmo e a scoparle il culo velocemente e con forza mentre iniziavo a sentire dal profondo della mia lussuria che stavo per venire, e venire forte nel profondo del suo culo. Dopo un minuto o due di scopate dure ho finalmente sentito quello che non provavo da secoli. Le mie palle si irrigidirono e sentii lo sperma caldo salire attraverso il mio cazzo dalla base e fuoriuscire dalla punta del mio cazzo nel suo culo. Le sto ancora pompando forte nel culo perché il mio cazzo è ancora duro.

Dopo aver sentito il mio sperma uscire dal mio cazzo e nel suo culo, mi sono rinnovato con tale vigore e lussuria che ho continuato a scoparla. Ancora più veloce e più difficile di prima. Adesso gemeva forte e io avevo una presa sui suoi fianchi.

Proprio in quel momento emise un forte gemito urlante e il suo culo si irrigidì mentre lei stessa raggiungeva l'orgasmo. Ho continuato a scoparla e le ho schiaffeggiato il culo mentre la guidavo fuori dal suo orgasmo.

"Oh mio dio....cazzo.....k.....cazzo...sì..." fu tutto quello che riuscì a dire,

Sembra che sia passato del tempo anche per lei, ho pensato. Ho continuato a martellarle il culo. Questo andò avanti per circa quindici o venti minuti in più mentre lei tornava in quel lasso di tempo.

Arrivando di nuovo alla fine le ho fottuto il culo con tutto quello che avevo. Le schiaffeggiavo il culo di tanto in tanto lasciandole impronte di mani rosse sul sedere. Ho continuato a spingere dentro di lei più forte che potevo il più velocemente possibile. Il sudore colava su entrambi mentre la maggior parte dell'olio si era asciugato, tranne per il disordine sciatto che ci legava insieme.

"Oh cazzo sì" era tutto quello che riuscivo a fare,

Quando le ho sparato un secondo carico nel culo, lei ha emesso un altro urlo e il suo culo si è stretto e ha munto il mio cazzo mentre le fottevo l'ultima parte che potevo.

Alla fine si è sciolta e alla fine mi sono ammorbidito e ho rallentato le mie spinte mentre le mie gambe si stavano trasformando in gelatina dopo trenta minuti buoni di scopate. Lentamente ho tirato fuori dal suo culo e ho guardato mentre il mio cazzo scivolava fuori dal suo culo spalancato. La sborra le uscì lentamente dal culo mentre respirava a fatica.

Sentendomi esausto e sapendo che era esausta lo stesso, mi dispiaceva un po' per lei. Camminando intorno al suo collo ho slegato la corda attorno al suo collo in modo che potesse arrivare a terra ed essere ancora legata. Mi sono avvicinato e ho afferrato uno sgabello che era stato spinto in un angolo, l'ho portato e mi sono seduto riposando le gambe.

“È stata la miglior scopata che ho avuto da molto tempo. Spero che ti sia piaciuto tanto quanto me. Ho detto a lei,

Si inginocchiò lentamente e poi si sdraiò su un fianco con uno sguardo vuoto. Sembrava un po' sconfitta. Mi sono seduto lì a guardarla. Guardando quanto sembrava sexy e come ora è il mio giocattolo sessuale.

Rimasi seduto per circa venti minuti finché le mie gambe non si sentirono un po' meglio e notai che sembrava un po' fredda. Rabbrividiva qua e là così ho pensato di portarle giù alcune cose per tenerla al caldo così mi sono alzato e sono andato di sopra a prendere un vecchio cuscino e una coperta che ricordavo di aver tenuto da quando i vecchi amici sarebbero rimasti ai miei giorni di festa .

Mi sono avvicinato alle scale e ho dato un'occhiata al mio giocattolo pensando a quanto sarebbe stato divertente spezzare la sua volontà con la mia. Ho continuato su per le scale e ho chiuso a chiave la porta dietro di me per andare a cercare la coperta e il cuscino per il mio animale domestico.

Storie simili

Il club capannone (parte 4)

Prima di tutto, scuse enormi per il ritardo nella produzione della parte 4. Crisi inaspettata con influenza familiare dappertutto. Tutti meglio ora, così posso rispondere all'ultima serie di feedback..... Trainers nel Regno Unito si riferisce a calzature sportive.....Nike, Adidas, Puma ecc. Non credo che ci siano altre domande, così via con la parte 4. Questo coinvolge Finn, che vedo ancora di tanto in tanto. In effetti, ha riparato il mio PC l'anno scorso. Progetta siti web e altre cose tecniche che mi lasciano sconcertato. Non ha idea che sto scrivendo questo, e ovviamente ho cambiato il suo nome (in qualcosa di...

2.2K I più visti

Likes 0

Pookies prima volta con papà

Ciao la storia che stai per leggere è una storia vera su di me e mio papà che amo con tutto il cuore. questa è la mia prima storia quindi i commenti sono ben accetti. Era una settimana prima del mio 21esimo compleanno e papà mi ha detto che aveva in programma qualcosa di speciale per me (adoro quando papà lo fa). Ma prima lascia che ti parli di me e di mio padre, mia madre è nera e mio padre è bianco, quindi questo mi rende birazziale. Sono 5'9 con capelli neri corti un po 'come Keyshia Cole con occhi...

1.3K I più visti

Likes 1

The Switch (modificato e ripubblicato)

INTRODUZIONE: Mi scuso per tutti gli errori. In realtà non avevo intenzione di pubblicarlo quando l'ho fatto. Stavo ancora modificando quando l'ho postato per sbaglio. Ho avuto alcune difficoltà con il computer. Ringrazio quasi tutti per i loro commenti (l'eccezione sono le persone che usano le storie per pubblicare commenti in cerca di ragazze? Davvero! Funziona anche così??) Ho quasi finito con il capitolo 2 (che ha dei bei colpi di scena che spero tu mi piacerà) ma mi sono fermato a ripulire un po' il capitolo 1 e a ripubblicarlo. Spero che questo sia più facile da leggere. Grazie ancora...

1.4K I più visti

Likes 0

Io e i miei fratelli Capitolo IX

IX. Spettacoli di sesso Non appena tornai in cucina, arrivarono Marty e Donny, poco dopo che Louise e Bobby si presentarono. Quasi subito stavamo mangiando e ridendo perché sembrava che tutti avessimo qualcosa di stupido da dire. Louise ha detto qualcosa su Bobby che si è aggrovigliato nel lenzuolo e le è sembrato così divertente che riusciva a malapena a spiegarlo. Marty disse: Mi sarebbe piaciuto averlo visto? Da lì siamo entrati in una discussione sulla visione del porno. Quello che voglio vedere, disse Louise, è un vero spettacolo di sesso, non uno di quegli spettacoli porno. Louise, guardi molto porno?...

1.2K I più visti

Likes 0

DOMENICA SEXY>

“È davvero alto nove pollici e spesso? Pensi che gli piacerebbe un pompino da una donna sulla cinquantina? Ero molto bravo a farlo nel fiore degli anni, anche se non ho mai avuto un uomo con un'erezione di nove pollici. Ti piacerebbe vedermi soffiare la sua erezione di nove pollici, ha chiesto percependo il mio interesse. Glielo chiederò e ti risponderò, le ho detto eccitato al pensiero di guardare una donna di dieci anni più grande, ancora sessualmente attraente, portare all'orgasmo la spessa erezione di nove pollici del mio uomo mentre guardavo. Più tardi, lo stesso giorno, Sarah si è emozionata...

1.3K I più visti

Likes 0

Notte silenziosa...

Nicole era sdraiata sul letto quando suo marito, Rick, è tornato a casa dal lavoro venerdì sera. L'unica cosa che indossava era un reggiseno nero, perizoma nero e calze a rete abbinate. Quando entrò in camera da letto, la vide sdraiata lì profondamente addormentata. Mentre stava lì e guardava quanto fosse bella, iniziò ad eccitarsi. Si spogliò e salì sul letto accanto a lei. Il suo movimento nel letto la fece semplicemente allontanare da lui. Si sentiva in colpa per aver impiegato così tanto tempo in ufficio, ma c'era un incontro importante a cui doveva partecipare. Cominciò a farle scorrere le...

1K I più visti

Likes 0

Lana vuole condividere

PRIMA PARTE: Signore, è una specie di scherzo malato? Oh merda. Jake si era svegliato e si era ritrovato legato a braccia aperte sul letto nella sua stanza del dormitorio. Erano le vacanze di primavera, il suo compagno di stanza non c'era più, il campus era vuoto... il che poteva essere una cosa molto positiva o molto CATTIVA. Si leccò le labbra mentre la sua ragazza Lana e la migliore amica della sua ragazza, Jessica, incombevano su di lui. Perché sono nudo? Lana? Alzò lo sguardo sulla sua ragazza. Era bellissima, una mora alta e dalla pelle pallida con seni di...

669 I più visti

Likes 0

Realizzare la sua fantasia

L'ho osservata dalla finestra. Era appena arrivata a casa e stava scendendo dalla macchina. Percorse il vialetto e in pochi secondi sarebbe stata davanti alla porta. Pochi secondi dopo era in casa. Conoscevo la sua routine: uscire di casa alle 6, tornare a casa alle 17,30, doccia, cena, tv, letto. Immancabilmente, ogni notte. Non aveva un marito, né un fidanzato, né animali domestici, questa signora era chiusa in se stessa... il che era perfetto per me. Vedi, avevo dei progetti per lei. Ho sentito la porta d'ingresso chiudersi dalla sua camera da letto al piano di sopra. Mi diressi dolcemente verso...

629 I più visti

Likes 0

Mia figlia Miriam cap06

Capitolo 6 Jen era più che pronta a mettere in atto il piano di Dave. La volta successiva che i suoi genitori Barry e Cathy uscirono e la lasciarono sola, lei si precipitò dritta verso la scatola nascosta dei film sporchi. Ha scelto il film tra ragazze e ha iniziato a guardarlo. La settimana scorsa, quando l'ha visto per la prima volta, non era molto interessata a guardarlo. Ora non vedeva l'ora di vedere l'azione. Stava per organizzare uno spettacolo per i suoi genitori che li avrebbe fatti eccitare moltissimo. Mentre guardava quel film, l'azione la stava davvero facendo eccitare. Stava...

560 I più visti

Likes 0

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

399 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.