La mia vita 7 - 3-alcuni con mia sorella e la mia migliore amica

371Report
La mia vita 7 - 3-alcuni con mia sorella e la mia migliore amica

Susan annunciò qualche giorno dopo che avrebbe voluto fare una cosa a tre con me e Colin. Aveva dichiarato che era giusto che lo fossi stato con lei e Lynne e desiderava ampliare i suoi orizzonti. Penso che fosse anche curiosa di vederci insieme e anche se Sue non aveva detto a Colin che li stavo guardando dal buco della serratura quando lei e Colin facevano sesso, ero sicuro che a Colin non sarebbe dispiaciuto condividerla. con Me.

Ho dato il suggerimento a Colin più tardi quel pomeriggio, quando è venuto da me e gli ho detto che ero troppo stanco per fare qualcosa da solo, e lui ha pensato che fosse un'ottima idea. Penso che il fatto che si considerasse bisessuale lo aiutasse, e ovviamente non vedeva l'ora di avere un maschio e una femmina con cui giocare.

Fu quindi un paio di giorni dopo che invitai Colin una mattina, e lui era nella mia stanza da non più di un minuto quando, come concordato, la porta si aprì ed entrò Susan. Il viso di Colin completamente nudo - Susan e io lo avevamo pianificato e anche lei rise e l'espressione di Colin.

“Bene, sono pronto! E voi due?" Colin e io ci sorridemmo, ci alzammo velocemente e cominciammo a spogliarci. Susan venne e si sedette sul letto, osservandoci mentre ci spogliavamo, cosa che non ci volle molto, e ci sedemmo ai suoi lati. All’inizio non eravamo sicuri di cosa fare, quindi Susan ha preso l’iniziativa e si è sdraiata con le braccia tese.

Abbiamo seguito il suo esempio e ci siamo sdraiati accanto a lei, le sue braccia avvolte attorno a ciascuno mentre ci attirava a sé. Alzai la mano e cominciai a farla scorrere su e giù per il suo corpo, mentre Colin faceva lo stesso dall'altra parte. Susan chiuse gli occhi e sorrise mentre le nostre mani vagavano sul suo giovane corpo. A turno giocavamo con i suoi seni e mentre uno di noi lo faceva, l'altro la accarezzava tra le gambe.

"Vogliamo sdraiarci sul letto come si deve?" chiese Susan. Eravamo d'accordo che questo avrebbe avuto senso e ci siamo subito sistemati in modo che Susan fosse di nuovo tra noi. Questa volta eravamo sdraiati sul letto ed era molto più comodo. Abbiamo continuato da dove ci eravamo interrotti e mentre Colin si è chinato e ha iniziato a baciare il seno di Susan, io sono sceso dal letto e ho iniziato a giocare con la sua figa come si deve.

Susan allargò le cosce e io con attenzione feci scivolare le mani tra le sue gambe e cominciai a far scorrere il dito medio su e giù per le labbra della sua figa. Lei sussultò, cosa che fece abbassare lo sguardo a Colin e sorrise quando vide che lo stavo facendo. Stava baciando un seno e giocando con l'altro e poi si è alzato e ha iniziato a baciare Susan come si deve. Susan mise le mani intorno al collo di Colin e lo attirò a sé e io alzai lo sguardo, quasi con invidia, per vederli baciarsi appassionatamente.

Con attenzione mi sono alzato quasi dall'estremità del letto e poi sono riuscito a sdraiarmi tra le gambe di Susan e ho iniziato a leccarle la figa. Ha emesso un gemito basso e io ho continuato a leccarla, facendo scorrere la lingua sul suo clitoride. Ovviamente con Colin sul letto nello stesso momento il suo inguine era vicino a me e con la coda dell'occhio potevo vedere la sua erezione sulla coscia di Susan. Questo mi ha dato un'idea!

Ho dato un ultimo giro alla figa di Susan e poi con nonchalance ho spostato la testa e ho iniziato a leccare il cazzo di Colin. Lui sussultò e alzando lo sguardo vidi che entrambi mi fissavano. Colin con un sorriso e Susan con un'espressione scioccata. Colin si voltò verso di lei.

"Non sapevi che l'ha fatto, vero?"

"Lo sapevo, ma è comunque divertente vederlo." mormorò. Colin ora si era girato sulla schiena così che il suo cazzo sporgeva in aria e con una rapida occhiata a loro due presi con attenzione la testa in bocca e cominciai a far scivolare le labbra su e giù.

"Come ci si sente?" mormorò Susan.

"Bello!" rispose Colin che ora appoggiò la testa all'indietro, con gli occhi chiusi. Ho alzato la mano destra e sono tornato a giocare con la figa di Susan, così non si è sentita esclusa, e all'improvviso ho capito che era vicina all'orgasmo.

Ho rapidamente permesso al cazzo di Colin di uscire dalla mia bocca e ho riportato la mia attenzione alla figa di Susan, leccando vigorosamente il suo clitoride che presto l'ha portata fuori. Susan lanciò un grido e mi prese la testa con le mani, attirandomi a sé mentre veniva.

Mi alzai e guardai Susan.

"Non ci è voluto molto!" Susan mi sorrise.

"Penso che sia meglio con due di voi!" Diede un rapido bacio a Colin. "Chi vuole venire dopo?"

"Beh, finora ho fatto la maggior parte del lavoro!" esclamai, cosa che fece ridere entrambi.

“Vieni allora, sulla schiena! Vediamo cosa possiamo fare”. Colin si spostò da una parte e io mi spostai sul letto per sdraiarmi in mezzo a loro. Adesso era il mio turno di essere coccolato quando Susan cominciò a baciarmi e sentii la mano di Colin che si arricciava attorno al mio cazzo. Ho passato le mani tra i morbidi capelli biondi di Susan e ho iniziato a baciarla appassionatamente mentre Colin mi masturbava abilmente. Era fantastico!

Poi ho sentito Colin muoversi e anche se non potevo vedere ho sentito la sua bocca calda inghiottire il mio cazzo. Le mie palpebre sbatterono e Susan notò l'espressione. Si voltò a guardare mentre Colin ricambiava il complimento succhiandomi il cazzo.

"Posso provarci?" Colin alzò lo sguardo e annuì, permettendo al mio cazzo di cadere dalla sua bocca e Susan si trascinò rapidamente lungo il letto e prese il suo posto. È stato bello come l'ultima volta. Era quasi come se si fosse esercitata mentre la sua testa dondolava su e giù sulla mia asta e Colin guardava. Poi Colin fece scivolare la mano tra le mie gambe e prese a coppa le mie palle, facendole tremare nella loro sacca. È stato fantastico!

Mia sorella stava lavorando sul mio cazzo e il mio migliore amico stava giocando con le mie palle. La vita è andata meglio di così? Non credo! Mi sdraiai e chiusi gli occhi, godendomi la sensazione della morbida bocca bagnata di Susan sul mio cazzo e delle dita esperte di Colin. Di tanto in tanto scivolavano tra le guance del mio fondoschiena e io mi sollevavo con attenzione permettendogli di strofinarmi un dito sull'ano. All'improvviso, senza preavviso, sentii avvicinarsi il mio orgasmo.

“Ecco che arriva...” Colin ovviamente riconobbe i segni. Ancora una volta sono entrato nella bocca di mia sorella, e ancora una volta lei ha inghiottito coraggiosamente tutto ciò che le ho spruzzato.

"Vaffanculo, sono impressionato!" sussurrò Colin mentre continuavo a pompare nella bocca di mia sorella. Questo fece quasi ridere mia sorella e lei si allontanò velocemente, permettendo ad un paio di piccoli schizzi di fuoriuscire fino alla fine del mio cazzo. Susan tossì di nuovo e una piccola goccia del mio sperma le pendeva dal mento. Con mia sorpresa Colin si è chinato con nonchalance, ha tirato fuori la lingua e ha leccato lo sperma sul viso di mia sorella. Amore davvero!

Susan ricambiò il bacio con apprezzamento e poi entrambi mi guardarono.

"Immagino che ora sia il tuo turno, amico!" Alzai lo sguardo verso Colin.

"Allora posso scoparti, Sue?" Susan e io ci scambiamo uno sguardo.

«Va bene se inizi dentro di lei, ma assicurati di non entrare in lei. Pensiamo che sia troppo pericoloso”. Sue e io guardammo Colin che alzò le sopracciglia ma annuì in segno di approvazione.

“Va bene allora. Credo che tu abbia ragione." Susan si è sdraiata accanto a me e io mi sono spostato di lato per darle più spazio. Lei allargò le gambe e io osservai Colin posizionarsi con attenzione tra di loro e io colsi l'occasione per allungare la mano e guidare il suo cazzo verso l'ingresso della figa di mia sorella. Le ho massaggiato la testa su e giù per le labbra un paio di volte, cosa che ha fatto uscire un lungo sospiro da parte di mia sorella e poi Colin si è spostato in avanti e ho guardato affascinato mentre il suo cazzo scivolava nella sua figa.


"Mmm... è adorabile come sempre." mormorò Susan mentre Colin cominciava a spingerla tra le sue gambe. Lui era sulle mani, le prendeva il peso e questo mi ha permesso di far scivolare la mano tra loro e farla scorrere su e giù per il suo corpo, accarezzandole il seno. Lei si voltò per sorridermi.

"È adorabile!"

Ho sorriso di rimando. "Non tornare più, ne hai già mangiato uno oggi!"

"Non posso farci niente!" Susan squittì e poi chiuse gli occhi. Con mia sorpresa il suo corpo iniziò a tremare e poi si sollevò verso Colin mentre il suo secondo orgasmo della giornata la attraversava. Poi Colin iniziò a grugnire.

"Sto venendo…"

"Presto..." mormorò Susan e iniziò ad allontanarsi. Colin mantenne la parola data e si tirò fuori, agitando il cazzo in aria. L'ho afferrato velocemente e ho iniziato a far scorrere vigorosamente il prepuzio su e giù. Colin mi ha messo una mano sulle spalle e ha chiuso gli occhi mentre io alzavo l'altra mano per afferrargli le guance del fondoschiena e all'improvviso ho sentito tutto il suo corpo congelarsi e un getto di sperma uscire dal suo cazzo e schizzare sul petto di mia sorella.

Susan fece uno squittio quando Colin arrivò e con mia sorpresa il secondo jet andò ancora più lontano e le schizzò sul viso. Sue sbatté le palpebre sorpresa e alzò la mano per proteggersi mentre molte altre esplosioni esplosero dall'estremità del cazzo di Colin sul suo corpo. Alla fine Colin si calmò e si mise in ginocchio tra le cosce di Susan. Entrambi guardammo mia sorella che era schizzata di sperma dalla vita in su.

“Accidenti Sue! Mi dispiace!” Susan esaminò il suo corpo e poi guardò me.

"Sono un po' disordinato, vero?" Ho sorriso di rimando.

"Un'altra doccia, credo!"

Storie simili

Lower Greenville Avenue

Kim 28 è una donna attraente alta 5 piedi e 7 pollici con lunghi capelli biondi e un bel sorriso. Se non fosse contro le regole avrebbe indossato i tappi per le orecchie tutta la notte. A volte Kim si preoccupava per il suo udito, mentre la musica martellante si riversava dagli altoparlanti tutt'intorno alla discoteca. Tuttavia, era un ottimo lavoro, con buoni consigli, e ne aveva bisogno se doveva tornare al college in autunno. Era qui solo da un paio di settimane, ma era già abile nel farsi strada nell'affollata pista da ballo e tavoli ancora più affollati nella semioscurità...

627 I più visti

Likes 0

Lezioni da Allison parte 1

Mia sorella Alison ha sei anni più di me ed è una volpe totale. Ogni estate ricordo che i ragazzi di tutto il nostro quartiere si riunivano a bordo piscina per adulare il suo splendido corpo in bikini. So che molte persone pensano che sia strano pensare alla loro sorella in quel modo, ma non me ne sono mai vergognato. Per quanto mi riguardava, era proprio come qualsiasi altra ragazza, anche se molto più sexy della maggior parte delle altre. Ancora oggi ricordo il sogno più grande che abbia mai fatto come se fosse la scorsa notte. Avevo circa undici anni...

542 I più visti

Likes 1

Divertimento pigiama party parte 1 - la sera prima_(0)

Nota dell'autore: per favore vacci piano con me; questa è la prima volta che scrivo una storia di sesso di qualsiasi tipo. Sto scrivendo della prima volta che il mio fidanzato (che allora era solo il mio ragazzo) ed io abbiamo scopato. Sarà separato in 2 parti, questa è la prima parte Nome: Kate (io) Età: 14 Colore dei capelli e degli occhi: colore artificiale, capelli rossi lunghi fino alle spalle e occhi castani color miele Altezza: 51 Descrizione del corpo: basso per la mia età, leggermente paffuto intorno alla metà, petto di dimensioni medie (36B) Nome: Seth (il mio ragazzo)...

550 I più visti

Likes 0

Io i miei cani e adolescenti rapiti

Il cuore batteva forte, più per l'eccitazione che per la paura di essere scoperto. Ero al sicuro! Nessuno avrebbe potuto vederla salire sul mio furgone. Non potevo credere che la mia fortuna fosse ancora in piedi ed è stato così fottutamente facile! stato facile ma lei era stupida, deliziosa ma stupida. Il lampo del nodo di Bruno seppellì nella figa infiammata di Chandre il suo seme mescolandosi con il mio all'interno di quella fica non più vergine. Mi fece sanguinare il sangue e il mio cazzo si contrasse. Come Chandre aveva supplicato e supplicato. Quando si fermò dopo 2 settimane e...

3.4K I più visti

Likes 0

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

2K I più visti

Likes 0

Busto in bocca

Storia di Fbailey numero 168 Busto in bocca Quando ero un bambino mia zia Betty mi dava sempre grandi abbracci e mi stringeva forte dentro di lei e mi stringeva per molto tempo finché non mi dimenavo per scappare. Aveva delle tette davvero grandi e io ero troppo giovane per godermela. La zia Betty aveva o ha quindici anni più di me, quindi quando ho compiuto dieci anni aveva venticinque anni ed io ero abbastanza alta da far entrare la mia testa nella sua enorme scollatura. Anche a lei piaceva. Dopo ogni possibilità che zia Betty aveva, mi premeva la testa...

2.8K I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

1.9K I più visti

Likes 0

Il giorno più grande

Questa mattina è iniziata alla grande. Meglio allora che avrei mai potuto immaginarlo. Avevo fatto un patto con mia moglie. Se avesse voluto che usassi i soldi che avevo vinto alla partita di poker di questa settimana per andare a Columbus e vedere la nuova discoteca che avevano costruito, avrebbe dovuto darmi un'intera giornata di piacere sessuale ogni volta che ne avesse avuto la possibilità. Questa mattina è iniziata svegliandomi con la sua figa scintillante che si librava a pochi centimetri dal mio viso. Lei sa quanto mi piace mangiare la sua figa. Deve essersi svegliata molto prima perché la sua...

2.3K I più visti

Likes 1

Cazzo come cani

Kelly nota me e il dobermann durante la passeggiata serale. Partiamo più o meno alla stessa ora, di solito annuendo o sorridendoci quando passiamo. All'inizio è il dobermann che ha catturato il suo interesse. Il mio cane è un animale magnifico e, grazie a Patra, Kelly si interessa molto di lui. Patra è il caro compagno canino di Kelly. Quando Patra è entrata in calore per trovare un compagno, Kelly ha pensato al mio cane. Kelly sapeva dove vivevo; Molte volte mi aveva visto entrare nel cancello di ferro. Entrando nel grande cortile, Kelly cerca il dobermann. Quando nulla si abbatte...

3.4K I più visti

Likes 1

I segreti di un pigiama party (Parte 2: I segreti del campeggio)

Erano passate alcune settimane dal viaggio in campeggio ed ero ancora sotto shock. Ero sempre stato tranquillo, ma ora mi sono ritrovato ancora più chiuso. Ogni notte ricordavo la mia esperienza nella tenda, J.D. che violentava il mio buco vergine mentre Alex, che avevo sempre considerato il mio migliore amico, mi teneva fermo nonostante le lacrime e l'elemosina. Il mio culo aveva fatto male per diversi giorni dopo, un costante promemoria della punizione che aveva subito. Ma ciò che odiavo di più di questa intera esperienza non aveva nulla a che fare con J.D. o Alex. Per un motivo che non...

2.2K I più visti

Likes 4

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.