Rahul e Sapna cap. 2:- Sapna prende una botta.

3KReport
Rahul e Sapna cap. 2:- Sapna prende una botta.

Rahul e Sapna cap. 2:- Sapna prende una botta.

Rahul ha accettato il dono di sua madre; Questo è l'inizio della fine per Sapna


Disclaimer: questa è un'opera di fantasia completa ambientata in un altro mondo. Se questo non ti è chiaro, allora hai bisogno di un aiuto psichiatrico urgente. Non perdono la violenza nei confronti di altri esseri umani.

Questa storia contiene tutti i tipi di violenza, tortura e deviazioni, se questa non è la tua tazza di tè, ti suggerisco di tornare indietro ora.

Tags: m/F, bdsm, inc, sad, scat, snuff, tort, ws, cons, rom, humil

-------------------------------------------------- -------------------------------------------------- ----------------------------------

Dopo che madre e figlio si erano salutati, Rahul sembrava trasformarsi in una persona completamente diversa.

"Beh mamma, sembra che i tuoi giorni in cui hai succhiato il cazzo di tuo figlio siano finiti, eh?" la prese in giro, sapendo che era eccitata dall'umiliazione.

Il viso pallido di Sapna si trasformò in una sfumatura di rosso al jab.

"Rispondimi puttana!" urlò Rahul, mentre le schiaffeggiava la guancia destra con tutte le sue forze, facendola sdraiare sul letto.

È sembrata scioccata per alcuni secondi, ma si è ripresa rapidamente e ha detto "Se è quello che vuoi beta, allora sì, sono finite". cercando di dare un sorriso a suo figlio.

Non si era ancora cambiata il kameez (top indiano), che indossava e la dupatta era ancora al collo. li indossava da prima, mentre stavano facendo una cena romantica quella sera. I suoi salwar (pantaloni indiani) giacevano sparpagliati sul divano nell'altra stanza, lasciando la parte inferiore del corpo nuda, con i suoi figli che gocciolavano lentamente fuori dalla sua presa e lungo le sue cosce.
Rahul ha preso una manciata dei lunghi capelli di sua madre, tenendola così ferma la testa, ha rapidamente attaccato e rovescio il suo bel viso fino a quando le sue guance hanno iniziato a diventare rosse e blu. Istintivamente, Sapna ha cercato di proteggersi la testa dallo sbarramento in arrivo. Tuttavia, vedendo questo, Rahul si arrabbiò ancora di più e le diede un pugno duro nella pancia grassa. La pancia di Sapna era molto più grande del solito in quel momento, poiché Rahul aveva bloccato il buco del culo di sua madre negli ultimi 3 giorni con un buttplug gonfiabile. Sapna si piegò in due, intensi dolori crampi assalirono la sua pancia gonfia.

"Dammi le mani, cagna!" disse Rahul, posizionandosi dietro Sapna.

In quel momento, tuttavia, Sapna stava sperimentando una bianca, calda vampata di dolore e non poteva rispondere. Quindi, Rahul afferrò i capelli di sua madre e tirò indietro la testa con tutta la forza che poteva raccogliere. Gemendo per il dolore, Sapna si sentì come se stesse per strapparle il cuoio capelluto. Ha iniziato a supplicare Rahul di lasciarle i capelli, dicendo che il dolore la stava uccidendo. Tenendo la testa a posto, Rahul si afferrò per un ciuffo di capelli più piccolo sulla nuca e, con un rapido movimento, lo strappò via dal cuoio capelluto.

"Ho detto dammi le mani puttana!" disse Rahul, lentamente ma con fermezza, tenendosi forte la testa usando i capelli.

Sapna, obbedendo al comando del figlio, si mise le braccia dietro la schiena. Rahul poi si legò i capelli alle braccia con un nastro adesivo in modo tale che le rendesse impossibile guardare ovunque tranne che dritta.
Lentamente, Rahul iniziò a pizzicare gli enormi capezzoli di Sapna sul salwar, provocando un suo grido agonizzante, un minuto dopo. Rahul tirò fuori la sua tetta destra da sopra lo spazio del collo del salwar. C'erano alcune goccioline di sangue sul capezzolo, dove le unghie di Rahul avevano scavato nella pelle screpolata. Rahul le afferrò di nuovo il capezzolo, esattamente nello stesso punto, ma questa volta con una forza ancora maggiore.

Sapna iniziò a ululare per il dolore, "Si staccherà dalla beta, si strapperà..." gridò.

Rahul le diede immediatamente un pugno alla mascella, facendola tacere. Sentendo il bisogno di fare pipì, Rahul afferrò la fascia di capelli tesa (tra la testa e le braccia) e trascinò Sapna giù dal letto, gettandola a terra. Sapna, che era ancora stordita dal pugno, vide la faccia di Rahul a testa in giù dal pavimento mentre la sua testa bloccata teneva la faccia a testa in giù. Rahul si è poi inginocchiato a terra e ha schiaffeggiato le tette grasse di Sapna un paio di volte per attirare la sua attenzione

"Mamma, io vado a fare pipì e tu berrai tutto, capito?"

Attraverso il suo stato di stordimento, Sapna è riuscita a rispondere "Sì beta". debolmente.

Facendo inginocchiare Sapna sul pavimento, Rahul mise il suo pene semi eretto nella bocca di sua madre. Guardando in basso, sul viso adorabile di sua madre, la vide fare la faccia più scioccata. Chiudendole il naso, Rahul iniziò a fare pipì nella gola di sua madre.

"Se non lo bevi, annegherai e morirai madre." disse Rahul, ma Sapna stava già ingoiando la roba gialla, come se non ci fosse un domani.

Rahul ha bevuto un sacco di birra alla cena prima, quindi ha risparmiato un sacco di pipì per la sua puttana assetata e ha finito per fare pipì per un intero minuto e mezzo di fila. Durante la fine, Sapna ha iniziato a tossire violentemente, cosa che ha costretto Rahul a tenere la mascella aperta con una mano mentre finiva di fare pipì.

"DIO DANNATA CAGNA DEL TOILETTE", urlò Rahul, dando un calcio a Sapna sul seno destro esposto.

Tossendo violentemente ed emettendo orribili rumori strazianti, Sapna cadde a terra a causa del calcio. Non appena ha toccato terra, Sapna ha iniziato a vomitare le tagliatelle che avevano mangiato prima a cena insieme a tutta l'urina che suo figlio le aveva depositato nello stomaco proprio in quel momento. Guardando questo spettacolo, Rahul era duro come una roccia e ha iniziato a prendere a calci la sua grassa mamma nello stomaco per aiutare a velocizzare le cose.

Dopo che ebbe finito di vomitare, Sapna ansimava disperatamente, notando questo, Rahul si mise dietro di lei e mise un gomito stretto sul collo teso di sua madre. In circa mezzo minuto, gli occhi di Sapna rotearono verso la parte posteriore della sua testa ed è svenuta sul pavimento, sdraiata in una miscela del suo stesso vomito e della pipì riciclata di suo figlio.

Storie simili

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta per sfuggire ai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve le afferrò le braccia e vide sul viso un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane, avevo solo 23 anni, ancora un bambino da parte degli Elfstander, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stata risparmiata a causa della mia bellezza naturale e venduta come schiava anni dopo sono finita nei terreni di mezzo dove un ricco uomo della tribù...

877 I più visti

Likes 0

La vendetta di Daniel, parte 2

La vendetta di Daniel, parte 2 Karen era immobile mentre si riprendeva dall'orgasmo. La voce che la prendeva in giro sulla vulnerabilità del suo corpo alla stimolazione e sul fatto che avrebbe avuto più orgasmi. Che la disprezzava a non finire. Questo mostro!! Approfittando di lei in quel modo! Sapeva che era naturale che il suo corpo reagisse in quel modo al vibratore. Sapeva di essere stata violentata. Ma come può essere che questo demone possa desiderare che sia piacevole per lei. Vigliacco! pensò tra sé. Ancora una volta sentì dei movimenti alle sue spalle. Cosa potrebbe succedere dopo? Daniel tornò...

1.4K I più visti

Likes 0

Foto di Laura

Vedevo Laura di tanto in tanto da un paio d'anni, nel migliore dei casi eravamo amici del cazzo, e nel peggiore dei casi passavamo settimane senza parlarci. Eravamo di nuovo insieme da un po' quando Laura chiamò e si autoinvitò quella sera. Laura era eccezionalmente calda, lunghi capelli biondi, occhi azzurri, corpo sodo, abbronzatura tutto l'anno, bel seno coppa B e una figa rasata che adoravo mangiare. Di solito quando Laura veniva dopo il lavoro portava con sé un vestito sexy e si vestiva per me, occasionalmente le facevamo delle foto in vari stati di vestizione e svestizione che salvavamo e...

666 I più visti

Likes 0

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

386 I più visti

Likes 0

Voyeur Madre

Mio fratello Josh ed io eravamo sul pavimento a giocare a Scarabeo con Luis e Isabella Gomez a casa loro. La signora Gomez era strana. A volte si sedeva sul divano e ci guardava con un bicchiere di succo d'arancia, in cui tutti sentivamo l'odore della vodka. I suoi vestiti erano sempre notevoli. A volte indossava pantaloni attillati e una camicetta fluttuante, a volte indossava un vestito con una gonna a ruota - del tutto inappropriato per bussare alla casa. E i suoi capelli, che avrebbero dovuto essere neri, erano biondi ma più tendenti all'arancione. Portava sempre un rossetto sgargiante. Izzy...

1K I più visti

Likes 0

Domare il culo di michelle

“Oh Danny, ho aspettato così tanto questo momento – finalmente sei qui – non posso credere che tu sia qui – stasera – voglio donarmi a te. Voglio che tu mi prenda e mi renda tutto tuo – baciami e fammi sapere che questo è reale. Guardandola profondamente negli occhi dissi: Sei stata rinchiusa nei miei sogni per così tanti mesi ormai - ho aspettato così tanto anche questo momento - per poter finalmente abbracciarti, guardarti negli occhi, baciarti e fare ti voglio bene – Michelle voglio farti mia e solo mia!!!.” “Baciami, voglio assaggiare le tue labbra sulle mie” Mi...

726 I più visti

Likes 0

Paolo il Vecchio

Di Gail Holmes Paul era il maggiore della famiglia, aveva un fratello e una sorella minore, anche se, prossimo ai venticinque anni, non aveva mai perso la verginità. David, non potresti incontrare un ragazzo più arrapato; bastava guardare una ragazza e lei si bagnava al pensiero. Ma Kerrie ora c'era una ragazza che sapeva come accontentare. Il problema di Paul era che era timido, okay, comprava tutte le riviste per ragazze, e aveva anche portato dei film da vedere, il problema era che sarebbe stato nervoso ogni volta che li guardava nel caso in cui qualcuno della famiglia tornasse a casa...

421 I più visti

Likes 0

Le feste della porta accanto

Storia di Fbailey numero 777 Le feste della porta accanto Crescendo, la mia famiglia viveva proprio accanto a una taverna selvaggia. La mamma ha cercato di classificarlo chiamandolo bar, ma il cartello diceva Taverna. La nostra vecchia recinzione stava cadendo a pezzi, quindi una primavera ho aiutato papà a installarne una nuova. Il miglior prezzo per la recinzione della privacy era per sezioni alte un metro e mezzo. Non sarebbe servito a mio padre, ma finanziariamente ha ceduto. Quello che ha deciso è stato di alzarlo a diciotto pollici da terra. In questo modo solo persone alte sette piedi potevano guardarci...

2.8K I più visti

Likes 0

Il demolitore va avanti

Erano passati circa 8 mesi da quando Jenny era morta, un periodo in cui ero rimasto celibe, in parte per la sensazione che avrei dovuto ancora esserle fedele e in parte per la convinzione che forse ero stato punito per il mio comportamento precedente, tuttavia avendo solo 25 anni vecchio non passò molto tempo prima che iniziassi a sentirmi di nuovo davvero eccitato e cercare di liberare ancora una volta il demolitore divenne una necessità. Il mio appartamento al piano di sopra si affacciava su un nuovo complesso residenziale che era stato costruito su un terreno commerciale bonificato proprio di fronte...

1.1K I più visti

Likes 0

I miei migliori studi di sempre, parte 2

Benjamin... La voce dolce di Samantha mi chiamò di nuovo. Oh amico, questa notte continua a migliorare sempre di più per me. In precedenza l'avevo convinta a venire a studiare con me, i miei genitori sono andati in viaggio d'affari per le due settimane successive; i nostri studi si sono trasformati in molto di più, voleva lavorare sui nostri studi sessuali e su come sono venuti fuori!!! Benjamin... mi chiama ancora una volta, scendendo lungo il corridoio verso la mia camera da letto. Samantha è quasi insaziabile quando si tratta di sesso; a giudicare dal tono della sua voce, vuole un...

854 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.