Le notti di Ibiza

1.1KReport
Le notti di Ibiza

Ho girovagato tutta la notte in giro per la discoteca – uno squallido buco di merda a Ibiza – alla ricerca della ragazza che avevo visto la sera prima.

Non ho capito il suo nome, ma era una bionda spumeggiante con un forte accento Geordie. Indossava un top giallo attillato e una gonna corta nera. Era piuttosto bassa, suppongo che fosse alta poco più di 5 piedi, e aveva un bel paio di tette su di lei.

L'ultima volta che l'ho vista, è stata che se ne andava con due ragazzi dell'Essex. Li ho seguiti discretamente mentre camminavano lungo la strada ed entravano nel retro di un furgone parcheggiato. Ho aspettato qualche minuto, prima di passare accanto al furgone e dare un'occhiata distrattamente a un finestrino. Mentre mi avvicinavo al furgone, potevo vederlo oscillare e sentire i gemiti e le risatine. Guardando alla finestra vedevo che i due ragazzi facevano coppia doppia con la bionda; era sdraiata in grembo su un ragazzo che la stava fottendo nel culo, mentre l'altro ragazzo era sopra di lei cavalcando la sua fica.

Questo mi farà, ho pensato. Mi piace fare quello che faccio alle troie.

Stavo cominciando a pensare che non l'avrei incontrata stasera. Ma alla fine, eccola lì. Accanto al bar, sorseggiando avidamente la panna da un gigantesco pene gonfiabile di plastica. Sì, hai letto bene.

Mi sono avvicinato a lei e le ho fatto un'osservazione cruda su quanto fosse entusiasta di leccare il pene gonfiabile gigante. Lei ha riso e abbiamo iniziato a chiacchierare.

Si chiamava Sian ed era in vacanza per settimane con i suoi compagni di lavoro da un bar di Newcastle. Ogni notte di solito finiva per separarsi da loro perché erano "noiosi". Sian considerava “noioso” chiunque non scopasse almeno due ragazzi a notte durante le vacanze.

Sian era ubriaco, troia e grosso come un cazzo. Era perfetta.

Ci siamo lentamente fatti strada verso la pista da ballo. Sian mi fece strada, tenendomi per mano. Quando abbiamo iniziato a mescolarci con gli altri sul pavimento, ci siamo avvicinati. Ho avvolto il mio braccio intorno all'ombelico di Sian e l'ho gentilmente appoggiata di nuovo dentro di me, assicurandomi che il suo sedere mi sfiorasse l'inguine. Ero duro come una roccia e volevo che Sian lo sapesse. Ridacchiò mentre mi strofinavo dolcemente contro di lei.

Stavamo entrambi sudando un po' tranquilli adesso. Probabilmente a causa del caldo nel locale e dell'evidente attrazione sessuale tra di noi.

Avevo entrambe le braccia attorno a Sian ora, e lei stava spingendo con forza il culo contro il mio inguine. L'ho tenuta più forte e abbiamo iniziato a saltare a secco. Ho afferrato la parte anteriore della sua gonna nera corta e l'ho arrotolata leggermente.

Sian ridacchiò più forte, in attesa di qualunque cosa avessi intenzione di fare dopo. Le accarezzo delicatamente le mutandine di cotone. Erano un po' umidi, sudore o eccitazione sessuale? Chi lo sa.

Tirandola ancora più forte dentro di me, le infilai un paio di dita, oltre le sue labbra. Il corpo procace di Sian tremava per l'attesa. Adesso stava letteralmente sudando come una puttana!

La toccai per qualche minuto, prima che si girasse, mi prendesse la mano e mi trascinasse in un angolo buio del bar. "Andrà tutto bene, ho scopato un ragazzo qui un paio di sere fa e nessuno ci ha disturbato"

C'era un vecchio divano ammuffito lì. Piego Sian sul suo braccio e le infilo le mani su per la gonna, tirandole giù le mutandine. Ha assistito cortesemente, sollevando un piede alla volta dalle sue mutandine bagnate fradicie prima di raccoglierle e metterle su un tavolo vicino. Poi mi sono decompresso, ho tirato fuori il mio cazzo e l'ho infilato nella sua fica fin troppo invitante. Abbiamo scopato alla pecorina per alcuni minuti con me che sbattevo e spingevo il mio cazzo duro su per la sua fica appiccicosa. Mi sono chinato su di lei, allungando una mano e ho iniziato a strofinarle il clitoride mentre continuavo a scoparla. Con Sian che gemeva forte, ho poi spostato la mia mano nella sua parte superiore e sotto il suo reggiseno. Ho sentito le sue tette mentre continuavo a martellarla dentro, il mio stesso cavallo si bagnava dai succhi della sua fica.

Ho tirato fuori Sian e lei è rotolata da sopra il bracciolo del divano sul divano stesso, sdraiata a faccia in su. Mi sono tolto i pantaloni e l'ho montata. Con il mio cazzo di nuovo nella sua fica, ho iniziato a scoparla lentamente e duramente. Sian ha spinto i tacchi dei suoi tacchi a spillo nelle mie chiappe, costringendomi dolcemente e profondamente dentro di lei. Mentre scopavamo, ho tirato la parte superiore e il reggiseno di Sian e ho fatto uscire i suoi seni. Ho cominciato a succhiarle le tette mentre le pompavo la fica sempre più forte.

Alla fine arrivò Sian, urlando e strillando mentre lo faceva. L'ho tirato fuori, con il cazzo ancora duro. Un paio di altri clubber hanno guardato oltre ma Sian ha gridato loro di "vaffanculo". Hanno ricevuto il messaggio.

Sian guardò il mio cazzo ancora eretto e sorrise. "Girati" le ho detto. Ha debitamente obbligato, mettendosi in ginocchio e dimenando il culo in modo suggestivo. Mi sono fatto strada dietro e ho facilitato il mio cazzo tra le sue guance e nel suo buco del culo. All'insaputa di Sian, avevo anche raccolto le sue mutandine dal tavolo. Quando ho cominciato gentilmente a inculare Sian, le ho stretto le mutandine e le ho avvolte intorno al collo. L'improvvisa costrizione alla gola e la mancanza d'aria hanno chiaramente avviato la bionda sudata e troia. Con il mio cazzo che le martellava forte nel culo e io che le stringevo forte le mutandine intorno alla gola, ho sfruttato appieno il mio peso corporeo per assicurarmi che non ci fosse possibilità di fuga per Sian.

Mentre la scopavo e la strangolavo, le sussurravo all'orecchio esattamente quello che pensavo di lei. Le ultime cose che Sian avrebbe mai sentito sarebbero state la musica techno ad alto volume in sottofondo e me che le dicevo che sporcacciona senza valore era. Mi ha graffiato le mani, ma era troppo debole e ubriaca per opporre resistenza. Presto, le sue braccia si abbassarono mentre le mie palle continuavano a schiaffeggiarle forte contro le chiappe.

Sian morì in pochi minuti, ma io continuai ad andare avanti. Ho semplicemente adorato la sensazione del suo cadavere procace bagnato e gocciolante contro il mio stesso corpo. Sembrava così bello, così giusto!

Alla fine, mentre le sfondavo freneticamente il culo morto, scivolammo giù dal divano sul pavimento. Con Sian accasciato sul pavimento, mi sono alzato e mi sono masturbato sul suo viso e sulle sue tette. Poi l'ho presa in braccio e l'ho fatta sedere sul divano. Fu allora che mi accorsi che si era fatta la pipì. Ho avuto un grande piacere nel farla sedere nella pozzanghera della sua stessa pisciata.

Alla fine, ho indossato i miei vestiti e sono scappato. Ho lasciato Sian seduto lì, con un'espressione stupida e vacua sul suo viso da puttana morta.

Adoro questi viaggi annuali nel Mediterraneo. Ogni volta, scelgo una ragazza da fare, solo quella. I poliziotti in Spagna e Grecia sono fottutamente all'oscuro, ma penso di aver lasciato abbastanza DNA su Sian per dargli qualcosa su cui andare questa volta. Tuttavia, sono abbastanza fiducioso che tornerò l'anno prossimo.

Storie simili

The Switch (modificato e ripubblicato)

INTRODUZIONE: Mi scuso per tutti gli errori. In realtà non avevo intenzione di pubblicarlo quando l'ho fatto. Stavo ancora modificando quando l'ho postato per sbaglio. Ho avuto alcune difficoltà con il computer. Ringrazio quasi tutti per i loro commenti (l'eccezione sono le persone che usano le storie per pubblicare commenti in cerca di ragazze? Davvero! Funziona anche così??) Ho quasi finito con il capitolo 2 (che ha dei bei colpi di scena che spero tu mi piacerà) ma mi sono fermato a ripulire un po' il capitolo 1 e a ripubblicarlo. Spero che questo sia più facile da leggere. Grazie ancora...

92 I più visti

Likes 0

La vendetta di Daniel, parte 2

La vendetta di Daniel, parte 2 Karen era immobile mentre si riprendeva dall'orgasmo. La voce che la prendeva in giro sulla vulnerabilità del suo corpo alla stimolazione e sul fatto che avrebbe avuto più orgasmi. Che la disprezzava a non finire. Questo mostro!! Approfittando di lei in quel modo! Sapeva che era naturale che il suo corpo reagisse in quel modo al vibratore. Sapeva di essere stata violentata. Ma come può essere che questo demone possa desiderare che sia piacevole per lei. Vigliacco! pensò tra sé. Ancora una volta sentì dei movimenti alle sue spalle. Cosa potrebbe succedere dopo? Daniel tornò...

241 I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

1.2K I più visti

Likes 0

Il controllo mentale di Marie - 3

La mia relazione con Marie si stava evolvendo rapidamente. Ho avuto uno strano, qualcuno potrebbe dire perverso, calcio fuori dal manipolare mia moglie per fare sesso con altri uomini e ora era incinta del figlio di suo fratello. Non mi ero reso conto che mi sarebbe piaciuta così tanto l'esperienza del cornuto fino a quando non è successo. In questi giorni, potevo fare sesso con Marie ogni volta che volevo, quindi ho scoperto che convincerla a fare sesso con altri ragazzi ha aggiunto un po' di entusiasmo alla nostra relazione. L'unico problema era che volevo di più e come per tante...

185 I più visti

Likes 0

Wendy e Miss West iii

Il terzo di tre Wendy è stata condotta con gli occhi bendati dalla signorina West verso una porta sul retro dell'ufficio. La signorina West inserì una chiave e aprì la pesante porta di quercia di quello che dall'esterno sembrerebbe essere un magazzino vicino all'ufficio principale. Entrando, se Wendy avesse potuto vedere, avrebbe visto una piccola stanza, circa 6 piedi quadrati, dipinta di nero con anelli di metallo fissati a varie altezze lungo le pareti e in vari punti al soffitto. La stanza era illuminata con faretti orientati in tutte le direzioni. Wendy era in piedi al centro della stanza molto illuminata...

1.1K I più visti

Likes 2

Un discorso di papà e figlia.. Parte 1

Un discorso di papà e figlia Di Sugar Daddy 8/03/15 Tutte le opere sono scritte in copia Non giudicarmi. So che dopo questa storia non diventerò il padre dell'anno, ma è così. Sono sempre stato attratto dalle ragazze più giovani. Non ho mai veramente assecondato i miei impulsi, tranne una volta con mio cugino più giovane. Ma questa è una storia per un'altra volta. Ma tornando a questa storia, sono un uomo divorziato con due figli. Entrambe sono ragazze una otto Julie e Brandy la più grande. Mia moglie ed io abbiamo divorziato circa un anno fa. Le ho lasciato la...

1.6K I più visti

Likes 1

Io i miei cani e adolescenti rapiti

Il cuore batteva forte, più per l'eccitazione che per la paura di essere scoperto. Ero al sicuro! Nessuno avrebbe potuto vederla salire sul mio furgone. Non potevo credere che la mia fortuna fosse ancora in piedi ed è stato così fottutamente facile! stato facile ma lei era stupida, deliziosa ma stupida. Il lampo del nodo di Bruno seppellì nella figa infiammata di Chandre il suo seme mescolandosi con il mio all'interno di quella fica non più vergine. Mi fece sanguinare il sangue e il mio cazzo si contrasse. Come Chandre aveva supplicato e supplicato. Quando si fermò dopo 2 settimane e...

2.4K I più visti

Likes 0

Jefferson High-ch.3: ambra e jeanine

Oh merda. Mettiti i vestiti adesso!! disse. Mi sono tirato su i pantaloni mentre lei si metteva la camicetta. Ecco prendi questo. mi ha passato il reggiseno. Resta qui e mettiti in piedi sul gabinetto. Stai zitto. Ho fatto come mi è stato detto. Ha lasciato la stalla. La porta si aprì e udii la loro conversazione. Perché hai chiuso a chiave la porta? chiese la voce maschile. Mi dispiace, è solo una mia abitudine. Danielle ha risposto. Solo non farlo di nuovo, va bene. Abbastanza giusto. Ho sentito una bancarella aprirsi e chiudersi accanto a me. Rimasi lì sul water...

1.2K I più visti

Likes 0

La mia dolce sorella Sasha IV

Hnh...Hnh...rimettimelo dentro!! implorò, e io obbedii, scivolando facilmente nella sua vagina ben lubrificata. Sono arrivato in meno di un minuto con le pareti della sua figa che tremavano e si contraevano, facendomi sparare il mio carico dentro di lei. Sasha strillò e mi avvolse le braccia intorno al collo, mettendo quasi tutto il suo peso su di me. Oh mio dio Damie, è fantastico!! gemette, sgroppando sui miei fianchi come un bronco impazzito. Beh, penso che per ora basti... disse dopo essere uscita dall'orgasmo. Abbiamo riso insieme, e poi Sasha ha avuto l'idea del tutto RANDOM di fare una doccia. Fu...

262 I più visti

Likes 0

Lo spogliatoio (incompleto)

Era quello che sembrava essere un giorno normale al liceo per Jacob, aveva frequentato tutte le sue lezioni ed era andato in palestra, è rimasto dopo per allenarsi con i suoi tiri liberi per il basket. mise via la palla e andò negli spogliatoi pensò che la maggior parte se ne sarebbe andata per potersi cambiare i vestiti all'aperto, non vedeva l'ora di tornare a casa stava morendo dalla voglia di una doccia perché la sua maglietta era coperta di sudore, i suoi boxer sotto i pantaloncini gli stavano attaccati alle cosce ed era così caldo che le sue palle cadevano...

114 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.