Voyeur Madre

859Report
Voyeur Madre

Mio fratello Josh ed io eravamo sul pavimento a giocare a Scarabeo con Luis e Isabella Gomez a casa loro. La signora Gomez era strana. A volte si sedeva sul divano e ci guardava con un bicchiere di "succo d'arancia", in cui tutti sentivamo l'odore della vodka. I suoi vestiti erano sempre notevoli. A volte indossava pantaloni attillati e una camicetta fluttuante, a volte indossava un vestito con una gonna a ruota - del tutto inappropriato per bussare alla casa. E i suoi capelli, che avrebbero dovuto essere neri, erano biondi ma più tendenti all'arancione. Portava sempre un rossetto sgargiante.

Izzy e io indossavamo jeans con i risvolti arrotolati fino a metà polpaccio insieme a top larghi che erano un po' come felpe ma più leggeri. Quel giorno la signora Gomez aveva dei pantaloni molto attillati, il che poteva sembrare fuori luogo visto che aveva messo su qualche chilo.

Quindi torniamo al nostro gioco di Scrabble. Avevo posato EST, attraversando con BUS. Luis ha aggiunto con orgoglio BR per realizzare BREAST. Isabella ed io abbiamo subito ridacchiato. Questo apparentemente ha svegliato la signora Gomez dalla sua trance e ha commentato:

"Ti vergogni del tuo seno?" In realtà lo eravamo entrambi, ma abbiamo scosso la testa, no. "Un giorno vorrai che un ragazzo metta le mani su di loro. Scommetto che Luis e Josh non hanno mai sentito il seno di una ragazza."

Tutti e quattro eravamo terrorizzati, ma per motivi opposti. Josh e Luis scossero nervosamente la testa no. E io e Izzy abbiamo guardato i ragazzi con la paura negli occhi.

Apparentemente la signora Gomez stava facendo il suo passo. "Luis, scommetto che Linda (sono io) ti farebbe vedere come si sentono le sue tette." Non ho dato il mio assenso, ma Luis si è sporto verso il tavolo con le mani tese davanti a me. Ero troppo scioccato per dire qualcosa. "Vai avanti," aggiunse, e Luis mi afferrò entrambi i seni tra le mani.

"Come si sentono?"

Non era per niente erotico per me, ma Luis sembrava divertirsi. "Sono, uh, un po' morbidi, sai." L'ho sentito stringere per avere il quadro completo.

"Tocca a te, Josh." Isabella fissò incredula che sua madre le avrebbe fatto questo. Josh, d'altra parte, non ha aspettato un secondo per afferrare entrambe le tette di Izzy.

"Ragazzi, ragazzi, se baciate le ragazze e le strofinate più delicatamente, a loro potrebbe piacere di più", aggiunse la signora Gomez e si strofinò i seni per mostrare cosa intendeva.

Devo ammettere che è stato bello quando Luis mi ha baciato e ha iniziato a massaggiarsi. Dal collo in su, era come nei film. Dal collo in giù, beh, i film non mostravano quella parte e nemmeno la suggerivano. E molto sotto il mio collo potevo sentire le cose che si agitavano. Sia Luis che Josh hanno aggiustato i loro inguini proprio come fanno i giocatori di baseball, ma sembrava che ci volesse uno sforzo maggiore.

"Beh ragazze, non potete divertirvi tutti", come se anche i ragazzi non si stessero divertendo? "Perché non li aiuti ad adattarsi laggiù?" Indicò. Izzy fu la prima che osò provare ei suoi occhi si spalancarono per lo stupore. "Inizia a strofinare, Isabella!"

Non vedevo l'ora di provare una volta che Izzy fosse andata per prima. Il cazzo di Luis era duro come una roccia dentro i suoi pantaloni. Sapevo di queste cose dal sesso, ovviamente, ma sentirlo nella mia mano era qualcos'altro. "Continua a strofinare!"

La signora Gomez si stava strofinando i pantaloni tra le gambe. "Ragazzi, non eccitatevi ancora troppo. Anche le ragazze vogliono essere massaggiate laggiù" e presto la mano di Luis fu tra le mie gambe.

Tutti respiravano sempre più forte, specialmente i ragazzi. Luis è stato il primo a raggiungere l'apice. "Fermati, fermati", mi avvertì, ma io continuai. Emise un gemito gutturale e presto ci fu una macchia di bagnato sui suoi pantaloni. Abbassò lo sguardo, "Oh no, oh no." Ma poi aveva un sorriso sul volto.

Ho guardato Izzy e Josh. Aveva gli occhi chiusi e respirava affannosamente e gemeva. Anche Josh iniziò a gemere. E ora sono stato in grado di riconoscere i segni che Josh stava eiaculando in mutande.

"Bene, è ora che voi due andiate a casa. Possiamo tenere il gioco dello Scarabeo dov'è."

Josh ha indossato la maglietta per coprire il suo imbarazzo mentre scendevamo lungo l'isolato verso le nostre case. Non ho potuto fare a meno di sorridere mentre lo guardavo.

"Non pensare nemmeno di dire niente," ordinò.

========================

Il pomeriggio successivo eravamo di nuovo alla nostra partita di Scarabeo. La signora Gomez è scesa a guardare dopo un po'. Indossava una gonna corta - corta per gli anni '50 - che si fermava a pochi centimetri sopra le ginocchia - una camicetta fluttuante che mostrava la sua scollatura e rossetto blu brillante e eye liner.

"Siete tutti così seri." Izzy aveva messo TIME in fondo a BUS facendo BUST, il che aveva provocato un'altra risatina, ma era prima. "Non hai imparato niente da ieri?" In effetti, eravamo tutti un po' imbarazzati e non avevamo detto o fatto niente. La signora G stava per cambiarlo. "È divertente solo la metà se non riesci a vedere nulla."

La signora Gomez ha proceduto a separare la camicetta per rendere visibile ancora di più la sua scollatura. Era chiaro che non aveva il reggiseno, ma d'altra parte si fermò prima di rivelare tutto. Poi ha iniziato a tirare su l'orlo del vestito mentre allo stesso tempo spingeva il tessuto tra le gambe. I ragazzi erano fissati mentre lei iniziava a strofinare il tessuto. ho guardato i loro inguini a un certo punto mentre entrambi facevano aggiustamenti.

"Ma tu non vuoi vedermi. (Non è vero, ne sono sicura) Vuoi vederli," disse indicando noi ragazze. "Non hai mai visto le tette di una ragazza, vero?" chiese ai ragazzi. Nessuno dei due. "Ragazze, non le deluderete vero?... Isabel?" Ancora una volta Izzy sembrava terrorizzata. Anch'io, ne sono sicuro. "Forse Josh può aprirti la camicetta", suggerì loro.

Era un giorno di scuola e indossavamo entrambi i nostri abiti scolastici che consistevano in gonne blu scuro e camicette bianche. Josh ovviamente obbedì, solo per scoprire quanto potessero essere complicati i vestiti di una ragazza. Luis è andato a lavorare su di me. Entrambi indossavamo le mutande e le loro spalline e le nostre spalline del reggiseno hanno reso il lavoro extra per i ragazzi. Luis l'ha capito per primo; mi tolse le spalline della sottoveste dalle spalle e abbassò il collo per rivelare il reggiseno. "Aiutali con i tuoi reggiseni", ordinò la signora G. Mi sono allungato dietro e mi sono sganciato. Luis mi tirò su il reggiseno e mi fissò. Josh raggiunse Izzy pochi secondi dopo.

"OK ragazzi, tocca a voi. Via con i pantaloni", ordinò la signora G. I ragazzi si guardarono intorno come se qualcuno stesse guardando. "Aiutatele ragazze". Luis mi ha lasciato slacciargli la cintura e aprire la zip dei pantaloni. Potevo vedere la forma del suo cazzo eretto nelle mutande. Mi ha abbassato la vita.

Beh, non avevo mai visto un pene, eretto o no, quindi è stato uno shock. Ma ovviamente ero affascinato. L'ho tenuto in mano e qualcosa mi ha detto di iniziare a strofinarlo. Izzy stava guardando e quando il pene di Josh è uscito - non potevo credere che stavo guardando il pene di mio fratello - anche lei ha iniziato a strofinare.

Nessuno dei due ragazzi aveva bisogno di alcun addestramento per infilarsi tra le nostre gambe e iniziare a massaggiarci attraverso le mutandine. Ero imbarazzato perché potevo dire che le mie mutandine erano umide. Ma è stato così bello, quella sensazione è passata.

"Beh ragazze, i ragazzi non nascondono nulla. Nemmeno voi dovreste", e sapevo cosa intendeva. Ho aiutato Luis a togliermi le mutandine e lui ha fissato stupito la mia figa prima di ricominciare a massaggiarmi il sesso senza che nulla lo coprisse. Oh dio, mi sentivo bene.

"Infila il dito in quella fessura e strofina ancora un po'." È stato incredibile quello che mi ha fatto; tutto il mio corpo dondolava; le mie dita dei piedi erano persino in fiamme. "C'è un buco lì, passaci sopra il dito."

Ho guardato la signora Gomez. Qui la mano era sepolta sotto la sua gonna. Sembrava che stesse entrando e uscendo. Izzy e Josh stavano entrambi iniziando a lamentarsi per il loro gioco.

"Quella è la loro vagina. Ecco dove va il tuo cazzo. Mettici dentro il dito", e questo mi ha dato il mio primo orgasmo urlante. Ha avuto lo stesso effetto su Izzy. Non passò molto tempo prima che il cazzo di Luis esplodesse su tutta la mia gamba e sulla mia mano. Ho guardato e Izzy stava già cercando di asciugarsi le gambe e la pancia e una macchia sul vestito. La signora G ha consegnato a entrambi dei fazzoletti.

===============================

Il giorno dopo, non vedevamo l'ora di ritrovarci a casa di Izzy e Luis. Le cose sono successe abbastanza velocemente. La signora Gomez aveva una piccola scatola. "Non staremmo tutti più a nostro agio senza vestiti?" Ora il giorno prima mi sentivo come se la mia modestia fosse protetta dai vestiti che erano ancora addosso, nonostante il loro stato arruffato. Ma siamo tutti scivolati fuori dai nostri vestiti, tranne la signora G. Non potevo credere che mi avesse fatto spogliare davanti a mio fratello, per non parlare di Luis.

"Andiamo sul retro. Tanto nessuno può vedere oltre il recinto." Era una calda giornata di settembre e le sedie a sdraio erano ancora in veranda. Ci siamo tutti guardati intorno nervosamente ma sembrava OK. Poi la signora G ha rivelato cosa c'era nella scatola: gomme!!

Ha istruito noi ragazze su come indossarli sui ragazzi e ci ha fatto sdraiare sulla schiena sulle sedie a sdraio. Ai ragazzi è stato detto di succhiarci le tette e strofinare e toccare le nostre fighe. E poi è successo. All'inizio il cazzo di Luis è scivolato dentro facilmente, poi un momento doloroso e poi l'estasi. Mi sentivo così bene. Izzy urlò mentre il cazzo di Josh penetrava nella sua barriera; deve averla ferita più di me. Ma tutto è continuato fino a quando i ragazzi hanno riempito i loro preservativi. Quando poi ci siamo alzati, le macchie sui lettini hanno confermato che io e Izzy non eravamo più vergini.

La signora G ci ha aiutato a ripulire comprese le sedie a sdraio di plastica e siamo tornati a casa.

Storie simili

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

9 I più visti

Likes 0

Mentore di Brandon Capitolo 6

MENTORING BRANDON Di Bob Capitolo 6: Il grande gioco, parte 2 Questa era la pratica che poneva fine a tutte le pratiche, o almeno così ci è stato detto. Gli allenatori si sarebbero assicurati che fossimo tutti pronti per la partita con Oskie. Coach Kistner, l'allenatore della linea difensiva/linebacker, lavorava nel gruppo universitario, mentre Coach Marsh era con Jerry e Brandon, insegnando loro le loro responsabilità nel nuovo sistema. Dopo 45 minuti abbiamo fatto la nostra prima pausa. Brandon si avvicinò e ci inginocchiammo tutti cercando di riprendere fiato. Abbiamo iniziato a parlare con Tom e Jerry delle chiamate difensive che...

315 I più visti

Likes 1

Le feste della porta accanto

Storia di Fbailey numero 777 Le feste della porta accanto Crescendo, la mia famiglia viveva proprio accanto a una taverna selvaggia. La mamma ha cercato di classificarlo chiamandolo bar, ma il cartello diceva Taverna. La nostra vecchia recinzione stava cadendo a pezzi, quindi una primavera ho aiutato papà a installarne una nuova. Il miglior prezzo per la recinzione della privacy era per sezioni alte un metro e mezzo. Non sarebbe servito a mio padre, ma finanziariamente ha ceduto. Quello che ha deciso è stato di alzarlo a diciotto pollici da terra. In questo modo solo persone alte sette piedi potevano guardarci...

2.7K I più visti

Likes 0

Osa in una relazione pt.3

Era sabato mattina e il sole splendeva nella nostra stanza. Ho guardato di lato e ho potuto vedere la mia bellissima ragazza che dormiva accanto a me, e i ricordi della scorsa notte hanno iniziato a riaffiorare, il che mi ha fatto arrapare. Questo mi ha fatto venire in mente un'idea, iniziare la giornata con una delle cose che voleva provare. Ho preso le lenzuola da sopra di lei e ho iniziato a baciarle i piedi. Hmm baby, bel modo di svegliarsi... mi sorrise con gli occhi semiaperti Pensavo di iniziare la tua giornata adorando i tuoi piedi come volevi, cosa...

1.1K I più visti

Likes 0

Tre volte parte 2 (Anche da Julius ovviamente & Copyright anche aprile 2008) Si sedettero e mangiarono il loro pranzo. Gli occhi di Paul si staccavano raramente i suoi seni e Marsha li mostravano deliberatamente lui. Si sedette con loro appoggiandosi sul tavolo con loro capezzoli molto in vista. Quando è andata a prenderli altro caffè, è stata premiata con una vista del suo cazzo, completamente eretto e sporgente dall'inguine. È stato pronto di nuovo e Marsha si meravigliò della resilienza di gioventù. Mentre gli versava il caffè, disse: “Penso che sia mio girati per essere soddisfatto; stai rimanendo indietro con...

706 I più visti

Likes 0

La richiesta di Sabrina_(1)

Le estati sono sempre state una seccatura per me. Non fraintendetemi, ho fatto delle cose divertenti con la mia famiglia crescendo, ma non sono mai uscito con i miei amici, la maggior parte delle volte o ero troppo occupato o loro erano occupati, quindi non mi sono allenato. Ora ho diciannove anni e ho finito il mio primo anno di college e un'altra estate si sta trascinando. Sono solo a casa mia a rilassarmi mentre la mia famiglia è fuori a fare le proprie cose. Guardando un episodio in replica di CSI avevo visto una cinquantina di volte che il mio...

772 I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

2.3K I più visti

Likes 0

Un sabato di piacere da cheerleader Ch. 08

La luce del sole si riversava dalle mie finestre e nella mia camera da letto mentre mi svegliavo in un tipico sabato mattina. Ho tolto la coperta dal mio corpo nudo e ho tolto i pantaloni blu di Becca dall'inguine mentre mi alzavo dal letto. Gli slip erano ancora ricoperti dal mio sperma della notte precedente. Gettai da parte le mutandine umide e mi avvicinai alla mia scrivania. Mi sono seduto sulla sedia, ho preso il mio laptop e ho acceso il computer. Ho aperto la mia e-mail e ho guardato la nuova posta che era arrivata. Avevo solo una nuova...

2.2K I più visti

Likes 0

Il giorno più grande

Questa mattina è iniziata alla grande. Meglio allora che avrei mai potuto immaginarlo. Avevo fatto un patto con mia moglie. Se avesse voluto che usassi i soldi che avevo vinto alla partita di poker di questa settimana per andare a Columbus e vedere la nuova discoteca che avevano costruito, avrebbe dovuto darmi un'intera giornata di piacere sessuale ogni volta che ne avesse avuto la possibilità. Questa mattina è iniziata svegliandomi con la sua figa scintillante che si librava a pochi centimetri dal mio viso. Lei sa quanto mi piace mangiare la sua figa. Deve essersi svegliata molto prima perché la sua...

2.3K I più visti

Likes 1

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.