La richiesta di Sabrina_(1)

919Report
La richiesta di Sabrina_(1)

Le estati sono sempre state una seccatura per me. Non fraintendetemi, ho fatto delle cose divertenti con la mia famiglia crescendo, ma non sono mai uscito con i miei amici, la maggior parte delle volte o ero troppo occupato o loro erano occupati, quindi non mi sono allenato. Ora ho diciannove anni e ho finito il mio primo anno di college e un'altra estate si sta trascinando. Sono solo a casa mia a rilassarmi mentre la mia famiglia è fuori a fare le proprie cose. Guardando un episodio in replica di CSI avevo visto una cinquantina di volte che il mio telefono squillava. Lo guardo e vedo che è Sabrina, una ragazza con cui ero andato al liceo e in chiesa ed era stata una cheerleader mentre ero nella squadra di football. Sono sorpreso da questo perché mentre noi due eravamo amici a scuola non abbiamo parlato molto da quando siamo in due college separati, con lei che andava fuori città mentre io restavo in città per andare al college. Il messaggio diceva: "Hey Sam, come stai? So che è passato un po' dall'ultima volta che abbiamo parlato, ma sono in città per l'estate e ho bisogno del tuo aiuto per qualcosa. Se potessi venire a casa mia ogni volta che puoi un po' di tempo oggi sarebbe fantastico." Ho risposto con un semplice sto bene e vengo solo ora, qual è il tuo indirizzo? Dopo che mi ha inviato il suo indirizzo e mi ha ringraziato per averla aiutata, mi sono alzato, mi sono messo una maglietta senza maniche e pantaloncini, ho preso le chiavi e me ne sono andato. Mentre tornavo mi chiedevo per cosa potesse aver bisogno del mio aiuto. Probabilmente spostando qualcosa di pesante o qualcosa del genere. Non mi importava, sono rimasto in buona forma e forte da quando ho finito il calcio. Sono arrivato a casa sua in una decina di minuetti e sono entrato nel suo vialetto. Scesi, andai alla porta d'ingresso e bussai. Ha aperto la porta e mi sono reso conto di aver dimenticato quanto fosse sexy; con i suoi lunghi capelli rossi, i vivaci occhi verdi, la pelle pallida e il seno con coppa a C che erano accompagnati da una maglietta attillata e pantaloncini da corsa. Sorrise quando vide che ero io.
"Ehi Sam, grazie mille per essere venuto. Come stai?" Disse facendo un passo indietro permettendomi di entrare in casa sua. Sono entrato e mi sono chiuso la porta alle spalle.
"Non è un problema, per cosa hai bisogno di aiuto?" dissi guardandola e lei mi fece un sorriso.
"Sembrerà assurdo, ma prima possiamo scendere nel seminterrato?" Ha detto, e io sono un po' confuso, ma ho appena detto sicuro e si è voltata per guidarmi nel seminterrato e io ho dato un'occhiata al suo sedere, ed era bello e curvo abbracciare i pantaloncini. Scendemmo nel seminterrato e la mia confusione aumentò quando vidi che il pavimento era stato rivestito di stuoie e una telecamera era stata montata su un treppiede vicino alla parete di fondo.
"Sabrina, in cosa vuoi che ti aiuti?" chiesi guardandomi intorno mentre si girava verso di me.
"Basta con me su questo, al mio college, durante il semestre primaverile, è avvenuta una serie di aggressioni sessuali e il mio compagno di stanza è stato aggredito. La polizia ha catturato alcuni dei ragazzi responsabili, ma non tutti e non voglio essere attaccato quando torno indietro. Quindi ho bisogno che tu mi "attacchi" e voglio il tuo feedback e ho la telecamera che ci registra per un aiuto visivo ". Disse seria ma con un piccolo sorriso.
"Ok, wow. Immagino che lo farò perché detesto che ti succeda qualcosa. Fino a che punto vuoi che ti "attacchi"?" dissi massaggiandomi timidamente la nuca.
"Voglio che tu mi attacchi il più ferocemente possibile, se vengo attaccato non mi andranno piano. Se voglio che ti fermi, la parola d'ordine è cane." Disse sorridendo con sicurezza e fece cenno alla telecamera. "Sta rotolando così ogni volta che sei pronto." Disse sorridendomi alzando il pollice.
Beh, se questa è una simulazione dovrebbe essere il più realistica possibile, girati così posso afferrarti come se fosse un'imboscata." Dissi permettendomi di entrare nella parte più oscura della mia mente per entrare davvero nell'umore giusto per un compito del genere Non mi sentivo a mio agio con esso, ma non riuscivo a vederlo sfuggire di mano.
"OK." disse Sabrina voltandosi e restando lì. L'ho messa in fila e l'ho spinta di corsa, afferrandola per la vita con una mano e la parte superiore del colletto con l'altra.
"Ascolta, ascolta, fai quello che dico e vivrai. Le ho detto all'orecchio e lei ha subito iniziato a lottare. Stringendo la presa su di lei ho iniziato a tirarle la maglietta e ho sentito il tessuto strapparsi. Ha cercato di darmi un calcio e io l'ho lanciato lei a terra e ha iniziato a strapparsi la maglietta.Stava grugnendo e cercando di spingermi via.Le ho strappato la maglietta esponendo il suo reggiseno sportivo bianco e lei ha detto di no.Non mi sono fermato però e potevo dire che il mio cazzo stava crescendo dentro i miei pantaloncini, le ho stretto le tette e lei ha gemito per il disagio e poi le ho tirato il reggiseno dei bambini e lei le sue tette nude, sono glorie perfettamente proporzionate e rosa.
"Cane, cane, cane." Ha detto e io mi sono fermato e l'ho guardata in faccia, sembrava un po' terrorizzata, ma soprattutto sembrava imbarazzata. Mi sono alzato, ma lei è rimasta a terra ansimando leggermente.
"Sto bene, sono solo andato un po' nel panico." disse mentre si scostava i capelli dal viso. "Puoi tornare in cima e riprendere", ha detto guardando verso di me e ho potuto dire che aveva visto il mio cazzo gonfiarsi nei miei pantaloncini mentre i suoi occhi si spalancavano brevemente prima di voltarsi. Tornai indietro e tornai nella posizione in cui ero stato. Riprendendo da dove avevo interrotto mi sono stabilizzato sulle mie gambe e con una mano ancora afferrando le sue tette ho spostato l'altra lentamente lungo il suo corpo, ammirando quanto fosse liscia, tonica e curva.Ha iniziato a dimenarsi ancora più forte mentre la raggiungevo fianchi e ha iniziato a giocare con i suoi pantaloncini. Ha continuato a cercare di staccarmi da lei, ma riusciva a muovermi mentre iniziavo a tirarle giù i pantaloncini centimetro dopo centimetro esponendo la sua biancheria intima. Non riuscivo a vederlo ma potevo sentire che c'era poco lì e ho immaginato che indossasse un perizoma. Riporta la mia mano intorno Le ho afferrato entrambe le tette e ho iniziato a stringerle. Ha cercato di allontanare le mie braccia da lei ed è riuscita a spingermi via da lei e si è arrampicata fuori da sotto di me Lei si è alzata e ha cercato di colpirmi ma io l'ho bloccata e io pu gettarla contro il muro con le nostre facce naso contro naso. Ho iniziato a baciarle il collo mentre palpavo il suo corpo con una mano mentre le bloccavo le mani sopra la testa con l'altra. Il mio cazzo continuava a sfiorare la sua figa e mi stava facendo eccitare. Sabrina ha iniziato a resistere un po' meno e potevo dire che stavo arrivando a lei. Spingendo i limiti ho fatto scivolare la mia mano libera verso il basso e ho messo la mia mano sulla sua figa. Rimase senza fiato e ricominciò a dimenarsi, ma non mi disse di fermarmi. Alzai di nuovo la mano e sfruttando il suo slancio contro di lei la portai di nuovo a terra, ma questa volta mi sedetti più in basso su di lei e il mio cazzo continuava a macinare contro la sua figa. Ha iniziato a lottare di più, ma allo stesso tempo ho notato che i suoi capezzoli stavano diventando leggermente duri, quindi ho cambiato il mio attacco, mi sono avvicinato e ho iniziato a giocare con i suoi capezzoli. Rimase senza fiato quando li pizzicai, ma iniziò a gemere un po' quando li leccai.
Distraendola con quello, sono scivolato lungo il suo corpo e ho iniziato a tirarle giù il perizoma. Lei sussultò e guardò in basso e io la guardai e potei vedere la lussuria nei suoi occhi e tornai su con la mano e iniziai a toccarle la figa. Lei gemette più forte e smise di resistere del tutto e rimase lì sdraiata mentre iniziavo a toccarla con più vigore. Lei gemette quando le accarezzai il capezzolo con la lingua e schiacciai il mio cazzo lungo la sua figa. Mettendomi a sedere mi sono strappato i pantaloncini e le mutande e lei è rimasta senza fiato quando ha visto il mio cazzo liberarsi. L'ho stuzzicata ancora di più strofinando la testa del mio cazzo intorno alla sua figa e lei gemette e inclinò la testa all'indietro.
"Per favore, fottimi e basta, fottimi forte." Ha detto e ho obbligato inserendo la punta e inserendo lentamente tutto il mio cazzo nella sua figa. Gemette mentre scivolavo dentro e fuori da lei, prendendo lentamente velocità. Ho iniziato a picchiarla così forte che in realtà si stava alzando sul tappeto, ma lei si è piegata per tenermi dentro di sé.
"Oh sì, sì!" Ha urlato mentre continuavo a scoparle la figa cruda. Ho allungato la mano e le ho pizzicato i capezzoli ancora una volta. Questo ha inviato una nuova ondata di piacere attraverso di lei, e potevo sentirla raggiungere l'orgasmo. Accelerando il mio humping ho visto che le sue dita erano arricciate e il suo respiro era accelerato. Con diverse forti spinte ha gridato e ho potuto sentire la sua figa contrarsi attorno al mio cazzo. Fu allora che anch'io raggiunsi l'orgasmo, riuscii a tirarmi fuori e le schizzai la sborra sullo stomaco. Rotolai al suo fianco e ci guardammo l'un l'altro ansimando e sorridendo.

Storie simili

Cugina Jenna

Era il fine settimana del Memorial Day e mia nonna, zia, zio, cugino Jenna, mio ​​padre e io siamo andati al nord per lavorare. Metti dentro le barche, pulisci la casa per l'estate, falcia il prato, ecc. Negli ultimi sette anni sono cresciuto sessualmente attratto da mio cugino. Forse è perché non sono mai uscito, non ho ancora fatto sesso. Jenna ha 22 anni e io quasi 22, quindi volevo vederla nuda e scoparla da quando avevo quasi 15 anni. Qualunque sia il caso, voglio scoparmela. Ovviamente ci sono anche altre ragazze che voglio scopare, ma qualcosa in Jenna mi spinge...

1.3K I più visti

Likes 1

Sorpresa da babysitter

Tom è a casa della sua amica di lunga data Kate. È una casa enorme nei sobborghi. Gli è stato chiesto di accompagnarla a una festa serale in giardino dall'altra parte della città mentre il marito di Kate è via per lavoro per la settimana. Kate si è rivolta a Tina, la figlia adolescente di un vicino, per prendersi cura delle sue due figlie per la serata. Tina è alta circa 5 piedi e 6, magra con gambe lunghe e snelle ed è al suo secondo anno all'università. Arriva verso le otto meno dieci ed è davvero carina con una maglietta...

814 I più visti

Likes 0

Foto di Laura

Vedevo Laura di tanto in tanto da un paio d'anni, nel migliore dei casi eravamo amici del cazzo, e nel peggiore dei casi passavamo settimane senza parlarci. Eravamo di nuovo insieme da un po' quando Laura chiamò e si autoinvitò quella sera. Laura era eccezionalmente calda, lunghi capelli biondi, occhi azzurri, corpo sodo, abbronzatura tutto l'anno, bel seno coppa B e una figa rasata che adoravo mangiare. Di solito quando Laura veniva dopo il lavoro portava con sé un vestito sexy e si vestiva per me, occasionalmente le facevamo delle foto in vari stati di vestizione e svestizione che salvavamo e...

613 I più visti

Likes 0

Otto - Parte 2

Ormai non sentivamo assolutamente alcuna inibizione tra di noi e avevamo provato quasi tutto quello che c'era da provare. Rene e Jane adoravano esibirsi di fronte a noi e segretamente scommettevano tra loro su quanto tempo ci sarebbe voluto prima che George e io non ne potessimo più e ci unissimo. Per qualche ragione c'era una cosa che non avevamo ancora fatto: né George né io ci eravamo penetrati l'un l'altro. Non c'era un motivo particolare in quanto non trovavamo insolito toccarci e spesso guidavamo i nostri rispettivi cazzi nei passaggi anteriori o posteriori delle ragazze come ci sentivamo in forma...

575 I più visti

Likes 0

Il mio pugno pompino

Quando abbiamo iniziato a guardare la T.V, Dave ha notato che i miei pantaloni nella zona del cavallo avevano iniziato a sollevarsi. Stavo iniziando ad avere un'erezione. Mi chiede se mi dispiacerebbe mostrarglielo. Non ero mai stato veramente con un'altra ragazza o con nessuno ed ero fatto, quindi ho pensato perché no. Ho 16 anni e ho un bel cazzo grosso di circa 8 pollici e dannatamente grosso. Quando è stato completamente finito, l'ha appena guardato e ha detto dannazione amico, è enorme, io rispondo davvero? lui dice sì. Lui che senza chiedere mi mette le dita intorno al cazzo. ahhh...

582 I più visti

Likes 0

Innamorarsi di Kyle - Capitolo 6

Va bene, ecco la parte successiva. Evvai perché non ci vorranno mille anni! Sono piuttosto orgoglioso di questo capitolo, soprattutto considerando lo stato d'animo da scoreggia cerebrale in cui sono stato... Grazie a tutti coloro che mi hanno dato qualche idea. Sto ancora decidendo come continuare questa storia. Molto probabilmente lo farò, ma probabilmente ci saranno solo un capitolo o due in più. Ma sarete tutti felici di sapere che inizierò un'altra storia non appena questa sarà finita. Sono davvero entusiasta di pubblicarlo; Penso davvero che vi piacerà. Ho ricevuto un'infinità di stesse domande dai PM, quindi ne risponderò ad alcune...

528 I più visti

Likes 0

Un ragazzo e il suo genio - Capitolo 06

Su suggerimento di Sophie, Matt tornò a casa quella sera. Non volevano rischiare che qualcuno sospettasse che avesse un genio, quindi decisero che probabilmente avrebbe dovuto tenersi lontano da lei in pubblico per un po'. Matt acconsentì, anche se avrebbe preferito non doverlo fare. Matt si sdraiò sul letto, nudo, pensando a tutto quello che era successo di recente. Molte volte nella sua vita aveva immaginato come sarebbe stata la sua vita se avesse trovato un genio. Naturalmente, una volta raggiunta la pubertà, i suoi pensieri erano rivolti a tutto il sesso che avrebbe fatto. In una certa misura, ciò si...

599 I più visti

Likes 0

La locanda del piacere

Che lunga giornata! Sembrava che stessi camminando da sempre, sicuramente per miglia raggiungere una certa locanda appartata per incontrarti. Sono arrivato accaldato, stanco e polveroso, solo per scoprire che eri in ritardo, ma avevi prenotato una stanza noi. Ero felice di essere portato nel nostro rifugio, pensando che avrei potuto avere un bella doccia calda prima del tuo arrivo. Parliamo di silenzio! La nostra camera si apriva su un lussureggiante balcone, quasi totalmente nascosto dal mondo esterno da una foresta di piante e alberi ad alto fusto. Ho ringraziato il fattorino, e mi sono strappato i vestiti mentre correvo in bagno...

190 I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

2.4K I più visti

Likes 0

Impegnando Alpha Kappa Betta Sorority

Finalmente ho finito di trasferirmi nella mia stanza del dormitorio! Sono così entusiasta di ricominciare finalmente da capo e di lasciarmi alle spalle il liceo e tutte le persone che mi hanno maltrattato. Il mio migliore amico Casey è uno dei miei coinquilini, siamo stati accoppiati con altre due persone a caso. Spero che non siano cretini. Comunque, io e Casey siamo migliori amici da quando ho memoria. Ha già finito di fare le valigie e stiamo per andare a esplorare l'università una volta uscito dalla doccia. Sono così eccitato, non vedo l'ora! Lo sento finalmente finire in bagno e ne...

2.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.