Divertimento bisessuale: Strap On

893Report
Divertimento bisessuale: Strap On

Sfortunatamente, poche settimane dopo il mio ultimo rapporto a tre con mio cugino e la mia ragazza, si è allontanato da noi. C'era un posto di lavoro disponibile presso l'autofficina di suo fratello e veniva pagato abbastanza bene. Le bollette stavano arrivando, quindi sembrava un buon momento per trovare un lavoro migliore. Lo abbiamo visto di meno poiché il viaggio è durato 45 minuti in più rispetto a prima del trasloco. Era venuto e usciva, ma cominciava a sembrare che il trio fosse improbabile. Avevamo tutti molto da fare e una cinghia in attesa se il giorno dovesse arrivare. Kayce ha impiegato solo pochi giorni dopo la nostra ultima esperienza per andare al negozio per adulti più vicino e comprarne uno. Nessuno di noi due sapeva all'epoca che Brian si sarebbe trasferito fuori città. Dopo quasi due mesi, ho provato a convincerla a provarlo su di me, ma lei ha rifiutato. Le direi: "Chissà quando accadrà o se accadrà. Potremmo anche usarlo".

Era quasi sempre la stessa risposta, No, dovremmo aspettare. Succederà e quando accadrà, saremo felici di averlo salvato".

Ho capito da dove veniva. Né Brian né io eravamo stati penetrati da una ragazza con uno strapon. Se paziente, l'esperienza sarebbe migliore, poiché sarebbe la prima volta per entrambi. Brian aveva in programma di prendersi una pausa per mettersi al passo con alcuni affari in sospeso, quindi abbiamo pensato che forse poteva inserirci nel suo programma. Si è scoperto che era libero venerdì sera e sabato non aveva niente da fare. Finalmente è stato impostato. Notte di paura. Kayce ed io siamo stati così occupati ultimamente che non abbiamo fatto tanto sesso come facciamo normalmente. Lavorava costantemente fino a tardi o entrambi eravamo troppo esausti per voler usare le nostre ultime energie per l'attività fisica. Questa sembrava l'occasione perfetta per riportare un po' di vita in noi. Giovedì sera, mentre mi stavo rilassando ascoltando il mio ipod, lei è corsa in camera ed è saltata sul letto. L'eccitazione era traboccante. "Perché sei così felice?"

Con un sorriso disse: "Beh, ho qualcosa per domani".

"Pensavo che avessi già il cinturino?"

"L'ho fatto. È qualcos'altro. Una tuta di gomma nera!"

Sbalordito ho sorriso, "Wow. Alla fine l'hai comprato eh?"

"Era più economico di quanto mi aspettassi e so quanto volevi che lo prendessi."

"Merda, tiralo fuori! Ti fotto subito!"

Lei rise, "No! È per domani, ricordi? Puoi aspettare. Mi vedrete entrambi contemporaneamente."

"Dannazione."

"Aw tesoro, puoi aspettare. Ha anche una cerniera sul cavallo. Facile accesso! Puoi fottermi e non dovrò mai togliermi quella tuta di gomma liscia. Mm, non vedo l'ora!"

Nemmeno io. Le immagini erano così vivide mentre mi riempivano la testa, rendendo quasi impossibile prendere sonno. Dormiva pacificamente mentre io ero troppo eccitato, immaginandomi di leccare il suo corpo vestito di gomma. Quando venne la mattina, ero esausto. I miei occhi non volevano rimanere aperti. All'inizio il lavoro sembrava non finire mai, ma intorno all'1 tutto sembra accelerare. In men che non si dica, stavo tornando a casa dove Kayce e Brian stavano aspettando. Ci siamo seduti tutti e abbiamo mangiato bene, abbiamo parlato di quanto fossero state impegnate le nostre vite e di quanto potesse essere stressante il lavoro. Avevano del vino ma mi sono bloccato con una birra.

"Beh, ragazzi, penso che andrò di sopra a cambiarmi. Torno subito."

Mi sono rivolto a Brian: "Ti ha detto cosa indosserà?"

"Sì, l'ha fatto. Sembra molto eccitante. Non vedo l'ora di vederlo."

"Fa caldo. Ne ho dato un'occhiata di soppiatto nel suo armadio. Sono sicuro che ci starà benissimo."

Le scale scricchiolarono quando apparvero un paio di stivali neri, che scendevano lentamente le scale. Entrambi avevamo la testa girata, semplicemente fissando con soggezione. Kayce era ricoperta di gomma dal collo in giù. Guanti avvolti strettamente attorno alle sue piccole mani mentre la tuta la stringeva, mostrando il suo grande seno. Una sigaretta accesa penzolava dalle sue labbra prima che lei la afferrasse dolcemente con le sue dita lucide. Un cazzo di gomma da 8 pollici le pendeva dalla regione della vita, saltando su e giù ogni volta che scendeva un'altra scala.

"Dannazione. La tua ragazza sembra sexy come una merda."

Senza distogliere lo sguardo ho risposto: "Sì. Wow. Sei stupenda. Mi sto già emozionando".

Inspirò profondamente mentre si avvicinava a noi, la punta della sigaretta diventava arancione brillante. Le sue mani mi afferrarono il mento mentre apriva leggermente la bocca, lasciando uscire il fumo mentre si avvicinava e mi baciava. Il fumo mi uscì dalla bocca.

"Bene. Voglio che voi ragazzi foiate a sangue!"

La luce brillava sulla sua tuta mentre si sedeva su una sedia accanto al divano che occupavamo, la sigaretta appoggiata saldamente tra le sue labbra morbide.

"Stasera, cambieremo le cose."

"Come sta quell'uomo?"

"Beh, non avremo bisogno del porno. Vi farò venire duro senza."

La Marlboro era stretta tra i denti mentre apriva la cerniera della regione inguinale del suo vestito, rivelando la sua figa rasata. Le sue dita si mossero lentamente intorno al suo corpo prima di farsi strada verso la sua fica bagnata. Stava gocciolando quando ha iniziato a penetrarsi.

"Mm, voi ragazzi non sedetevi lì. Tirate fuori quei cazzi per me."

Le sue dita luccicavano di succo di figa, che fece scorrere lungo il suo cazzo di gomma. La sua mano si afferrò saldamente intorno alla testa prima di spostarsi lungo l'asta. Giureresti che fosse reale con il modo in cui lo stava masturbando insieme alle facce di piacere che faceva.

"Prendetevi i cazzi l'un l'altro nelle vostre mani. Bene. Rendeteli duri come una roccia per me. Guardatemi mentre gioco con il mio grosso cazzo. Strofinate il cazzo di vostro cugino. Accarezzatelo per me."

Tutti e tre avevamo la mano piena, strofinando la lunghezza. Brian e io stavamo pulsando guardando le sue dita stringere il cazzo di gomma mentre l'indice e il medio tenevano la Marlboro quasi finita. Aveva spalancato le labbra per noi mentre sputava sul suo cazzo finto. Entrambi ci stavamo eccitando molto mentre lei stava diventando sempre più dura con esso, schioccandolo tra i colpi.

"Mm, adori questo cazzo? So che voi ragazzi volete questo grosso cazzo. Il mio piccolo finocchio. Cazzo! Portate il culo qui."

Ci siamo inginocchiati entrambi e ci siamo chinati mentre lei, a turno, ci dava da mangiare. Brian faceva roteare la lingua intorno alla testa paffuta e poi se la prendeva in fondo alla gola. Lo girava verso di me, mi tirava indietro la testa per i capelli e me lo infilava in bocca, colpendo i lati. Alla fine ci ha fatto leccare entrambi la sua asta contemporaneamente, ricoprendola di saliva. Brian ha tenuto il cazzo in alto mentre io muovevo la testa su e giù, andando progressivamente più in profondità.

"Va bene. Basta, ragazzi. Brian, voglio che tu gli succhi il cazzo mentre io gli fotto il buchetto stretto. Sdraiati così tuo cugino può succhiarti il ​​cazzo."

Mi sdraiai sul pavimento mentre lei era in ginocchio, tra le mie gambe. Si è sparata una grossa quantità di sputo in mano e se l'è passata su tutto il cazzo. Mi sono sputato sulle mani e ho tracciato il mio buco del culo, poi ho continuato a sollevare le gambe in aria. Gli 8 pollici di gomma mi hanno sfiorato le palle prima di muoversi lentamente intorno alla mia apertura anale. La testa si fece lentamente strada dentro, gemiti mi sfuggirono dalla bocca. La calda bocca di Brian si avvolse attorno al mio cazzo mentre succhiava fino in fondo alla mia asta. Con ogni spinta che ha fatto, il mio cazzo ha spinto ulteriormente nella sua bocca,

"Succhiaglielo bene Brian. Fagli venire la crema sulla lingua. Mm, vaffanculo il tuo culo è stretto. Ti piace il mio grosso cazzo dentro di te?"

"Oh sì. Sei così grande."

"Ti piace quando tuo cugino ti succhia mentre io aleso il tuo buco del cazzo? Fottuta cagna che ama l'incesto"

Era difficile impedirmi di venire quando avevo il culo pieno e allo stesso tempo ricevevo piacere orale. Anche le chiacchiere sporche non aiutavano nessuno.

"Vedo pre cum Brian. Leccalo subito!"

Ha infilato la punta della lingua nel mio buco del piscio e me l'ha fatta roteare intorno alla testa, ripulendo lo sperma che perdeva. Mentre lo faceva, Kayce mi stava arando duramente e colpendo i punti giusti. Non appena Brian mi ha ingoiato la gola, non ce l'ho più fatta. Sono esploso nella sua bocca, diversi colpi di sperma si sono riversati dentro.

"Tieni la bocca aperta troia! Ingoia ogni singola goccia."

Brian ha quasi vomitato. Devo sparargli in gola. Riuscì a prenderlo tutto e lei fu soddisfatta quando sollevò la testa dal mio cazzo che si stava ammorbidendo.

"Bravo ragazzo. Mi è appena venuta un'idea."

Si sedette sul divano, appoggiandosi leggermente allo schienale mentre si asciugava il sudore dal viso.

"Vieni a sederti sul mio cazzo, ma assicurati di essere di fronte a me."

Si sputò nella mano e se la spalmò lungo l'ano prima di salire sul divano, abbassandosi lentamente. All'inizio gemette mentre la testa paffuta lo allungava, ma non ci volle molto perché iniziasse a gemere rumorosamente. Ci è entrata davvero dentro, stava solo pompando il suo cazzo dentro di lui con i denti stretti.

"Fottuto culo stretto, piccola puttana. Ami quando ti fotto il culo con il mio cazzo. Frocio. Fottuta puttana che beve sperma."

L'insulto è diventato più crudele mentre lo scopava più forte.

"Vieni qui e fagli una sega. Mentre sono nel profondo, voglio che la sua sborra venga spruzzata sulle mie tette ricoperte di gomma. Sborra dappertutto!"

Mi avvicinai al divano e mi sedetti vicino a loro. Il suo cazzo era duro come la roccia e sapevo che non ci sarebbe voluto molto. Stava martellando la merda fuori di lui, spingendo il suo cazzo in profondità nel suo retto. Mi aggrappai a lui e cominciai a muovere lentamente la sua asta, sfiorando leggermente la testa. Gemettero all'unisono. Le mie dita si avvolsero strettamente attorno alla base del suo cazzo mentre iniziavo a pomparlo più velocemente.

"Dai Brian. So che vuoi venire sul mio lattice. Voglio un grosso carico di cazzo su di me. Dai, sporca troia. Tua cugina non sta facendo un lavoro abbastanza buono? Vieni per me."

Mi chinai e lo presi tutto in bocca prima di ritirarmi. Era vicino e lo sapevo così ho iniziato ad accarezzare la regione inferiore mentre gli succhiavo la testa. Stava trovando più difficile concentrarsi abbastanza da cavalcarla, ma non aveva importanza perché lei si stava spingendo dentro di lui comunque. I suoi gemiti sono diventati più forti e non volevo rischiare così ho tirato fuori il suo cazzo dalla bocca e l'ho strattonato con forza, mirando al suo seno. Ha smesso di fotterlo per un secondo e si è chinata verso l'alto, premendo insieme le sue grosse tette.

"Sparami addosso!"

Due rapidi colpi sono esplosi prima che lo sperma iniziasse a sgorgare su tutto il suo seno. Gocciolava lungo la sua tuta di lattice mentre lei lo massaggiava, gemendo.

"Tesoro, Brian ha mangiato il tuo sperma, quindi mangerai il suo, vero? Devo ricambiare il favore!"

Era sparso su tutto il seno e gocciolava. L'ho succhiato e ho leccato lo sperma salato che la ricopriva.

"Alzati qui e baciami. Voglio assaggiarlo."

Si sporse in avanti e io la incontrai a metà strada, le nostre lingue si massaggiavano l'una con l'altra. Poi tirò Brian verso di sé e lo baciò dolcemente.

"Wow. È stato divertente. Diavolo, non so nemmeno dove andare da qui."

Brian sorrise: "Oh, sono sicuro che troveremo qualcosa".

Tutti e tre ci appoggiammo allo schienale del divano, sudati ed esausti. Valeva la pena aspettare.

Storie simili

Lower Greenville Avenue

Kim 28 è una donna attraente alta 5 piedi e 7 pollici con lunghi capelli biondi e un bel sorriso. Se non fosse contro le regole avrebbe indossato i tappi per le orecchie tutta la notte. A volte Kim si preoccupava per il suo udito, mentre la musica martellante si riversava dagli altoparlanti tutt'intorno alla discoteca. Tuttavia, era un ottimo lavoro, con buoni consigli, e ne aveva bisogno se doveva tornare al college in autunno. Era qui solo da un paio di settimane, ma era già abile nel farsi strada nell'affollata pista da ballo e tavoli ancora più affollati nella semioscurità...

627 I più visti

Likes 0

Lezioni da Allison parte 1

Mia sorella Alison ha sei anni più di me ed è una volpe totale. Ogni estate ricordo che i ragazzi di tutto il nostro quartiere si riunivano a bordo piscina per adulare il suo splendido corpo in bikini. So che molte persone pensano che sia strano pensare alla loro sorella in quel modo, ma non me ne sono mai vergognato. Per quanto mi riguardava, era proprio come qualsiasi altra ragazza, anche se molto più sexy della maggior parte delle altre. Ancora oggi ricordo il sogno più grande che abbia mai fatto come se fosse la scorsa notte. Avevo circa undici anni...

542 I più visti

Likes 1

Divertimento pigiama party parte 1 - la sera prima_(0)

Nota dell'autore: per favore vacci piano con me; questa è la prima volta che scrivo una storia di sesso di qualsiasi tipo. Sto scrivendo della prima volta che il mio fidanzato (che allora era solo il mio ragazzo) ed io abbiamo scopato. Sarà separato in 2 parti, questa è la prima parte Nome: Kate (io) Età: 14 Colore dei capelli e degli occhi: colore artificiale, capelli rossi lunghi fino alle spalle e occhi castani color miele Altezza: 51 Descrizione del corpo: basso per la mia età, leggermente paffuto intorno alla metà, petto di dimensioni medie (36B) Nome: Seth (il mio ragazzo)...

550 I più visti

Likes 0

Il giorno più grande

Questa mattina è iniziata alla grande. Meglio allora che avrei mai potuto immaginarlo. Avevo fatto un patto con mia moglie. Se avesse voluto che usassi i soldi che avevo vinto alla partita di poker di questa settimana per andare a Columbus e vedere la nuova discoteca che avevano costruito, avrebbe dovuto darmi un'intera giornata di piacere sessuale ogni volta che ne avesse avuto la possibilità. Questa mattina è iniziata svegliandomi con la sua figa scintillante che si librava a pochi centimetri dal mio viso. Lei sa quanto mi piace mangiare la sua figa. Deve essersi svegliata molto prima perché la sua...

2.3K I più visti

Likes 1

Io i miei cani e adolescenti rapiti

Il cuore batteva forte, più per l'eccitazione che per la paura di essere scoperto. Ero al sicuro! Nessuno avrebbe potuto vederla salire sul mio furgone. Non potevo credere che la mia fortuna fosse ancora in piedi ed è stato così fottutamente facile! stato facile ma lei era stupida, deliziosa ma stupida. Il lampo del nodo di Bruno seppellì nella figa infiammata di Chandre il suo seme mescolandosi con il mio all'interno di quella fica non più vergine. Mi fece sanguinare il sangue e il mio cazzo si contrasse. Come Chandre aveva supplicato e supplicato. Quando si fermò dopo 2 settimane e...

3.4K I più visti

Likes 0

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

2K I più visti

Likes 0

Busto in bocca

Storia di Fbailey numero 168 Busto in bocca Quando ero un bambino mia zia Betty mi dava sempre grandi abbracci e mi stringeva forte dentro di lei e mi stringeva per molto tempo finché non mi dimenavo per scappare. Aveva delle tette davvero grandi e io ero troppo giovane per godermela. La zia Betty aveva o ha quindici anni più di me, quindi quando ho compiuto dieci anni aveva venticinque anni ed io ero abbastanza alta da far entrare la mia testa nella sua enorme scollatura. Anche a lei piaceva. Dopo ogni possibilità che zia Betty aveva, mi premeva la testa...

2.8K I più visti

Likes 0

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta per sfuggire ai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve le afferrò le braccia e vide sul viso un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane, avevo solo 23 anni, ancora un bambino da parte degli Elfstander, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stata risparmiata a causa della mia bellezza naturale e venduta come schiava anni dopo sono finita nei terreni di mezzo dove un ricco uomo della tribù...

746 I più visti

Likes 0

Il mio capo donna

Ciao, mi chiamo Gina, ho 26 anni, capelli neri, ho tette coppa B e sono alta 1,70. A volte ti senti in un certo modo nei confronti dei tuoi superiori. Di solito le ami o le odi, ma credo che il mio capo donna fosse qualcosa di speciale. Era gentile, ma non troppo carina. Lei è 5'9 con capelli e occhi castani. Anche lei aveva un corpo molto carino, con delle belle tette a coppa C, quindi è molto sexy per avere 37 anni. L'ho avuta come capo per circa 3 anni e mi sono masturbato pensando a noi che facevamo...

301 I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.