Amore trafficato cap. 3

877Report
Amore trafficato cap. 3

Capitolo tre: Un blu nel bordello

Angel conosceva Frank fin troppo bene. Era il suo primo magnaccia e le aveva rubato la verginità quando aveva solo sette anni. A quel tempo, era il suo guardiano legale, quindi gli è stato facile torturarla e sfruttarla con i suoi amici. È così che ha incontrato Rich. Era uno degli amici di Frank, e quando si è offerto di sborsare dei soldi per lei, Frank ha colto al volo l'offerta e improvvisamente Angel è appartenuto a Rich all'età illegale di undici anni.

Sicuramente Angel aveva provato a scappare molte volte, e infatti ci è riuscito per un breve periodo dove viveva con due compagni di classe e il loro fratello maggiore. Ma Angel, come la maggior parte delle ragazze sfruttate in giovane età, è tornata nelle mani di Rich, dove sembra essere rimasta da allora.

Rich era per sempre in debito con Frank. Certo, aveva pagato Frank in cambio di Angel, ma Frank aveva già fatto il lavoro sporco di domare e governare Angel. In effetti, l'aveva fatto molto bene, quindi Angel è finito nelle grinfie di Rich, preprogrammato e perfetto per la vendita.

Quindi, ogni tanto, Rich lasciava Angel al motel da cui Frank gestiva la sua attività di bordello, ei due uomini dividevano il profitto che lei guadagnava.

Frank gestiva un bordello da un motel locale nei bassifondi appena fuori città. Frank non era il proprietario del motel, ma lui e il proprietario erano amici. Abbastanza vicino perché Frank potesse ospitare lì le sue ragazze e trarne profitto, e il proprietario del motel avrebbe avuto in cambio tutto il sesso gratuito che poteva gestire. Affari affari.

Il motel era piuttosto fatiscente e la clientela era altrettanto pessima. All'interno dell'atrio, dietro il banco della reception, c'era quella che a una persona normale sembrava una collezione di bambole. Ma i clienti hanno capito il vero significato delle bambole. Ogni bambola rappresentava una ragazza. Le bambole che stavano in piedi erano le ragazze disponibili, a cui i clienti potevano scegliere, e quindi ricevere la chiave della stanza in cui si trovava la ragazza. Le bambole che stavano sdraiate erano le ragazze che erano attualmente impegnate con altri clienti.

Rich accompagnò Angel attraverso l'ingresso posteriore dell'edificio principale. Salutò Frank, che era sdraiato su una sedia nell'unica sala relax del personale. Le narici di Angel si allargarono quando la puzza di alcol, sigarette e sesso a buon mercato la colpì in faccia come un muro di mattoni.

Frank le sorrise. Attenta a non finire nei guai, abbassò rapidamente la testa. Guardare un magnaccia negli occhi era un modo sicuro per farsi battere. Si alzò, la afferrò forte per il collo e le inclinò la testa, cercando di costringerla a guardarlo. Restituì la sua forza con gli occhi chiusi. Sapeva che era meglio non innamorarsi dei suoi trucchi.

“Ha il culo tutto a pezzi. Quindi tornerò tra qualche giorno quando sarà guarita.

Il sorrisetto di Frank crebbe. Rich tornò al suo camion.

Era intrappolata.

Frank la lasciò andare bruscamente, quasi gettandola all'indietro. “Stanza sei” le sibilò, lanciandole una chiave ai piedi. Aspettò, non volendo chinarsi a prendere la chiave, sapendo fin troppo bene cosa sarebbe successo.

Rimase lì, in silenzio.

Sospirò, chinandosi cautamente per raccogliere la chiave. Una volta che la chiave fu nelle sue mani, Frank le diede un calcio secco e potente alla gabbia toracica. Emise un guaito, cadendo completamente a terra, il respiro le mancava e fu sostituito da un dolore acuto e lancinante.

"Vai avanti, puttana" sibilò, lasciandosi cadere sulla sedia.

Angel riuscì a tirarsi su e ad uscire dall'edificio principale, giù per la passerella fino alla stanza sei. Spinse la chiave nella serratura e la aprì. Entrò nella stanza buia e chiuse la porta dietro di sé.

+-+-+

Passarono due giorni. Angel vedeva cliente dopo cliente; servendo loro ogni loro richiesta. Il suo corpo livido e debole. Non mangiava dalla notte in cui Rich l'aveva picchiata. Riusciva a sgattaiolare tra i clienti per infilare la testa sotto il rubinetto del bagno per un drink veloce, ma non aveva mai abbastanza tempo per fare la doccia, figuriamoci per dormire.

Frank l'ha visitata una volta. Ha lasciato preservativi, una bevanda energetica e farmaci per l'emicrania Excedrin. Le diede cinque minuti per pulirsi, rilassarsi e bere la sua bevanda energetica. Poi è tornato al lavoro.

Angel perse il conto degli uomini che andavano e venivano dalla sua stanza. La sua mente era annebbiata. La mancanza di sonno e anni di abusi mentali e fisici prendono tutto nel tuo cervello e lo trasformano in una poltiglia grigia. Rende una persona insensibile. Così è la vita, e Angel era arrivato ad accettarlo. Fisicamente poteva andarsene se voleva, ma mentalmente era in trappola. Era mentalmente una prigioniera per sempre.

+-+-+

Crollando sul letto, la sua terza notte al motel, Angel chiuse gli occhi per far riposare i sensi tra un cliente e l'altro. Era mezzanotte passata e non era sicura che sarebbe stata in grado di fare molto di più senza addormentarsi su un cliente.

La porta scattò quando una chiave fu inserita e girata. Gli occhi di Angel si aprirono di scatto mentre si sedeva per salutare il suo prossimo cliente. Non si aspettava che ad aprire la porta fosse l'uomo del circolo Pd, lo stesso che tre sere prima aveva arrestato un uomo e una prostituta.

Storie simili

Un'avventura inaspettata con Robin e Olivia - Capitolo 6

Capitolo sei: La luce rossa La colazione era proprio quello di cui avevo bisogno. Toast, pancetta e uova. Tutto fatto con i giusti condimenti. La pancetta croccante e con un pizzico di zucchero di canna è deliziosa. È facile da rivestire e mettere in forno per un gusto ricco. Il toast è stato realizzato utilizzando un pane francese tagliato di sbieco. È stato tostato leggermente su entrambi i lati e poi il burro è stato spalmato su un lato e sciolto. Le uova devono essere cotte lentamente e soffici. E con un pizzico di formaggio aggiunge un bel sapore. Certo, potrei...

2.3K I più visti

Likes 0

Rahul e Sapna cap. 2:- Sapna prende una botta.

Rahul e Sapna cap. 2:- Sapna prende una botta. Rahul ha accettato il dono di sua madre; Questo è l'inizio della fine per Sapna Disclaimer: questa è un'opera di fantasia completa ambientata in un altro mondo. Se questo non ti è chiaro, allora hai bisogno di un aiuto psichiatrico urgente. Non perdono la violenza nei confronti di altri esseri umani. Questa storia contiene tutti i tipi di violenza, tortura e deviazioni, se questa non è la tua tazza di tè, ti suggerisco di tornare indietro ora. Tags: m/F, bdsm, inc, sad, scat, snuff, tort, ws, cons, rom, humil -------------------------------------------------- -------------------------------------------------- ----------------------------------...

3K I più visti

Likes 0

Amore di uno sconosciuto

Stava piovendo fuori. Il vento soffiava e la pioggia cadeva a dirotto sopra di me. Corsi al telefono e chiamai un amico, chiedendogli se voleva venire a farmi compagnia fino alla fine della tempesta. Quando ho sentito bussare sono corso ad aprire la porta, davanti a me c'era il mio amico Tim e un amico che aveva portato. Spero non ti dispiaccia se porto Stud, anche lui odia le tempeste. Disse mentre mi passava accanto entrando in casa. Chiudendoci la porta alle spalle, andammo in soggiorno. Seduti sul divano ci mettiamo un film per passare il tempo. Sfogliando i canali, Tim...

1.2K I più visti

Likes 0

Ragazza con un segreto

Copyright, 2012 Castlequeen Mio dio, che brutta esperienza. Ballo dei diplomandi. Un bel mese di preparazione, un vestito da duecento dollari che mi farà lavorare per la mamma tutta l'estate, un paio di scarpe da trecento dollari che mi vedranno schiavo del suo negozio di posta/spedizioni/caselle postali fino a quando avrò cinquantasei anni, e non possiamo dimenticare il taglio di capelli da novanta dollari. Cosa ne ho ricavato? Una cena piuttosto mediocre, dei bei balli, una bella foto e il mio ex ragazzo che ora cerca di farmi spegnere. Non sono un pudico, tutt'altro, ma non sarebbe successo. Sono ancora vergine...

1K I più visti

Likes 0

Cose graziose cattive

Keri aveva deciso di passare la notte con Sherry. Detestava perdere ogni possibilità che papà Dale scivolasse fuori dal letto della mamma e si infilasse nel suo. Ama completamente Daddy Dale e lui la fa venire e venire. Aveva 12 anni all'inizio e ora ne ha quasi 13. Scopa papà da quasi un anno ormai. Papà è via per uno dei suoi 'viaggi' e lei deve solo venire da qualcosa di diverso dal vibratore o dalle dita. Vorrebbe che la mamma lo facesse con lei, ma questo è semplicemente fuori questione. Lei è terribilmente eccitata. La mamma è stata così tanto...

915 I più visti

Likes 0

Lana vuole condividere

PRIMA PARTE: Signore, è una specie di scherzo malato? Oh merda. Jake si era svegliato e si era ritrovato legato a braccia aperte sul letto nella sua stanza del dormitorio. Erano le vacanze di primavera, il suo compagno di stanza non c'era più, il campus era vuoto... il che poteva essere una cosa molto positiva o molto CATTIVA. Si leccò le labbra mentre la sua ragazza Lana e la migliore amica della sua ragazza, Jessica, incombevano su di lui. Perché sono nudo? Lana? Alzò lo sguardo sulla sua ragazza. Era bellissima, una mora alta e dalla pelle pallida con seni di...

726 I più visti

Likes 0

Il risveglio di Sara Parte 4

Il primo paragrafo è che Sara sta ancora ricordando. Dopodiché torna da lei nel letto dove è iniziata la storia. Le prossime settimane hanno portato più o meno lo stesso. Durante la settimana andava a scuola ma nei fine settimana aspettava che papà andasse al lavoro per poter continuare a conoscere il sesso. Ha studiato i video e letto i forum. Stava imparando velocemente come far venire un uomo ed era disperata nel provarlo per davvero, ma l'unico uomo che voleva era suo padre. Sara aprì gli occhi per scoprire che la sua porta era di nuovo chiusa. Papà deve essere...

661 I più visti

Likes 0

La mia ragazza Serena

Sono semplicemente entrato nel mio appartamento, ho consegnato la borsa alla mia ragazza, mi sono seduto sull'altra sedia di fronte alla sua e ho mangiato la mia insalata in silenzio mentre il rumore della televisione filtrava attraverso la stanza altrimenti silenziosa. La guardo mangiare in silenzio mentre fissa lo schermo televisivo. Mi alzo per buttare via l'insalata. Mentre le passo davanti sento i suoi occhi indugiare sul mio corpo. Torno al mio posto in silenzio. Anche indossando una vecchia canottiera e un paio di pantaloni da yoga è ancora bellissima. La sua pelle morbida e cremosa risplende brillantemente dalla luce soffusa...

751 I più visti

Likes 0

Una fredda serata nel campus

Era metà dicembre, tre giorni prima dell'apertura del college per Natale. Le giornate erano diventate davvero brevi e, se vivevi nel mezzo di una foresta di cemento come me, faceva davvero freddo. Allora ero al secondo anno, avevo dato gli esami di fine semestre e cercavo di godermi i pochi giorni che rimanevano prima di tornare tutti a casa. Ma non ci si può divertire altrettanto con un ostello vuoto, la maggior parte dei miei compagni se n'erano già andati nonostante il fatto che il college fosse ancora aperto. Non è così per me, i miei genitori mi spedirebbero il biglietto...

710 I più visti

Likes 0

La mia vita 7 - 3-alcuni con mia sorella e la mia migliore amica

Susan annunciò qualche giorno dopo che avrebbe voluto fare una cosa a tre con me e Colin. Aveva dichiarato che era giusto che lo fossi stato con lei e Lynne e desiderava ampliare i suoi orizzonti. Penso che fosse anche curiosa di vederci insieme e anche se Sue non aveva detto a Colin che li stavo guardando dal buco della serratura quando lei e Colin facevano sesso, ero sicuro che a Colin non sarebbe dispiaciuto condividerla. con Me. Ho dato il suggerimento a Colin più tardi quel pomeriggio, quando è venuto da me e gli ho detto che ero troppo stanco...

645 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.