L'emicrania di mio figlio (cap. 3)

2KReport
L'emicrania di mio figlio (cap. 3)

Questa storia è un'opera di fantasia. Nulla di ciò è vero. Non usarlo per l'ispirazione. Non ferire le persone che ami.

[Leggi i capitoli 1 e 2 prima di procedere]

Capitolo 1: sexstories.com/story/104332/

Capitolo 2: sexstories.com/story/104363/

Alex e io ci siamo stabiliti in una nuova normalità nelle settimane e nei mesi successivi. Sarebbe stato privo di sintomi per un po' e poi sarebbe stato colpito da un'altra emicrania. Una pillola dopo e si sarebbe addormentato pacificamente mentre gli succhiavo il cazzo dolce e alla fine ingoiavo il suo sperma mentre mi masturbavo con una gamma crescente di giocattoli sessuali. Se avessi l'energia e il bisogno erotico potrei aiutarci entrambi a venire una seconda volta. Il lavoro di una madre non è mai finito, giusto? Di volta in volta, non sembrava mai avere la più pallida idea di cosa fosse successo tra noi. Sono sempre stato attento a ripulire e non lasciare traccia delle nostre attività.

Ho notato che la durata tra le emicranie sembrava in media allungarsi leggermente. L'ho adorato per Alex. Tutti gli aspetti della sua vita sembravano migliorare, inclusa la scuola, il calcio, una nuova ragazza e il suo atteggiamento generale. Amavo l'uomo in cui si stava trasformando ancor più del ragazzo che eravamo.

Lo svantaggio, ovviamente, era che stavo andando più a lungo tra le nostre sessioni speciali. Diventerei affamato per il cazzo e lo sperma di mio figlio. È terribile, ma... a volte avrei davvero voluto che avesse un'emicrania. Le brave madri non lo fanno! Ma inevitabilmente sarebbe successo e io sarei stato lì per aiutare mio figlio a sentirsi meglio. Sapere che potevano passare quattro settimane prima che la prossima mi facesse venire voglia di rallentare, prendermi il mio tempo e apprezzare davvero le nostre opportunità.

Durante i tempi di inattività mi tenevo occupato sessualmente come meglio potevo. Ho comprato due dildo che corrispondevano quasi esattamente alla forma, alla lunghezza e alla larghezza di Alex. Durante le settimane senza emicrania praticavo la mia tecnica di pompino con una copia di Alex mentre mi fotto con l'altra. Ho adorato la fantasia del cazzo di Alex nella mia bocca e nella mia figa. Ma non avrei mai pensato che sarebbe stato più di questo.

Alla fine, dopo tre settimane e tre giorni, è entrato nella mia camera da letto chiedendo aiuto. Il mio cervello era triste per lui, ma la mia figa era euforica. Si era appena fatto la doccia ed era praticamente pronto per andare a letto, quindi gli ho suggerito di dormire nel mio letto per la notte. Non gli importava in quel momento, e dopo la pillola e un po' d'acqua era fuori.

Dopo aver aspettato settimane per questa notte, ho passato un po' di tempo in più a farmi la doccia, radermi la figa e rendere il mio corpo liscio e sexy. Entrai nella camera da letto buia completamente nuda, convinta che Alex non si stesse svegliando. Ho rimosso con cura la coperta e i pantaloncini, quindi l'ho riposizionato al centro del letto. Come al solito, il suo bel cazzo in piedi come un'asta di bandiera è pronto per la mia attenzione.

Gli ho spalancato le gambe e mi sono sdraiato tra di loro, dando un bacio all'oggetto del mio desiderio. Ho fatto un bagno di lingua a tutta la sua regione pubica, assaporando il suo odore e il suo sapore. Gli sollevai le gambe e gli leccai il perineo, spostando la lingua verso l'alto fino alla base dello scroto. Poi ho iniziato a succhiargli il cazzo lentamente, usando tutte le tecniche che praticavo. Adoravo muoverlo tutto intorno nella mia bocca, nelle mie guance e nella parte posteriore della mia gola. La sua lunghezza era perfettamente a suo agio nella mia bocca. Ero orgoglioso di averlo preso tutto dentro di me. Conoscevo ogni dosso, fessura e vena della sua regione inferiore.

Ho afferrato un dildo a forma di Alex e ho giocato con il mio squarcio mentre leccavo e succhiavo la cosa vera. Dopo un minuto ho iniziato lentamente a pomparlo dentro, fantasticando che il gemello immaginario di mio figlio fosse dietro di me. Quando il dildo ha toccato il fondo, gli ho fatto una gola profonda. Gemiti profondi emessi dalla mia gola, il mio corpo assaporando l'idea che i miei figli mi usassero per il loro piacere. La mia schiena si piegò in un inchino quando venni.

Ho messo da parte il dildo e ho guardato mio figlio con gioia. Una posizione che non vedevo l'ora di provare era succhiargli il cazzo da una posizione 69, con le mie gambe a cavallo della sua testa. Ho pensato che la curva naturale del suo cazzo mi avrebbe permesso di prenderne ancora di più in gola, e l'immagine dei nostri corpi insieme mi ha elettrizzato.

Mi sono riposizionato e ho spostato lentamente le gambe per mettermi a cavalcioni su di lui. Una volta che mi sono sistemato, ho guardato in basso tra i nostri corpi e sono stato immediatamente incendiato poiché la mia figa era a pochi centimetri dalla sua faccia. Se solo potesse leccare la mia figa nel sonno. Riportai la mia attenzione sul suo cazzo e lo inspirai fino alla base. La posizione era migliore di quanto immaginassi. Il cazzo di Alex è scivolato lungo l'intera lunghezza e curva della mia lingua, e poter far scivolare il mio corpo sul suo mi ha dato ancora più stimoli. Avevo la sensazione che ci saremmo ritrovati molto insieme in questa posizione in futuro. Ho oscillato il mio corpo avanti e indietro, prendendo il cazzo di Alex dalla punta delle mie labbra alla parte posteriore della gola con un rapido movimento. Adoravo sentire i miei capezzoli nudi sfiorare la sua pelle. Ho passato minuti con il suo cazzo in gola usando la lingua e le labbra per stimolare la sua base e le palle.

Ad un certo punto ho capito che qualcosa si stava sfregando contro la mia fessura. Ho guardato in basso per vedere che il naso di Alex stava sfiorando delicatamente il mio clitoride. Non volevo che ciò accadesse, ma ora volevo esplorarlo un po' di più. Ho spostato lentamente il culo, trascinando le mie labbra umide sul suo naso e sulle sue guance. Il fatto che mi stesse toccando la figa mi ha fatto impazzire. Così dolcemente, ho abbassato i fianchi fino a quando la mia figa ha toccato le sue labbra, formando un bacio incestuoso proibito che mi ha fatto strillare. Sono tornato al suo cazzo con nuovo vigore, intento a farmi venire mio figlio mentre il suo viso stimolava la mia figa surriscaldata. Ho messo a terra l'ingresso della mia figa contro il suo mento, poi l'ho sollevato in modo che stesse facendo pressione sul mio clitoride. Non era una lingua, ma ha fatto il suo lavoro egregiamente. Continuo a succhiare profondamente il suo cazzo mentre spingo la mia fica sul suo mento e sulla sua bocca. Il suo cazzo iniziò a gonfiarsi nella mia bocca e in pochi istanti venne, il suo corpo spingeva verso l'alto. Ho agganciato le mie braccia intorno alle sue gambe, afferrandogli le chiappe e l'ho aiutato a forzare ulteriormente il suo cazzo dentro di me. Ho ingoiato amorevolmente il suo carico mentre strofinavo con decisione la mia figa sul suo viso mentre venivo con lui. Era la cosa più perversa che avessi mai fatto.

Dopo essermi staccato con cura da lui ho recuperato dal bagno un asciugamano caldo. Mi inginocchiai sul suo busto, asciugandogli la guancia e il collo. Avvicinai il viso al suo, guardando le mie secrezioni imbrattate e ascoltandolo respirare. Mi avvicinai e gli baciai le labbra, sentendomi e assaporandomi su di lui. Lo amavo. Sono di nuovo a cavallo del suo corpo, questa volta faccia a faccia. Continuai a baciargli e leccargli le labbra, usando la mia lingua per pulirgli il viso. Questo ragazzo era la persona più importante della mia vita, lo amavo profondamente ed era diventato l'oggetto centrale della mia lussuria. Volevo tutto lui dentro di me.

Mi sono abbassato un po' e la mia figa ha sbattuto contro il suo cazzo ringiovanito. Un brivido selvaggio percorse il mio corpo. Ho continuato a baciargli e leccargli la faccia e il collo mentre giravo i miei fianchi, muovendo la figa e il clitoride contro il suo cazzo duro.

Ero così combattuto. Da un lato, sembrava sbagliato per una madre fare sesso con suo figlio. Tutto il resto poteva essere spiegato, ma il cazzo era una linea che non doveva essere superata. D'altra parte, mi prendevo cura di mio figlio, vero? Sarebbe stato un atto d'amore, proprio come lo era stato tutto il resto. Ho pensato alla sua verginità, e se era mia. Ho pensato che la verginità di un uomo fosse solo uno stato mentale, non un cambiamento fisico, come quello di una donna. Per quanto ne sapeva Alex, sarebbe ancora vergine e nessuno direbbe il contrario.

A questo punto il cazzo di Alex era ricoperto dal succo della mia figa e dal suo stesso pre-sborra. Il suo cazzo liscio stava scivolando contro le mie labbra interne ancora e ancora, stuzzicandomi la figa. Lo volevo disperatamente dentro, ma non riuscivo a convincermi ad afferrare il suo cazzo e darmelo dentro. Immagino che tu possa dire che Alex ha preso la decisione per noi, perché per qualche motivo, che sia un allungamento involontario o come risultato della mia stimolazione, ha sollevato il bacino, facendo in modo che la testa del suo cazzo mi spaccasse le labbra della figa ed entrasse in me.

Dopo anni passati a usare giocattoli sintetici senza vita, la sensazione di un caldo cazzo vivo – il cazzo della persona che amavo di più – che invadeva la mia figa era indescrivibile. Ho impegnato i muscoli delle gambe e della schiena, spingendomi su di lui e seppellendo il cazzo di suo figlio più dentro di me. La mia bagnatura scivolosa ha rimosso ogni resistenza. Il mio corpo ha istintivamente oscillato, spingendosi verso lo strumento di procreazione di mio figlio. Alla fine ho toccato il fondo e ho sbattuto il bacino contro il suo. Inarcai la schiena, spingendo le tette fuori a pochi centimetri dal suo viso, e allungai il collo all'indietro. Rimasi in questa posizione stretta per diversi momenti assaporando la sensazione del suo corpo tra le mie gambe e del suo cazzo dentro di me.

Ho quindi invertito l'arco della schiena e mi sono sollevato leggermente prima di pompare la mia figa di nuovo verso il basso. Il mio culo fece un leggero schiaffo contro le sue cosce. Ho ripetuto questo movimento ancora e ancora, sentendo il suo cazzo strofinare contro l'intero canale vaginale prima di sentire la sua testa baciare la mia cervice. Era della taglia perfetta per me.

Mi sono piegato di nuovo in avanti, baciando e leccando le labbra e il viso adorabili di mio figlio mentre pompavo il suo cazzo con la mia figa. Poi ho inarcato di nuovo la schiena e ho portato in avanti i seni a coppa a C, strofinandoli contro il suo viso, spingendo i miei capezzoli duri contro la sua bocca, le sue guance e gli occhi chiusi. L'avevo nutrito per due anni con questi seni, e ora tornano contro le sue labbra anni dopo per un motivo diverso.

Mi sono seduto in posizione eretta sul cazzo di mio figlio, usando i miei forti muscoli delle gambe per rimbalzare su di lui. Il mio ritmo è accelerato. Il dolce schiaffo della nostra carne si fece più pronunciato. Potevo sentire il suo cazzo gonfiarsi dentro di me e un sorriso erotico ha preso il mio viso. La natura sensuale e incestuosa di quello che stavo facendo - scopare mio figlio privo di sensi e potenziato dal punto di vista medico - si è schiantato su di me tutto in una volta. Sono caduto in avanti sul corpo di mio figlio, premendo le mie tette sul suo petto, facendo oscillare il culo per portarci entrambi oltre la scogliera. E poi ha spinto con forza il suo bacino contro il mio ed è venuto dentro di me per la prima volta. Ho visto solo le stelle mentre i miei muscoli pelvici si flettevano, afferrando saldamente il suo cazzo. Lo sentii tendere contro di me, spingendo ripetutamente il suo sperma dentro di me, dipingendomi la cervice con il suo sperma. Il rilascio di dopamina che sentivo non aveva eguali.

Entrambi respiravamo profondamente. Tutto il mio corpo era umido. La mia figa faceva male per la prima volta da molto tempo. Ridacchiai tranquillamente per quanto fosse incredibile tutto ciò.

Mi sono sollevato lentamente da lui, girandomi a guardare il suo pene. Il suo cazzo e le sue palle luccicavano dei nostri succhi. Mi sono chinato in avanti, riportando la sua testa nella mia bocca, assaporando il nostro elisir di sperma. Ho continuato oltre, desiderando pulire il cazzo del mio ragazzo dopo il suo primo incontro con una donna. Il mio desiderio era di prenderlo completamente dentro di me. Sono tornato in una posizione 69, a cavallo della testa di mio figlio. Ho avvolto il suo armato nella mia bocca. Dopo un momento mi sono spostato in avanti e gli ho leccato il sacco per pulirlo, i miei occhi banchettavano sul buco del culo stretto di mio figlio, poi sono tornato al suo cazzo. Ho immaginato la mia figa gonfia e ben fottuta - il posto da cui era emerso anni prima - sopra la sua faccia, gocciolante del suo seme. In un atto egoistico e perverso, abbassai lentamente la fica fino al suo viso, toccando le mie labbra interne inzuppate contro le sue labbra, coprendolo con le nostre secrezioni e sperando che assaggiasse quello che stavo assaporando. Gli ho strofinato la figa su tutta la faccia, spalmando salsa d'amore sulla fronte, sulle guance e sulla bocca. Ho finito strofinandomi la figa e il clitoride contro il suo mento mentre mi soffocavo sul cazzo di Alex. Sono venuto duro.

Ho tirato fuori la bocca dal suo cazzo e ho appoggiato la testa sulla sua gamba, respirando profondamente, la mia figa in bilico sul viso di Alex. Mi sono sollevato con cautela dal letto e ho recuperato tre salviette calde: due per lui, una per me. Ho pulito e pulito delicatamente il viso e l'inguine di Alex, facendo del mio meglio per rimuovere il nostro pasticcio dalla sua pelle. La sua espressione era rilassata, il respiro ancora profondo. Lo baciai completamente sulle sue labbra, indugiando per diversi istanti. “Grazie, piccola,” dissi piano.

Gli ho sistemato i vestiti e la posizione nel mio letto, poi l'ho coperto con la coperta. Tutto sembrava corretto. Anche il suo palo della tenda era esattamente dove doveva essere. Dopo una lunga doccia calda mi sono infilato dei pantaloncini del pigiama di seta e una canotta abbinata, poi ho raggiunto Alex nel mio letto. L'ho fatto rotolare verso di me, appoggiando il suo corpo in una grande posizione a cucchiaio e mi sono appoggiato a lui. Dopo aver sborrato così tante volte, desideravo ardentemente una coccola. Ho premuto il suo cazzo duro verso l'alto con il mio culo e l'ho annidato tra le mie guance. Non ho potuto fare a meno di accarezzarlo un paio di volte. Ho preso la sua mano e l'ho messa sul mio seno, usando la mia stessa mano per aiutarlo a massaggiarmi la tetta e pizzicarmi il capezzolo. Amavo stargli vicino e il pensiero che si svegliasse in quella posizione era eccitante. Chiusi gli occhi e cercai di dormire, ma i ricordi di quello che avevamo fatto quella notte mi attraversarono la mente. Non vedevo l'ora della prossima volta.

Storie simili

Naked Day - parte 7

Allora, Sandy vuole un po' di cazzo. Ci sono stato, l'ho fatto, dissi con un sorriso. Sandy mi ha puntato il dito medio e ha riso. Beh, ho bisogno di una pausa, ho annunciato. Ho preso un asciugamano per Cindy per pulire il viso dal suo doppio viso, poi ho portato una sedia in fondo al letto. Penso che mi siederò qui e dirigerò. Dannazione, tutti e tre i fratelli Monroe nudi sul mio letto. Cominciamo. Johnny alzati sulla tua schiena e lascia che le tue sorelle lavorino per farti diventare duro di nuovo. Sandy, guarda quanto di questo puoi scendere...

775 I più visti

Likes 1

Un'avventura inaspettata con Robin e Olivia - Capitolo 6

Capitolo sei: La luce rossa La colazione era proprio quello di cui avevo bisogno. Toast, pancetta e uova. Tutto fatto con i giusti condimenti. La pancetta croccante e con un pizzico di zucchero di canna è deliziosa. È facile da rivestire e mettere in forno per un gusto ricco. Il toast è stato realizzato utilizzando un pane francese tagliato di sbieco. È stato tostato leggermente su entrambi i lati e poi il burro è stato spalmato su un lato e sciolto. Le uova devono essere cotte lentamente e soffici. E con un pizzico di formaggio aggiunge un bel sapore. Certo, potrei...

1.1K I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

1.1K I più visti

Likes 0

Benedizione sotto mentite spoglie

L'indimenticabile avvenimento, che sto per raccontarvi, non è una storia di cazzi e tori, piuttosto è il mio primo tentativo sessuale che ho fatto quando studiavo al quarto anno di ingegneria. Per prima cosa mi presento: vivo con mio zio a Lahore. Essendo un contadino il mio fisico è robusto e la pelle è chiara. Molte donne del villaggio erano attratte da me ma non le ho notate in parte per l'inclinazione di mio padre alle attività religiose nel villaggio e in parte per il timore di essere colto in flagrante. Anche allora i miei occhi rimasero assetati di uno sguardo...

1.1K I più visti

Likes 0

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

982 I più visti

Likes 0

Un sabato di piacere da cheerleader Ch. 08

La luce del sole si riversava dalle mie finestre e nella mia camera da letto mentre mi svegliavo in un tipico sabato mattina. Ho tolto la coperta dal mio corpo nudo e ho tolto i pantaloni blu di Becca dall'inguine mentre mi alzavo dal letto. Gli slip erano ancora ricoperti dal mio sperma della notte precedente. Gettai da parte le mutandine umide e mi avvicinai alla mia scrivania. Mi sono seduto sulla sedia, ho preso il mio laptop e ho acceso il computer. Ho aperto la mia e-mail e ho guardato la nuova posta che era arrivata. Avevo solo una nuova...

1.1K I più visti

Likes 0

Rigorosamente di testa

QUESTA E' FANTASIA QUESTO NON E' SUCCESSO DAVVERO. QUESTA E' LA MIA PRIMA STORIA!!! era una calda giornata estiva, stavo appena uscendo dal lavoro e vedo un vecchio amico. era in piedi vicino alla sua macchina. il suo nome è volontà. ora sarà molto facile per gli occhi. è alto circa 6 piedi 2, molto muscoloso, di carnagione scura e carino. ha un sorriso molto caloroso e dà abbracci incredibili. sono alto circa 5 piedi e 5, un po' spesse, tette di taglia 38f, pelle bianca e cremosa molto pallida e ho una personalità straordinaria. Corro da Will e gli do...

950 I più visti

Likes 0

Un inaspettato scherzo del destino

Kaden James- Spostò il peso per guardare suo padre, la mano ancora sulla maniglia della porta. Sapeva già cosa stava per dire. Prima che suo padre potesse parlare con suo fratello Kael e sua sorella Kayla entrarono dalla porta del patio. Sebbene Kayla cercasse spesso di nasconderlo, era chiaramente presa da sua madre. Quando aveva 13 anni si è tinta i capelli di un bel colore ramato che ha quasi fatto venire un infarto a suo padre. Indossava anche un pesante trucco per gli occhi che la faceva sembrare più vecchia e sexy. Il modo più semplice per farla incazzare era...

1.2K I più visti

Likes 0

Il mio progetto scolastico, MAMMA 2

Il mio progetto scolastico, MAMMA 2 Questa è la seconda parte di questa storia per capirla meglio ti consiglio di leggere la prima parte. I commenti sono i benvenuti. Sabato mattina Sherry si è svegliata alle 7:30. Si sentiva meravigliosa, ma poi si rese conto che aveva lo sperma secco su tutto il sedere. Mio Dio, ho fatto un sogno bagnato la scorsa notte e non mi sono ricordato che le è passato per la mente. La sua figa era dolorante e tesa, e il buco del culo le bruciava un po'. Rimase in piedi a guardare tutto lo sperma secco...

1.2K I più visti

Likes 0

Migliori amiche moglie incinta Pt 1

Avevo sempre sentito dire che le donne si arrapavano di più durante la gravidanza, ma non mi rendevo conto di quanto fosse brutto fino a quando il mio migliore amico e sua moglie non rimasero incinta. Da quando sono stato licenziato l'estate scorsa, pago i conti facendo lavori saltuari in giro per la città; tinteggiatura di case, tettoie e falciatura dei prati. Michael, il mio amico, lavora in una fabbrica molto ben pagata, e immagino che abbia deciso di aiutarmi assumendomi per dipingere la sua cucina e il suo bagno, anche se non c'era niente di sbagliato nella vernice. Ero felice...

1.2K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.