Il mio progetto scolastico, MAMMA 2

592Report
Il mio progetto scolastico, MAMMA 2

Il mio progetto scolastico, MAMMA 2

Questa è la seconda parte di questa storia per capirla meglio ti consiglio di leggere la prima parte. I commenti sono i benvenuti.

Sabato mattina Sherry si è svegliata alle 7:30. Si sentiva meravigliosa, ma poi si rese conto che aveva lo sperma secco su tutto il sedere. Mio Dio, ho fatto un sogno bagnato la scorsa notte e non mi sono ricordato che le è passato per la mente. La sua figa era dolorante e tesa, e il buco del culo le bruciava un po'. Rimase in piedi a guardare tutto lo sperma secco, mio ​​dio le donne possono sborrare così tanto che si chiedeva.

Andò nel suo bagno e si sedette sul water, aveva l'intestino molto sciolto e lui era quasi bianco. Ha continuato a perdere sperma dalla sua figa. Afferrò una vestaglia e strisciò silenziosamente lungo il corridoio fino alla stanza di suo figlio. Terry e Louis erano profondamente addormentati; non c'era segno di sperma sui loro vestiti così tornò in bagno e si fece una doccia.

Una volta tornata in bagno, si fece la doccia e lasciò che l'acqua le scorresse addosso. La sua figa e il suo culo erano doloranti ma stranamente si sentiva contenta, una donna ben scopata. Stava decidendo cosa indossare anche se era sabato e non c'era niente di speciale in programma, ha indossato un paio di mutandine sexy con un reggiseno abbinato, pantaloncini corti e un maglione scollato. Dopo essersi esaminata allo specchio, sorrise tra sé e sé, beh, vediamo se questo ottiene un'erezione da parte di mio figlio o di Louis.

Era in cucina quando sono entrati i ragazzi; entrambi indossavano solo pantaloni della tuta. "Buongiorno ragazzi cosa posso portarvi?"
"Mamma che ne dici di un po' di succo d'arancia e caffè per iniziare", Louis è intervenuto in "mi suona bene". Mentre si girava per prendere gli occhiali, sentì Louis dire a bassa voce "e tu piccola". Sorrise a se stessa che il vestito stava funzionando. I tre si sedettero e presero il caffè, lei tirò fuori una scatola di cereali ed entrambi divorarono metà della scatola.

"Mamma Louis può restare stasera?"
"Certo tesoro, se va bene con sua madre, sto bene con lui."
"Buono stavamo andando a casa sua dopo colazione e immagino che dovremmo essere a casa per le tre o le quattro, ok?" Ci pensò su per un minuto "sicuro che possiamo dividerci una pizza per cena, ok?" Entrambi i ragazzi sorrisero, si alzarono e si diressero verso la camera da letto di Terrie per vestirsi. La mente di Sherry tornò alla sua figa.

I ragazzi si sono vestiti; presero il ciondolo e scesero al piano di sotto per andare avanti. Quando le passarono accanto in cucina, si alzò, "ehi, no, bacio d'addio?" Entrambi i ragazzi si fermarono, si voltarono e si avvicinarono a lei. Louis l'afferrò e le schiacciò anche le tette sul petto "grazie mamma ci vediamo dopo". Poi le accarezzò il culo. Si allontanò e prima che potesse reagire Terry la baciò sulla bocca, per un istante pensò che stesse per darle la lingua ma appena prima di ciò le prese a coppa la guancia del culo e le strinse. Fece un passo indietro ed entrambi i ragazzi la guardarono. Lei ridacchiò, "Spero che abbiate una buona giornata, ci vediamo più tardi." Furono fuori dalla porta in un lampo. Si sedette al tavolo della sua cucina, wow, quello era certamente un segno di affetto, erano un po' osé ma era bello avere un uomo che le accarezzava il culo.

Quando arrivarono a casa di Louis, entrambi conoscevano il piano. Sua madre Maria era nel seminterrato a fare i vestiti, è venuta di sopra con un carico di biancheria. "Beh, com'è andata la tua serata Lou?"
"È stata fantastica mamma, la tua?"
"Merda, tuo fratello e tua sorella stanno diventando rompicoglioni." Con quel commento è salita al piano di sopra per piegare e mettere via il bucato. I ragazzi si diressero verso la stanza di Lou, avevano il computer acceso e stavano seduti ad aspettare che lei passasse. Dopo circa 20 minuti l'hanno sentita dirigersi verso il corridoio, hanno messo in moto il piano. "Lou ti sto dicendo che questa merda era una pessima idea per un progetto."
"Terry, devi solo continuare a lavorarci." Maria entrò nella stanza “a cosa state lavorando voi due?”
"Il nostro progetto di classe, l'ipnotismo."
"Beh, quello che sembra essere il problema."
"Semplicemente non funziona, posso ipnotizzare chiunque."
"Ehi mamma che ne dici di aiutarci, sarebbe bello prendere un buon voto."
"Beh, ok, ma prima ho bisogno di controllare anche i bambini."
"Lo farò perché Terry ha bisogno di una completa tranquillità." Lou balzò in piedi fu fuori in un lampo.

Terry la fece sedere sulla sedia del computer; la stanza era buia e molto silenziosa. Mentre faceva roteare il ciondolo, parlava in modo calmante, questa volta nella metà del tempo in cui lei crollò in trance. Lou entrò nella stanza ma prima che potesse dire una parola Terry alzò la mano per tacere.

"Maria scendi le scale e prendi a me e Louis due cacciaviti per vodka." Aprì gli occhi si alzò e si diresse verso la cucina. "Lei è sotto?"
"Non sono sicuro che la cosa della vodka sia il primo passo, quando torna ad assaggiare il tuo drink se c'è la loro vodka dentro sono anche soldi."
"Allora cosa facciamo?"
"Passiamo alla seconda prova".

Entrò nella stanza con le bevande, "grazie Maria ora per favore siediti". Di nuovo Terry alzò la mano per impedire a Louis di parlare, gli porse un blocco e una penna. Lou ha scritto di farle portare il suo vibratore qui. Terry le ha detto di andare a prenderlo e lei lo ha fatto. Ora Terry le ha dato le istruzioni come aveva dato a Sherry, ha usato la stessa parola. Contando indietro da tre, lui schioccò le dita e lei era sveglia.

"Ha guardato Terry "beh tesoro, dovrai solo continuare a provare, ora ho delle cose da fare". Era in piedi e fuori dalla stanza in pochi secondi.

"Lou ha un culo assassino, le sue tette non sono molto grandi ma"
"Sì, vediamo se le piace succhiare il cazzo."
“Va bene, ma aspetta che torni su con un altro carico di bucato, poi proveremo. Questa volta dici prima dingbat così possiamo vedere se è la parola o la mia voce.
"Questo funziona per me fratello."
Non hanno dovuto aspettare molto perché è tornata in quindici minuti con un altro canestro. Aspettarono che lei entrasse nella sua camera da letto, poi entrambi i ragazzi furono sulla soglia. Louis disse "hey mamma dingbat", lei sbatté le palpebre e tornò a piegare il bucato. Terry fece due passi nella stanza "dingbat". Ha lasciato cadere i vestiti che stava piegando. "Beh, è ​​la mia voce e la parola, chiudi la porta e chiudila a chiave."

"Lou togliamoci il corto in modo che veda i nostri cazzi, quindi iniziamo bene." Una volta che furono nudi Terry iniziò: “Maria, aprirai gli occhi quando schiocco le dita, ma dormirai ancora. Guarderai i nostri cazzi e ci chiederai se va bene per te farci dei pompini. Ci metteremo d'accordo e ti diremo di fare cose sessuali che farai immediatamente, capito?"
"Sì, certamente."
"Lou vai a sistemare la telecamera." Cinque minuti dopo, con la telecamera in movimento, Terry schioccò le dita. Qui gli occhi si aprono e lei sorride. "Beh, ciao ragazzi, mi chiedevo se potevo darvi dei pompini prima di pranzo?"
"Sarebbe fantastico, Maria, per favore spogliati solo delle tue mutandine."
In un attimo era in piedi davanti a loro io le sue mutandine. "Maria quanto sono grandi le tue tette", ha chiesto Terry. "Sono 36 c." "Maria ti piace succhiare il cazzo?"
"Sì, ma non mi piace il sapore dello sperma."
"D'ora in poi ogni volta che succhi un cazzo inghiottirai ogni goccia, capito?"
"Sì, certamente."
“Durante il giorno verso mezzogiorno o loro ti verrà il desiderio di ingoiare un grosso carico di sperma di tuo figlio. Se non ti ha fottuto in 24 ore pregherai per il carico, capisci?
"Sì, ingoierò tutto il suo sperma e lo adorerò."

Maria si mette in ginocchio e succhia amorevolmente la testa del cazzo di Terrie. "Maria senza mani usa solo la bocca, strofina delicatamente le mie palle con le mani e lo farai in gola profonda." Terry ha spinto il suo intero cazzo nella sua gola; ha imbavagliato ma ha continuato a succhiare. Lentamente gli leccò il cazzo, il sacco di noci e poi gli infilò la lingua nel culo. Rimase in piedi per dieci minuti, Terry le afferrò la testa e spinse il suo cazzo in profondità nella sua gola mentre sparava la prima esplosione di sperma direttamente nella sua gola. Ha tirato fuori a metà e ha proceduto a riempirle la bocca fino a traboccare. Ha ingoiato ogni goccia. "Ti è piaciuto il sapore del mio sperma?"
"Oh dio, sì, era buonissimo."
"Beh, penso che Lou abbia un altro boccone per te, se lo vuoi?"
"Oh Louis baby, vieni a riempirmi la bocca di sperma per favore."
Lou si avvicinò a lei e tirò fuori il suo grosso cazzo, lei lo afferrò "wow baby, sembra delizioso." Succhiava con la determinazione di una donna posseduta. In cinque o sei minuti Lou gemette e le scaricò lo sperma in bocca. È venuto così tanto che alcune le hanno gocciolato il mento sulle tette. Ha ingoiato il più velocemente possibile, ha controllato l'equilibrio delle sue tette e ha ingoiato. "Lou strofina il tuo cazzo su tutta la sua faccia così per il resto della giornata può sentire l'odore di sperma." Lo fece, per il momento avevano finito.

Terry guardò Maria, ora alzati e vestiti», lo fece. Una volta vestito lui le parlò: “Non ti laverai la faccia tutto il giorno, ti godi l'odore di sperma che ti eccita. Quando schioccherò le dita, ti sveglierai e non ricorderai nulla di tutto questo". Le sue dita si schioccarono e lei si guardò intorno e raccolse i vestiti che aveva lasciato cadere. I ragazzi avevano tolto la telecamera dalla sua stanza prima di svegliarla e ora si affrettarono a tornare nella camera da letto di Louis.

Nella sua stanza hanno riprodotto la scena sul suo computer. Terry guardò Lou. "Fratello, le tette di tua madre non sono grandi come le mie mamme, ma ha un culo da urlo, andrebbe bene se la rimettessimo sotto e la fottessi?" Louis guardò Terry "Ho un'idea,
"Beh, ascoltiamolo."
"Ok d'ora in poi sarò l'unico a scopare la figa di tua madre, tu sii l'unico a scopare la figa di mia madre."
"Ok, sono con te finora"
“Così se rimangono incinte sappiamo chi è il papà”. "Penso che sia un'ottima idea, scopare tua madre sarà un po' difficile come per quanto riguarda tuo fratello e tua sorella?"
"Installiamo l'apparecchiatura di registrazione nella mia stanza, io guarderò i bambini più piccoli e tu potrai scoparla per un paio d'ore".
"Ok, iniziamo."

L'attrezzatura era pronta e Lou al lavoro scese le scale, Terry si sedette alla postazione computer fingendo di leggere un giornale. Maria è entrata nella stanza, si è seduta sul letto. "Hai avuto fortuna con il progetto Terry?"
"Nessun dingbat!" Immediatamente era sotto. “Maria andrai in camera tua e metterai un reggiseno e mutandine molto sexy, tornerai qui a chiudere la porta e mi chiederai per favore di fotterti, capito?”
"Sì, certamente." Si alzò e uscì dalla stanza all'istante. In pochi minuti era tornata, la sua bocca si aprì per un momento mentre lei era in piedi con indosso un reggiseno nero e un perizoma. "Terry tesoro mi chiedevo se ti andrebbe di darmi un cazzo?"
"Certo che lo farei Maria!" Si voltò e chiuse a chiave la porta mentre lui appoggiava i cuscini sul letto "vieni qui mamma sexy".

Si sdraiò accanto a lui e le loro lingue si chiusero, la mano di Terry andò sul suo clitoride, era già bagnata. Ora fece scorrere lentamente il dito dal suo clitoride attraverso le sue labbra fino al suo buco del culo. I suoi movimenti erano lenti e deliberati, la faceva impazzire. Tirandolo a sé gli sussurrò "per favore fottimi ora ne ho davvero bisogno". Terry si è posizionato tra le sue gambe, si è allargata e gemeva mentre la punta del suo cazzo apriva lentamente le labbra della sua figa e la testa del suo cazzo scivolava dentro. "Wow Maria hai davvero una figa stretta."
"Sono contento che ti piaccia, il tuo cazzo è davvero fantastico lì dentro, è quasi come se fossero fatti l'uno per l'altro, ora per favore infila il tuo cazzo fino in fondo e scopami forte." Terry è andato fino alle palle e lei si è semplicemente lamentata di piacere quando ha iniziato a spingere dentro e fuori. La sua figa si contraeva intorno al suo cazzo ad ogni colpo verso il basso, lui era in paradiso. Senza alcun preavviso grugnì e gemette Sto venendo, un torrente di liquido caldo uscì da lei. Terry ha spinto più a fondo e ha continuato a scoparla. Lo tirò giù su di sé mettendo il viso nel pelo del suo collo morse forte la carne morbida. "Ugggg sto venendo di nuovo piccola."
Il succo caldo che scorre fuori da lei fa raggiungere l'orgasmo a Terry, che ha sparato sei esplosioni di sperma in profondità dentro di lei. Rimasero entrambi in silenzio per diversi minuti cercando di riprendere fiato.

Ha messo la testa sul suo petto, "baby potresti scoparmi di nuovo?" Senza una parola Terry la fece rotolare, il suo cazzo scivolò nella sua fica sciatta senza alcuno sforzo. Lei lo guardò, "beh, potresti avere dei secondi sciatti, ma il loro amante è tutto tuo". Questa volta si sono presi il loro tempo, lei si è lamentata ed è venuta almeno cinque volte prima che lui si tuffasse in profondità in lei e scaricasse un altro carico di sperma nella sua figa. Stavano riposando per riprendere fiato, Terry le disse di alzarsi e mettersi le mutandine. "Perché dovrei mettermi le mutandine, piccola?"
"Voglio vederti camminare per la stanza con lo sperma che fuoriesce dai lati di loro." Lei ridacchiò "Ok, se ti eccita, sto bene".

Era in piedi in giro per la stanza con il perizoma completamente fradicio in due minuti. "Maria, vorrei delle foto della tua figa che gocciolano così, ok?"
"Tutto quello che vuoi amante."
Dopo circa 10 foto Lou è entrato nella stanza, "Wow mamma sembra che la tua figa sia fradicia e molto felice".
"Tesoro, ho bisogno di essere scopato così ogni giorno, lo sperma mi mantiene giovane."
"Mamma è un sacco di sperma che ti sta finendo, sembra uno spreco di sperma."
"Oh dio, adoro mangiare lo sperma, ragazzi per favore aiutatemi a mangiarlo."

Lou alla fine non riuscì più a controllarsi, "Maria, ti fotterò il culo, ora mettiti sul letto a quattro zampe".

"Lou faresti meglio a usare un sacco di lubrificante sul tuo cazzo e sul suo culo." Sia Lou che Terry hanno lavorato sul suo buco del culo per cinque minuti. Lou si posizionò alla sua entrata posteriore e lentamente mise dentro la grande testa a fungo. Lei stava ruotando il culo in piccoli cerchi per farlo sentire più a suo agio. "Ehi Lou, che ne dici di rimettere il mio cazzo nella sua fica e di divorarla due volte?"
"Sto bene e tu mamma?"
"Non ho mai avuto due cazzi contemporaneamente, ma perché non lasciarlo andare!"

Terry scivola sotto di loro e spinge il suo cazzo duro nella sua figa molto sciatta. Era stupito di quanto si sentisse stretta, si rese conto che il grosso cazzo di Lou nel suo culo stava stringendo tutto. Ha iniziato a gemere "Oh dio, è meraviglioso non fermarti, non fermarti, poi Terry ha sentito il liquido caldo uscire dalla sua figa scommetto che era ancora molto stretta, la sua figa si stava contraendo attorno al suo cazzo mentre Louis continuava a pomparla culo. Ha iniziato a piangere e gemere come un animale proprio quando entrambi i cazzi hanno iniziato a sborrare dentro di lei.

Dopo pochi secondi l'hanno fatta rotolare sulla schiena con le gambe allargate e hanno scattato delle foto e filmato entrambi i suoi buchi mentre perdeva sperma. Lo esaminarono e glielo misero in bocca e su tutto il suo cespuglio nero. Ora Terry le ha detto di dormire. Terry le ha detto di rimettersi il vestito che indossava prima ma di lasciare tutto lo sperma dov'era e di tornare in camera da letto.

Cinque minuti dopo tornò e si sedette sul letto. Non avrebbe ricordato nulla di quello che era successo. Andava in giro in quelle mutandine tutto il giorno e non si faceva la doccia almeno fino alle 7 di sera. Louis lasciò la stanza e Terry fece schioccare il dito che era sveglia.

"Allora cosa hai intenzione di fare per il progetto Terry?"
“Dovrò solo continuare a provare o forse passare a un progetto diverso.” Ha alzato le spalle e si è alzata per andarsene, ha esitato un attimo quando si è accorta di essere molto bagnata, proprio in quel momento sua figlia ha chiamato ed è uscita dalla stanza. Louis entrò "beh cosa ne pensi?"
"Non sono sicuro in questo momento, tutto quello che so è che ho bisogno di dormire e mangiare qualcosa prima di andare a casa." Entrambi i ragazzi si sono addormentati nel giro di cinque minuti.

Storie simili

Naked Day - parte 7

Allora, Sandy vuole un po' di cazzo. Ci sono stato, l'ho fatto, dissi con un sorriso. Sandy mi ha puntato il dito medio e ha riso. Beh, ho bisogno di una pausa, ho annunciato. Ho preso un asciugamano per Cindy per pulire il viso dal suo doppio viso, poi ho portato una sedia in fondo al letto. Penso che mi siederò qui e dirigerò. Dannazione, tutti e tre i fratelli Monroe nudi sul mio letto. Cominciamo. Johnny alzati sulla tua schiena e lascia che le tue sorelle lavorino per farti diventare duro di nuovo. Sandy, guarda quanto di questo puoi scendere...

278 I più visti

Likes 0

Wendy e Miss West iii

Il terzo di tre Wendy è stata condotta con gli occhi bendati dalla signorina West verso una porta sul retro dell'ufficio. La signorina West inserì una chiave e aprì la pesante porta di quercia di quello che dall'esterno sembrerebbe essere un magazzino vicino all'ufficio principale. Entrando, se Wendy avesse potuto vedere, avrebbe visto una piccola stanza, circa 6 piedi quadrati, dipinta di nero con anelli di metallo fissati a varie altezze lungo le pareti e in vari punti al soffitto. La stanza era illuminata con faretti orientati in tutte le direzioni. Wendy era in piedi al centro della stanza molto illuminata...

387 I più visti

Likes 0

Il club capannone (parte 4)

Prima di tutto, scuse enormi per il ritardo nella produzione della parte 4. Crisi inaspettata con influenza familiare dappertutto. Tutti meglio ora, così posso rispondere all'ultima serie di feedback..... Trainers nel Regno Unito si riferisce a calzature sportive.....Nike, Adidas, Puma ecc. Non credo che ci siano altre domande, così via con la parte 4. Questo coinvolge Finn, che vedo ancora di tanto in tanto. In effetti, ha riparato il mio PC l'anno scorso. Progetta siti web e altre cose tecniche che mi lasciano sconcertato. Non ha idea che sto scrivendo questo, e ovviamente ho cambiato il suo nome (in qualcosa di...

469 I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

397 I più visti

Likes 0

Vacanza tropicale_(1)

Vacanza tropicale È stata una notte tranquilla al resort, essendo fuori stagione ea metà settimana. Ma è per questo che eravamo lì: abbiamo risparmiato un sacco di soldi in questo modo. Dopo cena abbiamo deciso di prendere un paio di drink tropicali e dirigerci verso la vasca idromassaggio sul lato nudo del resort. Quando siamo arrivati ​​c'era già un'altra coppia lì, il che mi ha un po' deluso: speravo di fare sesso con mia moglie sotto le stelle. Ma li abbiamo riconosciuti come Tom e Nancy, che si erano conosciuti il ​​giorno prima alla piscina per nudisti, quindi ci siamo salutati...

595 I più visti

Likes 1

LA VENDETTA È DOLCE???

Ehi, Peg, vieni qui e aiutami per un minuto, per favore, gridò suo marito John dall'interno del garage!?! Peg Burton si alzò dalle ginocchia mentre stava piantando alcune giovani piante di pomodoro nel suo giardino , e dopo essersi alzata e aver lasciato cadere i guanti a terra, ha camminato per una decina di piedi fino al garage in cerca di suo marito!!! John, chiese piano, dove sei, perché le luci sono spente, vieni avanti adesso, smettila di scherzare!!! Si voltò con cautela, guardando in ogni angolo e fessura del grande edificio a due stalli, ma proprio quando stava per sgattaiolare...

579 I più visti

Likes 0

Un discorso di papà e figlia.. Parte 1

Un discorso di papà e figlia Di Sugar Daddy 8/03/15 Tutte le opere sono scritte in copia Non giudicarmi. So che dopo questa storia non diventerò il padre dell'anno, ma è così. Sono sempre stato attratto dalle ragazze più giovani. Non ho mai veramente assecondato i miei impulsi, tranne una volta con mio cugino più giovane. Ma questa è una storia per un'altra volta. Ma tornando a questa storia, sono un uomo divorziato con due figli. Entrambe sono ragazze una otto Julie e Brandy la più grande. Mia moglie ed io abbiamo divorziato circa un anno fa. Le ho lasciato la...

597 I più visti

Likes 0

Benedizione sotto mentite spoglie

L'indimenticabile avvenimento, che sto per raccontarvi, non è una storia di cazzi e tori, piuttosto è il mio primo tentativo sessuale che ho fatto quando studiavo al quarto anno di ingegneria. Per prima cosa mi presento: vivo con mio zio a Lahore. Essendo un contadino il mio fisico è robusto e la pelle è chiara. Molte donne del villaggio erano attratte da me ma non le ho notate in parte per l'inclinazione di mio padre alle attività religiose nel villaggio e in parte per il timore di essere colto in flagrante. Anche allora i miei occhi rimasero assetati di uno sguardo...

481 I più visti

Likes 0

Racconti di campagna: il cambiamento

Switch fece scattare una seconda lama con un clic e io tornai al mio camion. Non sembravano nemmeno notarmi molto. Avevano tutti tra i diciassette ei ventisei anni. Condividevano tutti una figura massiccia e forte, occhi e capelli scuri e morti e un carattere meschino. Che cazzo ci fate qui ragazzi? Disse Reed Hardy, il maggiore. Switch sbuffò rumorosamente. Ha picchiato a sangue tuo fratello. Quello era Switch. Jim si fece avanti. Non sono affari tuoi, Reed, lascia perdere. Disse con calma. Ho aperto la portiera del mio furgone. Ancora nessuno mi ha notato. Davvero? La vedo diversa. Ho sentito che...

515 I più visti

Likes 0

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

407 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.