Creatura della notte_(1)

1.5KReport
Creatura della notte_(1)

La prima volta che mi sono inginocchiato per lui è stato come se fosse un nuovo giorno, ho sentito la libertà che stavo cercando. Ho sempre saputo che dovevo servire ho sempre saputo che il mio posto sarebbe stato qui a guardare un uomo così meraviglioso come potrebbe essere altrove?

Ho 16 anni "così giovane"
Ricordo che è stata la prima cosa che ha detto quando ha guardato il mio corpo valutandomi. Sono pallido così pallido che la mia pelle è più bianca di come sarebbe il normale colore della pelle. Mi sento come se fossi il disegno di un bambino che aveva solo un pastello bianco e nero "non vedo l'ora di segnare le tue cosce ragazza rossa" la seconda cosa che mi ha detto mentre mi inginocchiavo per lui. I miei capelli sono corti e neri; quasi scuro come i miei occhi, tutti dicono che i miei occhi sono tristi. Quando il mio Maestro li guardò sorrideva, bastava a farmi fermare il cuore e farmi venire voglia di continuare a fissarli anche se proprio non avrei dovuto.

È abbronzato e bellissimo, alto e potente, i suoi occhi sono la tonalità di blu più chiara che abbia mai visto. Le sue mani sono callose per il lavoro duro sulla mia pelle liscia, le sue dita lavorano sapientemente sul mio corpo come se lo avessero toccato un milione di volte come se mi avesse avuta per tutta la vita. Quando mi tocca nel modo giusto, rabbrividisco, non posso farci niente, è troppo bello stare fermi. È come se fossi fatto per lui... me lo fa credere. Ricordo che mi disse che ero dove eravamo fatti l'uno per l'altro fatti per aiutarsi a vicenda gettava il dolore della vita, mi disse che era nato prima così poteva venire e imparare per assicurarsi che fosse pronto per me. Non credo che importi che sono nato vecchio. In un certo senso sono come Gorge Bailey nato più vecchio, tutti quelli che ho incontrato mi hanno detto che sono una vecchia anima. Quindi entrambi abbiamo dolore nel nostro passato e ci riuniamo per dimenticarlo.

Oggi torna a casa e so che è di buon umore. Mi sorride quando entra lo sto aspettando come faccio sempre in ginocchio sulla soglia con il colletto e una canotta nera attillata con una gonna niente sotto nel caso volesse usarmi proprio lì. Oggi non vuole usarmi proprio lì sulla soglia, ma non oggi non ancora. Invece mi dice di alzarmi e marciare, così lo faccio. In piedi di fronte a lui mi dice di spogliarmi. Le mie dita tremano un po' nervose come sempre mentre tolgo la canottiera dalle mie mani correndo sul petto e giù fino ai fianchi Sento i suoi occhi su di me mentre lentamente mi tiro giù la gonna dai fianchi stando di fronte a lui completamente nuda Respiro profondamente e aspetto. I miei capezzoli si induriscono solo per i suoi occhi, il mio petto si agita su e giù mentre aspetto.

Sta in piedi e guarda sopra di me le sue mani scivolano sul mio corpo e sono di nuovo in paradiso sentendolo toccarmi le sue mani scivolando su di me perfettamente Mi chiudo nel puro piacere che provo dalle sue mani ruvide e lui lo sente. Lo sento ridere e arrossisco si allontana da me e devo trattenermi dal piagnucolare Lo guardo mentre si allontana.

Tira fuori la frusta ora prima la frusta e io sorrido al mio vecchio amico che prende il manico e passandomelo sulle labbra lo bacio assaporando la pelle e il sapore di sale del suo sudore l'ultima volta che me l'ha usato addosso. La sua mano scorre sopra la mia testa mentre la bacio, sentendomi già in paradiso e quasi non credendo che vada meglio.

"alzarsi"
"sì maestro"
”palmi al muro ragazza”
"sì maestro"

Chiudo gli occhi trattenendo il respiro, sentendo il mio calore come se potesse smettere di aspettare aspettando la mia mente che urlava per averne bisogno... poi silenziare il dolore portandomi lontano dalla mia mente. Io conto.
"Uno"
"Due"
"tre"
così buono così libero non fermarti per favore non fermarti
"quattro"
"cinque"
"sei"
ho bisogno di questo per così tanto tempo l'ho desiderato per sempre
"Sette"
"otto"
"nove"
Ora posso sentire il bruciore che mi riporta alla realtà mentre lui attacca le mie cosce comincio a sentire il bruciore di ogni striscia di materiale. Mordermi la pelle
"dieci"
"undici"
"dodici"
Più posso prendere di più per lui So che posso come posso non lui mi dà tutto è il mio lavoro prenderlo. So che ne ho bisogno.
"tredici"
"quattordici"
"quindici"
Lo sento camminare verso di me dopo e il mio respiro si ferma attraverso di me lì è dietro di me lo sento contro di me la ruvidità dei suoi jeans che premono sul mio culo in fiamme. La sua mano si avvolge intorno al mio corpo tirandomi più vicino Tengo le mani sul muro senza osare muovermi mentre la sua mano scivola più in basso sfiorandomi la fica bagnata porta le sue dita sulla mia bocca facendole scorrere sulle mie labbra. Apro la bocca per lui prendendo le sue dita nella mia bocca lasciandole scivolare dentro inizio a succhiarlo pulendolo dalla mia umidità
"mmm, questa è la mia brava ragazza" mi sussurra all'orecchio.
"Grazie Maestro" dico la mia voce che suona tremante mentre cerco di riprendere il controllo di me stesso è così difficile con lui lì che preme su di me come è ora. Sento qualcos'altro sulla mia fica ora guardo in basso e vedo il manico della frusta premere tra le mie labbra e dentro di me sussulto mentre lo guardo scivolare dentro la mia sento il calore nella pelle. Lo pompa dentro e fuori di me lentamente, mi sento gocciolare sempre di più sul manico. Ho emesso un gemito mio malgrado.
"mmm sai cosa mi fai ragazza?"
"No Master" sì amore mio.
"Ti mostrerò"

mi fa girare così velocemente che riesco a malapena a pensare, poi mi spinge forte in ginocchio e sono di nuovo a casa. Lo tira fuori e io sussulto allo stesso modo in cui lo vedo sempre, non importa quanto tempo sia passato, non perde tempo non appena la mia bocca è aperta, infila il suo cazzo prima ancora che io abbia il tempo di pensarci conati di vomito su di esso. Leccando e succhiando lo guardo e sento la sua mano sul mio viso Guardo di nuovo in basso inizia a prendermi più in profondità i miei occhi iniziano a lacrimare mentre mi muovo con lui cercando di tenere il passo.
"mmm questa è la mia piccola troia"
Mi lamento, non posso farne a meno, ma questo lo fa solo scopare la mia bocca più forte nel profondo dei miei pensieri. Quindi io
lo sento tirarsi indietro e spingermi via Lo vedo sorridere prendendo il suo cazzo strofinandomi lo sputo sulla faccia. Guardo velocemente in basso anche se so che deve avermi beccato mentre stavo sbirciando, questa volta non mi schiaffeggia anche se so che non dovrei guardare.
"Piegare ragazza"
"sì maestro"
Mi metto in ginocchio per lui e poi sento il suo piede sulla mia schiena che mi spinge verso il basso. Mi sdraio a pancia in giù respirando lentamente mentre lui si accovaccia accanto a me le sue mani mi afferrano le braccia velocemente allacciandole insieme gemo i miei occhi si chiudono per il piacere di essere legato di nuovo sento qualcosa di freddo e umido sul mio culo emetto un sospiro di piacere mentre inizia a lubrificarmi il culo.
"mm sei una brava troia"
Sento un dito scivolare dentro il mio culo mentre gemo contorcendomi un po' nei legami il mio corpo è ancora totalmente indifeso mentre mi scopa il puro piacere correre mi ha lanciato per quella che sembra la milionesima volta oggi, ma perché non mi prende il mio corpo sta urlando fuori.
"per favore" sussurro e suono molto più pietoso di quanto avrei voluto.
"Per favore, quale ragazza?"
"Per favore, prendimi maestro"
le sue mani corrono sulle mie gambe fino alle mie cosce separandole facendomi allargare il più lontano possibile, sento la testa del suo cazzo che corre su e giù per la mia fessura.
"Sei così bagnata mia piccola troia"
“Sì Maestro solo per te”
Lo sento scivolare dentro di me così lentamente che quasi fa male, ma è così bello così bene che lo sento così lentamente scoparmi sapendo che si sta trattenendo. Due delle sue dita scivolano nel mio culo facendomi gemere e tutto il mio corpo si stringe, eccolo sussultare sapendo che la mia fica deve tirargli il cazzo ora. Lo sento scopare il mio più forte e più a fondo da dietro, colpendomi più profondamente dentro ogni volta.

Questo è dove appartengo sotto di lui il mio corpo indifeso per lui per il suo tocco legato e scopato mostrando il mio amore nell'unico modo in cui so davvero servire, essendo lì per lui ogni giorno quando vuole per quello che vuole; e lui che mi mostra quanto mi ama mostrandomi il mio posto più e più volte. Questo è il mio posto.

Storie simili

Il club capannone (parte 4)

Prima di tutto, scuse enormi per il ritardo nella produzione della parte 4. Crisi inaspettata con influenza familiare dappertutto. Tutti meglio ora, così posso rispondere all'ultima serie di feedback..... Trainers nel Regno Unito si riferisce a calzature sportive.....Nike, Adidas, Puma ecc. Non credo che ci siano altre domande, così via con la parte 4. Questo coinvolge Finn, che vedo ancora di tanto in tanto. In effetti, ha riparato il mio PC l'anno scorso. Progetta siti web e altre cose tecniche che mi lasciano sconcertato. Non ha idea che sto scrivendo questo, e ovviamente ho cambiato il suo nome (in qualcosa di...

2.2K I più visti

Likes 0

Pookies prima volta con papà

Ciao la storia che stai per leggere è una storia vera su di me e mio papà che amo con tutto il cuore. questa è la mia prima storia quindi i commenti sono ben accetti. Era una settimana prima del mio 21esimo compleanno e papà mi ha detto che aveva in programma qualcosa di speciale per me (adoro quando papà lo fa). Ma prima lascia che ti parli di me e di mio padre, mia madre è nera e mio padre è bianco, quindi questo mi rende birazziale. Sono 5'9 con capelli neri corti un po 'come Keyshia Cole con occhi...

1.3K I più visti

Likes 1

The Switch (modificato e ripubblicato)

INTRODUZIONE: Mi scuso per tutti gli errori. In realtà non avevo intenzione di pubblicarlo quando l'ho fatto. Stavo ancora modificando quando l'ho postato per sbaglio. Ho avuto alcune difficoltà con il computer. Ringrazio quasi tutti per i loro commenti (l'eccezione sono le persone che usano le storie per pubblicare commenti in cerca di ragazze? Davvero! Funziona anche così??) Ho quasi finito con il capitolo 2 (che ha dei bei colpi di scena che spero tu mi piacerà) ma mi sono fermato a ripulire un po' il capitolo 1 e a ripubblicarlo. Spero che questo sia più facile da leggere. Grazie ancora...

1.4K I più visti

Likes 0

Io e i miei fratelli Capitolo IX

IX. Spettacoli di sesso Non appena tornai in cucina, arrivarono Marty e Donny, poco dopo che Louise e Bobby si presentarono. Quasi subito stavamo mangiando e ridendo perché sembrava che tutti avessimo qualcosa di stupido da dire. Louise ha detto qualcosa su Bobby che si è aggrovigliato nel lenzuolo e le è sembrato così divertente che riusciva a malapena a spiegarlo. Marty disse: Mi sarebbe piaciuto averlo visto? Da lì siamo entrati in una discussione sulla visione del porno. Quello che voglio vedere, disse Louise, è un vero spettacolo di sesso, non uno di quegli spettacoli porno. Louise, guardi molto porno?...

1.2K I più visti

Likes 0

DOMENICA SEXY>

“È davvero alto nove pollici e spesso? Pensi che gli piacerebbe un pompino da una donna sulla cinquantina? Ero molto bravo a farlo nel fiore degli anni, anche se non ho mai avuto un uomo con un'erezione di nove pollici. Ti piacerebbe vedermi soffiare la sua erezione di nove pollici, ha chiesto percependo il mio interesse. Glielo chiederò e ti risponderò, le ho detto eccitato al pensiero di guardare una donna di dieci anni più grande, ancora sessualmente attraente, portare all'orgasmo la spessa erezione di nove pollici del mio uomo mentre guardavo. Più tardi, lo stesso giorno, Sarah si è emozionata...

1.3K I più visti

Likes 0

Notte silenziosa...

Nicole era sdraiata sul letto quando suo marito, Rick, è tornato a casa dal lavoro venerdì sera. L'unica cosa che indossava era un reggiseno nero, perizoma nero e calze a rete abbinate. Quando entrò in camera da letto, la vide sdraiata lì profondamente addormentata. Mentre stava lì e guardava quanto fosse bella, iniziò ad eccitarsi. Si spogliò e salì sul letto accanto a lei. Il suo movimento nel letto la fece semplicemente allontanare da lui. Si sentiva in colpa per aver impiegato così tanto tempo in ufficio, ma c'era un incontro importante a cui doveva partecipare. Cominciò a farle scorrere le...

1K I più visti

Likes 0

Lana vuole condividere

PRIMA PARTE: Signore, è una specie di scherzo malato? Oh merda. Jake si era svegliato e si era ritrovato legato a braccia aperte sul letto nella sua stanza del dormitorio. Erano le vacanze di primavera, il suo compagno di stanza non c'era più, il campus era vuoto... il che poteva essere una cosa molto positiva o molto CATTIVA. Si leccò le labbra mentre la sua ragazza Lana e la migliore amica della sua ragazza, Jessica, incombevano su di lui. Perché sono nudo? Lana? Alzò lo sguardo sulla sua ragazza. Era bellissima, una mora alta e dalla pelle pallida con seni di...

669 I più visti

Likes 0

Realizzare la sua fantasia

L'ho osservata dalla finestra. Era appena arrivata a casa e stava scendendo dalla macchina. Percorse il vialetto e in pochi secondi sarebbe stata davanti alla porta. Pochi secondi dopo era in casa. Conoscevo la sua routine: uscire di casa alle 6, tornare a casa alle 17,30, doccia, cena, tv, letto. Immancabilmente, ogni notte. Non aveva un marito, né un fidanzato, né animali domestici, questa signora era chiusa in se stessa... il che era perfetto per me. Vedi, avevo dei progetti per lei. Ho sentito la porta d'ingresso chiudersi dalla sua camera da letto al piano di sopra. Mi diressi dolcemente verso...

629 I più visti

Likes 0

Mia figlia Miriam cap06

Capitolo 6 Jen era più che pronta a mettere in atto il piano di Dave. La volta successiva che i suoi genitori Barry e Cathy uscirono e la lasciarono sola, lei si precipitò dritta verso la scatola nascosta dei film sporchi. Ha scelto il film tra ragazze e ha iniziato a guardarlo. La settimana scorsa, quando l'ha visto per la prima volta, non era molto interessata a guardarlo. Ora non vedeva l'ora di vedere l'azione. Stava per organizzare uno spettacolo per i suoi genitori che li avrebbe fatti eccitare moltissimo. Mentre guardava quel film, l'azione la stava davvero facendo eccitare. Stava...

560 I più visti

Likes 0

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

399 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.