Impegnando Alpha Kappa Betta Sorority

723Report
Impegnando Alpha Kappa Betta Sorority

Finalmente ho finito di trasferirmi nella mia stanza del dormitorio! Sono così entusiasta di ricominciare finalmente da capo e di lasciarmi alle spalle il liceo e tutte le persone che mi hanno maltrattato. Il mio migliore amico Casey è uno dei miei coinquilini, siamo stati accoppiati con altre due persone a caso. Spero che non siano cretini.

Comunque, io e Casey siamo migliori amici da quando ho memoria. Ha già finito di fare le valigie e stiamo per andare a esplorare l'università una volta uscito dalla doccia. Sono così eccitato, non vedo l'ora!

Lo sento finalmente finire in bagno e ne esce nient'altro che un asciugamano, mettendo in mostra la sua figura snella e abbronzata. I suoi capelli biondi bagnati si aggrappano al suo bel viso. I suoi luminosi occhi azzurri brillano vibranti, proprio come i miei. Si avvicina ai nostri letti a castello che condivideremo e mi dà un'occhiata. "Ti dispiace?"

“Oh giusto, scusa,” mormoro voltandomi. Non sono gay, lo giuro... Okay forse solo un po' bisessuale, ma io e Casey siamo sempre stati dal lato più femminile. Non per scelta, è così che si sono sviluppati i nostri corpi. Siamo entrambi più bassi della media, magri e qualcuno potrebbe dire che abbiamo i mozziconi di bolla. Almeno questo è quello che ci è stato detto. Mi considero un maschio, ma molte persone mi hanno confuso per una ragazza. È irritante, ma sono riuscito ad affrontarlo. Lancio una rapida occhiata a Casey mentre lascia cadere l'asciugamano. Sì, culo a bolla definito. Le sue guance lisce e abbronzate brillano mentre gocce d'acqua scivolano giù dal suo culo fino alle sue splendide gambe. Dio, vorrei essere abbronzato come lui. Anche se la mia pelle è liscia come la seta, sono abbastanza pallida. In effetti, alcune persone pensano che esco solo di notte come se fossi una specie di vampiro.

Si accorge che lo sto fissando. "Davvero, Ash?"

"Scusa Case, sono solo geloso... sei così abbronzato!" Lo ammetto.

"Ah, questo è solo il colore della mia pelle", mi dice mentre indossa un paio di boxer che coprono quel suo bel sedere. Distolgo lo sguardo mentre finisce di mettersi i vestiti. Vado in bagno per rinfrescarmi. Raddrizzo un po' i miei capelli setosi rosso fuoco. I miei occhi azzurri d'acciaio e grigiastri brillano mentre la mia pelle liscia come la porcellana ha un debole bagliore. Ho su un paio di pantaloncini di jeans che abbracciano il mio sedere sodo. Casey e io condividiamo un po' il culo, noto mentre lo guardo allo specchio. Non c'è da stupirsi che tutti ci scambino per un paio di ragazze. Alla fine esce con un paio di pantaloncini color cachi e una maglietta con le lettere della scuola.

"Sei pronto per dare un'occhiata al campus?" Chiedo.

"Sì... immagino di sì, speriamo di poter vedere se ci saranno feste stasera. Forse avere fortuna con alcune ragazze per una volta?" Non posso fare a meno di ridere, non siamo mai stati fortunati nel reparto femminile. Al liceo, era come se fossimo semplicemente invisibili alle ragazze.

Usciamo per esplorare la scena. È una splendida giornata fuori, un tipico clima californiano. Un sacco di altri studenti fuori, un sacco di ragazze. E, naturalmente, indossano tutti pantaloncini corti e pantaloni da yoga. Camminiamo lungo il marciapiede, passando un edificio noto come il Centro Multiculturale. L'ingresso ha pilastri giganti che escono ed è largo cinque pilastri. Passiamo alcuni altri edifici, uno è l'enorme Biblioteca, alta sei piani.

Sono stato sorpreso a fissare la biblioteca che non mi ero nemmeno accorto che c'era una ragazza di fronte a me e l'ho incontrata. Lei sussultò a malapena, ma io quasi caddi, inciampando su di lei, ma lei mi afferrò appena in tempo. "Guarda dove vai... Oh ciao." Appena mi ha visto, il suo viso si è illuminato. "Sei proprio la persona che stiamo cercando."

Potrebbe essere stata una delle ragazze più belle che abbia mai visto in tutta la mia vita. Capelli castano scuro che le scendevano sotto le spalle. Occhi verde brillante che sembrano ipnotizzarti. Indossava una canotta che aderiva ai suoi addominali visibilmente duri insieme a un paio di tagli corti che rivelavano un lungo paio di gambe toniche. Penso che il mio stomaco abbia appena fatto un salto mortale.

"Tienilo nei pantaloni, Cass." Si avvicinò una ragazza dai capelli corvini, con la pelle color caramello scuro. Indossava una maglietta bianca attillata che metteva in mostra anche i suoi addominali stretti. Insieme a un paio di eleganti pantaloni larghi e verde scuro. Ha guardato me e poi Casey ei suoi occhi si sono spalancati. "Ripensandoci, voi due dovreste assolutamente venire alla festa che faremo stasera", disse mentre si avvicinava a Casey, leccandosi le labbra.

"Stavo proprio per dirlo", afferma Cass, mentre guarda il mio corpo, con il mio braccio ancora nella sua presa piuttosto forte, che manda formicolii attraverso il mio corpo. “Siamo una sorellanza co-ed abbastanza nuova e stasera faremo una festa urgente. Dovreste davvero venire entrambi. Saresti perfetto per la nostra sorellanza.”

"Grazie! Ci piacerebbe venire! Dov'è esattamente la sorellanza?" Chiedo.

«È su Cordoba rd., il secondo isolato più in basso rispetto al campus. È proprio dall'altra parte della strada rispetto al Boardwalk", dice con un sorriso. “Era una confraternita, ma sono stati cacciati dal campus per qualche stupido motivo. Comunque, non vedo l'ora di vederti lì!”

"Sì, saresti il ​​fratello perfetto", dice l'amico di Cass a Casey, guardandolo possessivo. "Ci vediamo entrambi lì."

"Sicuramente", diciamo Case e io allo stesso tempo.

Mentre ci allontaniamo sento Cass dire alla sua amica che ha i capelli rossi e la sua amica le dice che vuole la bionda. Il mio stomaco fa una capriola mentre uno shock mi scende lungo la spina dorsale. Ci vogliono davvero? Non mi sono mai sentito così prima. Non sono mai stato davvero desiderato da una donna prima d'ora. Sembra così erotico.

Mangiamo in una delle caffetterie e continuiamo a girare per il campus fino al tardo pomeriggio. Torniamo finalmente ai dormitori. Mentre entriamo, i nostri altri due coinquilini stanno disfacendo le valigie. Entrambi sono completamente strappati, ovviamente, sono atleti. Ci individuano immediatamente quando entriamo. "Oh fantastico, abbiamo un paio di nerd come coinquilini", dice quello più grande.

"Oh fantastico, un paio di atleti per i coinquilini", borbotto.

Entrambi mi guardano come se fossi pazzo. "Lo zenzero ha uno spaccone", dice quello più grande.

"Sembra che questo sarà un lungo semestre, a proposito, io sono Ash", dico loro.

"Ah, deve essere l'abbreviazione di Ashley, sembra che abbiamo una ragazza come coinquilina", dice quella più grande. "Anche se quella bionda sembra altrettanto femminile."

"Ehi! ho un nome! Sono Casey", dice.

"Rilassiamoci un po' prima che le cose trabocchino", dice quello più piccolo, cosa che mi sorprende. Normalmente gli atleti non sono così ragionevoli. "Io sono Logan e questo è Devin."

Devo ammettere che Logan è un po' carino. Ha i capelli nerissimi e la pelle color caramello scuro ed è molto muscoloso, ma è il suo sedere che attira la mia attenzione. Ha un culo grosso che allunga i pantaloncini da ginnastica. Le sue gambe sono muscolose e sembra che sia naturalmente glabro. Non è così alto, siamo più o meno della stessa taglia. Il che non dice molto dall'ultima volta che ho controllato, sono solo 5 piedi e 5 pollici. Le ragazze che abbiamo incontrato prima erano entrambe più alte di me e Casey.

"Beh, è ​​un piacere conoscervi ragazzi", dico.

"Beh, abbiamo appena finito di disfare le valigie e ora daremo un'occhiata al campus e proveremo a trovare qualche festa stasera", dice Logan.

"Siamo appena stati invitati a una festa di una sorellanza sulla strada di Cordoba", dico.

"Nessun cazzo di modo in cui voi due siete stati invitati a una sorellanza, dovete essere un gruppo di ragazze grasse", dice Devin.

"Chill Devon", dice Logan. “Verificheremo più tardi. Andiamo Dev e controlliamo le cose."

"Amico, che cazzo hai?" chiede Devin mentre escono. "Ti stai comportando in modo strano."

"Perché devi sempre essere uno stronzo tutto il tempo", sento dire Logan mentre si fanno strada lungo il corridoio e scompaiono dalla vista.

"Beh, questo fa schifo", dice Casey. "Abbiamo un paio di coglioni per i coinquilini..."

«Logan non sembra così male» dico. Non sembra affatto male.

"A che ora dovremmo andare a quella festa?" chiede Casey.

"Non vogliamo essere troppo presto", rispondo. “Forse tipo 9? È così elegantemente tardi?"

"Suppongo che suoni bene", dice. "Non posso credere che quella ragazza con i capelli neri abbia detto che mi vuole."

"Destra? È così strano essere davvero il destinatario dell'affetto di una ragazza”, ammetto. "Pensi davvero che vogliano essere le nostre amiche?"

"Lo spero! Forse finalmente faremo sesso!" dice Casey eccitato. Guardo l'orologio e sono quasi le 7.

"Dobbiamo prendere qualcosa da mangiare?" Chiedo.

"Sì, probabilmente dovremmo", concorda Case.

Torniamo in mensa e prendiamo qualcosa da mangiare. Casey ed io abbiamo entrambi il pacchetto completo quando si tratta di piani pasto, ma non voglio davvero rimpinzarmi prima di una festa. Quindi mangio leggero.

"So che non sono le 9, ma dovremmo andare alla festa?" chiede Casey.

"Sì, suppongo..." sospiro.

Ci dirigiamo verso la sorellanza. Quando arriviamo, la casa è enorme ed è piena! La gente, per lo più ragazze, è fuori sul prato a conversare. La musica ad alto volume sta suonando. Riconosco la canzone, è Back to Dust dei Blades, una delle mie band preferite. Non ho mai visto così tante belle donne in un posto. Ci sono alcuni altri maschi che sorprendentemente non sono il tipo di ragazzi che mi aspettavo a una festa come questa. Sono tutti nerd come noi. Stavo immaginando un gruppo di atleti a una festa come questa.

Mentre entriamo in casa, molte delle ragazze ci guardano come se fossimo mucche al macello. Mi sento come se fossimo appena entrati in una fossa dei leoni e siamo la gazzella. Guardo nervosamente Casey e sembra essere altrettanto ansioso.

Una ragazza forte e muscolosa con i capelli corti si avvicina a noi. “Guarda cosa abbiamo qui! Se state cercando un buon momento, siete venuti nel posto giusto". Si lecca le labbra come se fossimo il tipo di trattamento delizioso che stava aspettando.

"Ahhh... grazie... io... noi siamo... un..." balbetto cercando di trovare una via d'uscita da questa conversazione. Mi spaventa fino al midollo.

"Sta' indietro Tammy, questi due sono miei e di Alyson", dice una voce familiare dietro di me. Mi guardo indietro e vedo Cass bella come sempre con una sensuale minigonna scozzese e una camicetta bianca abbottonata allacciata che mostra la sua confezione da 8 pezzi. Ha delle calze autoreggenti bianche. Sembra una scolaretta sexy. "Aly guarda chi è venuto!" grida attraverso la stanza.

"Eccezionale!" Alyson urla di aver indossato un mini abito attillato, nero e rivelatore che mette in mostra le sue gambe magre color caramello. Prima che io e Casey sappiamo cosa sta succedendo, Cass e Alyson ci prendono. Cass mi prende da parte mentre Alyson prende Casey.

"Sono così felice che tu sia venuto", mi sussurra all'orecchio mentre mi trascina verso un barilotto, riempie una tazza e me la porge. "È ora di divertirsi un po'." Mi fa l'occhiolino mentre bevo un sorso. Quasi quasi lo sputo, è così amaro. Ride mentre mi guarda in faccia.

"Non hai mai bevuto prima?" lei chiede. Faccio cenno timidamente di no con la testa. "Dio mio! Abbiamo un primo timer. Hai una lunga notte, tesoro."

Tiene alzata la tazza. "Saluti!" dice mentre lo picchietta contro il mio e prende un lungo sorso. Provo a fare lo stesso, ma ne rovescio un po' su tutta la maglietta. "A proposito, come ti chiami, tesoro?"

“Ash,” mormoro mentre cerco di ripulirmi.

"Ahhh, sei troppo carino", ridacchia mentre mi prende la mano e ancora una volta mi ritrovo trascinata dietro di lei. “Alyson! Birra Pong! Facciamo scoppiare la ciliegia da festa di queste piccole vergini nel modo giusto.

Sia Casey che io veniamo trascinati fuori dove ci sono diversi tavoli allestiti con persone che giocano a tutti i tipi di giochi alcolici. Casey e io ci siamo presentati alla fine del tavolo mentre Alyson e Cass preparavano il beer pong. Dopo che tutto è pronto, vanno all'altra estremità del tavolo. Le tazze sono impilate in una piramide su ciascun lato, iniziando con quattro tazze alla fine del tavolo, poi tre, poi due e infine una tazza in cima alla piramide. Ogni tazza è riempita a metà di birra. Guardo Casey e anche lui mi lancia lo stesso sguardo confuso.

"Qualcuno di voi ha già giocato a birra pong?" chiede Alyson. Entrambi scuotiamo la testa di no. Alyson e Cass si scambiano un sorrisetto. “Va bene, l'obiettivo è tirare il pong nella coppa delle altre squadre. Ogni giocatore ha un turno per sparare. Se fai una tazza, l'altra squadra deve berla e quella tazza viene tolta dal gioco. Se un giocatore fa due tiri di fila, si sta scaldando. Se un giocatore effettua tre tiri di fila, è in fiamme e può tirare fino a quando non mancano. Se entrambi i giocatori ce la fanno nel loro turno, possono continuare a sparare finché non mancano. L'obiettivo è far bere tutte le tazze all'altra squadra. Se una squadra perde senza segnare, si chiama puzzola e deve spogliarsi nuda e fare un giro per casa".

"Oh, puoi anche farlo rimbalzare, che è due tazze, ma l'altra squadra può deviare un rimbalzo", aggiunge Cass. "Inoltre, se una palla rotola intorno al bordo, puoi farla esplodere".

"Capisci le regole?" chiede Cass. Annuiamo entrambi. Bene, ora per decidere quale squadra inizia per prima, un giocatore di ogni squadra guarda negli occhi l'altro giocatore e spara contemporaneamente finché un giocatore non ce la fa. Ora, visto che vado per primo, Ash, perché non vai contro di me."

Casey ed io ci guardiamo con quel nervosismo, cerchiamo di non metterci in imbarazzo, guarda. Alyson mi lancia una delle palle e io la armeggio, cadendo a terra. Mi chino goffamente per raccoglierlo. Noto che gli occhi di Cass sono fissi sul mio didietro. Alla fine, mi avvicino al tavolo e mi preparo a sparare. Guardo negli occhi di Cass mentre il suo sguardo mi coglie alla sprovvista. Il suo sguardo è così intimidatorio.

"Pronto?" lei chiede. Annuisco nervosamente. “Al tre, spara. 1… 2… 3!”

Tiriamo entrambi e la mia palla non colpisce nemmeno una tazza mentre Cass la affonda nella prima tazza. Vado a prendere la tazza e la bevo quando Cass mi interrompe. “Oh, tesoro. non hai bisogno di bere su quel colpo. Era solo per determinare quale squadra iniziasse per prima". Sia lei che Alyson ridacchiano.

Rimetto a posto la tazza in modo imbarazzante e gli lancio indietro la palla. Cass fa un altro tiro e atterra esattamente nella stessa tazza. "Ora bevi", sorride lei.

Prendo con esitazione la tazza e inizio a berla. Mi ci vogliono alcuni sorsi per farlo scendere. Alyson fa un tiro e affonda la palla nell'angolo posteriore e Casey butta giù la coppa.

"Dato che abbiamo realizzato entrambe le riprese, possiamo girare di nuovo", afferma Cass.

Gli lanciamo indietro le palle e Cass allinea il suo tiro. Un sorrisetto appare sul suo viso mentre affonda la sua palla in un'altra tazza. "Riscaldamento!" lei grida.

Prendo la palla e tiro giù la tazza. Poi anche Alyson fa il suo secondo colpo. "Anche il riscaldamento", sorride. Casey ingoia la tazza successiva e gli rilanciamo le palle. Ce l'hanno fatta in entrambe le coppe anteriori. Abbiamo solo 6 tazze rimaste e loro hanno ancora tutte le loro tazze.

Cass mi fissa negli occhi mentre fa il suo colpo e lo affonda nella tazza in mezzo alle tre tazze davanti. “Ah! Io sono in fiamme!" lei sorride. Abbasso la tazza e le restituisco la palla.

Lascia che Alyson tiri dopo e affonda anche la palla in una delle coppe anteriori. "Guarda quello! Anch'io vado a fuoco!"

Casey beve la sua tazza e le restituisce la palla. Con solo quattro tazze rimaste, io e Casey ci guardiamo nervosamente. Prima ancora di registrare cosa sta succedendo, Cass fa rimbalzare la palla nella tazza più vicina. "Ha due per uno!" lei sorride. "Bevete tutti e due!"

Casey e io prendiamo una tazza e mentre iniziamo a bere, Alyson fa rimbalzare la sua palla, ma io, per pura fortuna, la tiro via. “Ah spara! Volevo vincere..."

Cass va per il suo prossimo colpo dato che è ancora in fiamme. Mentre lo lancia in aria, atterra sul bordo di una delle tazze e inizia a rotolare dentro, ma Casey lo spegne appena in tempo. "Bello, Caso!" grido, dandogli il cinque. Ora è finalmente il nostro turno di sparare.

Ho lasciato andare Casey per primo. "Andiamo Case, se riusciamo a fare un solo scatto, non dobbiamo correre per casa nudi."

Si allinea e prende il suo tiro, atterra contro il cerchio e rimbalza.

La pressione aumenta mentre allineo il mio tiro. Pratico la mia forma e finalmente lancio la palla. Vola in aria e rimbalza sul bordo della tazza e inizia a rotolare dentro, ma proprio mentre provo sollievo, Cass lo soffia via. "Merda!"

Mi fa un sorriso sadico mentre dribbla la palla dal tavolo. "Hmm, c'è la tua unica possibilità di salvare la faccia."

Senza nemmeno guardare lo lancia e lo affonda nella tazza e Alyson fa subito il suo subito dopo. "Bevi e spogliati, puttane!" Cass sorride ampiamente.

Casey ed io ci scambiamo sguardi terrorizzati. Beviamo le ultime due tazze ed entrambi, esitanti, cominciamo a toglierci i vestiti. Ci spogliamo fino alla nostra biancheria intima. Indosso un paio di calzini bianchi e Casey ha un paio di slip attillati. "Togliti tutto!" Alyson ci comanda.

"Dobbiamo?" Chiedo. Non c'è modo che io possa farlo. È troppo umiliante.

"Sei stato skunked onesto, ora è il momento di pagare", dice Alyson.

“Giro nudo! Giro Nudo!” Cass e Alyson iniziano a urlare e tutti gli altri alla festa si uniscono mentre interrompono quello che stanno facendo e ci guardano.

In modo imbarazzante, entrambi lasciamo cadere a malincuore la biancheria intima e ora siamo completamente nudi. È la cosa più umiliante che entrambi abbiamo mai fatto. Beh, ci sono state diverse volte al liceo che potrebbero essere state ugualmente umilianti, ma questo è sicuramente il migliore. Essere completamente nudi di fronte ad alcune delle ragazze più belle che noi due abbiamo mai visto è molto al di là di tutto ciò che è successo al liceo.

“Dai ora, vai avanti. Fai un giro per casa", dice Alyson.

Guardo Casey come lui guarda me. "Prima lo facciamo, prima finiamo tutto", dice Casey e io annuisco. Iniziamo a correre verso il lato della casa, i nostri corpi nudi e magri completamente esposti al pubblico. I nostri piccoli uccellini oscillano da un lato all'altro mentre corriamo dietro l'angolo verso la parte anteriore della casa. Il cortile è ancora pieno di gente e ce ne sono ancora di più nelle altre case. Tutti scoppiano a ridere mentre ci guardano correre. La casa in sé è enorme e ci mette un'eternità per arrivare dall'altra parte.

Una ragazza mi schiaffeggia il culo mentre corro. Finalmente ci dirigiamo verso il retro della casa. Quando torniamo al tavolo del beer pong, cerchiamo entrambi freneticamente i nostri vestiti. "Cerchi questi?" chiede Cass mentre lei e Alyson alzano i nostri vestiti.

La paura scorre in me come l'acqua in un fiume impetuoso. "Per favore, possiamo riavere i nostri vestiti?" le chiedo.

"Perché non implori per loro?" Alyson sorride.

Casey ed io ci scambiamo un'occhiata. È per questo che ci hanno invitato alla loro festa, per umiliarci? Sapevo che era troppo bello per essere vero, che ragazze così belle non si sarebbero mai interessate a ragazzi come noi.

Cado in ginocchio e incrocio le mani come se stessi per pregare, Casey segue l'esempio. “Per favore, restituiscici i nostri vestiti. Farò qualsiasi cosa, per favore, restituiscici i nostri vestiti".

“Hmm, visto che hai pregato gentilmente. Ti restituiremo i vestiti, ma devi spalancare la bocca", sorride Cass.

Facciamo entrambi come dice lei. "Shinny ci porta il bong della birra."

Due ragazze in gonna blu ragazza della scuola di corsa con un bong di birra con due tubi. Alyson afferra il bong mentre Cass afferra i tubi. Infila i pollici nell'estremità mentre Alyson la riempie di birra. Cass poi ci spinge il tubo in bocca e una marea di birra si precipita giù. Cerco di ingoiare il più possibile, ma un po' mi gocciola in bocca.

Finalmente finiamo il beer bong, ormai mi sento abbastanza ubriaco. "Un'ultima cosa prima che tu possa riavere i tuoi vestiti", dice Cass.

"Che cos'è?" Chiedo.

"Solo qualche colpo è tutto", sorride Alyson. Ci portano in un bar sulla veranda sul retro della casa dove c'è una fila di spari.

"Se voi due riuscite a buttare giù quei colpi senza vomitare, potete riavere i vostri vestiti", dice Cass.

Casey ed io ci scambiamo un'occhiata. Non c'è modo. Mi sento già ubriaco e pieno della birra che abbiamo bevuto. Titubante prendiamo un colpo. Faccio un cenno a Casey e lo buttiamo giù. Non appena il liquido colpisce le mie labbra, brucia e ho questa voglia opprimente di lanciarlo, ma riesco a trattenerlo. Casey ha la mia stessa reazione.

All'improvviso il mondo inizia a girare mentre cado. È troppo, chiudo gli occhi...

---

Uhhhh. Mi sta battendo la testa. Mi fa male il culo e mi sembra di essere imbottito. Apro gli occhi e mi ritrovo sdraiato su quello che sembra essere un soffice letto rosa per cani nell'angolo della camera da letto di qualcuno. "Dove..." Ahhh, mi fa male la gola per qualche motivo. Mi allungo fino al culo e sento un piccolo lucchetto. In quel momento mi accorgo che sto indossando una strana imbracatura intorno alla vita e qualcosa si è infilato nel mio culo. È trattenuto dal lucchetto e dall'imbracatura. Che cazzo? Peggio ancora, il mio pene è intrappolato in una specie di guscio e ha anche un lucchetto. Ho questa roba pastosa appiccicosa e secca su tutta la faccia. Provo a pulirlo.

Mi guardo intorno nella camera da letto e vedo che il pavimento è di legno duro nero. La parete dietro di me è di colore rosa salmone e le altre pareti sono tutte bianche. C'è una scrivania all'estremità opposta del muro rosa con un tablet in cima. C'è un armadio accanto e una porta che deve uscire. C'è un letto con la testiera contro il muro rosa dall'altra parte della stanza. C'è uno stand accanto al letto con un bicchiere d'acqua, due pillole bianche e un biglietto. Prendo la nota e la leggo.

Mangia le pillole e ingoia l'acqua per sbarazzarti dei postumi di una sbornia.

Prendo le pillole e butto giù l'acqua. Finalmente vedo i miei vestiti sopra il letto con un pezzo di carta sopra.

Cenere,

Ecco i tuoi vestiti. Ho le chiavi dei lucchetti della castità. Se vuoi eliminarli, vieni a queste coordinate 34.452678, -119.676809 alle 20:00 di stasera.

Amare,

Cass

P.S. Sentiti libero di lasciarti andare.

Mi metto i vestiti e mi infilo il biglietto in tasca. Esco nel corridoio e inizio a cercare Casey. C'è una porta accanto alla stanza da cui sono uscito e la apro per vedere Casey nella stessa situazione. È sdraiato su una cuccia con un'imbracatura intorno alla vita sottile e abbronzata. Il suo piccolo cazzo è intrappolato all'interno di una custodia. Posso solo supporre che anche il suo culo sia imbottito. Il suo corpo snello è completamente nudo altrimenti. Non posso fare a meno di guardare il suo corpo mentre corro da lui e lo sveglio. È così bello.

"Casey, svegliati!" Lo scuoto mentre i suoi occhi iniziano ad aprirsi. La mia gola è ancora dolorante.

“Uhhh..” sospira mentre apre gli occhi. Anche lui ha della roba bianca e pastosa su tutta la faccia. "La mia testa... Ohh... Mi fa male la gola."

“Casey, devi alzarti. Dobbiamo andarcene da qui» dico mentre lo scuoto.

Alla fine si siede e la sua faccia si contrae per il dolore. "Ah, il mio culo!"

Comincia a dare di matto quando nota l'imbracatura e la gabbia. "Sbrigati, mettiti i vestiti e andiamocene."

Lo tiro in piedi e lo aiuto a mettersi i vestiti. Ci sono le stesse pillole sul comodino e gliele faccio prendere e bere l'acqua. Mentre usciamo velocemente di casa, alcuni altri ragazzi che sono un po' come noi escono dalle altre stanze con sguardi imbarazzati e sconcertati sui loro volti.

Torniamo al nostro dormitorio in silenzio. Una volta arrivati, né Logan né Devin sono lì. "Dobbiamo parlare di quello che è successo ieri sera?" Chiedo.

"Siamo stati ingannati e umiliati... Di cosa c'è da parlare?" lui rispose.

“Beh, per cominciare, gli aggeggi in cui ci hanno rinchiuso e, naturalmente, il biglietto che ci hanno lasciato. Se vogliamo eliminare queste cose, dobbiamo andare in questo luogo alle 20:00", spiego.

"Non è che abbiamo una scelta..." borbotta.

"Potremmo andare al consiglio scolastico", dico.

“E sopportare un'immensa umiliazione? E per quanto riguarda la rappresaglia?" lui chiede.

"Hai ragione... suppongo che potrebbe andare molto peggio..."

“Ammettiamolo… siamo fottuti! Dobbiamo solo fare quello che ci dicono di fare per ora", dice Casey mentre inizia a piangere.

Lo stringo in un abbraccio e le sue braccia si stringono intorno a me. "Io... volevo solo credere che gli piacevamo... volevo una ragazza così tanto!" singhiozza.

"Va tutto bene Case, passiamo questa sera... Forse alla fine andrà tutto bene, chissà..."

---

Passiamo il resto della mattinata a ripulirci e alla fine decidiamo di fare un lungo pisolino, tuttavia, con le cose infilate nel culo, è difficile dormire. Passiamo il resto della giornata a temere cosa accadrà stanotte. Cerco la posizione su google maps ed è un parco in mezzo al bosco.

Cosa potrebbero mai volere da noi là fuori? Casey ed io abbiamo alcune idee piuttosto orribili sulle possibilità che hanno in programma per noi là fuori.

Pensa che ci lasceranno là fuori nudi. Spero che non sia così.

Si stanno avvicinando alle 20:00, Casey e io decidiamo che dovremmo finalmente andare là fuori. Saliamo in macchina e lui ci accompagna al parco, che dista quasi 30 minuti.

Finalmente arriviamo e ci sono anche altri ragazzi che aspettano lì. Anche alcune ragazze. Tutti sembrano nervosi quanto noi. Ci avviciniamo al gruppo. "Qualcuno sa perché ci hanno fatto venire qui?" Chiedo.

"Chase pensa che ci uccideranno e berranno il nostro sangue!" Una delle poche ragazze dice trepidante. Ha lunghi capelli castani e pelle bianca pallida. Lei è bellissima.

“Sì, cazzo vero. Ovviamente, questo fa parte del processo di impegno per entrare nella sorellanza", dice un ragazzo con i capelli nerissimi. "Stanno solo cercando di spaventarci."

"Beh... sono le 8... Dove sono?" chiede un altro ragazzo. Il sole ora sta toccando l'orizzonte e il crepuscolo sta invadendo il cielo, conferendogli una tonalità rosso porpora.

All'improvviso una figura incappucciata appare nell'apertura del bosco. Ha su un mantello nero scuro con una maschera nera. Ci segnala di seguire. Ci guardiamo tutti. Il ragazzo con i capelli corvini si diresse audacemente verso la figura. Con esitazione lo seguimmo tutti. Seguiamo la figura ammantata nel profondo del bosco mentre l'oscurità invade la notte. Un brivido mi percorre la schiena, mi sembra di essere osservati.

Guardo Casey e lui sembra spaventato quanto me. La figura si ferma a metà del sentiero. Indica nel bosco, tutti noi proviamo a vedere cosa sta indicando. All'improvviso qualcosa viene dietro di me e mi tira un panno sulla testa... non riesco a vedere! Mi presero per la vita, mi sbatterono a terra e mi immobilizzarono le braccia dietro la schiena. Sento che mi legano i polsi. Ora mi stanno avvolgendo qualcosa di stretto intorno al collo.

Sento che il tessuto dei miei vestiti viene strappato via e subito dopo sono stato tirato in piedi, completamente nudo e sono stato tirato dalla cosa legata intorno al mio collo. Non può succedere!

Dobbiamo aver camminato per miglia prima che mi mettano in ginocchio. Sento un calore intenso contro la mia pelle. Alla fine, mi tolgono il panno dalla testa e un fuoco enorme quasi mi acceca. Prima ancora che io possa reagire, una specie di anello si è incastrato nella mia bocca, costringendolo ad aprirsi. Sento che me lo legano dietro la testa.

Finalmente ho la possibilità di guardarmi intorno e vedo anche tutti gli altri legati e nudi. Hanno anche un'imbracatura e una gabbia intorno ai loro cazzi. Le ragazze hanno un diverso tipo di imbracatura. La figura ammantata esce da dietro di me. “Siete tutti qui perché siete stati scelti per avere la possibilità di unirvi alla nostra Sorority Alpha Kappa Beta. Stanotte è la tua iniziazione a diventare un impegno", dice la figura ammantata con una voce femminile e familiare.

"Ogni giurato avrà un padrone e dovrà fare tutto ciò che il padrone gli comanda", continua la figura ammantata. "Ci saranno compiti che gli impegni devono svolgere per completare il processo di impegno e diventare membri".

"I giurati devono indossare sempre un collare insieme agli abiti forniti loro dal loro padrone". Ci faranno indossare sempre questi colletti, anche durante le lezioni? “La disobbedienza si tradurrà in una punizione e, se necessario, nella rimozione dal processo di pegno insieme a una completa e totale umiliazione. Non commettere errori, se fai qualsiasi mossa contro la sorellanza ti rovineremo.”

Ciascuna delle figure ammantate si mette di fronte a uno dei giurati. Quello che ha parlato viene verso di me. “Promesse! Incontra il tuo nuovo padrone…” dice mentre si toglie la maschera per scoprire il bel viso di Cass. Poi lascia cadere il mantello dal suo corpo nudo e rivela uno dei cazzi più grandi che abbia mai visto. Facilmente 11 o 12 pollici. Tre volte più grande del mio.

Prende una manciata dei miei capelli e avvicina lentamente il mio viso a quel suo mostro serpente. Non posso credere che stia succedendo. La testa del suo cazzo avanza lentamente oltre l'anello tenendomi la bocca aperta e scivola sulla mia lingua. Posso assaporare il sapore muschiato e salato del suo cazzo mentre gocciola precum sulla mia lingua. Non è così che immaginavo andasse il mio primo pompino. Non pensavo che sarei stato quello con un cazzo in bocca.

La guardo mentre lentamente si avvicina alla mia bocca. Lei mi guarda negli occhi con un'espressione possessiva di lussuria e desiderio. Una mano afferra una manciata dei miei capelli e l'altra mi accarezza dolcemente la guancia mentre lentamente inizia a ruotare i fianchi portando il suo cazzo dentro e fuori dalla mia bocca. Lo strofina avanti e indietro sulla mia lingua. Ogni tanto spinge la testa del suo cazzo contro l'ingresso della mia gola facendomi vomitare. La guardo e imploro pietà con gli occhi pieni d'acqua.

Per un secondo, ho pensato di vedere un accenno di lampo rosso attraverso i suoi occhi, ma prima che potessi guardare più a fondo lei mi spinge il suo cazzo in gola. Imbavaglio e gemo mentre il mio naso tocca una piccola ciocca di capelli accuratamente tagliati a forma di triangolo appena sopra il suo cazzo. Le sue palle battono contro il mio mento. non riesco a respirare! Sono completamente alla sua mercé. Alla fine, si tira fuori dalla mia gola, permettendomi di prendere un po' d'aria.

Ma non per molto... Mi rimette il cazzo in gola e questa volta inizia a scoparmi la faccia. Colpi veloci, lunghi e duri, sbattendo il suo cazzo dentro e fuori dalla mia gola. Riesco a sentire i gemiti sfuggire alle sue labbra mentre le lacrime scappano dai miei occhi. Sento il suo cazzo diventare rigido e improvvisamente inizia a pulsare. Un'esplosione di sperma mi spara in gola. Tira fuori la testa del suo cazzo nella mia bocca ed erutta mentre più sperma mi copre la lingua, riempiendola all'istante fino all'orlo. Parte della sua sborra schizza fuori dal ring e mi cola sul mento. Alla fine tira fuori il suo cazzo e mi spara un'ultima sborrata in faccia, marcandomi come sua.

Si china e mi bacia la fronte. "D'ora in poi sei tutto mio", mi sussurra all'orecchio.

Mi guardo intorno per vedere tutti gli altri subire lo stesso destino. Casey ha ancora il cazzo di Aly in gola mentre lei gli chiude il naso con un sorriso sadico. Alla fine, vedo la sua testa inclinarsi all'indietro e posso solo supporre che gli abbia appena sparato un carico in gola. Si tira fuori anche e dipinge la sua faccia con il suo sperma bianco.

Cass spinge la mia testa indietro verso di lei e alzo lo sguardo nei suoi occhi. "Sarai una brava ragazza e farai esattamente come dico?" Faccio subito cenno di sì con la testa. "Questa è la mia ragazza."

Aspetta... Si è appena riferita a me come a una ragazza? Prima ancora che io possa pensarci, afferra il guinzaglio attaccato al mio colletto e mi tira in piedi. Poi le sue mani si spostano dietro la mia testa e scioglie la fasciatura del bavaglio tenendomi la bocca aperta. Non appena si libera dalla mia bocca, cerco di regolare la mascella e alleviare il dolore. Asciuga lo sperma sul mio viso con le dita e me lo spinge in bocca. Senza pensarci le lecco. Con entrambe le sue mani che tengono il mio viso, poi mi attira in un bacio profondo e appassionato. Il mio cuore palpita nel petto. I’ve never been kissed like this before and my knees grow weak because of it. Her thumbs softly stroke my cheeks as her tongue does indescribable things to the inside of my mouth.

She finally pulls back and looks into my eyes. “Don’t worry my pet, I’m going to take good care of you. Prometto." Her hand falls down to my ass and gives it a good squeeze, sending jolts of lightning through my core.

She then pulls me behind her as she leads me over to a bush. She has me wait there whiles she puts on her clothes.

“What about me?” I impulsively ask. “Can please have some clothes?”

She looks back at me with a devilish smile as she finishes putting on her clothes.

“Don’t worry, I have some clothes for you back at the parking lot,” she says as she grabs my leash and yanks me behind her. I notice some of the other members putting on their clothes and dragging the pledges, following us out. Alyson and Casey are right behind us.

We continue down the path until we reach the lot we arrived at. Now there are several large vans parked with other some other girls there. Cass walks up to one of them. “Make sure you all put out the fire and get the keys from the pledges. Clean up their rags as well. They might have some of their possessions in them. Then move their cars back to the house.”

“Yes, Mistress,” she says as the girls carry out her orders.

“And bring out the clothes for the pledges,” Cass orders.

“Right away, Mistress.” The girl rushes over to the van and opens the side door. There are three boxes inside. Cass, unbinds my hands and walks over to the van and opens the boxes up, dragging me behind her. She then pulls out a red skirt, a button up blouse, a pair of white panties and a matching bra along with white stockings.

“Put these on,” she says as she hands them to me.

I look down at the girl’s clothing and then back up at her. “You want me to wear these?” chiedo scioccata.

“Isn’t that what I just said,” she says with annoyance. “For how cute you are, you sure aren’t the sharpest tool in the shed.”

“I can’t wear those, they’re for girls!” I say defiantly.

“And that’s what you are from now on, my little girly slut,” she says with a demonic smile. “Either wear these clothes or nothing at all, the choice is yours.”

I consider the options and decide I better do as she says. I hesitantly grab the clothes from her.

“What about the harness and the thing on my dick? You said if we came here you’ll take them off?” Chiedo.

“Trust me, you’re going to want to keep the butt plug in that ass until we get back to the house, it’ll keep that ass stretched so it won’t hurt as bad when I stick my dick up it,” she smiles widely. Suddenly my knees grow weak at the thought of her shoving that massive dick up my ass. There’s no way it’ll fit. I can’t believe this is happening. “As far as the chastity cage around the pathetic thing you call a dick, I might take that off before I rail your ass if you’re a good girl. Now get those clothes on.”

I obey her and put on the bra. It fits tightly against my chest. I then try to put on the soft white panties. I almost fall over as the plug shifts when I lift my leg, but she grabs me just in time. “Huhhh, let me do this…” she sighs, grabbing the panties from me.

She then bends down and lifts my leg up. I grab her shoulder for support as she slips the panties on and lifts up my other leg to do the same. She pulls them up over my ass and they fit snuggly. She then lifts me up and sits me down on the van. She grabs my foot and grabs the stockings from. She gets the foot all the way in one of the stockings and brings it up to my knee. Her fingers trace up my skin, sending shivers through me. She then does the same to the other leg. She pulls me out of the van and pulls the stockings halfway up my thighs. I look up into her eyes and for a split second, I see a hint of compassion as looks down at me.

She grabs the skirt from me and bends down. I lift my leg up as I grab her should once more and allow her to slip it on and I do the same for the for the other leg. She pulls it up to my waist and zips up the back. I’ve never felt so vulnerable. She grabs the blouse and I hold out my arm as she slips it on and then she slips it on the other arm. She starts to button it up, only leaving a few at the top unbuttoned. Finally, she tucks the blouse into my skirt. I’ve never felt so intimate with someone as I did with Cass as she dressed me up.

“There, now don’t you look adorable,” she says as she looks over my body. It’s humiliating being dressed up as a girl. I also feel something else as Cass brushes her hand up against my cheek. She pulls me in for another kiss, slipping her tongue in between my lips. Finally, she breaks off. “Don’t think I’m going to dress you up every time.”

She breaks away and looks over at the group. “Let’s head back to the house, everyone pile into the vans,” she commands. She grabs my leash and pulls me behind her as she gets into the van. She takes a seat on against the window and pulls me into her lap. Her hand runs under my skirt and grabs my ass cheek.

Alyson sits down next to us and pulls Casey on her lap. Casey looks absolutely gorgeous dressed up in girls clothing. He literally looks like a natural girl with short blonde hair. Our eyes connect and I see the embarrassment in his expression. Cass continues to play with my ass. “That went better than I planned,” she says to Alyson.

"Sì! I couldn’t agree more!” Alyson says as her hands travel up Casey’s skirt. A girl gets in the driver’s seat of the van and starts it up. As soon as everyone is situated we take off. “I can’t wait to pop my little girl’s cherry tonight.”

Casey’s eyes go wide at the implication. “I know, Ashley’s ass was so tight, I could barely fit the butt plug inside of it,” Cass says as she gives my ass a good squeeze. “Hmmm, I just got an idea. It’s a long drive back, let’s make our pets make out with each other.”

“Oh my god! That’s a wonderful idea,” Alyson agrees.

Both Casey and I look at them and then at each other. “Come on, don’t be shy. Show your masters how much you want to please us,” Cass says.

I look at Casey as he meets my gaze. We’re both nervous as we lean towards each other. I close my eyes as our lips touch. His lips are so soft. I reach up and place my hand on the soft skin of his neck and he grabs my arm. Our tongues meet as our lips open up. I feel Cass’s dick twitch against my ass as Casey caresses my face. We continue to make out passionately for the next few minutes.

Before I know it, we’ve arrived back at the house. At this point, Casey and I are seriously getting into each other. Our tongues are intertwined in a dance as our hands explore each other’s body.

“Well, that was hot,” Cass says as we break apart from each other. Casey advert’s his eyes, as his cheeks turn a deep red. I do as well and I can feel an intense heat inside me. The door to the van slides open and we get out of the van. Cass immediately pulls my leash, dragging me behind her as she beelines into the house and up the stairs. I can hardly keep up with her, but I have no choice as the leash tugs at my collar, lugging me behind her. As we enter her room, she forces me onto the bed.

She pulls out a set of keys from a draw in her desk. Figures… It was there all along. She then grabs my feet and pulls me to her and flips up my skirt as I lie there on my back. “Since you’ve been such a good girl and I want you to enjoy this just as much as I will, I’ll free your tiny little pecker and allow you to cum while I fuck your ass.”

“Thank you!” quasi grido.

She pulls down the panties enough to reveal my caged penis. She then unlocks the padlock to the cage and opens it up, freeing my little dick. She then pulls out the catheter which hurts like hell and elicits a scream of agony from my lips. Before I have a chance to breathe, she grabs me a flips me onto my stomach and pulls my legs off the bed, bending me over the edge. She yanks the underwear down to my knees. I can feel her grasp the padlock and stick in the key to unlock it. She takes the harness off along with my panties. Finally, she pulls out the butt plug with a loud pop. I feel a void where the plug once was. “Oh my, your ass is still so tight,” she says giggling.

She gives my ass a soft spank and then grabs both buttcheeks with her hands and squeezes them. Then she spreads them apart and kneels down leaning in. I feel her tongue slide into my gaping asshole. Slowly she starts to lavish my rectum in spit. Licking deep inside my butt. She gives my ass one more spank before getting back on her feet. I look back at her as she starts to take off her clothes, she has one of the best asses I’ve ever laid eyes on. Her breasts are nice and supple and once more she releases that monster of a cock. She spits on her hand and rubs it all over her shaft. Then she presses it against my sphincter. Even with having the buttplug in my ass all day, it’s still not stretched opened wide enough to accommodate her python.

I grab hold of her sheets as I bite my lip. “It really hurts!” grido.

“Oh don’t worry babe, it’ll only hurt for just a little longer,” she says as she leans down, presses her breasts against my back and kisses my neck.

“Just relax and breathe,” she whispers in my ear. Finally, the head of her cock pops inside my asshole. She holds it there for a few minutes, allowing me to adjust. “There we go, now that I’m inside, it shouldn’t hurt as bad.”

She slowly starts to sink her cock inside of me, spreading my ass open far more than the butt plug ever did. I pant and groan, trying to breathe as her cock conquers my ass. “God you’re just so adorable, I can’t get enough of you,” she whispers and plants a kiss on my cheek.

I bit down on the sheets as her log reaches much deeper than the plug. “Just breathe, I promise it’ll feel much better.”

I took in a deep breath as she continued to sink her meat inside of me. “There, that a girl. I’m all the way inside. Non è stato così male, vero?"

I slowly let out the air inside my lungs as she fully held her dick balls deep inside my asshole. She ran her hand through my hair. She lightly kissed my neck as her other hand slide down my arm all the way to my hand, interlocking her fingers with mine. Slowly she started to pull her dick out a few inches and then gently pushes it back in as she continues to kiss me softly. “Don’t worry, babe, I’ll take it slow until it starts to feel good. Then I’ll fuck you like the slut you are.”

She gyrates her hips back and forth at a slow and steady pace. The pain slowly starts to subside. I can feel every inch of her cock inside me as she slides it in and out of my rear. Her dick keeps rubbing up against a really sensitive spot, sending ripples of pleasure up my spine. A moan escapes my lips and my knees started to buckle.

“Now you’re starting to like it, aren’t you Ashley?” She slowly pulls out her cock, leaving just the tip inside.

“Y… Yess… Oooooh…” She slams her cock all the way to the hilt inside me. Shockwaves of pleasure mixed with pain erupt inside of me.

“Do you want me to start fucking you like the dirty little whore you truly are?” She asks as she pulls back once more.

“Yyyesss! Fuck me!” She slaps my ass hard.

“Is that how you address your master?”

“I’mm Sooo SOrrry. Pleasssee Fuuck meee, Masterr!!!” Cass let nothing back and truly taught me the meaning of the word fuck. She began to slam her cock deep inside of me without any mercy or remorse.

“Take it my dirty little slut! You’re my bitch from now on! Capito?" Her cock continues to pummel my asshole. My little penis is painfully hard and I can feel I’m on the edge.

“Yes, Master! I’m your sluuuut! Fuuck mee! Pleeasse Fuuck meeee!” I scream as loud as I can as I reach my hand down to tug my tiny pecker.

“No, you don’t!” She yanks my hand away and pins both of my wrists above my head. “You can only cum from my dick inside your ass, you fucking whore!”

“Yeess Master! I’m sorrrry, sooo soorrry Maaster!” I moan as she pounds my boy cunt harder.

I can feel her cock get even harder as mine erupts, spurting up a lot of pent-up cum all over her sheets. My ass clenches down on her cock, sending her over the edge. “Fucking Aahhh Fuuuck! I’m going to drop a load deep inside your ass, you little cumdumpster.”

She slams her cock as deep as she can and explodes inside me. I can feel a hot liquid fill my bowels. She continues to spew her hot load, painting the inside of me with her sticky seed.

Finally, she collapses on top of me. “Holy fuck, that was one of the best fucks I’ve had in a long time. You really are a slut.” She gives my ass a good slap as she finally pulls out of me, leaving a sticky trail of cum rushing out of my ass. She pulls me down and rubs my face in my own cum. “Now clean up your mess, you dirty little slut.”

Without hesitation, I begin to lick the sticky, cum slick sheets. "Brava ragazza."

She takes off my shirt and mini-skirt. Then she pulls me up into her arms as she lays down on the bed. “Normally I’d make you sleep in your little dog bed over there in the corner, but tonight I’ll make an exception since I just took your virginity and you’ve been such a good girl,” she whispers in my ear as her hand comes up and caresses my cheek. She then pulls me in for an intimate kiss.

She breaks away and looks deep into my eyes. “Ash, I know this is a lot to handle, having your life flipped upside down, but I do really like you and I truly don’t want to hurt you. I’m sorry for all those humiliating things I forced you to do, but you have to understand… As queen of this sorority, I have to set the example for everyone else. If they see any weakness at all, then they won’t obey me.”

“Do you understand?” Her voice is so soft and soothing and the way she strokes my cheek puts me at ease.

“Yes Master,” I whisper. She gently plants a kiss on my forehead.

“When we’re alone like this, you don’t have to call me Master. But you better make sure to address me as such in public. Now get some rest.” Her hand holds my head close to her breast and I slip into her warm embrace as sleep overtakes me.

---

“Rrruuuhhhh,” I wake up to feeling a deep pressure in my ass. As if my butthole is being ripped open. I open my eyes to see the familiar room that belongs to Cass, my new master…

“Good morning my favorite little-redheaded buttslut,” Cass whispers in my ear. “Sorry for the lack of lube, I just couldn’t resist this perfect ass of yours… well, technically it belongs to me. You belong to me from now on.”

She kisses the nape of my neck as she wraps her arms around me. Her hands take a journey of discovery up and down my body as that battering ram she calls a cock tries to break into my back door. Tears begin to well up as the head of her cock pops in. “I promise, I’ll make it up to you later for the painal you’re going to endure this morning.”

She continues to press her cock deeper inside of me, reconquering my abused asshole. It hurts so bad. “Please Cass, can we please try some lube…” I squeal as her dick brutally reopens my little butthole up.

“Fine… It’s hard to say no to your cute little pleas.” She rips her dick out and I finally have some relief to my poor, throbbing asshole.

She leans over to her bedside table and opens the drawer pulling out a bottle of lube. I let out a gasp as a cold liquid seeps into my rear. She starts messaging my little starfish, eventually sticking her finger inside me. I hear another glob being squirted into her hand and I look back to watch her rub it on her dick as she sits there on the side of the bed. This woman has been my tormentor for over the last 24 hours and yet I feel something towards her I’ve never felt before. She’s humiliated me, forced me to suck her giant cock and stuffed that python up my ass and now she’s all I can think about. I have so many mixed feelings towards her. There’s no doubt she’s the most beautiful woman I’ve ever met, but possibly the cruelest as well. And yet I feel like, deep down, she truly cares.

I reach over and wrap my fingers around the base of her cock and she looks over at me with surprise. I bite my lip as I can feel myself blush. She stares deep into my eyes. She places her hand at the back of my head as I start to stroke her big meaty shaft. She pulls me in for an intimate kiss. Her tongue slips between my lips and she passionately discovers the inside of my mouth. She pulls me back by my hair. “I knew you were a slut.”

She pushes me back on my stomach and straddles my thighs. I can feel the head of her anaconda sink in between my plush ass cheeks. This time it pops right into my lubed up butthole. I still feel an immense amount of pressure, but it’s nowhere near as painful as before.

This time she doesn’t let me adjust. She sends her cock plummeting deep inside of me. I feel her balls slap against my own smaller set. Without a second hesitation, she starts to fuck me… Hard! “Oooooooohhh!” I cry out as she slams her dick in and out of me. Each thrust rubs up against that magical spot sending jolts of pleasure right through me. As she pulls out, my ass tries to suck it back in and she happily obliges by sinking it into the depths of me.

She grabs a handful of hair and pulls my head back as her other hand slides underneath me and grabs my neck. “Ohh who do you belong to?” she moans into my ear.

My cock is already hard and ready to erupt at any moment. It’s so hard to resist the urge to touch it, but I don’t want to give her any reason to put that cage back on. “Youu! Maaster!” I groan out as her dick pummels into me.

“That’s right, you’re all mine,” she gasps. “Fuck, I’m going to cum.”

She bites down hard on my neck as she explodes into me causing me to spew onto the sheets. I scream out in both pain and pleasure as blood starts to trickle down from her bite. My mind blows into a flash of memories as she unloads what feels like a gallon of cum inside of me.

Immediately she pulls out and releases my neck from her teeth. “You need to get out!”

"Che cosa?!" I ask as I look back at her in complete shock. She won’t even look at me.

“Get the fuck out, NOW!” she yells as she wipes up the blood from her mouth with her finger and examines it. “Get your clothes and leave, I’ll find you later.”

I hurry up and grab the girlish clothes she’s forced me to wear as I hold my neck to stop the bleeding. Cum drips from my asshole as I get up from her bed.

“I’m sorry Ash,” she says as I leave. I look back at her trying to figure out what I did wrong, but she still won’t look at me. I’m so embarrassed and confused.

“Did I do something wrong?” Chiedo.

“You need to leave the house immediately! NOW!” lei mi urla. Without a second hesitation, I walk out of her room as tears start to well up in my eyes. I barely manage to get my clothes on as blood stains my white shirt and cum still falls out of my ass, soaking up my panties. I can’t help but cry as I leave the house and make my way back to the dorm.

Check out my other stories to discover more of the Phoenix Fictional Universe. I would recommend starting with High School Reunion!

Storie simili

Un'avventura inaspettata con Robin e Olivia - Capitolo 6

Capitolo sei: La luce rossa La colazione era proprio quello di cui avevo bisogno. Toast, pancetta e uova. Tutto fatto con i giusti condimenti. La pancetta croccante e con un pizzico di zucchero di canna è deliziosa. È facile da rivestire e mettere in forno per un gusto ricco. Il toast è stato realizzato utilizzando un pane francese tagliato di sbieco. È stato tostato leggermente su entrambi i lati e poi il burro è stato spalmato su un lato e sciolto. Le uova devono essere cotte lentamente e soffici. E con un pizzico di formaggio aggiunge un bel sapore. Certo, potrei...

723 I più visti

Likes 0

Nato di nuovo parte 2

Alle tre abbiamo ricominciato e Marie ha portato fuori il brandy. Roy disse: Un barilotto di whisky e un buon drink sarebbero più adatti a questo pantano. Va bene, ragazzi, avete il vostro brandy, lasciatemi pensare, e mentre pensavo, mamma e Mary risero vedendo uscire il blocco stenotico e le palline di carta cadere sul pavimento come pioggia. Marie e Mary raccolsero le palle e si guardarono scuotendo la testa e dissero: Non può, non lo farebbe. Ho finito e sono tornato al tavolo Mary ha detto: Mio marito, non puoi, saremo famosi ma non in senso positivo. Ho detto: Sono...

574 I più visti

Likes 0

Wendy e Miss West iii

Il terzo di tre Wendy è stata condotta con gli occhi bendati dalla signorina West verso una porta sul retro dell'ufficio. La signorina West inserì una chiave e aprì la pesante porta di quercia di quello che dall'esterno sembrerebbe essere un magazzino vicino all'ufficio principale. Entrando, se Wendy avesse potuto vedere, avrebbe visto una piccola stanza, circa 6 piedi quadrati, dipinta di nero con anelli di metallo fissati a varie altezze lungo le pareti e in vari punti al soffitto. La stanza era illuminata con faretti orientati in tutte le direzioni. Wendy era in piedi al centro della stanza molto illuminata...

558 I più visti

Likes 1

Il club capannone (parte 4)

Prima di tutto, scuse enormi per il ritardo nella produzione della parte 4. Crisi inaspettata con influenza familiare dappertutto. Tutti meglio ora, così posso rispondere all'ultima serie di feedback..... Trainers nel Regno Unito si riferisce a calzature sportive.....Nike, Adidas, Puma ecc. Non credo che ci siano altre domande, così via con la parte 4. Questo coinvolge Finn, che vedo ancora di tanto in tanto. In effetti, ha riparato il mio PC l'anno scorso. Progetta siti web e altre cose tecniche che mi lasciano sconcertato. Non ha idea che sto scrivendo questo, e ovviamente ho cambiato il suo nome (in qualcosa di...

644 I più visti

Likes 0

Mia nipote Sally, abbiamo avuto giorni migliori

Mi sono svegliato la mattina dopo, una tazza di caffè sul comodino e il giornale ai piedi del letto. Strano. Ho pensato. Leesha si era già alzato e di solito la domenica ero il mattiniero. Erano appena passate le otto. Non troppo presto, ma nemmeno troppo tardi. Mi alzai, mi infilai l'accappatoio, mi misi il giornale sotto il braccio e scesi le scale sorseggiando il mio caffè. Buongiorno testa assonnata. disse Leesha con un'aria un po' imbarazzata per tutte le cose. Mi dispiace per ieri sera piccola. Si avvicinò a me e mi diede un bacio sulla guancia. “Non so se...

601 I più visti

Likes 0

Balla con una concubina, parte seconda

Sono passate due settimane dal mio incidente nelle caverne. Si pensava che Nancy fosse scomparsa dalla sua famiglia, ma non potevo dire loro la verità. Conoscete quella su lei che ha accettato un patto da qualche gingillo magico e poi ha ordinato ai suoi scagnozzi di violentarmi. È ancora stupro se mi sono divertito fino in fondo? Forse ero uno di quei tipi sottomessi? Chissà? Ad ogni modo, appena sono riuscito a guadagnare abbastanza forze per lasciare il motel, sono scappato. Stuart e la sua amica con il fisico perfetto hanno cercato di fermarmi, mi hanno detto che c'erano molte cose...

469 I più visti

Likes 0

Un sabato di piacere da cheerleader Ch. 08

La luce del sole si riversava dalle mie finestre e nella mia camera da letto mentre mi svegliavo in un tipico sabato mattina. Ho tolto la coperta dal mio corpo nudo e ho tolto i pantaloni blu di Becca dall'inguine mentre mi alzavo dal letto. Gli slip erano ancora ricoperti dal mio sperma della notte precedente. Gettai da parte le mutandine umide e mi avvicinai alla mia scrivania. Mi sono seduto sulla sedia, ho preso il mio laptop e ho acceso il computer. Ho aperto la mia e-mail e ho guardato la nuova posta che era arrivata. Avevo solo una nuova...

698 I più visti

Likes 0

Rigorosamente di testa

QUESTA E' FANTASIA QUESTO NON E' SUCCESSO DAVVERO. QUESTA E' LA MIA PRIMA STORIA!!! era una calda giornata estiva, stavo appena uscendo dal lavoro e vedo un vecchio amico. era in piedi vicino alla sua macchina. il suo nome è volontà. ora sarà molto facile per gli occhi. è alto circa 6 piedi 2, molto muscoloso, di carnagione scura e carino. ha un sorriso molto caloroso e dà abbracci incredibili. sono alto circa 5 piedi e 5, un po' spesse, tette di taglia 38f, pelle bianca e cremosa molto pallida e ho una personalità straordinaria. Corro da Will e gli do...

526 I più visti

Likes 0

Il mio progetto scolastico, MAMMA 2

Il mio progetto scolastico, MAMMA 2 Questa è la seconda parte di questa storia per capirla meglio ti consiglio di leggere la prima parte. I commenti sono i benvenuti. Sabato mattina Sherry si è svegliata alle 7:30. Si sentiva meravigliosa, ma poi si rese conto che aveva lo sperma secco su tutto il sedere. Mio Dio, ho fatto un sogno bagnato la scorsa notte e non mi sono ricordato che le è passato per la mente. La sua figa era dolorante e tesa, e il buco del culo le bruciava un po'. Rimase in piedi a guardare tutto lo sperma secco...

808 I più visti

Likes 0

LA VENDETTA È DOLCE???

Ehi, Peg, vieni qui e aiutami per un minuto, per favore, gridò suo marito John dall'interno del garage!?! Peg Burton si alzò dalle ginocchia mentre stava piantando alcune giovani piante di pomodoro nel suo giardino , e dopo essersi alzata e aver lasciato cadere i guanti a terra, ha camminato per una decina di piedi fino al garage in cerca di suo marito!!! John, chiese piano, dove sei, perché le luci sono spente, vieni avanti adesso, smettila di scherzare!!! Si voltò con cautela, guardando in ogni angolo e fessura del grande edificio a due stalli, ma proprio quando stava per sgattaiolare...

775 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.