La vendetta di Daniel, parte 2

1.4KReport
La vendetta di Daniel, parte 2

La vendetta di Daniel, parte 2


Karen era immobile mentre si riprendeva dall'orgasmo.
La voce che la prendeva in giro sulla vulnerabilità del suo corpo alla stimolazione e sul fatto che avrebbe avuto più orgasmi.
Che la disprezzava a non finire. Questo mostro!! Approfittando di lei in quel modo! Sapeva che era naturale che il suo corpo reagisse in quel modo al vibratore. Sapeva di essere stata violentata. Ma come può essere che questo demone possa desiderare che sia piacevole per lei.

"Vigliacco!" pensò tra sé.

Ancora una volta sentì dei movimenti alle sue spalle. Cosa potrebbe succedere dopo?

Daniel tornò al tavolo. Rise silenziosamente tra sé. Aveva fatto venire Karen in men che non si dica. Le aveva dato piacere, ora era il momento del dolore.

Raccolse l'imbracatura dal tavolo. Attaccato ad esso c'era un dildo spesso lungo 10 pollici e lattina di soda. Si allacciò l'imbracatura intorno alla vita e la strinse in modo che non scivolasse giù.

Si voltò per vedere Karen che lottava leggermente contro i suoi vincoli. Stava cercando di non attirare l'attenzione su di sé.

Questo lo ha fatto ridere a crepapelle. La sua risata metallica a causa del sintetizzatore, spaventò Karen perché sapeva di essere stata beccata.

"Ascoltami molto attentamente" iniziò Daniel "la prossima parte della nostra giornata sta iniziando. Per favore, sentiti libero di urlare quanto vuoi. Questo ti farà male. Ma non ti ucciderà"

Karen gridò singhiozzando "per favore non farmi del male. Farò tutto quello che vuoi."

Daniel pensò tra sé "Puoi restituirmi il mio cuore?"

"Sto per fare tutto quello che voglio", ha detto Daniel.

Karen si rese conto che aveva ragione. Di nuovo tentò, senza successo, di lottare contro i suoi attacchi. Non è servito a niente.

Mentre si divincolava, sentì la pressione del suo rapitore dietro di lei. E la durezza del dildo attaccato all'uomo. Daniel colpì la parte bassa della schiena di Karens con la lunghezza del dildo.

Ne sentì il peso e le dimensioni e rabbrividì. L'ha costretta a lottare violentemente contro le sue restrizioni.

Karen stava piangendo sul serio ora. Lei era spaventata. Sentì di nuovo il grosso cazzo di gomma colpirle il sedere. Una mano ora afferrò una manciata dei suoi lunghi e ricci capelli castani e le riportò la testa verso la testa dell'aggressore.

Daniel le sussurrò "Vaffanculo puttana" e le lasciò andare i capelli.
La testa di Karen cadde in avanti e si posò tra le sue braccia tese.

I singhiozzi uscivano dalla bocca.. "Per favore, ti prego! Non farlo."

La risposta di Daniels è stata di allargare le guance del culo e leccare il suo piccolo buco del culo.

Karen tremò mentre la lingua le sondava il buco del culo. La lingua disegna lentamente cerchi attorno al buco rosa. Daniel ha spinto la sua lingua nel suo culo ora bagnato. Era così stretto. Sapeva che questo avrebbe fatto male e fatto molto male.

Daniel ha ritirato la faccia e la lingua dal culo di Karens.

Karen sentì la punta del gigantesco dildo premere contro la piccola apertura del suo culo. Poteva sentire un liquido freddo e viscido gocciolare giù per la fessura del suo culo.

"Non farlo! Per favore, ti prego" gridò Karen. Lacrime che sgorgano dai suoi occhi nella benda.

La risposta del suo aggressore è stata più dolorosa di quanto avesse mai provato prima e questo includeva il parto di Angela.

Daniel ha afferrato i fianchi di Karens mentre spingeva la testa dei suoi dildo contro il suo buco del culo rosa. Le suppliche e le suppliche di Karens fecero infuriare Daniel. Non aveva ascoltato le sue suppliche molto tempo prima.

Karen lanciò un urlo da far gelare il sangue. Sentì il grosso intruso squarciarle il buco del culo raggrinzito velocemente e con forza. Il dolore fece scorrere più lacrime e più urla.

Daniel sorrise quando sentì Karen urlare. Abbassò lo sguardo mentre il cazzo era sepolto a circa 5 pollici nel suo culo. Tirò indietro i fianchi di Karen nel cazzo gigantesco per prenderne tutta la lunghezza.

Karen vedeva le stelle mentre sentiva il cazzo entrare più a fondo nel suo culo. Sapeva che stava urlando ma non riusciva a sentire se stessa. Il dolore era atroce. Sentì il cazzo ritirarsi lentamente dalle profondità del suo culo. Si sentì sollevata mentre la testa del cazzo veniva tirata indietro appena dentro l'apertura del suo buco del culo.

Senza preavviso, il dildo le è stato conficcato alla base nel culo. Karen sentì l'aria lasciare i suoi polmoni. Non poteva urlare.

Daniel ha iniziato a scopare Karen più forte che poteva. Colpi lunghi e profondi. Tutta la resistenza aveva abbandonato Karen. La sua testa era molle tra le sue braccia.

Daniel ha smesso di inculare Karens dopo un minuto o due. Aveva fatto il suo danno per il momento. Stava singhiozzando. Borbottando "no, per favore smettila. Fa male"

Daniel ha tirato fuori il grosso cazzo dal suo culo. Guardando in basso mentre tirava fuori gli ultimi centimetri, notò che il cazzo non aveva più il colore della pelle, ma un misto di marrone e rosso. La grande testa saltò fuori.

Daniel si avvicinò al tavolo e sganciò l'imbracatura. Lo lasciò cadere a terra.

Karen lo sentì cadere a terra nonostante i singhiozzi. Fu un forte tonfo che la fece uscire dalle vertigini. Il suo culo era ferito. Sentì l'aria colpire il suo buco aperto non appena il cazzo gigante fu tirato fuori. Sentì la melma uscire dal suo buco del culo ancora spalancato. Cercò di chiudere il buco con i muscoli dello sfintere ma le faceva troppo male.

"Farà freddo" sentì dire da quella dannata voce metallica.

Con ciò, sentì l'umidità di un asciugamano che le asciugava la parte inferiore del corpo.

Sentì l'asciugamano pulirle il culo e le gambe.

Daniel l'ha ripulita. Il suo culo era un disastro. Le aveva causato solo una frazione del dolore che lei gli aveva causato. Ma l'ha pulita.

Quando ebbe finito di pulire, guardò in basso. Era pulita e il suo buco del culo era solo leggermente aperto.

Daniel abbassò la testa e le baciò leggermente la guancia.

Karen non ha detto una parola ma il suo unico pensiero è stato........

"Che cazzo!"

Storie simili

Il club capannone (parte 4)

Prima di tutto, scuse enormi per il ritardo nella produzione della parte 4. Crisi inaspettata con influenza familiare dappertutto. Tutti meglio ora, così posso rispondere all'ultima serie di feedback..... Trainers nel Regno Unito si riferisce a calzature sportive.....Nike, Adidas, Puma ecc. Non credo che ci siano altre domande, così via con la parte 4. Questo coinvolge Finn, che vedo ancora di tanto in tanto. In effetti, ha riparato il mio PC l'anno scorso. Progetta siti web e altre cose tecniche che mi lasciano sconcertato. Non ha idea che sto scrivendo questo, e ovviamente ho cambiato il suo nome (in qualcosa di...

2.2K I più visti

Likes 0

Pookies prima volta con papà

Ciao la storia che stai per leggere è una storia vera su di me e mio papà che amo con tutto il cuore. questa è la mia prima storia quindi i commenti sono ben accetti. Era una settimana prima del mio 21esimo compleanno e papà mi ha detto che aveva in programma qualcosa di speciale per me (adoro quando papà lo fa). Ma prima lascia che ti parli di me e di mio padre, mia madre è nera e mio padre è bianco, quindi questo mi rende birazziale. Sono 5'9 con capelli neri corti un po 'come Keyshia Cole con occhi...

1.3K I più visti

Likes 1

The Switch (modificato e ripubblicato)

INTRODUZIONE: Mi scuso per tutti gli errori. In realtà non avevo intenzione di pubblicarlo quando l'ho fatto. Stavo ancora modificando quando l'ho postato per sbaglio. Ho avuto alcune difficoltà con il computer. Ringrazio quasi tutti per i loro commenti (l'eccezione sono le persone che usano le storie per pubblicare commenti in cerca di ragazze? Davvero! Funziona anche così??) Ho quasi finito con il capitolo 2 (che ha dei bei colpi di scena che spero tu mi piacerà) ma mi sono fermato a ripulire un po' il capitolo 1 e a ripubblicarlo. Spero che questo sia più facile da leggere. Grazie ancora...

1.4K I più visti

Likes 0

Io e i miei fratelli Capitolo IX

IX. Spettacoli di sesso Non appena tornai in cucina, arrivarono Marty e Donny, poco dopo che Louise e Bobby si presentarono. Quasi subito stavamo mangiando e ridendo perché sembrava che tutti avessimo qualcosa di stupido da dire. Louise ha detto qualcosa su Bobby che si è aggrovigliato nel lenzuolo e le è sembrato così divertente che riusciva a malapena a spiegarlo. Marty disse: Mi sarebbe piaciuto averlo visto? Da lì siamo entrati in una discussione sulla visione del porno. Quello che voglio vedere, disse Louise, è un vero spettacolo di sesso, non uno di quegli spettacoli porno. Louise, guardi molto porno?...

1.2K I più visti

Likes 0

DOMENICA SEXY>

“È davvero alto nove pollici e spesso? Pensi che gli piacerebbe un pompino da una donna sulla cinquantina? Ero molto bravo a farlo nel fiore degli anni, anche se non ho mai avuto un uomo con un'erezione di nove pollici. Ti piacerebbe vedermi soffiare la sua erezione di nove pollici, ha chiesto percependo il mio interesse. Glielo chiederò e ti risponderò, le ho detto eccitato al pensiero di guardare una donna di dieci anni più grande, ancora sessualmente attraente, portare all'orgasmo la spessa erezione di nove pollici del mio uomo mentre guardavo. Più tardi, lo stesso giorno, Sarah si è emozionata...

1.3K I più visti

Likes 0

Notte silenziosa...

Nicole era sdraiata sul letto quando suo marito, Rick, è tornato a casa dal lavoro venerdì sera. L'unica cosa che indossava era un reggiseno nero, perizoma nero e calze a rete abbinate. Quando entrò in camera da letto, la vide sdraiata lì profondamente addormentata. Mentre stava lì e guardava quanto fosse bella, iniziò ad eccitarsi. Si spogliò e salì sul letto accanto a lei. Il suo movimento nel letto la fece semplicemente allontanare da lui. Si sentiva in colpa per aver impiegato così tanto tempo in ufficio, ma c'era un incontro importante a cui doveva partecipare. Cominciò a farle scorrere le...

1K I più visti

Likes 0

Lana vuole condividere

PRIMA PARTE: Signore, è una specie di scherzo malato? Oh merda. Jake si era svegliato e si era ritrovato legato a braccia aperte sul letto nella sua stanza del dormitorio. Erano le vacanze di primavera, il suo compagno di stanza non c'era più, il campus era vuoto... il che poteva essere una cosa molto positiva o molto CATTIVA. Si leccò le labbra mentre la sua ragazza Lana e la migliore amica della sua ragazza, Jessica, incombevano su di lui. Perché sono nudo? Lana? Alzò lo sguardo sulla sua ragazza. Era bellissima, una mora alta e dalla pelle pallida con seni di...

669 I più visti

Likes 0

Realizzare la sua fantasia

L'ho osservata dalla finestra. Era appena arrivata a casa e stava scendendo dalla macchina. Percorse il vialetto e in pochi secondi sarebbe stata davanti alla porta. Pochi secondi dopo era in casa. Conoscevo la sua routine: uscire di casa alle 6, tornare a casa alle 17,30, doccia, cena, tv, letto. Immancabilmente, ogni notte. Non aveva un marito, né un fidanzato, né animali domestici, questa signora era chiusa in se stessa... il che era perfetto per me. Vedi, avevo dei progetti per lei. Ho sentito la porta d'ingresso chiudersi dalla sua camera da letto al piano di sopra. Mi diressi dolcemente verso...

629 I più visti

Likes 0

Mia figlia Miriam cap06

Capitolo 6 Jen era più che pronta a mettere in atto il piano di Dave. La volta successiva che i suoi genitori Barry e Cathy uscirono e la lasciarono sola, lei si precipitò dritta verso la scatola nascosta dei film sporchi. Ha scelto il film tra ragazze e ha iniziato a guardarlo. La settimana scorsa, quando l'ha visto per la prima volta, non era molto interessata a guardarlo. Ora non vedeva l'ora di vedere l'azione. Stava per organizzare uno spettacolo per i suoi genitori che li avrebbe fatti eccitare moltissimo. Mentre guardava quel film, l'azione la stava davvero facendo eccitare. Stava...

560 I più visti

Likes 0

Dominazione_(2)

I due guidarono in un silenzio a disagio finché Frank non offrì imbronciato: Non vedo perché continui a vedere questo ragazzo! Non ti rendi conto di quanto sia degradante per me? Mi dispiace, rispose Dana, ma sai che non c'è niente da fare e, a proposito, oggi Jack vuole che tu guardi. Che cosa!?! suo marito da quindici anni urlò indignato. “Certamente non lo farò!!!” Dipende da te, ovviamente, rispose lei in modo pacato, ma ha detto che se non ti fossi presentato sarebbe passato nel tuo ufficio e ti avrebbe picchiato a morte. Frank se ne accorse mentre parcheggiava l'auto...

399 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.